Viber, tutte le caratteristiche

Viber è un’applicazione di messaggistica disponibile per iOs e Android

Proprio come WhatsApp e Telegram, anche Viber permette di scambiare messaggi istantanei con i propri amici e parenti. Nell’articolo di oggi vogliamo elencare tutti i pregi di questa applicazione destinata a crescere!

Leggi tutto “Viber, tutte le caratteristiche”

Signal si aggiorna ed integra la modalità notte

Signal si aggiorna ed integra una nuova funzione: la modalità notturna (o tema scuro)

Per chi non lo sapesse, Signal è un’applicazione di messaggistica (proprio come WhatsApp e Telegram) molto apprezzata per la sua attenzione alla sicurezza e alla privacy, con l’ultimo aggiornamento è stata introdotta una funzione molto utile. Tutti i dettagli di seguito.

Leggi tutto “Signal si aggiorna ed integra la modalità notte”

Veon Ritorna, slegata da Wind Tre

L’applicazione di messaggistica torna sul mercato, slegata dall’operatore Wind Tre

L’applicazione Veon di Wind ha fatto il suo debutto nel Novembre 2016 per poi annunciare la sua chiusura a distanza di poco meno di due anni, l’app, infatti, ha smesso di funzionare ufficialmente il 24 Settembre 2018.

Leggi tutto “Veon Ritorna, slegata da Wind Tre”

Classifica 2018 delle app di messaggistica istantanea più utilizzate

Qual è l’app di messaggistica istantanea più utilizzata del 2018? In questo articolo la classifica dettagliata!

Le applicazioni di messaggistica istantanea sono tante e in continuo aumento. In Italia la regina indiscussa è indubbiamente WhatsApp ma esistono tantissime alternative, talmente tante da poterci fare un articolo, (qui il nostro). Ogni Paese predilige un’app piuttosto che un’altra, nell’articolo di oggi abbiamo voluto evidenziare le app di messaggistica più usate in base alla locazione geografica.

Leggi tutto “Classifica 2018 delle app di messaggistica istantanea più utilizzate”

Telegram si aggiorna: nuovi temi, multi-account e risposte rapide semplificate

Telegram implementa 4 nuovi temi (anche quello notturno), il multi-account e nuove risposte rapide

L’ultimo aggiornamento di Telegram, la nota rivale di WhatsApp, introduce diverse novità. La prima, quella che sicuramente verrà apprezzata e notata dai più, è quella che riguarda l’aspetto delle chat: nuovi temi, tra cui quello dedicato alla modalità notturna

Ecco i nuovi temi:

  • Classico (con la possibilità di modificare lo sfondo)
  • Giorno (che assomiglia a iMessage per iOs, personalizzabile nel colore)
  • Blu Notte
  • Notte (la modalità notturna, pensata per non affaticare gli occhi)

Inoltre, è possibile impostare dimensioni differenti per i caratteri. Per cambiare la dimensione dei caratteri ed impostare i nuovi temi, bisogna recarsi in:

impostazioni > aspetto

Abbiamo parlato anche di altre novità introdotte da questo aggiornamento: il multi-account e le nuove risposte rapide. Il multi-account è la possibilità di usare fino a 3 numeri sulla stessa app. Molto utile per chi ha un numero privato ed uno per il lavoro.
La nuova risposta rapida è invece più semplice: basta uno slide a sinistra sul messaggio a cui si vuole rispondere. Utile quando nella chat (o nei gruppi) si accumulano diversi messaggi e si vuole rispondere ad un messaggio in particolare.

Anytime | Amazon sfida WhatsApp

Sta per arrivare Anytime, l’app di messaggistica di Amazon 

Sembrerebbe ormai certo che Amazon, azienda leader dell’ecommerce, stia per lanciare un’app di messaggistica in stile WhatsApp. Il nome di questa presunta nuova applicazione sarebbe Anytime e dovrebbe presentare tutte quelle caratteristiche che tanto piacciano in un’applicazione di messaggistica: crittografia, chiamate vocali e video, filtri per video e immagini.

Leggere anche: app di messaggistica istantanea | errori comuni da non fare

Non esiste una conferma ufficiale riguardo l’applicazione, tutto quello di cui si è a conoscenza è dovuto al fatto che Amazon, non molto tempo fa, abbia posto ai suoi utenti un sondaggio dove veniva richiesto di indicare le caratteristiche dell’app di messaggistica perfetta. Dalla precisione -e secondo molti rumors- il sondaggio era volto a perfezionare l’app (che quindi esiterebbe già), e non a capire “da dove partire”. 

Leggere anche: le migliori alternative a WhatsApp

Amazon sembra così molto decisa e il suo ingresso nel mondo delle app di messaggistica istantanea e Anytime potrebbe essere l’ennesima mossa vincente del colosso dell’ecommerce che, in Italia e nel mondo, se la dovrà vedere proprio con Facebook e le sue due punte di diamante: WhatsApp e Facebook Messenger. Per chi fosse curioso, qui un articolo con le classifiche delle applicazioni di messaggistica istantanea più utilizzate in Italia e nel mondo.

Per saperne di più su Anytime by Amazon non resta che aspettare!

Classifiche 2017 | Le app di messaggistica istantanea più utilizzate

Sono tante le app di messaggistica istantanea, ma qual è la più utilizzata?

NO, non esiste solo WhatsApp e NO, non è Telegram la diretta rivale della diffusissima WhatsApp! Le classifiche presenti in questo articolo rappresentano le app di messaggistica istantanea più utilizzate in assoluto, ci soffermeremo su quelle più utilizzate nel mondo e passeremo poi a quelle più diffuse in Italia! 

Leggere anche: alternative a whatsapp

Classifica 2017 delle app di messaggistica istantanea più utilizzate nel mondo:

La classifica si intende in milioni di utenti al mese.

Uploaded Picture

Proprio così, nel panorama mondiale delle applicazioni di messaggistica, a farla da padrona è Facebook con le sue due applicazioni di chat: WhatsApp e Facebook Messenger! Per quanto riguarda la terza classificata, QQ Mobile, è più che normale non averne mai sentito parlarne: è l’applicazione di chat più diffusa in assoluto in Cina. Anche la quarta classificata, WeChat, deve la sua fama alla popolazione cinese ma non è del tutto sconosciuta all’Italia dove vede aggiudicarsi il sesto posto. LINE è largamente utilizzata in Giappone ma questo non basta per passare avanti ad altre app come Skype, Snapchat e Viber. Gli ultimi tre posti vanno a BlackBerry Messenger, Telegram e Kakaotalk, app molto usata in Corea.

Classifica 2017 delle app di messaggistica istantanea più utilizzate in Italia:

La classifica si intende di utenti al mese.

Uploaded Picture

Il grafico delle applicazioni di chat più usate in Italia vede al primo e secondo posto le due applicazioni di proprietà di Facebook: WhatsApp prima in assoluto seguita da Facebook Messenger. Al terzo posto troviamo Skype, molto apprezzata e ampiamente usata da chi vuole tenersi in contatto con qualcuno senza fornire troppi dati personali (come succede per WhatsApp con il numero di telefono o per Facebook Messenger con il proprio nome e cognome), subito dopo la famosa Skype arriva Telegram che, stando a recenti sondaggi, dovrebbe guadagnare sempre più terreno nel panorama delle applicazioni di messaggistica istantanea. Arriva poi Viber che purtroppo non sembra riscuotere lo stesso successo delle rivali più blasonate (forse perchè non è riuscita a rimanere al passo con i tempi…). Chiudono la classifica WeChat e Windows Live Messenger (c’è ancora chi lo usa?!).

WhatsApp | Il supporto per alcuni smartphone NON cesserà il 30 Giugno

Contrordine: whatsapp non interromperà il supporto in massa ad alcuni smartphone il 30 giugno.

Sì, ma è solo questione di tempo. Come abbiamo già specificato ieri, quando non si “rimane al passo con i tempi”, la conclusione è quella del mancato supporto, incompatibilità e così via. Giusto ieri avevamo scritto che in data 30 Giugno WhatsApp avrebbe abbandonato al supporto per alcune categorie di smartphone, arriva oggi un contrordine dove WhatsApp specifica come questo avverrà per “tappe”, indicando anche i diversi device interessati.

leggere anche: whatsapp | trasferire conversazioni da Android a iOs e viceversa

E infatti WhatsApp ha fatto sapere che l’interruzione del supporto avverrà entro il  30 Giugno per alcuni dispositivi, per altri il 31 Dicembre e per altri ancora entro il 2020, è quindi solo un rinvio e non un “scampato pericolo” per molti dispositivi.

Nello specifico elenchiamo le categorie di smartphone per cui verranno interrotti l’invio di aggiornamenti e di supporto indicando anche le date esatte:

  • Nokia Symbian s60 – 30 giugno 2017
  • BlackBerry OS e BlackBerry 10 – 31 dicembre 2017
  • Windows Phone 8.0 – 31 dicembre 2017
  • Nokia s40 – 31 dicembre 2018
  • Android 2.3.7 (es. Galaxy Ace, Galaxy Ace 2, Galaxy Ace Plus, Galasxy S Advance) – 1 febbraio 2020

oltre a questi dispositivi ricordiamo che WhatsApp, già da tempo aveva interrotto il supporto per iPhone 3GS con sisterma operativo iOs 6, Windows Phone 7 e i dispositivi Android 2.1 e 2.2.

Facebook Messenger | Ora anche lite

Dopo Facebook Lite, arriva Messenger Lite!

Da pochi giorni è stata rilasciata l’app di Facebook Lite per i dispositivi Android e la felicità dei suoi milioni di utenti in tutto il mondo. Arriva anche Messenger Lite disponibile sempre per i soli dispositivi Android.

Entriamo in dettaglio e vediamo cosa offre questa versione leggera della famosa app di messaggistica. L’applicazione offrirà le principali funzionalità della versione normale come la messaggistica, la condivisione di foto, link e gli adesivi, ma non disporrà di tutte le ultime funzionalità avanzate come gli effetti per la fotocamera e le app esterne, infatti l’obiettivo di questa applicazione è quella di risultare leggera per essere utilizzata anche da smartphone di basso costo e nei paesi dove la connettività è molto scarsa.

Oltre a essere leggera, consumerà poca memoria. Inoltre, funzionerà perfettamente con le reti 2G ed anche in modalità offline. Gli utenti potranno utilizzare i suoi servizi anche in assenza di una linea internet. Tutte le azioni saranno rese poi effettive quando lo smartphone si collegherà nuovamente ad una connessione ad internet.

Messenger Lite, come già detto, è disponibile solamente per dispositivi Android e funziona persino con il vecchissimo Android Gingerbread a conferma della volontà di Facebook di voler far funzionare Messenger Lite anche su smartphone molto vecchi. Originariamente questa versione dell’app era stata rilasciata per alcuni paesi in via di sviluppo ma con oltre 1,2 miliardi di utenti, per lo più fuori dai confini americani, Facebook ha deciso di espandere la disponibilità di Messenger Lite per consentire davvero a tutti di poter sfruttare i servizi di Messenger anche quando smartphone e rete non lo potrebbero consentire.

Uploaded Picture

leggere anche: whatsapp | ora anche offline

instagram | ora anche offline

twitter | ora anche lite