eMule, Installare e configurare al meglio il famoso software P2P

Ad oggi, il P2P (Peer to Peer) è quasi totalmente inteso con il protocollo BitTorrent, che ha raggiunto tutto il mondo, ma sicuramente ci si ricorderà del famoso eMule, che con l’arrivo delle prime linee ADSL ha invaso il pianeta (insieme all’attrettanto famoso WinMX). Il famoso software P2P non è affatto inutilizzato, anzi, anche se il progetto di sviluppo è fermo dal 2015, la rete è tuttora attiva e piena di file disponibili per essere scaricati e condivisi!

Per tornare o iniziare ad utilizzare eMule, basterà seguire questa piccola guida per installarlo correttamente e aggiornare i server di connessione.

Quale versione scaricare:

la classica

Per prima cosa bisognerà scaricare eMule. È disponibile per Windows, la versione stabile 0.50a scaricabile qui e la versione beta 0.50b scaricabile qui. È inoltre disponibile una versione multipiattaforma, chiamata aMule (sito ufficiale), disponibile per Windows, Mac e Linux. Per la rete Fastweb inoltre è disponibile una versione per Windows (scaricabile qui) e per Mac (scaricabile qui), chiamata eMule Adunanza, che permetterà di scaricare saltando le code e ad altissima velocità.

Come già detto, l’ultima versione ufficiale disponibile di eMule è la 0.50b ma è in versione beta (quindi non stabile) e ormai abbandonata. Da questa versione è nata una versione (non ufficiale) con tutti i “problemi” corretti e quindi stabile. Questa versione è scaricabile qui.

AGGIORNAMENTO DEL 06.01.2018 – È stata finalmente rilasciata la 0.51b Versione Community, basata sull’ultima release ufficiale o beta, ma con delle caratteristiche e delle correzioni apportate dalla comunità. Click qui per scaricarla.

le mods

Esistono poi delle versioni modificate (non ufficiali) di emule, si chiamano Mods e sono delle versioni di emule migliorate (a volte) e con funzioni in più. Alcune però sono state bannate in quanto sono versioni che “saltano” la coda o che non inviano file, in pratica “rubano” senza condividere e senza rispettare la coda. Queste versioni bannate si chiamano Leecher. In questo sito si possono trovare tutte le versioni “approvate” e che non rientrano nelle versioni bannate.

download

Noi consigliamo di scaricare la versione 0.51b (qui il link per il download). Una volta scelta la versione e installata sul computer, non resterà che avviarla, effettuare la configurazione iniziale e aggiornare i server.

Configurazione iniziale:

  1. Al primo avvio del programma una procedura guidata permetterà di configurare al meglio il client. La prima finestra mostrerà dove scegliere un nickname e se avviare o meno eMule all’avvio del sistema.
  2. Nella finestra successiva finestra si dovranno scegliere le porte a cui il client si connetterà. Quelle di default vanno bene nella maggior parte dei casi ma, per poter funzionare, devono essere aperte, ovvero visibili ed inoltrate tramite il router/modem ADSL.
  3. Gran parte del lavoro si può fare con il bottone Usa l’UPnP per configurare il router.
  4. Nella finestra successiva si può lasciare tutto invariato.
  5. Cliccare su Avanti per andare nella finestra Sicurezza.
  6. Abilitare l’unica spunta presente per attivare l’offuscamento del protocollo e rendere più difficile l’individuazione da parte del provider o dei servizi anti-pirateria.
  7. Cliccare su Avanti per vedere l’ultima finestra.
  8. Lasciare le due voci spuntate eD2K e Kad e spuntare la voce Vuoi che eMule si connetta ai server utilizzando una connessione sicura per rendere ancor più sicuro l’uso dei server.

Attenzione: ricordarsi di confermare le finestre del firewall di Windows per eMule.

Aggiornare i server:

  1. Recarsi nella scheda server (in alto a sinistra).
  2. Eliminare tutti i server (se presenti, selezionandoli e, cliccando col tasto destro del mouse, scegliere elimina).
  3. Aggiornare la lista server immettendo uno di questi indirizzi:
    http://peerates.net/servers.php
    http://edk.peerates.net/servers.met
    http://upd.emule-security.org/server.met
    http://www.gruk.org/server.met
    http://update.adunanza.net/servers.met (solo per eMule Adunanza)
    Queste liste server sono autoaggiornanti.
  4. Nella scheda opzioni > server (in alto al centro) rimuovere le spunte da Scarica automaticamente la lista server all’avvio, Aggiorna la lista Server quando ti connetti a un server e Aggiorna la lista Server quando contatti un client.
  5. Una volta effettuate tutte le operazioni, eMule sarà pronto per cercare, scaricare e condividere film, musica, ebook, software e molto altro!

Leggere anche:


Disclaimer

  • I servizi non sono stati sviluppati da noi: in questo articolo ne facciamo semplicemente la recensione, come facciamo con ogni altro programma per PC Windows, Mac, smartphone e tablet Android e iOS.
  • Se usate una di queste applicazioni o uno di questi servizi per scaricare illegalmente giochi, programmi, applicazioni o qualsiasi altra cosa, fatelo a vostro rischio e pericolo, assumendovi le responsabilità del caso.
  • Questo articolo punta esclusivamente ad informare dell’esistenza di queste app/servizi.
  • Questo articolo non vuole in alcun modo invogliare l’utente a violare l’eventuale copyright dei contenuti, ma va inteso come una divulgazione di informazioni sul funzionamento di app/estensione/add-on già presenti e disponibili online e facilmente individuabili con una semplice ricerca su Google.
  • Sconsigliamo vivamente l’uso di queste applicazioni o servizi.

2 thoughts on “eMule, Installare e configurare al meglio il famoso software P2P

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.