WiFi4EU | 100 mega per tutta l’Unione Europea

WiFi4EU, il progetto che garantirebbe connessioni a 100 mega in tutta l’Unione Europea

Con un fondo di 120 milioni di euro, ogni stato dell’Unione Europea riceverà un incentivo per l’acquisto di nuovi e più efficienti punti wireless. Se il progetto verrà approvato dalla Commissione, dal parlamento Europeo e dai singoli stati, il fondo sarà disponibile entro la fine dell’anno. L’approvazione del progetto porterà alla realizzazione della banda larga su tutto il territorio, tempi previsti: 4 anni.
WiFi4EU metterebbe le basi per un altro grande traguardo : consentire, entro il 2025, l’accesso alla banda larga a 100 mega a tutte le famiglie. A sostenere questo ambizioso obiettivo, oltre ad una rete Wi-Fi più capillare, dovrà intervenire anche lo sviluppo delle nuove reti mobile 5G, tutto questo porterebbe ad accessi veloci a internet anche a scuole, università, amministrazioni pubbliche e aeroporti.

WhatsApp | Non tutti sanno che…

WhatsApp è l’App di messaggistica più usata in assoluto ma non tutti sanno che…

Non tutti sanno che è  possibile scrivere in corsivo, in grassetto e addirittura barrato !! vediamo subito come fare

PER SCRIVERE IN CORSIVO: prima e dopo la frase mettere il simbolo _
esempio: _
come scrivere in corsivo su whatsapp_ si leggerà: come scrivere in corsivo su whatsapp

PER SCRIVERE IN GRASSETTOprima e dopo la frase mettere il simbolo *
esempio: *
come scrivere in grassetto su whatsapp* si leggerà: come scrivere in grassetto su whatsapp

PER SCRIVERE BARRATOprima e dopo la frase mettere il simbolo ~
esempio: ~
come scrivere in corsivo su whatsapp~ si leggerà come scrivere barrato su whatsapp


Non tutti sanno che…E’ POSSIBILE AVERE WHATSAPP SUL COMPUTER

ricevendo notifiche dei messaggi sul Desktop! Pensata per chi vuole chattare anche mentre è al pc, WhatsApp Web è semplice e immediata, entrando nel sito web.whatsapp.com verrà spiegato passo per passo come fare per chattare dal web come se fossimo al cellulare. E’  possibile inoltre ricevere notifiche sul desktop.

come-usare-whatsapp-web


Non tutti sanno che…E’ POSSIBILE SILENZIARE UN SOLO CONTATTO

Con WhatsApp è possibile silenziare un solo contatto, o un gruppo di cui si fa parte…Basterà aprire la scheda del contatto o del  gruppo e trovare l’opzione silenzioso.


Non tutti sanno che…E’ POSSIBILE CAMBIARE IL NUMERO DELL’ACCOUNT

Opzione utile se è stato cambiato il numero ma è stato mantenuto lo stesso smartphone, non ci sarà bisogno di  disinstallare e installare WhatsApp basterà andare in account > cambia numero


Non tutti sanno che…E’ POSSIBILE DISATTIVARE IL SALVATAGGIO AUTOMATICO DEI MEDIA

Le immagini e i video riempiono e intasano il nostro device. Ecco allora un’opzione presente in iOS e Android che potrà tornarci utile per disattivare il salvataggio automatico dei media.

Da iOs: andare in impostazioni > chat > disattivare l’opzione Salva media ricevuti
Da Android: 
andare in impostazioni > utilizzo dati > scegliere l’opzione desiderata


Non tutti sanno che…I MESSAGGI POSSONO ESSERE RECUPERATI TRAMITE BACKUP 

L’ultimo trucchetto che vi facciamo presente riguarda le chat: I messaggi WhatsApp possono essere recuperati tramite backup manuali e automatici.

Da iOs: andare in impostazioni > chat > backup delle chat > attivare quindi l’opzione backup automatico che avverrà su iCloud ed è possibile anche scegliere se includere nel backup i video.


Da Android: 
andare in impostazioni > chat > esegui backup delle conversazioni e sarà possibile scegliere se effettuare il backup sul dispositivo -compresa scheda SD– o su Google Drive.

 

Galaxy Note 7 | Le possibili cause delle “batterie esplosive”

Ad essere la causa delle esplosioni dei Galaxy Note 7 sembrerebbe proprio la batteria accompagnata da un design sbagliato e velocità di carica che supera la soglia di sicurezza

Inizialmente la colpa delle esplosioni sembrava tutta delle batterie prodotte da Samsung SDI, a dare però lo stesso problema erano anche quelle fornite da ATL, e così Samsung ha dovuto cessare la distribuzione e ritirare il modello Galaxy Note 7 dal mercato mondiale. A causare la combustione e l’esplosione della batteria sembrerebbe il contatto del catodo con l’anodo.

aggiornamento: click qui per leggere i risultati delle indagini sul Galaxy Note 7

Perchè avviene il contatto? Il contatto sarebbe dovuto principalmente al design sbagliato che caratterizza lo smartphone. La curvatura presente su entrambi i lati dello smartphone sembrerebbe sacrificare troppo spazio, gli strati isolanti che separano catodo e anodo risultano così troppo vicini, innescando così un corto circuito.
design-galaxy-7-note

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy Note 7 | BATTERIE ESPLOSIVE – RITIRO IMMEDIATO DAL MERCATO

Un altro fattore però sembra aver contribuito all’esplosione delle batterie: Samsung avrebbe incrementato la velocità di carica oltre la soglia di sicurezza.

Insomma un mix di fattori che combinati tra loro hanno dato origine ad un vero e proprio disastro per l’azienda coreana: le perdite stimate ammontano ad oltre 3 miliardi di dollari.
In dubbio anche il destino del marchio Note, uno dei più potenti proprio per la S Pen, ancora nessuna notizia ufficiale sul destino della gamma Note è ancora trapelata dall’azienda che però ha specificato che quanto accaduto è riconducibile solo ai modelli Note e non interessa gli altri device del marchio Samsung.

Da sottolineare come l’azienda abbia gestito bene il disastro delle batterie esplosive, è previsto infatti un rimborso totale per tutti i clienti possessori di un Galaxy Note 7, accompagnato dalla possibilità di aggiungere la differenza e ricevere così un Galaxy S7 o S7 edge. Da tener presente che in Italia non sono stati riscontrati casi di malfunzionamento in quanto, come dichiarato sulla pagina “Aggiornamenti Galaxy Note7“:

Relativamente al mercato italiano, il prodotto non è mai stato ufficialmente messo in commercio, se non attraverso una prima fase di pre-ordine di circa 4.000 unità, di cui consegnate meno della metà. Per agevolare il processo di ritiro del Galaxy Note7, Samsung Electronics Italia ha messo a disposizione alcuni servizi tra cui: servizio di ritiro del prodotto e servizio di assistenza dedicato al numero verde 800 025 520.

per consultare la pagina click qui.

Dei 35 casi registrati (17 in Corea, 17 negli USA ed uno a Taiwan) nessuno interessa il mercato Italiano, anche se questo non esclude affatto che i modelli presenti in Italia, seppur pochi, siano potenzialmente “esplosivi”.

Samsung invita a spegnere il device con effetto immediato e riportarlo al punto vendita dov’è stato acquistato dove, come già spiegato in precedenza, è previsto il rimborso totale.

Riconoscimento musicale: le migliori app

Le app migliori per il riconoscimento musicale per scoprire titolo e artista in pochi istanti!

articolo aggiornato al 02/11/2017

Scoprire il nome di una canzone non è più un’impresa ardua, esistono infatti app che, in pochi istanti, sapranno subito darci tutte le informazioni sul brano. Divideremo l’articolo per app per iPhone, per Android e per Windows e Mac.


LE MIGLIORI APP PER IPHONE

Prima di indicare le app per iPhone bisogna ricordare che anche Siri è dotata di funzionalità di riconoscimento dei brani, basterà avviare Siri e chiedere “CHE CANZONE E’?” e in pochi attimi Siri saprà darci tutte le informazioni sul brano.

SoundHound: App molto valida, in pochi secondi dal suo avvio riconoscerà il brano che le stiamo sottoponendo.

Shazam: Anche questa app risulta essere valida, sicuramente più famosa di SoundHound ma in leggero declino, molti utenti preferiscono infatti SoundHound, sarà per la troppa pubblicità presente in Shazam? Possibile, infatti l’applicazione risulta essere più lenta e più noiosa alla vista rispetto alla rivale SoundHound.

Musixmatch: App che permette sia il riconoscimento musicale che la consultazione dei testi con tanto di traduzione del testo stesso per improvvisarsi in un karaoke o per conoscere meglio la canzone appena trovata!


LE MIGLIORI APP PER ANDROID

Anche in questo caso facciamo presente SoundHound Shazam e Musixmatch, aggiungendo solo Google sound search.

Google sound search: presente nel vostro device se avete Google Now installato, permette il riconoscimento musicale, qui un articolo interamente dedicato al widget.


DA COMPUTER – WINDOWS E MAC

Un sito utilissimo che vi facciamo presente è MIDOMI, basterà andare sul sito e senza installare nessuna app avremo la funzione di riconoscimento musicale.

Nokia | Ritorno sul mercato con dispositivi Android

L’attesa è finalmente terminata: Nokia ritorna sul mercato entro metà 2017 con 2 nuovissimi smartphone Android

Il ritorno dell’azienda finlandese è vicino: entro metà 2017 Nokia sarà presente sul mercato con 2 nuovi smarphone android. L’uso del marchio è stato concesso a HMD Global a cui farà riferimento la progettazione e l’effettiva distribuzione, mentre per la produzione ci si affiderà alle fabbriche Foxconn.

Scongiurato così il pericolo dell’oblio, e lasciatosi alle spalle l’accordo con Microsoft, Nokia annuncia l’arrivo di 2 smartphone di cui però non è stata divulgata ancora nessuna caratteristica, neanche la data del lancio è trapelata dall’azienda. Bisognerà quindi aspettare per saperne di più!

Samsung Galaxy Note 7 | Batterie esplosive – Ritiro immediato dal mercato

L’azienda coreana ritira dal mercato mondiale il nuovo Galaxy Note 7, a causarne la sospensione della distribuzione varie segnalazioni relative all’esplosione della batteria.

Samsung annuncia il ritiro dal mercato del nuovo Galaxy Note 7, questa decisione è stata presa in seguito ad episodi di malfunzionamenti che riguardavano la batteria, sono stati infatti riscontrati casi in cui la batteria è esplosa durante il caricamento.

aggiornamento: click qui per leggere i risultati delle indagini sul Galaxy Note 7

Inizialmente Samsung, dopo i primi casi di malfunzionamento, aveva dichiarato di voler sospendere la distribuzione per effettuare dei test sui Galaxy Note 7 . Successivamente il produttore ha comunicato ufficialmente che il modello Galaxy Note 7 è stato ritirato dal mercato a causa proprio della batteria difettosa chiedendo successivamente a tutti i possessori di Galaxy Note 7 di spegnere il proprio dispositivo.

galaxy-note-7-esploso

Oltre a spegnere il proprio dispositivo, gli utenti sono invitati a riportare il Galaxy Note 7 nel punto vendita dove potranno scegliere tra un rimborso totale oppure di aggiungere la differenza di prezzo per aggiudicarsi un Galaxy S7 o S7 edge. 

Quanto successo ha sicuramente influito sulle vendite future dell’azienda coreana e dato in pasto alla concorrenza i quasi 12 milioni di utenti del Galaxy Note 7 che adesso si potranno orientare sui modelli dei competitor Android anche se si vocifera che proprio questi utenti volgeranno il proprio interesse verso il nuovo iPhone7.

 

 

AVG Free Edition, L’antivirus gratuito, la protezione più facile

AVG Free Edition è un software antivirus sviluppato dalla AVG Technologies. Il 7 luglio 2016, AVG Technologies viene acquistata da AVAST Software per la cifra di 1,3 milardi di dollari. Il software è interamente gratuito ma solo per uso personale, e di semplice utilizzo.

Leggi tutto “AVG Free Edition, L’antivirus gratuito, la protezione più facile”

Avira Free Antivirus, L’antivirus per windows leggero e potente

Avira Antivirus (precedentemente conosciuto come Avira AntiVir) è un software antivirus sviluppato dall’azienda tedesca Avira, nota come “H+BEDV Datentechnik GmbH” dal momento della sua fondazione (1988) all’inizio del 2006.

Leggi tutto “Avira Free Antivirus, L’antivirus per windows leggero e potente”

Goophone | iPhone nell’aspetto e Android nell’anima

I Goophone di cui parleremo oggi sono dei telefoni che nell’aspetto ricordano in tutto e per tutto i modelli della gamma iPhone ma all’interno hanno un sistema operativo Android. SCUBIDU ha potuto testare tempo fa 2 modelli di Goophone i5c (corrispondete all’iphone 5c), questo articolo vuole recensire e far conoscere l’esperienza maturata nel tempo di prova.

goophone-finti-iphone

I Goophone riscuotono molto successo: costi bassissimi, basti pensare che un Goophone I7 plus (il corrispettivo del nuovissimo Iphone 7 plus) viene a costare 163€.

In molti sono stati attratti da questo device che sembra aggirare il costoso iPhone imitandone l’apparenza. In realtà bisogna sapere che il Goophone imita sì l’iPhone in tutto il suo aspetto…ad eccezione del logo, infatti su un Goophone non si troverà la mela ma un’ape. Bel problema se si volevano aggirare tutti, infatti il nostro device risulterà subito un’imitazione.
Per quanto riguarda il sistema operativo abbiamo già accennato che si tratta di un sistema android, che però imita l’interfaccia iPhone, e quindi avremo l’impressione di avere in mano un iPhone originale in tutto e per tutto…se non fosse che certe applicazioni sono palesemente finte e che non tutti i bug e i problemi sono uguali su tutti i Goophone anche tra stessi modelli…questo concetto verrà spiegato meglio nelle sezioni dell’articolo che seguono.


Leggi tutto “Goophone | iPhone nell’aspetto e Android nell’anima”

Browser | Salvare un sito nei preferiti

Salvare un sito nei preferiti permette di averlo sempre a portata di mano senza riscrivere ogni volta l’indirizzo del sito, è un’operazione semplice e che richiede davvero pochi istanti.


COME SALVARE UN SITO NEI PREFERITI DA CHROME

  • andare nel sito che si intende salvare nei preferiti (es: www.scubidu.eu …!)
  • click sulla stella posizionata in alto a destra, al fine della barra dell’indirizzo
  • fatto! il sito è nei preferiti…per trovarlo bisognerà cliccare sui tre puntini verticali presenti sempre in alto a destra, accanto alla stella precedentemente usata e  scorrere alla voce preferiti, si troveranno tutti i siti inseriti.

COME SALVARE UN SITO NEI PREFERITI DA EDGE

  • andare nel sito che si intende salvare nei preferiti (es: www.scubidu.eu …!)
  • click sulla stella posizionata in alto a destra, al fine della barra dell’indirizzo
  • fatto! il sito è nei preferiti…per trovarlo bisognerà cliccare sul menù hamburger (ovvero quelle 3 righe orizzontali poste una sull’altra) presente sempre in alto a destra, accanto alla stella precedentemente usata e  scorrere alla voce preferiti, si troveranno tutti i siti inseriti.

leggere anche: come aggiungere un sito nei preferiti su safari da iphone o ipad