Arriva la PlayStation Classic Mini

Dopo Nintendo e Commodore, anche Sony punta sulla moda del retrogaming presentando la PlayStation Classic Mini, riedizione in chiave moderna della sua prima console di gioco!

Aspettando la data ufficiale dell’uscita della nuova PlayStation 5, Sony ha anticipato quello che sarà uno dei regali più richiesti il prossimo Natale dai nostalgici del gaming. Da dicembre 2018, infatti, sarà disponibile la PlayStation Classic Mini, piccola console retrogaming ispirata alla prima piattaforma per i videogame lanciata dall’azienda giapponese nel 1994.

Leggi tutto “Arriva la PlayStation Classic Mini”

C64 | il computer più venduto al mondo torna in versione mini

Arriva THEC64 Mini la versione in scala ridotta del Commodore 64!

Continuano le riedizioni dei grandi classici degli anni 80/90 che hanno saputo intrattenere e far divertire intere generazioni. L’ultima uscita in questo campo è C64, il computer più venduto al mondo che si ripropone in versione “mini” con tanto di 64 giochi preinstallati all’interno.

I titoli presenti all’interno del Commodore sono:

  • AlleyKat,
  • Anarchy,
  • Armalyte: Competition Edition,
  • Avenger,
  • Battle Valley,
  • Bounder,
  • California Games,
  • Chip’s Challenge,
  • Confuzion,
  • Cosmic Causeway: Trailblazer II,
  • Creatures, Cyberdyne Warrior,
  • Cybernoid II: The Revenge,
  • Cybernoid: The Fighting Machine,
  • Deflektor,
  • Everyone’s A Wally,
  • Firelord, Gribbly’s Day Out,
  • Hawkeye,
  • Heartland,
  • Herobotix,
  • Highway Encounter,
  • Hunter’s Moon,
  • Hysteria,
  • Impossible Mission,
  • Impossible Mission II,
  • Insects In Space,
  • Mega-Apocalypse,
  • Mission A.D,
  • Monty Mole,
  • Monty on the Run,
  • Nebulus,
  • Netherworld,
  • Nobby the Aardvark,
  • Nodes Of Yesod,
  • Paradroid,
  • Pitstop II,
  • Rana Rama,
  • Robin Of The Wood,
  • Rubicon,
  • Skate Crazy,
  • Skool Daze,
  • Slayer,
  • Snare,
  • Speedball,
  • Speedball II: Brutal Deluxe,
  • Spindizzy,
  • Star Paws,
  • Steel,
  • Stormlord,
  • Street Sports Baseball,
  • Summer Games II,
  • Super Cycle,
  • Temple of Apshai Trilogy,
  • The Arc Of Yesod,
  • Thing Bounces Back,
  • Thing on a Spring,
  • Trailblazer,
  • Uchi Mata,
  • Uridium,
  • Who Dares Wins II,
  • Winter Games,
  • World Games,
  • Zynaps.

A riproporre THEC64 Mini è la Retro Games Limited, una compagnia specializzata in retrogaming. (qui il loro sito ufficiale)

La console presenta due porte USB alle quali è possibile collegare -oltre al controller- anche una tastiera, con cui è possibile scrivere tutte le righe di codice che si vogliono, esattamente come era possibile nell’originale del 1982. Quindi è possibile programmare in BASIC.

Uploaded Picture
THEC64 Mini

All’interno della confezione si troverà -oltre alla console- un controller e un cavo HDMI. Come per le altre console NES e SNES, l’alimentatore non è incluso ma basterà usarne uno di un qualsiasi smartphone.

Sarà in vendita a 79,99 euro entro fine anno. Ottima idea regalo per tutti i nostalgici retro-gamer.

Nintendo | Lo SNES è tornato!

Finalmente l’attesa è finita: lo SNES è tornato!

Avevamo già parlato della probabile riproduzione della famosa console Nintendo e della conferma dei relativi rumors. Dal 29 Settembre 2017 è ufficialmente in commercio la famosa console SNES (nome completo Nintendo Classic Mini: Super Nintendo Entertainment System).

Le specifiche tecniche della console sono le stesse della precedente NES (Nintendo Classic Mini: Nintendo Entertainment System) ma i giochi all’interno sono diversi. Per la precisione sono 21 e tra i titoli Donkey Kong Country, Final Fantasy III, F-ZERO, The Legend of Zelda: A Link to the Past, Secret of Mana, Street Fighter II Turbo: Hyper Fighting, Super Castlevania IV, Super Mario Kart e Super Mario World. Incluso anche un titolo inedito: Star Fox 2, sviluppato da Nintendo e Argonaut Games come sequel del fortunato predecessore datato 1993 e mai pubblicato poiché gli sforzi erano all’epoca concentrati sull’arrivo di un’altra console destinata a tracciare un solco indelebile nell’evoluzione della storia videoludica: il Nintendo 64.

Leggere anche: retro bit | console retrò per tutti i gusti

Stranger Things | Arriva il gioco per iOS e Android

Per tuffarsi negli anni 80 in pieno stile!

Stranger things è una serie tv prodotta da Netflix e che finora sembra aver riscosso molto successo, la seconda stagione non è ancora approdata sugli schermi ma è già frenesia al solo pensiero. In questa serie, per chi non lo sapesse, si vive e si respira in pieno stile anni ’80, più precisamente, 1984. 

E quindi l’app sviluppata da BonusXP non poteva che rispecchiare in pieno quegli anni. Il gioco è infatti pensato per immergere l’utente nell’atmosfera di quegli anni, facendolo cimentare in un gioco a cui gli stessi personaggi di Stranger Things avrebbero potuto giocare negli anni ’80.

Leggere anche: retro bit | console retró per tutti i gusti 

La piattaforma di gioco è proprio quella che ha caratterizzato i giochi di quell’epoca ed è possibile giocare in due modalità: Normale, per i giocatori alle prime armi con i giochi del genere e Classica, per i giocatori più esperti.

L’app è gratuita è disponibile sia per iOS che per Android…che la caccia al demogorgone abbia inizio!

Uploaded Picture Uploaded Picture

Street Fighter | Da 30 anni la storia dei fighting games

Era il 30 agosto 1987 quando il cabinato del primo capitolo faceva il suo esordio nelle sale giochi…La serie Capcom compie oggi 30 anni.

Street Fighter: le origini del mito

Il primo Street Fighter è un titolo ben diverso da quelli giunti dopo, ma già capace di gettare le fondamenta per ciò che da lì in poi sarebbe stato il gameplay base di tutti i fighting game. Due avversari al centro dello stage, ognuno con la propria energia, esaurita la quale si giunge inevitabilmente al K.O. È allora che hanno fatto il loro debutto alcuni dei personaggi storici del brand: Ryu e Ken, nelle vesti dei protagonisti, alle prese con dieci avversari da tutto il mondo (Giappone, Stati Uniti, Cina, Inghilterra e Thailandia): Retsy, Geki, Joe, Mike, Lee, Gen, Birdie, Eagle, Adon e Sagat.

Il successo del coin-op fu enorme e replicato poi nella versione casalinga a partire dall’anno successivo. La consacrazione definitiva è datata 1991, con l’arrivo di Street Fighter II: The World Warrior, che Capcom aveva trasformato in un titolo studiato in ogni minimo dettaglio per la sfida 1 vs. 1. Il debutto su Super Nintendo rese il marchio ancora più popolare (a proposito, sarà tra i titoli riproposti da SNES Mini), con un’intera generazione di ragazzini che si allenava a casa con la console per poi sfoggiare le proprie abilità in sala giochi, a colpi di Haduken e Sonic Boom.

Leggere anche: nintendo tornera il super nintendo

nintendo | a settembre in vendita lo snes

nintendo | torna il nes con classic mini

Con Street Fighter 2 sono arrivati tutti i lottatori che ancora oggi figurano in ogni uscita della serie: da Honda a Blanka, da Guile a Zangief, senza dimenticare Dhalsim, Chun-Li, Balrog, Vega e Bison.

Da lì la rivalità con Mortal Kombat e le sue fatality, con Virtua Fighter, Tekken e tutti gli altri grandi nomi del genere fighting. Street Fighter è sopravvissuto all’evoluzione dei videogiochi, passando attraverso varie uscite e crossover, cercando di innovarsi di volta in volta a livello di gameplay, senza mai dimenticare le proprie radici. L’ultimo capitolo è Street Fighter V, uscito lo scorso anno per computer e console. Tutt’altra cosa a livello di grafica ma lo spirito di Ryu, Ken e compagni rimane lo stesso di tre decenni fa, quello dei combattenti di strada.

Leggere anche: i migliori siti per giocare online ai giochi classici

nintendo tornera il super nintendo

nintendo | a settembre in vendita lo snes

nintendo | torna il nes con classic mini

retro bit | console retro per tutti i gusti

nintendo playstation | la console mai arrivata sul mercato

tamagotchi ritorna in versione originale del 1996

 

Nintendo | A Settembre in vendita lo SNES

Da rumors a realtà: lo snes tornerà sul mercato, nella versione mini

Tempo fa avevamo parlato del ritorno sul mercato del NES (sempre in formato mini) e già allora giravano interessanti rumors riguardanti lo SNES secondo cui la giapponese Nintendo stesse già lavorando alla produzione di una console dedicata al SuperNintendo. Arrivano in questi giorni le prime conferme: previsto il ritorno sul mercato con una console in formato mini per la fine di Settembre!

leggere anche: tamagotchi ritorna nella versione originale del 1996

La console si presenterà in formato “mini” ma fedele all’originale, al suo interno presenterà 21 giochi già preinstallati, due classic controller per sfide in multiplayer, un cavo HDMI per poter collegare la console al televisore e un cavo USB.

super-nintendo-entertainment-system-logo
Logo e nome completo del nuovo SNES

Tutti i titoli inclusi nello SNES Mini (nome completo: Nintendo Classic Mini: Super Nintendo Entertainment System) sono:

  • Contra III The Alien Wars
  • Donkey Kong Country
  • EarthBound
  • Final Fantasy III
  • F-ZERO
  • Kirby Super Star
  • Kirby’s Dream Course
  • The Legend of Zelda A Link to the Past
  • Mega Man X
  • Secret of Mana
  • Star Fox
  • Star Fox 2 (gioco inedito mai pubblicato)
  • Street Fighter II Turbo Hyper Fighting
  • Super Castlevania IV
  • Super Ghouls ‘n Ghosts
  • Super Mario Kart
  • Super Mario RPG Legend of the Seven Stars
  • Super Mario World
  • Super Metroid
  • Super Punch-Out!!
  • Yoshi’s Island
titoli-giochi-inclusi-snes-mini
alcuni titoli inclusi nella nuova console snes mini

Il costo di questa console si aggirerà intorno ai 79€ e il lancio sul mercato è previsto per il 29 settembre 2017, data in cui tutti gli appassionati dell’era 16 bit dovranno farsi trovare pronti per riuscire ad aggiudicarsi una di queste console che, come sicuramente avverrà, arriveranno in sould out entro poche ore dal lancio!

Qui la pagina ufficiale creata da nintendo per la presentazione dello snes mini

Nintendo | Tornerà il Super Nintendo

In arrivo una mini console dedicata al Super Nintendo, campione dell’era 16 bit!

Inizio anni ’90…tempo di Super Nintendo! Tutti (o quasi) aveva a casa questa console che permetteva di cimentarsi con street fighters, super mario, doom… Ora, dopo l’uscita sul mercato della Nintendo Classic Mini della quale Nintendo ha già interrotto la produzione, alcuni rumors rivelano che la casa giapponese stia già lavorando per la produzione di una console dedicata al Super Nintendo, anche questa in versione mini e con giochi preinstallati al posto delle cartucce.

Super Nintendo in versione originale
Super Nintendo in versione originale

Arrivato da noi nel 1992, il Super Nintendo traghettava i giocatori nell’era dei videogame a 16 bit e disponeva di un controller ridisegnato e di un catalogo di titoli completamente rinnovato e in grado di trarre giovamento dalla significativa potenza in più messa a disposizione dalla consolle.

Per tutti gli appassionati questa nuova console prevista -sempre secondo i rumors- per Natale, diventerà indispensabile e da aggiungere alla propria collezione…anche se il prezzo non è ancora noto!

Sempre stando ai rumors, la casa giapponese vorrebbe riservare a questa console lo stesso trattamento che ha riservato alla precedente, un’edizione in formato mini, senza cartucce da inserire ma con una libreria di giochi immediatamente a disposizione, inclusi nella memoria interna del dispositivo. Nintendo ha già fatto sapere di non avere annunci a riguardo, ma si pensa che la data di uscita sia per la stagione natalizia di quest’anno.

leggere anche: tamagotchi ritorna nella versione originale del 1996

Tamagotchi ritorna in versione originale del 1996

Dopo 21 anni torna nei negozi il Tamagotchi originale, il portachiavi a forma d’uovo con all’interno un cucciolo virtuale da accudire che ha invaso il pianeta nella seconda metà degli anni Novanta.

A resuscitare il giochino elettronico, in un guscio più piccolo (di 4cm anzichè di 5cm), è la stessa società che lo lanciò nel 1996, la giapponese Bandai Namco, che per ora lo ha portato solo sugli scaffali giapponesi all’equivalente di 16 euro, in linea con le 25mila lire che costava due decenni fa.

Gioco di successo, nel corso degli anni il Tamagotchi è stato riproposto in una quarantina di versioni ed è diventato personaggio di videogiochi. Nel 2010 erano 76 milioni le unità vendute.

La versione celebrativa del Tamagotchi ripropone i sei personaggi originali nel classico ovetto con display. Anche la modalità di gioco è la stessa, tre bottoni per dargli da mangiare, curarlo, tenerlo pulito, metterlo a dormire, giocare con lui o lei e sgridarlo se serve, il tutto con l’obiettivo di renderlo felice ma soprattutto di non farlo morire.

Cos’è il Tamagotchi?

Il Tamagotchi è un gioco elettronico con una forma a ovetto e con un display al centro nella quale sarà possibile giocare. L’obiettivo del gioco è quello di prendersi cura sin dalla nascita di una specie aliena chiamata Tamagotchi e dargli il necessario per farlo crescere ed essere amico, inoltre bisogna farlo vivere per più tempo possibile e curarlo in caso di malattia. Il giocatore, tramite tre tasti (A, B e C), interagisce con il Tamagotchi e può svolgere diverse attività, tra cui:

  • dar da mangiare al Tamagotchi
  • accendere o spegnere la luce
  • compiere dei giochi con lui o lei
  • farlo guarire con una iniezione se si ammala
  • ripulire i suoi bisogni
  • controllarne l’età, il comportamento, la fame, il peso, la felicità ed altre caratteristiche, tutte segnalate con un punteggio
  • sgridarlo se si rifiuta di obbedire (aumenta il fattore disciplina), ad esempio quando non mangia o non gioca

Alieno? Ma non era un animaletto?

In Italia è spesso usato definirli animaletti o pulcini; malgrado il Tamagotchi sia del genere del virtual pet, i personaggi sono in realtà una specie aliena chiamata Tamagotchi. Il Tamagotchi non ha una vera e propria trama essendo un simulatore di vita reale, ma uno dei concetti (rappresentato anche nel primo manga intitolato Manga de hakken!!Tamagotchi) è che delle uova di Tamagotchi arrivano sulla terra e l’umano dovrà prendersene cura.

Cosa vuol dire la parola Tamagotchi?

La parola Tamagotchi è l’unione delle parole tamago (たまご “uovo”) e watch (orologio da polso in inglese). Fuori dal Giappone è stato latinizzato in Tamagotchi, mentre in Giappone, durante i primi anni era latinizzato in Tamagotch (TAMAGOwaTCH): Tamagotchi era raramente utilizzato. All’inizio degli anni 2000 la latinizzazione Tamagotchi era più utilizzata a differenza degli anni Novanta. Nel 2000 venivano utilizzate sia la latinizzazione Tamagotchi che Tamagotch. La latinizzazione Tamagotch è stata definitivamente abbandonata nel 2009.

leggere anche: nintendo | torna il nes con classic mini

retro bit | consolle retrò per tutti i gusti

Google | I migliori giochi e scherzetti presenti su Google

Google non è così serio come sembra!

Abbiamo già visto in un nostro precedente articolo, come Google possa sorprendere con tante funzioni apparentemente nascoste come trova voli, albe nel mondo e molte altre. Vediamo oggi il lato meno serio e più simpatico di Google!

è tempo di giravolte

Per vedere come Google fa le giravolte, digitare do a barrel roll sul motore di ricerca.

una brutta piega

Non sarà un problema dello schermo, bensì uno scherzetto di Google! Per vederlo basterà digitare askew sul motore di ricerca.

giocare retrò

Digitando sul motore di ricerca, nella sezione “immagini”, i termini Atari Breakout inizierà un simpatico retrò game dove l’utente dovrà distruggere tutti i risultati. 

leggere anche: retro bit | consolle retrò per tutti i gusti

giocare a tris

Per giocare a tris con Google, scrivere nel motore di ricerca tic-tac-toe 

leggere anche: Google | trucchi e scorciatoie

giocare a solitario

Per giocare a solitario con Google, scrivere nel motore di ricerca solitaire e successivamente cliccare su Fai click per giocare

risultati che si distruggono

Digitando zerg rush sul motore di ricerca inizieranno ad apparire delle “O” che mangeranno tutti i risultati di ricerca, sarà compito dell’utente cliccare sulle “O” per farle scomparire. A destra dello schermo comparirà un piccolo tabellone con il punteggio.

super mario

Cercando Super Mario Bros e cliccando sul blocco dorato con il punto di domanda, si sentirà il famoso tintinnare tipico del videogame!

leggere anche: nintendo | torna il nes con classic mini!