I migliori server DNS

DNS, abbiamo già visto quanto siano importanti per navigare in velocità e sicurezza…Ma quali usare? In questo articolo i migliori!

Per navigare su internet in maniera sicura e veloce occorre aver impostato correttamente i server DNS. In questo articolo abbiamo già visto cosa sono e come si impostano, in questo invece vedremo quali sono i migliori.

Leggi tutto “I migliori server DNS”

Navigare sul web | Come rendere sicura la navigazione per i bambini

Esistono accortezze ed impostazioni che permettono ai più piccoli di navigare in tutta sicurezza…scopriamoli!

Navigare sul web in tutta sicurezza non è impossibile, basta attuare una serie di accorgimenti e prepararsi al meglio al mondo di internet! Per questo esistono diversi strumenti capaci di aiutare i genitori ad indirizzare al meglio i più piccoli, ma anche strumenti che, tramite il gioco, vogliono insegnare ai più piccoli come comportarsi nelle varie situazioni del web, uno di questi è proprio Interland il gioco pensato da Google per insegnare ai più piccoli l’importanza del giusto comportamento nella rete. 

Quello che però molte persone non sanno è che i bambini potrebbero aprire pagine sbagliate del web tramite i motori di ricerca, ecco quindi che ai più classici motori di ricerca (qui una lista dei più famosi) si affiancano anche quelli interamente pensati per i più piccini. Esistono anche “blocchi” o “parental control” da poter installare nel proprio browser per permettere la navigazione sicura al proprio figlio. Anche i DNS risultano validi alleati nel filtrare e rendere sicuro internet, in questo articolo spiegheremo nel dettaglio come fare per impostare dei DNS sicuri!

nota: nel caso in cui si voglia iniziare ad adoperare un motore di ricerca presente in questa lista è consigliabile impostarlo come pagina iniziale sul computer usato dai bambini (qui un articolo che spiega come fare), se invece ci si vuole affidare ad un plug-in basterà installarlo nel proprio browser (più sotto nell’articolo spieghiamo come).

KidRex

kid-rex-motore-di-ricerca-per-i-bambini

Motore di ricerca simpatico e adatto ai piccoli utenti del web, Kidrex è basato su Google ma la differenza sostanziale sta nel fatto che i risultati potenzialmente pericolosi e dannosi per i più piccoli non vengono visualizzati nella lista dei risultati. Qui il link al motore di ricerca KidRex.


Kiddle

kiddle-motore-di-ricerca-sicuro-per-bambini

Altro motore di ricerca pensato per i piccoli internauti, anche Kiddle è basato su Google e non permette la visualizzazione dei risultati dannosi per i più piccini. Il blocco presente in questo motore di ricerca è forse più severo di quello presente in Kidrex. Qui il link al motore di ricerca Kiddle.


Parental control and web filter FREE

Questa volta non si parla di un motore di ricerca ma di un’estensione che permette, tramite impostazione da parte di un adulto, di limitare i risultati di ricerca. Per installare quest’estensione sarà sufficiente cliccare nel link qui di seguito e successivamente su “aggiungi”, una volta aggiunta l’estensione al browser è necessario impostarla. Quest’estensione è disponibile per Google Chrome, ma è anche possibile tramite una semplice operazione, installarla su altri browser come Opera. Qui il link all’estensione Parental Control and Web Filter:


SafeLagoon

Anche in questo caso parliamo di un’estensione pensata per essere aggiunta al proprio browser (in questo caso specifico Google Chrome, ma come detto precedentemente è possibile anche aggiungere tale estensione sul browser Opera). Per installare SafeLagoon è necessario recarsi al link sottostante e premere sul tasto “aggiungi”, una volta completata l’operazione bisognerà semplicemente impostare i filtri e i blocchi della navigazione. Questa specifica estensione è disponibile anche per smartphone Android, iOs e Windows. Qui il link all’estensione YouDeemIt – Parental Advice System:


Goodnight Chrome

Estensione che, a differenza di quelle precedenti, non è un filtro o un blocco ma bensì un “timer”. Impostando un orario è possibile scegliere quando la connessione dovrà interrompersi così da obbligare l’utente a smettere di navigare. Sicuramente molto utile quando il proprio figlio ha il computer in camera e si vuole tenere sotto controllo le ore di utilizzo del pc! Anche in questo caso è necessario recarsi nel link qui riportato e cliccare su “aggiungi”, una volta scaricata l’estensione è necessario impostare un orario di “blocco” e uno di “sblocco” della connessione. Qui il link all’estensione Goodnight Chrome:

Goodnight Chrome
Goodnight Chrome
Price: Free

DNS

Cambiare i DNS non è utile solo per velocizzare la connessione, ma è possibile anche impostarne di “sicuri” che al loro interno contengono filtri per evitare la navigazione su siti non adatti ai piccoli utenti del web. Per sapere nel dettaglio cosa sono i DNS e come procedere per cambiarli rimandiamo a questo nostro articolo. Ora che si è capito come intervenire, passiamo a elencare i DNS sicuri per i bambini:

OpenDNS FamilyShield
208.67.222.123
208.67.220.123

Norton ConnectSafe
199.85.126.30
199.85.127.30

Yandex.DNS Family
77.88.8.7
77.88.8.3

Per ora la nostra lista di motori di ricerca e di estensioni per i più piccoli finisce qui! Rimaniamo disponibili per ulteriori segnalazioni!

Connessione smartphone lenta: tutte le possibili cause e rimedi

Lo smartphone naviga lento? ecco le cause e i rimedi da attuare!

In un nostro precedente articolo abbiamo analizzato tutti i possibili fattori scatenanti di una connessione lenta da computer, come promesso eccoci qui a scrivere su come rimediare alla connessione lenta smartphone!

leggere anche: connessione computer lenta? ecco le cause e come rimediare

Molti fattori legati ai problemi con la connessione sono gli stessi sia da computer che da smartphone, le differenze a volte stanno in piccoli accorgimenti mentre in altre differiscono totalmente, questo perché il telefono può connettersi sia ad una rete wi-fi che usare i giga previsti dal proprio piano tariffario. Sostanzialmente i problemi legati alla connessione wi-fi saranno più simili a quelli del computer, mentre per quanto riguarda la connessione dati i problemi saranno altri.

nota: per rendere più immediati i concetti e le soluzioni divideremo in “wi-fi” le procedure da effettuare connessi alla rete wi-fi e “connessione dati” quelle da fare disconnessi dalla modalità wi-fi.

Fare uno speed test

wi-fi – La prima cosa che consigliamo di fare anche per smartphone (o tablet, il discorso è lo stesso) è quella di eseguire uno speed test, ovvero un test della velocità della propria connessione wi-fi. Questi genere di test sono molto affidabili in quanto riescono perfettamente a misurare la velocità di connessione restituendo valori fedeli al vero, mica per niente quando si chiama il servizio clienti di Tiscali, Tim, Fastweb etc…viene chiesto all’utente di effettuare uno speed test….ma come si effettua uno speed test? Semplicissimo basta recarsi nell’articolo riportato appena qui sotto, scegliere dalla lista uno speed test e seguire le istruzioni riportate. Ricordiamo che per ottenere un risultato il più veritiero possibile bisogna chiudere programmi e app in esecuzione prima di avviare il test, questo discorso vale anche solo per un video in streaming. Altrettanto importante è il fatto che l’unico dispositivo connesso alla rete deve essere lo smartphone che sta effettuando lo speed test: disconnettere quindi tutti gli altri eventuali computer, smartphone e tablet.

leggere anche: test velocità adsl e fibra ottica

connessione dati – per vedere a quanto si connette lo smartphone fuori casa, e quindi con la connessione dati, il procedimento è molto simile, basterà disconnettersi dal wi-fi  (per esser sicuri di effettuare il test in maniera idonea) e recarsi su un sito per fare lo speed test; in questo caso noi consigliamo di recarsi sul sito fast.com che, come aperto, inizia a fare il test in maniera autonoma. La velocità di connessione di una smartphone dipende da “quanto prende” e quindi è possibile attribuire delle velocità ai valori G – E – 3G – H – LTE. Nello specifico, in ordine crescente:

  • G (GPRS)
  • E (EDGE)
  • 3G
  • H
  • H+
  • 4G o LTE

Di seguito nell’articolo ci riferiremo proprio al valore dello speed test per consigliare la strada da intraprendere, quindi è meglio ricordarsi il valore segnalato!


risultato dello speed test vicino allo zero (es. 0.8 Mega o 0.2 Mega)

wi-fi – Se il test di velocità ha restituito un responso simile, allora esiste un problema consistente che nel 99% dei casi è imputabile ad un’anomalia nel servizio. Non dipende quindi dall’utente o dai dispositivi. In questo caso è opportuno contattare l’assistenza clienti e segnalare l’anomalia del servizio.

connessione dati – O ci si trova in una zona povera di segnale o il proprio smartphone ha qualcosa che non va, è meglio spostarsi (magari finché il telefono non mostra sul display una connessione maggiore) o prendere un altro smartphone e provare a fare lo speed test nella medesima zona (la prima opzione è quella che più consigliamo).


virus o app malevole nello smartphone

Qui non si fa differenza tra wi-fi e connessione dati, se un virus danneggia il proprio smartphone o se un’app installata utilizza troppa banda allora si avranno disservizi sia connettendosi al wi-fi che non. 

Per scoprire se è questa la causa della propria connessione lenta consigliamo di leggere la lista dei “sintomi” riportata qui sotto!

sintomi:

  • speed test superiore allo zero e altalenante (se rifatto più volte dà valori discordanti)
  • solo il proprio smartphone risulta sconnettersi o connettersi in maniera molto lenta

rimedi:

  1. effettuare una scansione con un buon antivirus per rilevare eventuali virus (qui alcune app che consigliamo)
  2. se si ha un sospetto su una qualche app è meglio rimuoverla.

banda satura

Anche in questo caso non si fa distinzioni tra wi-fi e connessione dati, se lo smartphone è “saturo” pieno di file inutili e intasato la navigazione risulterà lenta in ogni caso.

sintomi:

  • speed test superiore allo zero ma comunque basso
  • lo smartphone naviga lentamente
  • in generale lo smartphone gira lentamente

rimedi:

  1. assicurarsi di aver chiuso tutte le app
  2. scaricare ed usare una cleaner app (qui quelle da noi consigliate)
  3. liberare un po’ la memoria cancellando o spostando immagini, conversazioni e quant’altro.

leggere anche: photo transfer | trasferire immagini tra smartphone e computer
iphone | metodi facili e veloci per liberare spazio su iPhone


l’insospettabile filtro 🙁 

Problema che riguarda solo la connessione wi-fi: I sintomi assomigliano molto a quelli da contrazione dei virus, ma la differenza è che tutti i dispositivi navigano lenti e, dopo l’eventuale chiamata all’operatore il problema non si risolve (perchè, ovviamente, alla centrale risulta un valore giusto).

sintomi:

  • internet lento all’improvviso, innavigabile (magari dopo un temporale…)
  • problema su tutti i computer e smartphone connessi (sia via cavo che via wi-fi)

test da effettuare per sapere se è rotto il filtro adsl:

  • collegare solo il ruoter alla presa diretta senza usare filtri e senza collegare il telefono fisso o altri apparecchi, effettuare lo speed test, se questo dovesse essere regolare allora il problema è senza dubbio del filtro. Se si dispone di un filtro nuovo è possibile provare anche con quello.

rimedi:

  1. cambiare filtro > in casa ne avrete senz’altro uno con cui dargli il cambio, se non dovesse essere così sarà sufficiente comprarne uno al costo di 5€.

DNS sbagliati

Non tutti sanno che è possibile cambiare i DNS al proprio smartphone, così come al proprio computer. I DNS possono influire notevolmente sulla velocità di connessione, cambiando i DNS è possibile guadagnare velocità (anche se di pochi millisecondi) che permette di aprire prima le pagine internet e rendere così più fluida la navigazione. Per ogni connessione è necessario cambiare i DNS:

wi-fi – è possibile cambiare i DNS delle connessioni wi-fi sia da iOs che da Android (qui l’articolo su come procedere)

connessione dati – i DNS corrispondenti alla connessione dati sono modificabili solo per i dispositivi Android (qui l’articolo su come procedere)

sintomi:

  • speed test veloce e regolare
  • percepita velocità di navigazione molto lenta (nonostante lo speed test positivo) 

rimedi:

  1. cambiare DNS > leggere la guida riportata qui sotto per capire come procedere

leggere anche: DNS | come cambiarli per velocizzare la connessione internet sul proprio smartphone android e ios


lo smartphone è obsoleto

wi-fi e connessione dati – sempre nuovi smartphone e sempre nuove tecnologie: se si possiede un vecchio smartphone, probabilmente questo non “regge il passo coi tempi” e tende a bloccarsi.

sintomi:

  • speed test positivo (alto) su altri dispositivi ma non sul proprio smartphone (datato o poco potente)

rimedi:

  1. ci dispiace. non esistono dei veri e propri rimedi…! Però è possibile alleggerire lo smartphone togliendo app pesanti (che comunque non girerebbero bene su uno smartphone obsoleto) e prediligendo le versioni “lite” delle app (come ad esempio Facebook  Messenger Lite Facebook Lite) e tenendo costantemente pulito e leggero il sistema, di seguito riportiamo alcuni articoli che aiuteranno in quest’operazione.

leggere anche: cleaner app | le migliori app per pulire lo smartphone
antivirus app | le migliori app per proteggere lo smartphone


browser lento

wi-fi e connessione dati – Avete mai provato ad aprire su diversi browser la stessa pagina? carica sempre in tempistiche diverse e questo, oltre che dai DNS, può dipendere anche dal browser utilizzato! Ed è meglio ricordarsi che il browser predefinito (già installato nello smartphone) non sempre corrisponde al migliore!

sintomi:

  • speed test nella norma ma caricamento delle pagine pesante
  • il problema non sono i DNS

test da effettuare per sapere se il proprio browser è lento:

rimedi:

  1. scaricare e navigare con un altro browser. Di seguito un articolo che comprende i migliori browser per computer (di cui, molte volte, esiste anche la versione per smartphone).

Leggere anche: la scelta del browser


scheda SIM

Questo problema riguarda unicamente la connessione dati – se si dispone di una scheda SIM “vecchia” allora potrebbe essere lei il problema: non riuscendo a supportare la velocità di connessione, si blocca.

sintomi:

  • problema nella navigazione esclusivamente con connessione dati (no wi-fi)

rimedi:

  1. cambiare scheda SIM. Recandosi in un punto vendita del proprio gestore è possibile richiedere una nuova scheda SIM che supporti la navigazione 4G o LTE.

 La nostra guida sulle possibile cause della connessione lenta finisce qui! 

Come cambiare i DNS su smartphone (Android e iOS)

Come cambiare i DNS sul proprio smartphone per velocizzare la connessione internet!

Abbiamo già visto cosa sono i DNS e come cambiarli su computer Windows, oggi vedremo come cambiarli su smartphone Android e iOS.

Leggi tutto “Come cambiare i DNS su smartphone (Android e iOS)”

Connessione lenta: tutte le possibili cause e i rimedi

In questo articolo una semplice ma efficacissima guida per capire le possibile cause della connessione lenta!

Avere la connessione lenta è fastidiosissimo, soprattutto se bisogna controllare mail o documenti importanti…indubbiamente lo è anche quando si vuole passare un po’ di tempo sulla rete senza un “valido motivo” dal momento in cui ogni utente di internet paga un abbonamento!

Molte volte quando ci si rende conto di navigare lentamente, le prime cose che si fanno sono: riavviare il modem o, per tutte le persone senza un briciolo di pazienza, chiamare il servizio clienti del proprio servizio internet…sbagliato! Il problema potrebbe essere imputabile a tantissimi altri fattori…in questo articolo vediamo quali!

nota: in questo articolo ci riferiamo alla velocità del computer connesso ad un servizio di rete fissa, in un prossimo articolo analizzeremo le probabili cause della navigazione lenta da smartphone >> ecco l’articolo

leggere anche: connessione smartphone lenta | cause e rimedi

Fare uno speed test

La prima cosa che consigliamo di fare è quella di eseguire uno speed test, ovvero un test della velocità della propria connessione. Questi genere di test sono molto affidabili in quanto riescono perfettamente a misurare la velocità di connessione restituendo valori fedeli al vero, mica per niente quando si chiama il servizio clienti di Tiscali, Tim, Fastweb etc…viene chiesto all’utente di effettuare uno speed test….ma come si effettua uno speed test? Semplicissimo basta recarsi nell’articolo riportato appena qui sotto, scegliere dalla lista uno speed test e seguire le istruzioni riportate. Ricordiamo che per ottenere un risultato il più veritiero possibile bisogna chiudere i programmi in esecuzione prima di avviare il test, questo discorso vale anche solo per un video in streaming. Altrettanto importante è il fatto che l’unico dispositivo connesso alla rete deve essere il computer che sta effettuando lo speed test: disconnettere quindi tutti gli altri eventuali computer, smartphone e tablet.

leggere anche: test velocità adsl e fibra ottica

Ora, per capire se la propria velocità di navigazione è appropriata o meno, bisogna sostanzialmente ricordare il proprio piano tariffario…ad esempio se si rientra negli utenti “7 mega” non bisogna affatto stupirsi se il proprio picco massimo è di 5…anzi, 5 è un ottimo risultato e quindi no, internet non sta andando lento! Se invece si è abbonati alla “20 mega” va da sé che 5 è un risultato pessimo. Di seguito nell’articolo ci riferiremo proprio al valore dello speed test per consigliare la strada da intraprendere, quindi è meglio ricordarsi il valore segnalato!


risultato dello speed test vicino allo zero (es. 0.8 Mega o 0.2 Mega)

Se il test di velocità ha restituito un responso simile, allora esiste un problema consistente che nel 99% dei casi è imputabile ad un’anomalia nel servizio. Non dipende quindi dall’utente o dai dispositivi. In questo caso è opportuno contattare l’assistenza clienti e segnalare l’anomalia del servizio.


virus o programma malevolo nel pc

Anche virus o programmi apparentemente innocui possono danneggiare il computer occupando tutta la banda e facendo risultare lenta a tratti la navigazione. Per scoprire se è questa la causa della propria connessione lenta consigliamo di leggere la lista dei “sintomi” riportata qui sotto!

sintomi:

  • speed test superiore allo zero e altalenante (se rifatto più volte dà valori discordanti)
  • solo un computer registra uno speed test lento

rimedi:

  1. effettuare una scansione con un buon antivirus per rilevare eventuali virus (es. Bitdefender, Adaware)
  2. effettuare una scansione con un buon antimalware per trovare eventuali software dannosi ( es. AdwCleaner, JRT)

scheda di rete malfunzionante o rotta

Altro grande problema che capita più spesso di quanto si pensi! La scheda di rete potrebbe essere corrotta o irrimediabilmente danneggiata e quindi non riuscire a connettersi o a connettersi instabilmente per poco…vediamo di seguito i “sintomi”

sintomi:

  • speed test superiore allo zero e altalenante (se rifatto più volte dà valori discordanti)
  • solo un computer registra uno speed test lento
  • solo un computer si disconnette di frequente e si riconnette a velocità diverse ogni volta

test da effettuare per sapere se è rotta la scheda di rete:

  • ogni computer portatile dispone di due schede di rete, una wifi e una ethernet, quindi collegare il computer con il cavo al modem, se dovesse navigare perfettamente si avrà la conferma che è proprio la scheda di rete wifi il problema o viceversa se il problema dovesse essere la scheda di rete ethernet. (connettendo con il cavo si bypassa la connessione wifi che adopera proprio la scheda di rete wifi).

rimedi:

  1. se la scheda è rotta > comprare una nuova scheda di rete, ne esistono anche di esterne da attaccare proprio come fosse una chiavetta USB. Reperibili anche nei supermercati ad un prezzo di circa 15-20€
  2. se si sospetta sia malfunzionante > aggiornare i driver della scheda di rete in uso. Per gli utenti windows esiste uno strumento ufficiale molto utile per ripristinare il corretto funzionamento di tutti i parametri della scheda di rete e della sua connessione.

leggere anche: windows | strumento ufficiale per risolvere problemi di rete


banda satura

L’abbiamo già specificato sopra, se si effettua uno speed test con programmi come eMule ed altri aperti, allora il risultato non sarà veritiero perché questo genere di programmi intasano notevolmente la banda. come rimediare? semplicissimo, chiudere i programmi di peer to peer (eMule, client torrent etc etc) o comunque limitarne l’uso solo quando necessario; di altrettanta importanza è una giusta configurazione.

leggere anche: emule | installare e configurare al meglio il famoso software P2P
emule | come scaricare ebook gratuitamente con emule – tutorial e video tutorial


l’insospettabile filtro 🙁 

I sintomi assomigliano molto a quelli da contrazione dei virus, ma la differenza è che tutti i dispositivi navigano lenti e, dopo l’eventuale chiamata all’operatore il problema non si risolve (perchè, ovviamente, alla centrale risulta un valore giusto).

sintomi:

  • internet lento all’improvviso, innavigabile (magari dopo un temporale…)
  • problema su tutti i computer connessi (sia via cavo che via wi-fi)

test da effettuare per sapere se è rotto il filtro adsl:

  • collegare solo il ruoter alla presa diretta senza usare filtri e senza collegare il telefono fisso o altri apparecchi, effettuare lo speed test, se questo dovesse essere regolare allora il problema è senza dubbio del filtro. Se si dispone di un filtro nuovo è possibile provare anche con quello.

rimedi:

  1. cambiare filtro > in casa ne avrete senz’altro uno con cui dargli il cambio, se non dovesse essere così sarà sufficiente comprarne uno al costo di 5€.

DNS sbagliati

I DNS possono influire notevolmente sulla velocità di connessione, cambiando i DNS è possibile guadagnare velocità (anche se di pochi millisecondi) che permette di aprire prima le pagine internet e rendere così più fluida la navigazione. Per saperne di più consigliamo di leggere questo articolo.

sintomi:

  • speed test veloce e regolare
  • percepita velocità di navigazione molto lenta (nonostante lo speed test positivo) 

rimedi:

  1. cambiare DNS > leggere la guida riportata qui sotto per capire come procedere

leggere anche: DNS | cosa sono e come cambiarli per velocizzare la connessione internet


il computer è obsoleto

Questo problema si è manifestato principalmente con l’arrivo della fibra: i computer, non riuscendo a reggere la velocità della connessione, tende a bloccarsi. Questa particolare circostanza si verifica su computer molto molto vecchi o su computer poco potenti (ad esempio su alcuni tablet-computer).

sintomi:

  • speed test positivo (alto) su altri dispositivi ma non sul proprio computer (datato o poco potente)

rimedi:

  1. ci dispiace. non esistono dei veri e propri rimedi…! Però è possibile alleggerire il computer togliendo programmi pesanti (che comunque non girerebbero bene su un computer obsoleto) e tenendo costantemente pulito e leggero il sistema, di seguito riportiamo alcuni articoli che aiuteranno in quest’operazione.

leggere anche: pulire e velocizzare il computer senza programmi
clean master | pulisce e ottimizza il computer
ccleaner | per un computer più veloce, sicuro ed affidabile


browser lento

Avete mai provato ad aprire su diversi browser la stessa pagina? carica sempre in tempistiche diverse e questo, oltre che dai DNS, può dipendere anche dal browser utilizzato!

sintomi:

  • speed test nella norma ma caricamento delle pagine pesante
  • il problema non sono i DNS

test da effettuare per sapere se il proprio browser è lento:

rimedi:

  1. scaricare e navigare con un altro browser. Di seguito un articolo che comprende i migliori browser.

Leggere anche: la scelta del browser


La nostra guida sulle possibile cause della connessione lenta finisce qui! 

DNS | Cosa sono e come cambiarli per velocizzare la connessione internet

Cosa sono i DNS, come cambiarli in modo semplice per velocizzare la connessione internet!

Il Server DNS (Domain Name System) è un computer che contiene un archivio o database di dati con una lista che associa ad ogni dominio esistente su internet un indirizzo IP.
In pratica procede al collegamento tra indirizzo IP (72.14.234.104) e dominio (www.google.com) .
Grazie ai server DNS, per aprire un sito, invece di scrivere sul browser l’indirizzo IP (difficile da ricordare), si può semplicemente scrivere il nome del sito (dominio), ad esempio Google.com.

Queste liste di collegamenti sono all’interno di server DNS, i cui indirizzi sono forniti dai provider di rete come TIM, Infostrada, Fastweb ecc.).
Andando nei dettagli della connessione è possibile vedere l’indirizzo IP del DNS primario e del DNS secondario, assegnati automaticamente dal fornitore di rete.
I server DNS possono essere forniti anche da altri provider di rete o aziende.
Ad esempio esistono DNS indipendenti e sicuri come quelli forniti da Norton.

I principali motivi per cui cambiare i DNS sono:

Riguardo alla protezione dai siti pericolosi, impostare i DNS con OpenDNS o SecureDNS significa avere un blocco preventivo sui siti pericolosi o che distribuiscono virus.
Se richiesto, è anche possibile bloccare i siti per adulti o quelli violenti, tramite questi server DNS.

Bypassare le censure nazionali significa aprire siti bloccati in Italia o in altri paesi dove si può stare (come ad esempio aprire Google in Cina).
Eliminando l’associazione IP al dominio nelle liste, i fornitori nazionali di internet possono bloccare alcuni siti ai propri utenti.
Questo succede anche in Italia per i siti che violano leggi di copyright e siti di pirateria, mentre in pesi dittatoriali i siti vengono oscurati anche per motivi politici.

Velocizzare connessione internet invece, vuol dire trovare server DNS più veloci a collegare IP a dominio quando si effettua una richiesta.
Se un server DNS risponde più velocemente anche se di pochi millisecondi, i siti internet vengono collegati prima e si guadagna in velocità nell’aprire le pagine, qualsiasi sia il browser utilizzato.

Con DNSJumper è possibile cambiare i DNS in modo molto più semplice rispetto al cambiarli manualmente nelle impostazioni avanzate della connessione. Inoltre il programma permette di effettuare un test su tutti i DNS disponibili trovando i più adatti alla propria connessione.

Dopo il download del programma (in file ZIP), bisogna estrarre i file ed avviarlo aprendo DnsJumper.exe.

Uploaded Picture

Effettuando il test per trovare il DNS migliore, DNSJumper fa una verifica sui tempi di risposta di tutti gli indirizzi ip che ha in memoria, li confronta con i DNS preimpostati sul proprio computer e dice all’utente quali sono i DNS primario e secondario più veloci nel test.
Per avviare il test, premere su DNS più velosi a sinistra e poi su Inizia test DNS. Il programma troverà i DNS più veloci con la connessione in uso, a questo punto, si può premere il tasto Applica per cambiare automaticamente DNS primario e secondario sul computer memorizzandoli nelle impostazioni di rete.
Si può anche premere il tasto Svuota DNS per eliminare la cache interna al computer con una cattiva mappatura di nomi risolti (se qualche sito non si aprisse potrebbe essere questo il problema).

leggere anche: vpn | cos’è e a cosa serve