Come proteggere il Pc dal caldo

Con il caldo qualsiasi computer inizia a patire, ecco qualche trucchetto per evitare il surriscaldamento

I computer rappresentano una fonte di calore già di per se, in più se a tutto questo aggiungiamo le alte temperature estive…ecco servito un pc bollente, a rischio surriscaldamento e che farà accaldare ulteriormente chiunque si metterà davanti allo schermo.

Leggi tutto “Come proteggere il Pc dal caldo”

I migliori metodi per scaricare musica

Come scaricare musica in modo semplice e veloce con Windows, Mac. Linux, Android e iOS!

Esistono tantissimi metodi per scaricare musica, in questo articolo vedremo quali sono i migliori concentrandoci non solo su i metodi attuabili per computer Windows, Mac e Linux, ma anche per dispositivi Android (smartphone e tablet) e dispositivi iOS (iPhone, iPad e iPod).

Leggi tutto “I migliori metodi per scaricare musica”

8 Bit Generation | The Commodore Wars

Arriva il documentario dedicato al computer che ha fatto la storia…il Commodore!

Quando Jack Tramiel ha inventato Commodore negli anni ’70, ha immaginato l’utilizzo dei computer per tutti e non solo per le classi agiate. Spingendo la rivoluzione della tecnologia del PC e combattendo giganti come Apple e IBM, Commodore è diventato un nome familiare cambiando il modo in cui interagire, creare e giocare con i computer…

È possibile vedere in streaming o scaricare il documentario in italiano a questo indirizzo https://openload.co/f/elbNRH0wlI4/ .

leggere anche: c64 | il computer più venduto al mondo torna in versione mini

I migliori programmi per monitorare la temperatura del computer

Il computer si surriscalda? Ma qual è la temperatura della CPU? Bisogna saperlo prima di bruciare il computer!

La temperatura del computer è un parametro molto importante da monitorare perché influisce sullo stato di salute del proprio dispositivo. Un po’ come la temperatura corporea, se troppo alta (o troppo bassa, ma in questo caso è più difficile) può danneggiare in modo irreparabile i componenti interni.

I computer producono calore e si surriscaldano più o meno intensamente. È per questo motivo che sono stati creati i dissipatori di calore e le ventole di raffreddamento solitamente ad aria oppure a liquido nel caso dei computer più potenti. Windows non fornisce dati relativi alla temperatura dei componenti, quindi bisogna ricorrere a programmi esterni. Quale programma utilizzare per monitorare la temperatura del computer? In questo articolo vedremo quali sono i migliori programmi per monitorare la temperatura dei componenti del computer e quali caratteristiche ha ciascun programma.


SpeedFan

Questo programma oltre ala temperatura dei componenti del computer si dedica anche al monitoraggio dell’attività del sistema di raffreddamento ad aria. Si possono impostare diversi parametri come la velocità delle ventole di raffreddamento e si possono controllare in tempo reale le temperature dei componenti. È possibile scaricare gratuitamente SpeedFan per Windows dal sito ufficiale.

Main window


Core Temp

Anche questo programma informa e monitora la temperatura dei componenti del computer. Inoltre, per quanto riguarda la CPU, indica la temperatura dei singoli core: ad esempio, se avessimo una CPU quad-core il programma indicherà le quattro temperature dei core. Non permette la regolazione della velocità delle ventole ed è scaricabile gratuitamente per Windows dal sito ufficiale.

Core Temp screenshot


Real Temp

RealTemp è un programma di monitoraggio della temperatura che monitora ogni core del processore (come Core Temp). Inoltre, oltre alla temperatura attuale indica anche quella massima, ovvero la temperatura massima sicura per la CPU. È possibile scaricare Real Temp per Windows dal sito ufficiale.


Speccy

Questo programma della stessa azienda di CCleaner (famoso cleaner per Windows) non si limita a monitorare le temperature del computer ma offre un elenco dettagliato di tutti i componenti del computer. Utile quindi per chhi vuole monitorare le temperature e informarsi nei dettagli sui componenti del computer. È possibile scaricare Speccy gratuitamente dal sito ufficiale.

Leggere anche: windows | come trovare le informazioni del computer


HWMonitor

HWMonitor è un programma di monitoraggio delle temperature dei componenti del computer. Il programma, oltre alla temperatura della CPU, è in grado di monitorare anche quella della scheda video (GPU) e quella degli hard disk. È scaricabile gratuitamente per Windows dal sito ufficiale.

Risultati immagini per hwmonitor


Open Hardware Monitor

Open Hardware Monitor è un programma che monitora i sensori di temperatura di CPU, schede video (GPU) e hard disk. I valori monitorati possono essere visualizzati nella finestra principale, in un gadget desktop personalizzabile o nella barra delle applicazioni. Open Hardware Monitor è disponibile gratuitamente per Windows e Linux sul sito ufficiale.

CPU Temp, Fan Speeds, Mainboard Voltages, GPU Sensors and Hard Disk Temperatures of a PC


HWInfo

Questo programma permette avere una panoramica delle informazioni hardware del computer, inoltre permette di monitorare in tempo reale tutte le temperature. HWInfo è ottimo anche per salvare report e grafici. Le temperature possono essere visualizzate sia in gradi Celsius che Fahrenheit. HWInfo disponibile gratuitamente per Windows a 32bit o per Windows a 64bit sul sito ufficiale.


OCCT

Questo programma permette, oltre a controllare la temperatura dei componenti del computer, di effettuare dei test di stabilità della CPU, molto utile per determinare il corretto funzionamento dei componenti hardware quando la temperatura aumenta. OCCT è disponibile gratuitamente per Windows sul sito ufficiale.


CrystalDiskInfo

Programma specializzato nel controllare lo stato di salute del disco e la sua temperatura. Presenta un’interfaccia chiara e facile da usare. Non ci sono difficoltà nel trovare tutte le informazioni e monitorare il riscaldamento di HDD o unità SSD del computer. CrystalDiskInfo è disponibile gratuitamente per Windows sul sito ufficiale.


Macs Fan Control

Con questo programma è possibile controllare la temperatura sia sui Mac PPC che sui Mac Intel. Macs Fan Control è disponibile gratuitamente per Mac sul sito ufficiale.

CrystalIDEA Macs Fan Control


Per ora la nostra lista finisce qua. Come al solito accettiamo segnalazioni di eventuali altri programmi per il controllo della temperatura del computer!

Come verificare l’effettiva velocità della CPU (processore)

Molte volte la velocità effettiva della CPU non rispecchia quella dichiarata, in questo articolo come verificare la velocità effettiva!

La velocità del processore è una caratteristica fondamentale per definire la velocità del computer. Al momento dell’acquisto di un computer si è a conoscenza della velocità del processore, ma solo di quella dichiarata. La velocità effettiva dipende da molti fattori, compresi i software installati e le impostazioni di alimentazione e risparmio energetico. In questo articolo vedremo come vedere la velocità effettiva in tempo reale in modo semplicissimo e veloce.

Come verificare la velocità effettiva della CPU:

  1. Per prima cosa bisogna aprire Gestione attività, per farlo bisogna cliccare col tasto destro del mouse su Start e scegliere Gestione attività.
  2. Nella finestra Gestione attività, cliccare su Più dettagli in basso a sinistra.
  3. A quest punto andare nella scheda Prestazioni.
  4. In questa scheda si potrà trovare la velocità dichiarata e la velocità effettiva della CPU (come in foto).
    Uploaded Picture

Windows | Attivare o disattivare ripristino configurazione di sistema

Attivare o disattivare il ripristino configurazione di sistema in Windows 10!

Microsoft ha deciso di disattivare il ripristino di sistema come impostazione predefinita su Windows 10. I motivi che hanno spinto Microsoft a prendere quasta decisione potrebbero essere basati su fattori riguardanti la sicurezza, altre motivazioni ufficiali non sono mai state rilasciate.

In questo articolo abbiamo spiegato in modo approfondito come e quanto sia importante in alcuni casi il ripristino di sistema. Se questo servizio però è disattivato, non sarà mai possibile effettuare un ripristino di sisitema. In questo articolo vedremo come attivare il ripristino di sistema per usufruirne in futuri casi di necessità.

Come attivare o disattivare il ripristino configurazione di sistema in Windows 10:

  • Per prima cosa andare in Informazioni di sistema (click destro su Start > Sistema > nella sezione a destra click su Informazioni di sistema).
  • Nella sezione a sinistra click su Protezione sistema.
  • Nella sezione Impostazione protezione si troverà l’elenco dei dischi locali presenti nel computer.
  • Selezionare il disco locale C (dove è installato Windows) e premere Configura.
  • Scegliere Attiva protezione sistema o Disattiva protezione sistema e premere OK.
  • A questo punto il servizio di ripristino configurazione di sistema è attivato o disattivato a seconda della scelta presa.

leggere anche: windows | ripristinare configurazione di sistema

Navigare sul web | Cosa serve per navigare su internet?

Per navigare online non basta avere un computer e una connessione, ecco quindi tutto il necessario!

Noi di Scubidu professiamo un web senza paroloni e non sempre questo ci riesce bene, ci accorgiamo che spiegando un determinato passaggio si danno per scontate conoscenze di termini,impostazioni o definizioni che non sono proprio alla portata di tutti. Nell’articolo di oggi vogliamo ridurre ai minimi termini e senza fronzoli tutto quello che riguarda la navigazione -sicura- sul web.

1- avere un device dispositivo adatto

Un computer, un tablet o uno smartphone. Noi consigliamo -per tutti gli utenti meno esperti- l’uso del computer perché risulta essere il mezzo più facile per intraprendere la navigazione sul web.


2-avere una connessione

Ovviamente il solo computer non basta, bisogna essere anche connessi. Per farlo bisogna avere un piano tariffario che comprenda la connessione ad internet o allacciarsi ad uno dei tanti wi-fi gratis che si trovano girando nella propria città.


3-avere un antivirus

Navigare senza antivirus è un invito per tutti i virus e le trappole presenti nella rete. Quindi, la prima cosa da fare è aprire il proprio browser (di default si troverà, su Windows, il browser Edge) e scaricare un buon antivirus. Qui una lista di ottimi antivirus: 

webroot secureanywhere | l’antivirus leggero ma potente!

qihoo 360 total security | 5 antivirus in uno

avg free edition | l’antivirus gratuito, la protezione più facile

avira free antivirus | l’antivirus per windows leggero e potente


4-scegliere il browser

Una volta installato l’antivirus si è pronti per navigare…ma con il browser giusto! Come anticipato sopra, su windows si troverà già installato un browser, il suo nome è Edge. Il fatto che sia installato di fabbrica non vuol dire che sia il migliore, Microsoft Edge è infatti un browser molto lento e per niente consigliato. Sarà quindi necessario orientarsi su un altro browser. Noi consigliamo il browser Opera o Chrome, entrambi molto validi e adatti anche alla navigazione da parte di utenti poco esperti.

Leggere anche: Opera contro Chrome…chi vince?


5-si inizia a navigare!

Aprire il nuovo browser installato e digitare nella barra dell’indirizzo il sito che si intende visitare. Se non si sa dove navigare allora è possibile recarsi su Google e digitare i termini di ricerca d’interesse.


6-crearsi una mail

È importante avere una mail, molte volte si pensa che le mail servono solo per tenersi in contatto (per lavoro o per piacere) con altre persone che utilizzano le mail come canale di comunicazione. Niente di più sbagliato.
Un indirizzo mail serve a chiunque intende navigare nel web, infatti un indirizzo mail risulta utile anche per…:

  • commentare su alcuni portali (blog/siti)
  • registrarsi alle newsletter (per rimanere aggiornati con i temi/articoli di un blog)
  • effettuare acquisti online
  • registrarsi e creare account su siti e social network

leggere anche: le migliori caselle di posta elettronica

parametri di configurazione delle migliori caselle di posta elettronica


7-mai abbassare la guardia

Ora che si dispone di tutto il necessario per navigare in Internet in modo sicuro è bene ricordare che esistono tanti modi in cui è possibile contrarre un virus informatico, consigliamo quindi di tenere gli occhi ben aperti e di consultare questi nostri articoli:

leggere anche: navigare sul web | errori comuni da non fare!

dove si nascondono i virus informatici

come riconoscere mail sospette o truffe

Computer | Errori comuni da non fare!

Ecco una lista di errori da evitare per non rischiare di rallentare il proprio computer!

Abbiamo parlato ieri di tutti gli errori da evitare con il proprio smartphone, parliamo oggi di tutti gli errori da non commettere per non rallentare o danneggiare il computer!

Leggere anche: smartphone | errori comuni da non fare

Partiamo ora con la lista di errori comuni da non fare con il proprio computer!

1 – SCOLLEGARE E RICOLLEGARE IL COMPUTER (PORTATILE) AL CARICATORE

Questo primo punto è lo stesso anche per quanto riguarda gli errori comuni da non fare con lo smartphone. Il rischio qui non è tanto quello di scalibrare la batteria del device ma quella di danneggiarne irreparabilmente la batteria. Infatti scollegare e ricollegare il computer al caricatore porta la batteria ad un danneggiamento permanente, per evitare questo spiacevole inconveniente ci sono tanti piccoli accorgimenti di cui tener conto. Un esempio? se si deve stare per un periodo prolungato di tempo con il computer a contatto con un piano (come ad esempio un tavolo) è meglio togliere la batteria del portatile e usare il computer collegandolo alla corrente. Di seguito linkiamo un nostro articolo dove spieghiamo come usare correttamente le batterie al litio.

LEGGERE ANCHE: BATTERIE AL LITIO | COME USARLE CORRETTAMENTE E AUMENTARNE LA DURATA


2 – NON PROTEGGERE IL COMPUTER CON ANTIVIRUS

Non proteggere il computer con un antivirus è un errore molto comune e molto grave. Anche se non si naviga molto su internet bisogna sapere che i virus informatici sono molto insidiosi e possono nascondersi ovunque!

LEGGERE ANCHE: DOVE SI NASCONDONO I VIRUS INFORMATICI

Proteggere il computer con un antivirus è fondamentale e indispensabile per assicurarsi protezione e privacy, in più anche se il virus può essere facilmente debellato da una persona competente, bisogna tener conto che il furto di dati sensibili e password sarà irreversibile.


3 – NON SPEGNERE MAIL IL COMPUTER

Altro errore commesso anche negli smartphone, non spegnere mail il computer porta ad un progressivo rallentamento del dispositivo sia che si parli di un Windows, Linux o Mac! Mettere sempre il dispositivo in “sospensione” o “ibernazione” non permette al computer di terminare tutti i processi, è quindi meglio assicurarsi di spegnerlo quando non si intende utilizzarlo.


4 – NON CHIUDERE I PROGRAMMI/SCHEDE DI NAVIGAZIONE

Quando si usa il pc è meglio non aprire troppi programmi (soprattutto se pensanti) perchè il computer potrebbe sovraccaricarsi e non rispondere più ai comandi!

Leggere anche: cosa fare se il computer (windows) si blocca improvvisamente

Per chi invece non usa programmi ma naviga solo sul web si consiglia di non aprire troppe schede di navigazione, il rischio è quello che il browser si blocchi improvvisamente e si chiuda senza preavviso

Leggere anche: chrome | come riavviare il browser in un secondo
chrome | come riaprire le schede chiuse inavvertitamente


5 – SOVRACCARICARE IL COMPUTER

Un po’ come il punto precedente, bisogna usare il proprio computer tenendo conto della sua potenza. Se si è acquistato un computer con delle caratteristiche base non si può pretendere di installarci sopra programmi pesanti come Photoshop e simili. Il rischio è quello di rallentare notevolmente il computer che non riuscirà ad elaborare le richieste che si presentano. Un computer dovrebbe essere sempre usato tenendo conto delle sue capacità, cercando di tenerlo pulito da file e programmi inutili che vanno solo a gravare sulla velocità del computer stesso.


6 – NON AGGIORNARE IL COMPUTER

Ogni sistema operativo rilascerà degli aggiornamenti col tempo, è molto importante assicurarsi di installare i vari aggiornamenti per non rischiare di trovarsi con un sistema operativo obsoleto. Portiamo qui di seguito l’esempio che riguarda il sistema operativo Windows 7: di recente molti programmi hanno interrotto il supporto per Windows 7, questo vuol dire che chiunque avrà installato questo sistema operativo non troverà più programmi pensati per questa versione e come conseguenza logica sarà portato ad aggiornare il proprio sistema operativo per poter usare tutti quei programmi.

Windows | Ripristinare configurazione di sistema

Ripristino configurazione di sistema. Una funzione molto utile, presente in Windows e semplice da usare.

Oggi scriviamo come ripristinare una configurazione di sistema (Windows) in semplici passi. La funzione di ripristino, offre la possibilità di “tornare indietro nel tempo”, nel senso che riporta il sistema esattamente come era prima di un’installazione di un programma, di un aggiornamento o di aver preso un virus. L’unica cosa che non cambierà, saranno i documenti e i file personali, quelli resteranno esattamente dove sono, quindi non si correrà il rischio di perdere foto o documenti importanti.

Qui sotto, i semplici passi da effettuare, con tanto di screen, per ripristinare una configurazione di sistema:

  • Aprire Start > Sistema Windows > Pannello di controllo.
    Uploaded Picture
  • Cambiare l’impostazione di visualizzazione in icone.
    Uploaded Picture
  • Aprire Ripristino.
    Uploaded Picture
  • Cliccare su Apri Ripristino configurazione di sistema.
    Uploaded Picture
  • Cliccare su Avanti.
    Uploaded Picture
  • Scegliere un punto di ripristino.
  • Cliccare su Avanti.
  • Cliccare su Fine.
  • Il sistema verrà riavviato e ripristinato.

leggere anche: windows | attivare o disattivare ripristino configurazione di sistema