Trucchi, segreti e funzioni nascoste di Note su iPhone

Un’app utile che non serve solo ad annotare pensieri o promemoria!

Con l’arrivo di iOS 11 sono arrivate tantissime novità e cambiamenti, uno di questi riguarda proprio Note di iPhone. In questo articolo sveleremo 11 trucchetti, scorciatoie e funzioni nascoste per usare al meglio quest’app.

Leggi tutto “Trucchi, segreti e funzioni nascoste di Note su iPhone”

5 App in realtà aumentata per iOS 11 da provare!

La realtà aumentata (AR) racchiusa in 5 app!

Ok ok ok ok…il titolo “app in realtà aumentata per iOS 11 da provare” è inesatto…perché? Perché non tutti i dispositivi aggiornati a iOS 11 risultano compatibili con la realtà aumentata, un esempio è l’iPhone 6 che, pur essendo raggiunto da iOS 11, non è compatibile con la realtà aumentata. Per tutti i dubbi sulla realtà aumentata e per sapere quali iPhone e quali iPad sono in grado di supportarla, click qui. Ora è giunto il momento di iniziare la nostra lista di app in realtà aumentata da scaricare sul proprio iPhone o iPad!

Leggi tutto “5 App in realtà aumentata per iOS 11 da provare!”

Come usare al meglio iPad, trucchi e scorciatoie

Ecco alcune funzioni per sfruttare al meglio il proprio iPad

Di recente, abbiamo elencato alcune delle app più utili da installare per prime sul proprio Tablet ma, oltre alle giuste app, bisogna conoscere al meglio il proprio dispositivo. Ecco perché oggi vogliamo elencare alcune funzioni per usare al meglio il tablet firmato Apple.

nota: in questo articolo ci riferiamo a un dispositivo iPad aggiornato a iOS11

Split view

Utilissima per permettere la visione in contemporanea di due schede del browser Safari. Per attivare la modalità split view bisogna tenere orizzontalmente il proprio iPad e…

Aprire Safari > tenere premuto sull’icona  > toccare Apri Split View.

per uscire dalla Split View:

Tenere premuto sull’icona   > toccare Unisci tutti i pannelli o Chiudi pannelli.

condivisione appunti

Utile per passare appunti e foto dall’iPhone all’iPad. Per attivare l’uso degli appunti condivisi bisogna assicurarsi di avere entrambi i dispositivi connessi sullo stesso ID Apple, alla rete wi-fi ed al Bluetooth e…

Copiare il testo, l’immagine o qualsiasi altro contenuto dal dispositivo  > Incollare sull’altro dispositivo il contenuto.

Aprire una seconda app

Slide Over permette di usare in contemporanea due app differenti, anche sopra la modalità Split View.

Aprire un’app > aprire il dock facendo scorrere verso l’alto partendo dalla parte inferiore del display > sul dock, scegliere la seconda app e trascinarla sul display > decidere in quale parte del display visualizzare la seconda app.

Scorciatoie in pochi gesti

Per vedere tutte le app aperte: far scorrere verso l’alto partendo dalla parte inferiore del display (in alternativa è possibile fare doppio click sul tasto home) > continuare fino a quando non si visionano tutte le app aperte. Qui è possibile passare velocemente anche da un’app all’altra.

Passare all’app precedentemente usata: mentre si usa un’app scorrere verso destra o sinistra con 5 dita.

Chiudere tutto e tornare in home: pizzicare lo schermo al centro con 5 dita.

Selezione Facile

A chi non capita di aver problemi a selezionare una parola o, peggio ancora, a posizionare il cursore tra due lettere? Su iPad la selezione è facilitata! Basta far scorrere due dita dalla parte superiore della tastiera a quella inferiore. Apparirà così un vero e proprio cursore.

Drag and drop

Sostituisce in buona parte l’uso del copia e incolla. Per mettere alla prova questa funzione bisogna tener premuto, ad esempio, un’immagine e spostarla dove si vuole (nelle mail, su iMessage etc etc).


Un altro consiglio che ci sentiamo di dare è quello di associare il proprio iPad con gli altri dispositivi Apple (se, ovviamente, se ne possiedono altri), questo renderà ancora più facile e veloce l’uso del proprio iPad grazie a mail sincronizzate, possibilità di mandare messaggi e avere la propria rubrica comodamente sul Tablet, scrivere una nota sul proprio iPhone e continuarla dall’iPad, e molte altre funzioni che l’associazione di più dispositivi porta con sé.

Come registrare lo schermo di iPhone e iPad

Niente app da installare, solo un’impostazione da attivare per iniziare la registrazione del proprio schermo!

Con il passaggio a iOs 11 sono state aggiunte moltissime funzionalità, qui sul blog ne abbiamo parlato qualche mese fa nell’articolo iOs 11 | funzioni nuove tutte da scoprire e, tra le diverse novità, abbiamo elencato anche quella inerente alla registrazione dello schermo. Oggi vogliamo illustrare meglio tutti i passaggi utili per attivare questa funzione utilissima!

A cosa serve registrare lo schermo?

Registrare un video del proprio schermo può tornare utile per creare un gameplay o per mostrare qualche procedimento a qualcuno o per registrare un vero e proprio videotutorial. Insomma, non serve installare un’app a parte per poter registrare un filmato perchè, di default, con iOs 11, quest’opzione è già integrata nel proprio iPhone o iPad. Questa non è l’unica novità in fatto di funzioni aggiuntive che iOs 11 ha introdotto, è infatti possibile leggere anche QR direttamente dalla propria fotocamera o modificare screen direttamente dopo lo “scatto”. Per approfondire l’argomento, click qui.

Uploaded Pictureil cambiamento estetico e funzionale del centro di controllo è uno dei cambiamenti più importanti introdotti con iOs11

Come attivare la registrazione dello schermo su iPhone e iPad

La prima cosa da fare è recarsi nel centro di controllo, con iOs 11 il centro di controllo diventa totalmente personalizzabile, da qui si potranno aggiungere anche altri richiami, link e scorciatoie:

Impostazioni > Centro di controllo > Personalizza controlli > cliccare sul segno + (più) su Registrazione Schermo

In questo modo l’opzione registra schermo è attiva sul proprio iPhone e iPad. Per poterla attivare all’occorrenza bisogna aprire il Centro di controllo (la tendina in basso del proprio dispositivo dove vi sono le funzioni “torcia”, “night shift” etc…etc..) e, successivamente:

Per registrare solo il video:

cliccare sull’icona Rec Uploaded Picture > attendere il conto alla rovescia

Per registrare video con audio:

cliccare per circa 3 secondi sull’icona Rec Uploaded Picture > cliccare su Audio Microfono > attendere il conto alla rovescia

Per interrompere la registrazione:

aprire il centro di controllo > cliccare nuovamente sull’icona Rec che ora risulterà rossa Uploaded Picture

Il video registrato sarà salvato automaticamente nel Rullino.

Quali iPhone e iPad supportano app e giochi in realtà aumentata?

Cos’è la realtà aumentata? Quali Tablet e smartphone Apple sono compatibili?

Sull’app store sono recentemente comparse alcune applicazioni e giochi che si basano sulla realtà aumentata ma non tutti gli iPhone e iPad possono servirsene in quanto è una tecnologia che non viene supportata da tutti i dispositivi. In questo articolo vediamo cos’è la realtà aumentata e quali iPhone e iPad ne sono compatibili.

Cos’è la realtà aumentata (AR)

La realtà aumentata (o AR) è una tecnologia implementata nel nuovo aggiornamento software (iOS11) di iPhone e iPad che permette di entrare in un nuovo mondo, molto più interattivo e quasi reale dove è possibile vedere posizionati nella propria casa mobili in vendita su Ikea per capire come starebbe quella nuova libreria o quel tavolo in sala da pranzo, oppure giocare con dinosauri e vederseli nel corridoio di casa o ancora vedere pokemon sparsi per le proprie città. La realtà aumentata permette, tramite l’ausilio della fotocamera, di vedere sul proprio smartphone oggetti, mostri e personaggi dei fumetti ambientati nella propria realtà. Come vedere se il proprio smartphone è compatibile con questa nuova, sorprendente, tecnologia?

Uploaded Picture
applicazione Ikea Place – per vedere i mobili direttamente nella propria casa
Uploaded Picture
gioco Monster Park con realtà aumentata

Aggiornare a iOS11

Come anticipato poco fa, la realtà aumentata è stata introdotta con iOS11 quindi, se il vostro smartphone o tablet Apple non può aggiornarsi a iOS11 (qui la lista dei dispositivi aggiornabili e qui tutte le principali novità), sicuramente non potrete usufruire di applicazioni e giochi in AR.

iOS11 non basta

Aggiornarsi a iOS11 non basta, infatti, anche se il vostro dispositivo risulta aggiornato potrebbe non risultare comunque compatibile con questa nuova tecnologia. Un esempio? L’iPhone 6 è compatibile con iOS11 (e quindi aggiornabile) ma non supporta la realtà aumentata.

Lista dei dispositivi compatibili con la realtà aumentata

Tutti i dispositivi con processore A9, A10 e A11. Questo si traduce in piena compatibilità con:

  • iPhone SE
  • iPhone 6s
  • iPhone 6s Plus
  • iPhone 7
  • iPhone 7 Plus
  • iPhone 8
  • iPhone 8 Plus
  • iPhone X
  • 9.7-inch iPad (versione 2017)
  • 10.5-inch iPad Pro
  • 12.9-inch iPad Pro (versione 2017)
  • 9.7-inch iPad Pro (versione 2016)
  • 12.9-inch iPad Pro (versione 2016)

leggere anche: ios 11 | funzioni nuove tutte da scoprire

ios 11 | tutte le novità

ios 11 | apple rivoluziona la navigazione con arkit

iPhone X | Le caratteristiche nascoste

Alcuni blogger cinesi hanno aperto l’iPhone X per visionare l’hardware del dispositivo e hanno scoperto una doppia batteria disposta a L…ma non solo!

Oggi iPhone X debutta nei negozi con tantissime novità, dagli schermi OLED fino al Face ID (il riconoscimento facciale). Oltre a queste nuove tecnologie visibili a tutti, Cupertino ha “nascosto” alcune novità anche all’interno dei dispositivi.

Tra queste principali novità, nascoste all’interno dell’iPhone X, troviamo due batterie disposte a L. A scoprire questa particolare caratteristica sono stati alcuni blogger cinesi che hanno aperto il dispositivo per scoprire come Apple ha costruito il suo nuovo top di gamma. Il motivo principale della ricerca era quello di capire come Apple avesse lavorato a livello hardware, ma una volta aperto lo smartphone, i blogger hanno subit notato la doppia batteria disposta a L. Una soluzione pensata per garantire un’autonomia super al telefono. Si tratta del primo smartphone al mondo che usa due batterie disposte a L al suo interno.

Tra le altre caratteristiche presenti all’interno dell’iPhone X troviamo anche il retro della fotocamera frontale “TrueDepth”. Si tratta del sistema usato dalla tecnologia di sicurezza del Face ID. Oltre che per il riconoscimento facciale questo sensore viene usato anche per dare profondità di campo agli scatti della fotocamera. I blogger cinesi per condividere con gli altri utenti del web tutti i dettagli che hanno scoperto aprendo un iPhone X hanno realizzato un video. Bisognerà attendere se, dopo queste scoperte, Apple rilascerà qualche dichiarazione dove spiega il motivo di alcune delle sue scelte a livello hardware e sulle batterie a forma di L.

iPhone X | Oggi il debutto nei negozi

iPhone X è ora acquistabile presso i negozi sparsi in 55 paesi

Come già annunciato, le vendite dell’iPhone X sono iniziate oggi 03.11.2017 negli store Apple.Lo “smartphone del futuro”, così definito nel giorno della sua presentazione, è oggi disponibile presso i negozi Apple. Inutile dire che, come di consueto con l’arrivo di nuovi dispositivi targati Apple, anche questa volta non sono mancate le file fuori dai negozi, tutti impazienti di aggiudicarsi il nuovo arrivato.

iPhone X, prevendite e numero di unità disponibili

C’è da dire, però, che era già possibile da diversi giorni acquistare l’iPhone X tramite il sito ufficiale Apple. Come abbiamo già annunciato in un nostro articolo precedente, la fornitura del nuovo iPhone X potrebbe non riuscire a soddisfare tutti gli interessati a questo nuovo dispositivo in quanto, stando a quanto rilasciato da fonti attendibili e vicine all’azienda, le consegne previste nel 2017 saranno intorno ai 40 milioni di unità, seguiranno poi (per metà 2018) l’arrivo di altre 80-90 milioni di unità. 

Il prezzo di partenza, in Italia, è di 1.189 euro. Per altre specifiche rimandiamo al nostro articolo dove elenchiamo le principali caratteristiche dell’iPhone X.

iOS 11 | Come far durare di più la batteria del proprio iPhone

Dopo l’aggiornamento, l’iPhone si scarica più in fretta? Niente paura, bastano pochi e semplici accorgimenti!

Con iOS 11, l’ultimo aggiornamento del sistema operativo pensato per gli iPhone e iPad, sono state introdotte tantissime nuove funzioni che rendono i dispositivi capaci di adempiere a sempre più funzioni e, per quell’utente su 4 che passa più di 7 ore incollato allo smartphone, sarà stata una vera gioia vedere il proprio iPhone aggiornarsi ed implementare sempre più funzioni.

leggere anche: tutte le novità di iOS 11

Ma tornando all’argomento di oggi, l’aggiornamento iOS 11 comporta anche ad un maggiore dispendio della batteria del dispositivo. Vogliamo così svelare qualche trucchetto che permette di risparmiare maggior batteria!

nota: l’articolo di oggi è incentrato su alcune impostazioni di iPhone che, se disabilitate o limitate, permettono di risparmiare batteria, rimangono comunque valide e sempre vivamente consigliate le accortezze che abbiamo indicato in alcuni dei nostri articoli precedenti:
batterie al litio | i consigli per aumentarne la durata
batterie al lito | come usarle correttamente per evitare danneggiamenti e prolungarne la vita

1) verificare il consumo di batteria delle app

Esiste una funzione molto utile che permette di capire come viene impiegato l’uso della batteria del proprio smartphone. Per scoprire come viene suddivisa la carica del proprio smartphone basta andare in impostazioni > batteria si aprirà così un prospetto dell’utilizzo della batteria diviso in 2 schede: ultime 24 ore e ultimi 4 giorni. In più, cliccando sull’icona a forma di orologio presente accanto alla scheda “ultimi 4 giorni” è possibile vedere per quanto tempo si sono impiegate quelle app, sia per il discorso delle ultime 24h che per quanto riguarda gli ultimi 4 giorni. Questa funzione permette di rendersi conto di quali app sono le maggiori imputate al dispendio della batteria, in modo tale da poterne limitare l’uso.

2) localizzazione

La localizzazione è un dato che possiamo decidere se fornire o meno alla diverse app (si parte da WhatsApp, per arrivare a Facebook ma anche al navigatore e giochi di diverso genere). La localizzazione consuma molta batteria, è quindi meglio rimettere mano alle impostazioni per rivedere che abbiano l’accesso alla nostra posizione solo le applicazioni che davvero troviamo utili alla causa; per farlo basta recarsi in

impostazioni > privacy > localizzazione

Qui compariranno una serie di app che richiedono la localizzazione, da qui è possibile rivederle tutte e decidere di non dare mail l’autorizzazione (cliccando su Mai), di dare il consenso solo se si apre l’app (cliccando su Se in uso) o concedere sempre l’autorizzazione (cliccando su Sempre).

3) Night Shift

Night Shift è la modalità “notte” di iOS, pensata per non stancare troppo gli occhi dopo un uso prolungato del dispositivo. La luce blu, emanata da tantissimi dispositivi (tablet, tv, smartphone etc..etc) compromette sia la saluta dei nostri occhi che il nostro sonno. Sull’argomento siamo tornati tante volte, rimandiamo quindi ai nostri articoli precedenti:

luce blu | cos’è e cosa comporta per i nostri occhi
youtube | come e perchè impostare il tema scuro
windows 10 | arriva la modalità notte
perchè sempre più servizi mettono a disposizione modalità e temi notte

Per quanto riguarda la Night Shift, permette di abbassare la luminosità del proprio schermo modificando automaticamente lo spettro dei colori dello schermo accentuandone le tonalità calde. Questa impostazione è programmabile e personalizzabile e incide positivamente non solo sui nostri occhi ma anche sul discorso della durata della batteria. Ricordiamo che, con il nuovo aggiornamento iOS 11, per attivare la Night Shift bisogna seguire pochi e semplici passi che però sono differenti dal “vecchio sistema”. Qui il nostro articolo dove spieghiamo, passo per passo, come fare per attivare la Night Shift su iOS 11.

4) Risparmio energetico

Questa funzione è nota a chiunque abbia un iPhone, non appena la batteria arriva al 20% compare un pop-up dove viene chiesto di attivarla. Forse non tutti sanno che questa impostazione, che permette di risparmiare batteria bloccando alcune funzionalità superflue e la funzione in backgound di alcune app, è attivabile in qualsiasi momento recandosi in

impostazioni > batteria > risparmio energetico

5) Mail

La ricezione delle mail può avvenire tramite due modalità: Push e Manuale. La prima definizione si riferisce al fatto che il proprio dispositivo cercherà (ad un intervallo scelto dall’utente) le mail richiamando il server, la seconda definizione si riferisce al fatto che è l’utente a decidere quando controllare l’arrivo di nuove mail. Sicuramente la prima opzione è la più comoda e la più utile, ma se si intende risparmiare batteria allora è meglio spostare la ricezione delle proprie mail su Manuale. Come fare? semplice

impostazioni > account e password > scarica nuovi dati > disattivare la voce Push.

In alternativa è possibile scegliere per ogni casella (se sul proprio dispositivo sono registrate più caselle) quale dovrà scaricare in automatico le nuove mail (opzione Scarica) e quale dovrà “attendere l’utente” (opzione manuale) .

leggere anche: iphone | impostare ricezione automatica mail ios

6) Blocco schermo

Se si tende a non bloccare lo schermo, questo rimarrà acceso per un lasso di tempo inutile, è meglio quindi attivare il blocco schermo automatico abbassando il tempo per il quale l’iPhone dovrà rimanere acceso, andando in

impostazioni > schermo e luminosità > blocco automatico e scegliendo dopo quanto tempo di inutilizzo lo schermo dovrà mettersi in blocco.

Per risparmiare batteria è meglio impostare 30 secondi.

7) App in Background

Anche se non in uso, molte applicazioni continuano a lavorare. Ad esempio, anche se WhatsApp non è “aperta” non vuol dire che sia disattivata, ne è la prova il fatto che riceviamo messaggi anche con l’app “chiusa”. WhatsApp richiede l’uso in background e “toglierle” questo permesso non è consigliato in quanto limiterebbe di molto l’app. Tante altre app, però, non vantano la stessa “utilità in background” per tutte queste app è possibile togliere il permesso di scaricare dati in automatico, anche se l’applicazione non è in uso. Per controllare e disattivare gli aggiornamenti delle app in background basta andare in

impostazioni > generali > aggiorna app in background e togliere la spunta alle app a cui si vuole togliere il permesso di aggiornamento.

8) Notifiche

Anche le notifiche “rubano” batteria, e siccome non tutte le app presenti sul proprio smartphone mandano notifiche di estrema utilità (es: tutte le app di giochi mandano notifiche di cui si può fare a meno) è possibile disattivarle andando in

impostazioni > notifiche e personalizzare la ricezione di notifiche.

iOS 11 | Funzioni nuove tutte da scoprire

Vediamo da vicino alcune funzioni aggiunte con l’ultima versione del sistema operativo iOs 11

Abbiamo già parlato precedentemente delle novità portate dal nuovo sistema operativo iOs11, ovviamente il nostro articolo precedente mancava di alcuni trucchetti e funzioni che oggi, testando per bene il nuovo OS, ci sono note!

1) Scanner QR

La fotocamera diventa più smart e impara a leggere i codici QR senza doversi appoggiare a nessun’altra app. Ottima idea anche perché di solito le app per leggere i codici sono piene di pubblicità e molte volte si tengono inutilizzate per moltissimo tempo, invece da ora basterà inquadrare il codice QR con la propria fotocamera e il gioco è fatto. È possibile anche chiedere a Siri “scansione codice QR” e Siri aprirà la fotocamera dove si potrà inquadrare il codice.

2) Note più funzionali (scansione di documenti)

Le note subiscono una piccola ma significante modifica, sia a livello estetico che funzionale. È possibile usare l’app note per scansionare documenti, per comporre note complete di video, foto e documenti il tutto con più semplicità e velocità.
Per scansionare un documento basta aprire Note > creare una nuova nota > premere sull’icona a forma di cerchio con un + all’interno e scegliere Scansiona un documento.
In più è possibile aggiungere le note al centro di controllo per approfittare e annotare rapidamente idee, pensieri o intuizioni veloci (anche con disegni). Come fare ad aggiungere note al centro di controllo? Passate al prossimo punto!

3) Centro di controllo personalizzabile

Aggiungere richiami, link, scorciatoie al centro di contro è semplicissimo basta andare in Impostazioni > Centro di controllo > Persanolizza controlli.

4) Scrivere come una mano sola

Di questa super funzione ne avevamo già parlato nel nostro precedente articolo dove illustravamo le novità di iOs11, per attivarla non serve far altro che cliccare sull’icona del mappamondo o emoji presente nella tastiera e decidere dove far scorrere le lettere (destra, sinistra o riposizionarle al centro). Utilissima funzione pensata per i grandi schermi della gamma.

5) Sicurezza e privacy maggiori

Per sapere come iOs11 intende preservare la riservatezza dei dati dei propri utenti consigliamo di leggere il nostro articolo dedicato: iOs11 | protezione privacy migliorata

6) Registrare lo schermo

Funzione utilissima per chi intende fare piccoli o grandi video o tutorial con il proprio iPhone. Per arrivare quest’opzione basta aprire il Centro di controllo e cliccare sull’icona Rec per avviare a registrazione. Per interromperla basta effettuare la stessa operazione. Il video registrato sarà salvato automaticamente nell Rullino. Qui un articolo dove spieghiamo meglio come attivare la registrazione dello schermo.
Attenzione: per adoperare questa funzione è necessario aggiungere la funzione Registrazione schermo al centro di controllo, per farlo basta fare come abbiamo spiegato qui sopra dove parliamo della personalizzazione del Centro di controllo.

7) Screenshot più veloci da condividere e personalizzare

Come già anticipato nel nostro articolo dove abbiamo parlato dell’uscita di iOS11, una delle nuove funzioni che “salta subito all’occhio” è quella che riguarda proprio gli screenshot: una volta realizzato lo screenshot è possibile modificarlo immediatamente per poi condividerlo. In pratica viene integrata in questa funzione un piccolo ma efficacissimo editor.
a proposito…con il nuovo iPhone X cambia il modo di fare screenshot.