I migliori siti per gli appassionati di lettura

Segnaliamo oggi alcuni siti indispensabili per gli appassionati di lettura!

In un nostro articolo risalente a qualche mese fa abbiamo elencato alcune app adatte ai lettori, dove gli amanti della lettura potevano trarre benefici cimentandosi in applicazioni che permettono di ingannare l’attesa leggendo piccoli racconti, conoscere la storia delle diverse città partendo dai libri e dagli autori che l’hanno caratterizzata o trovare un libro partendo da una citazione. Insomma, tutte applicazioni adatte a chi della lettura ha fatto la propria passione. Non esistono solo app adatte ai lettori, infatti oggi vogliamo segnalare alcuni siti che permettono non solo di leggere recensioni o interviste degli autori, ma anche di conoscere nuovi libri e di confrontarsi con altri appassionati di lettura!

Leggi tutto “I migliori siti per gli appassionati di lettura”

Power Bank “Coca Cola” – La nostra recensione

Una nuova recensione oggi, questa volta al centro dell’attenzione c’è un Power Bank dall’aria un po’ vintage!

Autogrill. Tutto inizia da in Autogrill dove, alla cassa, notiamo un Power Bank “Coca cola” dall’aria un po’ vintage. Prima di procedere con la nostra recensione specifichiamo, siccome esistono tante varianti di Power Bank “Coca Cola”, che NON ci riferiamo a questi:

powerbank-simpatici-coca-cola
PowerBank di cui abbiamo parlato nell’articolo “regali e gadget tecnologici a basso prezzo” (click sull’immagine per aprire l’articolo)

Ma a questo:

Uploaded Picture

 

Prodotto: Power Bank 3600MAH “Coca Cola”

Produttore: ?

Colore scelto: Non esistono veri e propri colori, solo varianti di immagini. Noi abbiamo potuto scegliere tra 3, non sappiamo se ne esistano di più.

Come si presenta: Power Bank piatto, rosso e con stampata nella parte superiore un’immagine che ricorda quelle dei vassoi da bar firmati Coca Cola. Dispone di cavo USB.

Reperibilità: Autogrill e forse qualche altro negozio online che tratta accessori tecnologici

Prezzo: circa 25,00€

pro:
grafica simpatica e vintage

contro:
tempi di ricarica del Power Bank stesso interminabili
troppo delicato
poca autonomia
non ricarica lo smartphone
si surriscalda troppo

Come già anticipato prima, tutto ha inizio in un Autogrill dove alla cassa si presentano questi simpatici Power Bank vintage che sembrano proprio fare al caso nostro. Errore madornale. Questo Power Bank ha dato problemi sin da subito, con i suoi tempi di ricarica interminabili e le sue fattezze un po’ “delicate” …basta sfiorare il cavo e si può dire addio alla ricarica. E questo è uno dei grandi problemi di questo Power Bank, ci si aspetta che un dispositivo del genere venga pensato per essere utilizzato in situazioni dove non si può essere poi così molto delicati, come ad esempio quando si è fuori casa e si mette in carica lo smartphone per poi riporlo in borsa o lasciarlo momentaneamente sul sedile della macchina…con questo Power Bank questo discorso è fantascienza: come si sfiora il cavo/si prende un dosso/si rovista nella borsa il cavetto smette di ricaricare. Forse un problema del loro cavetto? Abbiamo così provato un altro cavo ma anche in questio caso il problema è lo stesso. Questa eccessiva delicatezza compromette molto l’utilità di questo Power Bank che di fondo è una batteria portatile… e se non si può portare in giro la sfida è già persa in partenza.

Secondo grande GRANDISSIMO problema è il fatto che non ricarica, ok forse qualcuno starà pensando “Ma è solo 3600MAH” sì…ma per lo meno qualcosa dovrà pur ricaricare, no? E invece niente, questa batteria non ricarica. Provato su un Samsung S3 neo carica lentissimo solo se non si usa lo smartphone (nemmeno per controllare i messaggi, per intenderci). Con iPhone, esattamente iPhone 6, le cose vanno ancora peggio: ricarica ancor più lentamente e come si prende in mano lo smartphone la batteria diminuisce drasticamente. Lo smartphone è arrivato anche a spegnersi nonostante fosse attaccato al suddetto Power Bank. Un disastro insomma.

Tutti gli altri problemi, in confronto a questi due elencati sopra, pesano meno sull’opinione generale di questa batteria portatile e sono: surriscaldamento eccessivo (il Power Bank arriva a scottare), poca autonomia e, come già anticipato sopra, il tempo di ricarica è interminabile.

Questo prodotto, seppur apprezzabile per la sua aria vintage, viene bocciato completamente.

Otterbox | Cover Simmetry – La nostra recensione

Questa cover ha salvato un iPhone dall’ennesima caduta!

Finalmente abbiamo avuto modo di provare una cover Otterbox, da sempre incuriositi e da sempre attratti dal marchio, solo di recente siamo riusciti ad aggiudicarci una delle loro cover approfittando di uno stand ben fornito al Mediaworld. Quale scegliere? davanti a così tanta scelta la decisione era davvero difficile…e così alla fine abbiamo deciso per una cover della serie Symmetry. 

Prodotto: Cover Serie Symmetry per iPhone 6

Produttore: Otterbox

Colore scelto: glacier rose

Come si presenta: La cover è rosa con inserti più scuri. A dispetto dell’esterno che appare “solido” (esclusi i tasti del volume e lo spazio per i connettori) l’interno è invece realizzato di un materiale mordibo pronto ad accogliere il device tenendolo al sicuro e ben in posizione, attutendo gli impatti. In più lo speciale rivestimento interno preserva il device da graffi e danni dovuti all’usura. Il bordo rialzato nella parte frontale protegge lo schermo.

Reperibilità: Unieuro, Mediaworld (dove l’abbiamo acquistata noi) e sul sito ufficiale Otterbox

Prezzo: 34,99€

pro:
impermeabile
test resistenza alle cadute superato!
protezione dalla polvere
struttura solida e resistente
antiscivolo
nonostante la grande protezione, lo spessore rimane contenuto

contro:
non abbiamo contro da far presente

Tempo fa eravamo alla ricerca di una cover molto resistente e di conseguenza, cercando nella rete, ci siamo imbattuti nel marchio Otterbox che ci ha subito stupiti per la compattezza e praticità delle sue custodie. Ovviamente per poter capire meglio dovevamo acquistare qualche prodotto…ma quale? girando un po’ per il sito la decisione è ricaduta sulla serie Symmetry. Decisi ormai a prendere una Symmetry per iPhone 6, partiamo e ci dirigiamo in un Unieuro…che però non ne era fornito. La nostra ricerca si interrompe momentaneamente in attesa di fare un ordine online, aspettando magari qualche promo….fino a quando un giorno, mentre eravamo alla ricerca di un computer, ci rechiamo in un Mediaworld e questa volta ci imbattiamo in uno stand Otterbox molto ben fornito. 

Finalmente, trovato la stand, cerchiamo una Symmetry…e la troviamo! Ma non nel colore “glacier” (come avevamo intenzione di prenderla) ma bensì solo in “rose”. E rose sia.

Symmetry Series Custodia per iPhone 6
Custodia Symmetry Otterbox – immagine presa dal sito ufficiale

Ma passiamo a parlare più nel dettaglio della cover. Otterbox dice di questa cover:

“Custodia elegante e sottile”

Otterbox si limita a definire elegante e sottile questa cover…ed è proprio tutto quello che c’è da sapere su questa cover! Infatti questa cover è perfettamente robusta e sicura, ma al tempo stesso non compromette troppo l’eleganza del device. Vogliamo infatti precisare come questa cover sia realizzata in maniera minuziosa e curata. Piccole attenzioni che fanno la differenza: il logo dell’azienda impresso sia esternamente che internamente, bordi ben definiti e qualità dei materiali piacevole al tatto. Tutto questo dimostra che una cover sicura e robusta può essere anche di gran classe.

Quindi se si cerca una cover robusta, non troppo spessa o ingrombrante, questa cover fa al caso vostro.

Questa cover è in uso da circa 2 mesi…e sinceramente l’idea di farne una recensione non c’era passata neanche per la testa…fino a quando abbiamo potuto disgraziatamente constatare l’efficienza della cover: l’iPhone 6 è caduto. e no, niente graffi ne segni di collisione.

Cosa che una cover diversa in una caduta molto simile e dalla stessa altezza non era riuscita ed evitare. Di seguito una foto del segno lasciato da una caduta sull’iPhone 6 con ausilio di una cover NON Otterbox. 

iphone-6-caduta-cover
il segno non è molto visibile a causa del fatto che si trova proprio nella parte “arrotondata” del bordo

Ok, non è un grande segno però bisogna tener presente che il telefono era protetto da una cover di quelle di fascia media (15€) non una Otterbox. Tutto questo per far capire che una cover NON vale l’altra.

Ovviamente il prezzo non è paragonabile ad altre cover ma bisogna porsi una domanda fondamentale: Quanto voglio investire per salvaguardare il mio smartphone dall’ usura e dalle cadute? Con un piccolo investimento potreste non aver bisogno di nessun altra cover e al tempo stesso avere uno smartphone super protetto!

Concludiamo questa recensione indicando il sito ufficiale e l’esatto link per acquistare Otterbox Symmetry.

Goophone | iPhone nell’aspetto e Android nell’anima

I Goophone di cui parleremo oggi sono dei telefoni che nell’aspetto ricordano in tutto e per tutto i modelli della gamma iPhone ma all’interno hanno un sistema operativo Android. SCUBIDU ha potuto testare tempo fa 2 modelli di Goophone i5c (corrispondete all’iphone 5c), questo articolo vuole recensire e far conoscere l’esperienza maturata nel tempo di prova.

goophone-finti-iphone

I Goophone riscuotono molto successo: costi bassissimi, basti pensare che un Goophone I7 plus (il corrispettivo del nuovissimo Iphone 7 plus) viene a costare 163€.

In molti sono stati attratti da questo device che sembra aggirare il costoso iPhone imitandone l’apparenza. In realtà bisogna sapere che il Goophone imita sì l’iPhone in tutto il suo aspetto…ad eccezione del logo, infatti su un Goophone non si troverà la mela ma un’ape. Bel problema se si volevano aggirare tutti, infatti il nostro device risulterà subito un’imitazione.
Per quanto riguarda il sistema operativo abbiamo già accennato che si tratta di un sistema android, che però imita l’interfaccia iPhone, e quindi avremo l’impressione di avere in mano un iPhone originale in tutto e per tutto…se non fosse che certe applicazioni sono palesemente finte e che non tutti i bug e i problemi sono uguali su tutti i Goophone anche tra stessi modelli…questo concetto verrà spiegato meglio nelle sezioni dell’articolo che seguono.


Leggi tutto “Goophone | iPhone nell’aspetto e Android nell’anima”