Mosaic | L’antenato di tutti i browser

25 anni fa veniva rilasciato il primo web browser.

All’inizio, il web, o WEB per com’era conosciuto all’epoca, era un grande mistero. Così come gopher e archie (sistemi che permettono la navigazione in Internet tramite una lista di comandi), erano un’interfaccia basica che solo i pochi esperti di Internet conoscevano. Poi, tutto cambiò. Per prima cosa, il Commercial Internet Exchanghe (CIX) rese possibile a tutti di navigare sulla rete, poi due programmatori, al National Center for Supercomputing Applications (NCSA) presso l’Università dell’Illinois di Urbana-Champaign, crearono il primo web browser popolare: Mosaic.

Era il 23 Gennaio 1993 e la prima versione beta di Mosaic veniva rilasciata per i sistemi operativi Unix. In realtà non è stato proprio il primo web browser, alcuni indicano ViolaWWW, un browser Unix, altri ancora browser Erwise. Cello ottiene invece il primato per essere il primo web browser grafico su Windows.

Sicuramente, nessuno di questi browser diventò tanto famoso quanto Mosaic. Mosaic rivoluzionò tutto, perché era veloce e permetteva di caricare pagine con immagini. Prima, i browser, permettevano di vedere le immagini in pagine separate. Così raccolse velocemente molti estimatori essendo il primo browser “facile da utilizzare” e rese popolari icone, segnalibri e altre interfacce attrattive.

Uploaded Picture

Non tutti però potevano utilizzare Mosaic, in quanto la configurazione era abbasttanza complicata. A quei tempi, accedere a Internet era abbastanza difficile. Ad esempio, Windows non supportava nativamente il protocollo fondamentale di internet, TCP/IP, fino all’uscita di Windows 95. Se si voleva il protocollo TCP/IP su Windows 3.1x, bisognava installare il programma Trumpet Winsocket e trovare un Internet Service Provider (ISP).

Le statistiche del NCSA affermarono che dopo il rilascio di Mosaic “più di 5000 copie venivano scaricate ogni mese; il centro riceveva centinaia di migliaia di richieste di email alla settimana e il traffico su Internet aumentava esponenzialmente”. A metà del 1994, il direttore del NCSA, disse che i download di Mosaic avevano raggiunto quota 50 mila al mese. Calcolando che a quel tempo Internet viaggiava con una velocità di 28.8 kilobits al secondo, questo numero era molto alto.

I creatori di Mosaic presto realizzarono che il loro browser poteva diventare una vera e propria icona, così presero il codice di Mosaic e nell’ottobre del 1994 realizzarono il primo web browser commerciale di successo: Netscape Navigator. Cinque anni più tardi, Netscape rilasciò il codice sorgente Mosaic/Netscape come open source. Questo codice poi diventò la base del browser di Firefox.

Microsoft, nonostante quello che Bill Gates affermò più tardi, non capì da subito l’importanza che Internet e i browser avrebbero avuto in futuro e ovviò al problema copiando il codice base di Spyglass Mosaic per produrre la prima versione di Internet Explorer (IE). IE 2.0 venne rilasciato come aggiunta su Windows 95 nel Microsoft Plus Package, nell’agosto del 1995. Per dovere di cronaca, non fu mai sviluppato un IE 1.0.

Se si visita il sito ufficiale di Mosaic si può notare che il progetto non è più attivo e vengono consigliati browser alternativi come Internet Explorer, Firefox e Opera.

Mosaic ha trasformato il nostro mondo. Oggi, viviamo le nostre vite sempre collegati al web, e tutti siamo debitori di questo a Mosaic. Nonostante il programma perse quasi tutti i suoi utenti entro la fine del 1998, a causa dell’introduzione di Netscape, oggi viviamo nel mondo dove Mosaic fu il primo pionere.

Firefox Quantum | La nostra recensione

Tutte le caratteristiche del nuovo browser Firefox Quantum…in più la nostra recensione!

Solo ieri è stata rilasciata la nuova versione del famoso browser con la volpe e noi di Scubidu abbiamo già avuto modo di provarla a fondo! In questo articolo scriveremo tutte le caratteristiche dichiarate sul sito ufficiale Firefox e inoltre scriveremo la nostra recensione. Quantum presenta un nuovo motore di rendering, realizzato per prestazioni supersoniche e promette un caricamento delle pagine ottimizzato, più veloce e con un consumo di memoria ridotto ai minimi termini. Ma sarà davvero così? Noi abbiamo testato a fondo questa nuova versione del browser e l’abbiamo confrontato con gli altri colossi del web: Google Chrome, Microsoft Edge, Opera, Safari, UC Browser e Citrio.

Tutte le caratteristiche di Firefox Quantum

Per prima cosa partiamo con le molteplici caratteristiche del nuovo Firefox Quantum (alias Firefox 57).

Il sito ufficiale dichiara che Quantum è il più importante aggiornamento dal lancio di Firefox 1.0 nel 2004. Con queste parole ha annunciato la disponibilità di Firefox Quantum per Windows, macOS, Linux, Android e iOS. È stato scelto il nome in codice del progetto invece della tradizionale numerazione (Firefox 57) per evidenziare le importanti novità incluse in questa versione.

Alcuni miglioramenti sono stati introdotti con tre delle ultime quattro release (Firefox 53, 54 e 55), ma Firefox Quantum presenta notevoli cambiamenti dell’architettura e del design. All’avvio del browser si noterà subito la nuova interfaccia utente, denominata Photon, realizzata per sfruttare l’hardware più moderno come i display ad alta risoluzione. Gli elementi della UI variano in base al tipo di input usato (mouse o touch), le schede sono squadrate, i menu sono stati ottimizzati, la libreria permette di accedere velocemente a preferiti, cronologia, download, screenshot e schede sincronizzate.

Se si installa il browser da zero si vedrà la nuova barra unificata per indirizzi e ricerche (le due barre separate possono essere ripristinate nelle impostazioni) e un breve tour che illustra le principali novità. La read-it-later app Pocket è ora integrata, quindi nella pagina Nuova scheda verranno mostrati anche i suggerimenti di Pocket (solo in Germania, Canada e Stati Uniti). Navigando si noteranno miglioramenti sulle prestazioni dovuti al nuovo motore di rendering che sfrutta il parallelismo, suddividendo i carichi di lavoro tra i core della CPU, riducendo i consumi.

Il browser assegna inoltre una maggiore priorità alle schede in primo piano affermando che è due volte più veloce di Firefox 52 e consuma il 30% in meno di RAM rispetto a Chrome. L’ultima novità potrebbe avere qualche nota stonata. Firefox Quantum supporta unicamente le estensioni che usano le API WebExtension, quindi tutti gli add-on legacy smetteranno di funzionare. Al momento, l’unica alternativa è installare Firefox ESR.

leggere anche:chrome | installare plug-in di opera

opera | installare plug-in di chrome

Altre caratteristiche presenti in Firefox Quantum (riportate dal sito ufficiale):

  • Screenshot: adesso è davvero semplice. Catturali e condividili direttamente da Firefox. È finito il tempo delle estenuanti ricerche sul disco rigido tra file dai nomi assurdi.
  • Pocket: La funzione “salva per dopo” per eccellenza, già integrata nella barra degli strumenti, pronta all’uso. Consulta e condividi i tuoi articoli, video e contenuti preferiti da qualunque dispositivo.
  • Video game e realtà virtuale: Realizzato per essere compatibile con la nuova generazione di giochi online, Firefox integra nativamente il supporto delle tecnologie WASM e WebVR. Con Firefox non ti serve installare nient’altro.
  • Libreria: Il tuo tempo è prezioso! Cerca simultaneamente tra i contenuti salvati in Pocket, segnalibri, pagine visitate, screenshot e file scaricati, da un‘unica postazione.
  • Sincronizza i tuoi dispositivi: Accedi senza intoppi a segnalibri, password e molto altro. E ora, grazie alla nuova funzione Invia schede, puoi trasferire istantaneamente le schede aperte tra computer, smartphone e tablet.
  • Protezione antitracciamento: In alcuni annunci pubblicitari sono nascosti degli elementi traccianti che ti seguono ovunque online. È disgustoso, vero? Ecco perché la protezione antitracciamento li blocca senza pietà.
  • Caricamento delle pagine più rapido: Bloccando annunci pubblicitari e script che interferiscono con la navigazione, il caricamento delle pagine risulta più veloce del 44%. Una vittoria su più fronti.

Nel video, una sfida tra Quantum e Chrome:

La nostra recensione

Passiamo ora alla nostra recensione sul nuovo Firefox Quantum. Per prima cosa parliamo del “ridotto” consumo di memoria RAM che smentiamo assolutamente. Secondo i nostri test infatti, non consuma meno di Chrome, Opera o Edge. L’unico browser che consuma più RAM rispetto a Firefox è Safari.

Migliore gestione delle schede di navigazione? Sì, questa è migliorata assolutamente rispetto alla versione precedente e secondo i nostri test è meglio anche di Chrome e Edge ma non di Opera e Safari.

L’interfaccia minimale e pulita è approvata anche da noi. Molto meglio di prima, si avvicina a quella semplice di Chrome ed è molto più intuitiva di prima.

La protezione antitracciamoneto funziona benissimo e oltre a proteggere la nostra privacy, velocizza notevolmente la navigazione (circa il 44% più veloce). Questa funzione però è predefinita solo nella navigazione in incognito, per poter usufruirne anche in modalità normale bisogna attivarla nelle Opzioni (raggiungibile qui).

L’AdBlock non è presente nativamente ma è una funzione che viene coperta egregiamente dal sistema di protezione antitracciamento che bloccando i track esterni blocca anche la maggior parte di pubblicità.

La protezione dalle finestre popup è presente solo nelle impostazioni perchè di fatto non protegge da niente (o quasi). Per questo motivo, per navigare in tutta tranquillità senza le fastidiose finestre pubblicitarie, bisogna ricorrere alla protezione di Poper Blocker.

Firefox Quantum è disponibile per Windows, Mac, Linux, iOS e Android. Sul sito ufficiale (https://www.mozilla.org/it/firefox/) si può scaricare gratuitamente.

La nostra recensione per ora finisce qui. Per quanto riguarda le performance a confronto con gli altri browser, vi consigliamo di aspettare un nostro futuro articolo dove metteremo a confronto il nuovo Firefox Quantum, Google Chrome, Opera, Edge, UC Browser e Citrio.

leggere anche:come silenziare alcune pagine web

chrome | i migliori plug-in

browser | la scelta del browser

Browser | Cancellare cache di un singolo sito

Cancellare la cache di un singolo sito è possibile…e molto semplice!

Come abbiamo visto in questo articolo, quando refreshare, aggiornare, ricaricare una pagina web non basta bisogna eliminare manualmente la memoria cache di quel sito. I browser mettono a disposizione un’impostazione molto semplice che permette di cancellare la cache di un solo sito, di seguito come procedere per i principali browser:

Internet Explorer

  • tenendo premuto il tasto ctrl e premendo il tasto F5
  • tenendo premuto il tasto ctrl e cliccando il  tasto per ricaricare la pagina del browser

Google Chrome

  • tenendo premuto il tasto ctrl e premendo il tasto F5
  • tenendo premuto il tasto shift e premendo il tasto F5
  • tenendo premuto il tasto ctrl e cliccando il tasto per ricaricare la pagina del browser
  • tenendo premuto il tasto shift e cliccando il tasto per ricaricare la pagina del browser
  • MacOS: tenendo premuto il tasto cmd e premendo il tasto R

Leggere anche: Chrome | come riavviare il browser in un secondo

Firefox

  • tenendo premuto il tasto ctrl e shift e premendo il tasto R
  • tenendo premuto il tasto ctrl e premendo il tasto F5
  • tenendo premuto il tasto shift e cliccando il tasto per ricaricare la pagina del browser

Opera

  • tenendo premuto il tasto shift e premendo il tasto F5
  • tenendo premuto il tasto ctrl e premendo il tasto F5
  • tenendo premuto il tasto shift e cliccando il tasto per ricaricare la pagina del browserr
  • tenendo premuto il tasto ctrl e cliccando il tasto per ricaricare la pagina del browser

Leggere anche: Opera | integrate le chat di Whatsapp, Telegram e Messenger

Safari

  • tenendo premuto il tasto shift e cliccando il tasto per ricaricare la pagina del browser

leggere anche: browser | la scelta del browser

Browser | La scelta del browser

Scegliere un browser è importante, ma non facile! ecco quindi una lista dei migliori browser per computer e smartphone!

Articolo aggiornato al 29.12.2017

Come abbiamo già anticipato in un nostro precedente articolo, affidarsi al giusto browser è importante. Più è sicuro e protetto e più la privacy e tutti i propri dati sensibili saranno al sicuro, ma a questa protezione bisogna affiancare una buona dose di velocità e di tempestiva risposta ai comandi per rendere l’esperienza di navigazione il più fluida e piacevole possibile. Passiamo subito alla nostra lista contente i più famosi browser attualmente presenti per la navigazione da desktop e mobile! Al termine dell’artiolo le nostre conclusioni.

In ordine alfabetico:

Avant – sito ufficiale

Uploaded Picture

Nazione: Cina
Sistemi operativi supportati: Windows
Lingua italiana: NO
Breve descrizione: Nato nel 2004, basato sul motore Trident di Internet Explorer. Alternativa leggera per gli appassionati di Internet Explorer.


Avira Scout Browser – sito ufficiale

Uploaded Picture

Nazione: Germania
Sistemi operativi supportati: Windows
Lingua italiana: SI
Breve descrizione: Nato da Avira, basato sul motore di Chromium. Alternativa sicura e veloce di Chrome.


Baidu Spark – sito ufficiale

Uploaded Picture

Nazione: Cina
Sistemi operativi supportati: Windows, Android, iOS
Lingua italiana: NO
Breve descrizione: Browser creato nel 2013 dalla Baidu e basato su Chrome, ha come punti di forza la velocità, la semplicità, il media downloader integrato e il download accelerator integrato. L’unica nota stonata è che non risulta aggiornato da quasi un anno.


Citrio Browser – sito ufficiale
Uploaded Picture

Nazione: Russia (?)
Sistemi operativi supportati: Windows, MacOS
Lingua italiana: NO
Breve descrizione: Nasce nel 2013 dalla Catalina Group Ltd, basato su Chromium con numerose funzionalità quali download accelerator che promette download 5 volte più veloci rispetto a Chrome e client torrent integrato.

leggere anche: citrio browser | il browser 5 volte più veloce di chrome


Dolphin – sito ufficiale
Uploaded Picture

Nazione: USA
Sistemi operativi supportati: Android, iOS
Lingua italiana: SI
Breve descrizione: Nasce con l’idea di browser veloce per i dispositivi mobili. Supporta i contenuti in flash.


Edge – sito ufficiale

Uploaded Picture

Nazione: USA
Sistemi operativi supportati: Windows
Lingua italiana: SI
Breve descrizione: Nasce nel 2015 da Microsoft con l’idea di realizzare un browser leggero (e più veloce) capace di sostituire Internet Explorer. Questo browser utilizza un motore dedicato, che prende il nome di EdgeHTML.


Firefox – sito ufficiale

Uploaded Picture

Nazione: ?
Sistemi operativi supportati: Windows, MacOS, Linux, Android, iOS, Windows Phone
Lingua italiana: SI
Breve descrizione: Browser open source e multipiattaforma, con motore Gecko. Nato nel 2002 con il nome di Phoenix è diventato oggi il famoso Firefox. I suoi punti di forza sono la stabilità, la semplicità e le numerose plug-in.


Google Chrome – sito ufficiale

Uploaded Picture Nazione: USA
Sistemi operativi supportati: Windows, MacOS, Linux, Android, iOS, Windows Phone
Lingua italiana: SI
Breve descrizione: Google Chrome (o semplicemente Chrome) è un browser realizzato da Google nel 2008, basato su Chromium e con motore di esecuzione Blink (precedentemente usava WebKit). I suoi punti di forza sono la sicurezza, la stabilità, la semplicità e le numerose plug-in.

leggere anche: battaglie | google chrome o opera?

chrome | come ingrandire e rimpiccioli caratteri su Google Chrome

chrome | come riaprire le schede chiuse inavvertitamente

chrome | come riavviare il browser in un secondo

chrome | come cancellare cache di un singolo sito


Internet Explorer – sito ufficiale

Uploaded Picture

Nazione: USA
Sistemi operativi supportati: Windows
Lingua italiana: SI
Breve descrizione: Famosissimo browser nato nel lontano 1995 da Microsoft, nonostante il grande successo riscosso nei primi anni di vita, Internet Explorer è stato negli ultimi anni sorpassato dalla concorrenza che vanta una velocità e una risposta ai comandi nettamente maggiore. IE (Internet Explorer) rimane comunque il browser più utilizzato in assoluto nella storia.


KMeleon – sito ufficiale

Uploaded Picture

Nazione: ?
Sistemi operativi supportati: Windows
Lingua italiana: NO
Breve descrizione: Nasce nel 2000 come progetto open source basato sul motore Gecko (Firefox) e come versione leggera appunto del browser Firefox. La priorità del browser è la velocità di funzionamento piuttosto che la grafica con la quale è stato realizzato. Ideale per computer non molto potenti.


Lunascape – sito ufficiale

Uploaded Picture

Nazione: Giappone
Sistemi operativi supportati: Windows, MacOS, Linux, Android, iOS
Lingua italiana: SI
Breve descrizione: Nasce nel 2001 dalla Lunascape Corporation. Questo browser si avvale di tre motori: Gecko (Firefox), WebKit (Safari) e Trident (Internet Explorer), l’utente potrà decidere quale motore utilizzare. Browser adatto a chi proprio non sa scegliere e vuole un rapido confronto tra i principali motori browser.


Maxthon – sito ufficialeUploaded Picture

Nazione: Cina
Sistemi operativi supportati: Windows, MacOS, Linux, Android, iOS
Lingua italiana: SI
Breve descrizione: Maxthon (originariamente MyIE2 nel 2002) è un browser web che fa utilizzo di tecnologie cloud computing e impiega 2 motori di rendering, MSHTML e WebKit.


Midori – sito ufficiale

Uploaded Picture

Nazione: ?
Sistemi operativi supportati: Windows, Linux
Lingua italiana: NO
Breve descrizione: Una sorta di Safari per Windows e Linux che nasce nel 2007. Browser basato sul motore WebKit (Safari). L’idea del progetto è quella di realizzare un browser semplice, stabile ed elegante.


Opera  – sito ufficiale

Uploaded Picture

Nazione: Norvegia
Sistemi operativi supportati: Windows, MacOS, Linux, Android, iOS, nintendo
Lingua italiana: SI
Breve descrizione: Nasce nel 1994 come browser multipiattaforma a pagamento o gratis (con la presenza di un banner pubblicitario), successivamente, nel 2005, è diventato gratuito a tutti gli effetti. Questo browser si contraddistingue per la sua elevata velocità e, grazie alla modalità turbo, è adatto anche alle connessioni più lente. Inoltre Opera può vantare l’invenzione delle schede di navigazione (prima per ogni pagina veniva aperta una scheda diversa). Sicuramente il miglior browser tra quelli più “rinomati”.

leggere anche: opera | il browser veloce e sicuro

battaglie | google chrome o opera?


Puffin – sito ufficiale

Uploaded Picture

Nazione: USA
Sistemi operativi supportati: Android, iOS, Windows.
Lingua italiana: SI
Breve descrizione: Puffin nasce da CloudMosa come browser mobile veloce e compatibile con i contenuti flash (non più supportati dagli altri browser). Permette di effettuarei download direttamente sul cloud. Da poco il browser supporta anche i computer con sistema operativo Windows.


Safari – sito ufficiale
Uploaded Picture

Nazione: USA
Sistemi operativi supportati: MacOS, iOS
Lingua italiana: SI
Breve descrizione: Safari nasce nel 2003 da Apple e si fa apprezzare immediatamente da tutti gli utenti di Mac, iPhone, iPod e iPad che trovano in Safari un browser veloce, sicuro ed affidabile. Safari risulta essere il terzo browser più utilizzato al mondo (dopo Internet Explorer e Chrome). Utilizza il motore WebKit. La miglior scelta per gli utenti Apple.


SlimJet – sito ufficiale

Uploaded Picture

Nazione: USA
Sistemi operativi supportati: Windows, Linux
Lingua italiana: SI
Breve descrizione: Nasce nel 2010 con il nome di SlimBoat, per poi cambiarlo in SlimBrowser e poi in SlimJet. Il browser si presenta esteticamente simile a Chrome (infatti si basa su Chromium). Include le funzioni di blocco pubblicità, media downloader, download accelerator (promettendo download fino a 12 volte più veloci di chrome) e non invia nessun dato a Google garantendo così un alto livello di privacy.


SRWare Iron – sito ufficiale

Uploaded Picture

Nazione: Germania
Sistemi operativi supportati: Windows, MacOS, Linux, Android
Lingua italiana: NO
Breve descrizione: Nasce nel 2008 come clone di Chrome, la particolarità di questo “clone” è l’assenza di legami con Google. SRWare Iron infatti non raccoglie dati per conto di Google.


Torch – sito ufficiale

Uploaded Picture

Nazione: Australia
Sistemi operativi supportati: Windows, MacOS
Lingua italiana: SI
Breve descrizione: Nato nel 2012 e basato su Chromium, offre numerose funzioni integrate come media downloader, torrent client, media player e download accelerator.


Yandex Browser – sito ufficiale
Uploaded Picture

Nazione: Russia
Sistemi operativi supportati: Windows, MacOS, Android, iOS
Lingua italiana: NO
Breve descrizione: Nasce nel 2012 dalla russa Yandex (famosa azienda dell’omonimo motore di ricerca) ed è basato su Chromium e il suo motore. La particolarità di questo browser è l’unione con tutti i servizi offerti da Yandex (mail, cloud e altri) e da due servizi offerti da Kaspersky (per il controllo della sicurezza dei siti in cui si naviga) e Opera (per velocizzare la navigazioni con connessioni lente).


UC Browser – sito ufficiale

Uploaded Picture

Nazione: Cina
Sistemi operativi supportati: Windows, MacOS, Linux, Android, iOS, Java, Symbian, Windows Phone, BlackBarry
Lingua italiana: NO
Breve descrizione: Browser creato nel 2004 dalla UCWeb di proprietà della Alibaba Group è diventato un punto di riferimento nel mondo dei telefonini (in origine) e degli smartphone (oggi). Basato su Chrome, ha come punti di forza la velocità, la stabilità e la sicurezza.

leggere anche: uc browser | il famoso browser cinese anche per computer


Arrivati a questo punto le idee potrebbero non essere molto chiare, soprattutto se non si era a conoscenza di tutte queste alternative…ma niente paura! riassumiamo qui di seguito i browser ideali per le diverse esigenze.

computer lento: Avant, KMeleon, Midori

smartphone lento: UC Browser mini

connessione lenta: Opera

navigazione sicura: Opera, Google Chrome, Safari

per scaricare file pesanti alla massima velocità: Baidu Spark, UC Browser, Citrio, SlimJet

per gli indecisi: Lunascape