Smartphone | 1 utente su 4 lo usa per 7 ore al giorno

Statistiche e dati alla mano, 1 utente su 4 usa per più di 7 ore al giorno il proprio smartphone.

Un dato allarmante: 7 ore al giorno con il proprio smartphone in mano sono davvero tante. Forse perchè ormai lo smartphone è capace di ricoprire tantissimi ruoli, andando a “rubare” impieghi e mansioni ad altri apparecchi e oggetti di uso comune. O forse perchè tra social, giochi, app di messaggistica, mail, nuove modalità di pagamento è inevitabile rivolgersi al proprio smartphone praticamente per ogni cosa.

Ma a “farsi prendere la mano” è solo, in media, 1 utente su 4 che, secondo uno studio effettuato su circa 3500 utenti sparsi in tutto il mondo, starebbe con lo sguardo rivolto verso il proprio dispositivo per circa 7 ore al giorno. Questa dipendenza da smartphone incide su diversi fattori: il primo è quello che riguarda la propria salute (occhi stanchi, mal di testa e fatica a prendere sonno) andando fino a possibili problemi che si potrebbero riscontrare nel mondo della socializzazione “reale”. 

L’ultima conseguenza portata dall’uso eccessivo dello smartphone riguarda il dispositivo stesso: le batterie si esauriscono e gli smartphone smettono di vivere sempre prima, si stima intorno ai 21 mesi.

Perchè sempre più servizi mettono a disposizione temi scuri e modalità notte?

C’è chi le chiama “modalità notte” chi “tema scuro” e chi si sintetizza tutto nella parola “night”…

Sempre più servizi si stanno aggiornando alla “modalità notte” introducendo nelle app e programmi temi scuri o piccoli tasti che, se premuti, cambiano il volto estetico dell’intera schermata…

 

…e no, non è una moda. Queste nuove vesti e nuove impostazioni di luminosità hanno un obbiettivo ben preciso: diminuire la quantità di luce blu e l’affaticamento a cui vengono esposti gli occhi.

Ora, di luce blu ne abbiamo parlato molto approfonditamente in vari nostri articoli, quindi sintetizzeremo la definizione di luce blu in “luce artificiale a cui i nostri occhi non sono naturalmente abituati e che metterebbe i nostri occhi sotto sforzo

E invitiamo a leggere questo nostro articolo per saperne in maniera più approfondita dell’argomento: Luce Blu | cos’è e cosa comporta

Pubblicità in TV, nuovi temi per YouTube e Opera BrowserMa perché proprio ora tutta questa attenzione verso la cosiddetta luce blu? Semplice, ora più che mai passiamo moltissimo tempo durante la giornata con gli occhi fissi su tablet, pc, TV e soprattutto smartphone…tutto questo porta ad un gran stress visivo.

La minaccia maggiore sembra venire proprio dagli smartphone, tablet e pc…le TV non sembrano destare preoccupazione…ma perché? Basta pensare al nuovo modo di vedere i programmi (e le serie TV) preferite, tramite smartphone e tablet recandosi su una piattaforma come Netflix o Nowtv e scegliere il programma che più interessa… e fin qui qualcuno starà pensando “un’ora davanti alla TV o un’ora davanti al tablet non fa differenza”. Sbagliato.

Seppure lo schermo delle televisioni sia maggiormente più ampio, sono proprio i tablet, smartphone e pc che fanno il danno maggiore perché, prima di tutto, di fronte alla televisione siamo abituati a tenere la giusta distanza, cosa che con gli altri device non si fa, andando così a gravare sullo stress che l’occhio deve sopportare. In secondo luogo, un vizio molto diffuso è quello di tenere una postura sbagliatissima durante la visione dei film che costringe l’occhio ad affaticarsi durante la visione.

Ovviamente il nostro è solo esempio, facilmente aggirabile con poche e semplici accortezze ovvero tramite la giusta distanza dal dispositivo e adottando una posizione corretta, ma è bene sapere che è importante anche proteggere i propri occhi durante la giornata quando -per lavoro o per piacere- si passa molto tempo davanti ad un pc (o altro dispositivo simile).

Ecco di seguito una lista di servizi e programmi che mettono a disposizione la modalità notte/temi scuri:

Insomma, se si tende a passare molto tempo davanti a tablet, pc e smartphone è consigliabile attivare la modalità notte (ovviamente nei dispositivi che ne dispongono o tramite programmi o app) per evitare che l’occhio subisca grandi fonti di stress…in fondo basta semplicemente premere un bottone!

Per sapere altre accortezze e conoscere più nel dettaglio le impostazioni e precauzioni attuabili per ridurre notevolmente lo stress visivo consigliamo la lettura di questo articolo:

leggere anche: luce blu | accorgimenti e impostazioni da attivare

Leggi tutto “Perchè sempre più servizi mettono a disposizione temi scuri e modalità notte?”

Windows 10 | Arriva la modalità notte

La funzione anti luce blu è disponibile anche su Windows 10!

Con l’ultimo aggiornamento per Windows 10 (Creators Update) è stata integrata un’interessante funzione che permette di utilizzare il computer nelle ore più buie della giornata senza rischi causati dalla luce blu.

leggere anche: luce blu | cos’è e cosa comporta per i nostri occhi

Questa funzione è adatta soprattutto per le persone che soffrono di problemi del sonno perchè, come specificato in questo articolo, l’utilizzo del computer nelle ore in cui la luce del giorno è scarsa, può causare diversi problemi e influire nella qualità del sonno.

leggere anche: monitorare il proprio sonno

Come si attiva la modalità notte?

  • Per attivare la night mode, andare in Start > Impostazioni > Schermo 
  • Nella sezione Luminosità e colore si troverà l’interruttore luce notturna che attivandolo permetterà di eliminare la luce blu dalle ore 21 in poi.

È possibile modificare l’orario in cui automaticamente si attiverà questa funzione andando in Impostazioni luce notturna e attivando l’interruttore Pianifica luce notturna. Da qui sarà possibile modificare l’orario di attivazione della modalità notte.

Inoltre, sempre in Impostazioni luce notturna è possibile accendere o spegnere in modo immediato la modalità notte cliccando su Accendi ora o Spegni ora. È anche possibile regolare la temperatura della luce notturna spostando a destra o sinistra il cursore della temperatura.

Come monitorare il proprio sonno

Per sapere come (e quanto) si dorme, siete nell’articolo giusto!

Monitorare il proprio sonno è importante, soprattutto quando iniziano a manifestarsi dei problemi legati al riposo. Esistono smart device che permettono di sapere la qualità del sonno appena trascorso, indicando le ore di riposo effettivo e le ore di veglia. Oggi parleremo di come il dispositivo Mi Band 2 possa essere impostato per monitorare il sonno e dare un responso fedele alla qualità (e quantità) di sonno effettuato. Non si possiede un dispositivo Mi Band 2? Niente paura, ecco qui una lista di app per Windows Phone, iOs e Android per monitorare il sonno!

Leggi tutto “Come monitorare il proprio sonno”

Le migliori app da installare per prime su uno smartphone Android e iOS

Smartphone nuovo? non si sa quale app installare per prima? ecco una lista delle applicazioni più utili da installare su uno smartphone Android o Ios!

1) applicazioni di messaggistica
la prima/le prime app da installare sono loro: le app di messaggistica. Fondamentali per tenersi in contatto con i propri contatti attraverso messaggi, videochiamate, chiamate vocali e molto altro. Le più famose applicazioni di messaggistica sono: WhatsApp, Telegram, Wechat, Viber ecc…ecc.

applicazioni-messaggistica-più-diffuse
alcune applicazioni di messaggistica più diffuse: whatsapp, line, telegram, viber, wechat

2) applicazioni social
come per le app di messaggistica, per i social non è possibile indicare una sola applicazione da scaricare perchè, come si può facilmente capire, sarà necessario installare le app dei social dove si è registrati o di interesse. Le più famose applicazioni social sono: Facebook, Instagram, Twitter ecc…ecc…

alcune applicazioni social più diffuse: twitter,instagram,pinterest,youtube,snapchat
alcune applicazioni social più diffuse: twitter, instagram, facebook, pinterest, youtube

3) applicazioni antivirus
proteggere lo smartphone è importantissimo, ed è per questo che esistono diverse applicazioni pensate per gli smartphone Android capaci di difendere lo smartphone da virus di vario genere. In questo articolo sono elencate le applicazioni più valide per iniziare a proteggere il proprio smartphone Android.


4) applicazioni cleaner app
proteggere lo smartphone, come abbiamo appena detto, è importante ed eviterà al device di contrarre i virus, ma ogni tanto sarà comunque necessario dare una bella rinfrescata allo smartphone ed è proprio a questo che servono le cleaner app: velocizzano, puliscono, sistemano e correggono errori di registro. In questo articolo sono elencate le applicazioni più valide per pulire e velocizzare il proprio smartphone Android.

alcune delle cleaner app più valide: 360 security, du cleaner, clean master, ccleaner
alcune delle cleaner app più valide: 360 security, du cleaner, clean master, ccleaner

5) applicazioni torcia
sembrerà una banalità, ma l’applicazione torcia -che permette di attivare il flash in modo tale da avere una vera e propria fonte di luce- risulta essere un’applicazione utilissima. Bisogna scaricarla il prima possibile per non rischiare di restare senza proprio nel momento del bisogno.


6) applicazioni per stare meglio
esistono diverse applicazioni che trasformano lo smartphone in uno strumento di relax o di motivazione, per concedersi dei momenti per rilassarsi e allontanarsi da social network e affini.

Se si è molto attenti allo sport e alla salute del fisico si possono scaricare diverse applicazioni per il monitoraggio dell’attività fisica: contapassi, fitness tracker e molto altro! Ma esistono anche applicazioni che, tramite esercizi di respirazione, aiutano a sentirsi meglio. Se si sta cercando pace e la tranquillità e si vogliono allontanare pensieri negativi e riposare meglio consigliamo di provare queste applicazioni: Calm, Headspace: Guided Meditation and Mindfulness, Relax Melodies, Smiling Mind ecc…ecc…

alcune applicazioni relax più diffuse: white-noise-calm-smiling-mind-head-space-relaxmelodies
alcune applicazioni relax più diffuse: white noise, calm, smilingmind, headspace, relaxmelodies

In questa categoria includiamo anche l’applicazione “storie in coda” che permette di ritagliare dei momenti di relax mentre si è in treno, in coda allo posta o in situazioni simili. Questa applicazione è gratuita e disponibile per gli utenti Android e Ios, se si è interessati a questa applicazione consigliamo di leggere questo nostro articolo dove ne parliamo più approfonditamente.


7) Google Translate
ottima applicazione che permette la traduzione in 103 lingue (digitando) ma anche istantaneamente attraverso la fotocamera inquadrando il testo che si vuole tradurre, ed ancora con la scrittura a mano libera! Per saperne di più di questa incredibile app, vi consigliamo di leggere questo nostro articolo.


8) FotoScan
ne abbiamo già parlato in un precedente articolo, questa applicazione è veramente un’innovazione: permette, attraverso la fotocamera dello smartphone, di digitalizzare tutte le vecchie foto. No, non fa solo una semplice foto, ma digitalizza l’immagine in modo da poterla trasferire dove si vuole. Niente riflessi, niente bordi, niente colori sfalsati, tutto sarà perfettamente come l’originale…se non meglio! Ottima applicazione da avere, anche se non tutti gli smartphone risultano compatibili.


9) App Filtro Luce Blu
La cosiddetta Luce blu è la principale causa dei problemi derivanti dall’utilizzo di dispositivi elettronici. La luce blu è una luce artificiale a cui i nostri occhi non sono naturalmente abituati e che metterebbe i nostri occhi sotto sforzo. Se si vuole approfondire l’argomento, vi invitiamo a leggere questo articolo. Dall’iPhone 6 in poi, con l’ultimo aggiornamento, è stata inserita night shift, un’impostazione molto utile che, se attivata, modifica automaticamente lo spettro dei colori dello schermo accentuandone le tonalità calde. Questa impostazione è programmabile e personalizzabile. Per sapere come attivare questa impostazione vi rimandiamo a questo nostro articolo. Se si dispone invece di un device Android, esistono diverse applicazioni che permettono di regolare l’intensità della luce blu: F.LuxFiltro luce blu-modalità notte sono alcune applicazioni facilmente trovabili nel playstore.

Luce blu, Cos’è e cosa comporta per i nostri occhi

In questo articolo chiariamo tutto quello che c’è da sapere sulla luce blu e come evitare i danni attraverso accorgimenti (1), impostazioni (2) e applicazioni (3) sui nostri device.

Leggi tutto “Luce blu, Cos’è e cosa comporta per i nostri occhi”