Google Family Link, l’app per controllare le attività dei bambini su internet

Arriva un’applicazione molto utile per i genitori

Ecco l’applicazione di Google (disponibile per iOs e Android) che permette a tutti i genitori di tenere traccia e di controllare la navigazione e l’uso delle app da parte dei propri figli.

Leggi tutto “Google Family Link, l’app per controllare le attività dei bambini su internet”

Guida definitiva alla sicurezza su internet dei bambini (da pc, smartphone e tablet)

Ecco una lista di accorgimenti ed impostazioni che renderanno più sereno il binomio bambino-tecnologia

In questo articolo una guida mirata per tutti i genitori che vogliono far conoscere al proprio figlio il mondo della rete, in totale sicurezza.

Leggi tutto “Guida definitiva alla sicurezza su internet dei bambini (da pc, smartphone e tablet)”

Come bloccare siti su Safari con iPhone e iPad

Bastano alcune accortezze per proteggere i più piccoli da contenuti pericolosi e non adatti a loro

La rete è piena di pericoli, soprattutto per i più piccoli. Oramai fin dalla più tenera età si comincia a navigare su internet alla ricerca di giochi e di video dei propri cartoni animati preferiti. Smartphone, tablet, computer, non fa nessuna differenza, i giovani non hanno problemi ad adattarsi a qualsiasi genere di dispositivi e di software.

Leggi tutto “Come bloccare siti su Safari con iPhone e iPad”

Come rendere un pc Windows a prova di bambino

Cosa fare per rendere sicuro l’uso del pc? I 5 punti chiave

Abbiamo già visto come rendere sicuro un tablet o uno smartphone Android, vediamo oggi come rendere sicuro un pc Windows.

Leggi tutto “Come rendere un pc Windows a prova di bambino”

Arrivano i SupererRoRi per la privacy online

Arriva la miniserie promossa da Generazioni Connesse per sensibilizzare i giovani a navigare sicuri!

Noi di Scubidu teniamo molto alla sicurezza in rete, soprattutto per i giovani navigatori, infatti in passato abbiamo parlato di come rendere sicura la navigazione per i bambini. Abbiamo anche parlato di alcune app per bambini per imparare divertendosi. Nell’articolo di oggi invece parliamo di una nuova miniserie promossa da Generazioni Connesse che aiuterà i più piccoli -e i genitori- a prestare attenzione ai pericoli della rete.
Se questo meccanismo non sembra nuovo è perchè altri servizi, come ad esempio Google, si sono mobilitati nello stesso modo per sensibilizzare i giovani e le famiglie. Google ha messo a disposizione un gioco dove, livello dopo livello, aiuta a capire quali sono gli errori da evitare e quali conseguenze comporta il web.

leggere anche: navigare su internet | arriva il gioco di google che insegna ai piu piccoli a navigare

La serie tratta argomenti seri ma in modo divertente, avvalendosi di 7 personaggi: Chat Woman, l’Incredibile Url, l’Uomo Taggo, la Ragazza Visibile, Silver Selfie, Tempestata e il Postatore Nero. La miniserie durerà sei settimane, nelle quali saranno trasmesse le avventure, o meglio le disavventure, dei protagonisti. L’obbiettivo del SIC, il Safe Internet Centre di Generazioni Connesse, è mettere in luce i comportamenti sbagliati commessi in rete, cercando di fornire utili consigli su come evitarli. Le puntate della miniserie sono state trasmesse dal 25 settembre al 5 Novembre 2017 sui canali social e sul sito di Generazioni connesse, dove sono attualmente disponibili.

La campagna di sensibilizzazione

La campagna “Sei settimane per un web sicuro“, partita giovedì 28 settembre, è arrivata anche in televisione. Le puntate della miniserie, infatti, sono state trasmesse sulle reti RAI, Mediaset, Sky e La7.

leggere anche:

Al centro dell’iniziativa ci sono i più giovani, molte volte vittime dei pericoli del web. Negli episodi sono stati trattati molti temi sensibili, come ad esempio la privacy online, le fake news, l’utilizzo delle immagini su internet o altri problemi che colpiscono soprattutto gli adolescenti. La miniserie punta a far capire a giovani e genitori quali sono i rischi da evitare online. Gli errori in rete sono approfonditi con l’aiuto di personaggi divertenti, appunto i Supererrori, in modo tale da suscitare maggior interesse nel giovane pubblico. La campagna mette a disposizione dei docenti del materiale didattico, scaricabile dal sito del SIC, relativo a ogni argomento trattato, che potranno usare in classe per approfondire questi temi ( http://www.generazioniconnesse.it/site/it/le-tematiche/ ). Internet rappresenta una risorsa che al tempo stesso, se non conosciuta in profondità, rischia di trasformarsi in un pericolo. A farne le spese sono soprattutto i più giovani, che molte volte utilizzano la rete con superficialità.

Ricordiamo che è possibile guardare tutti gli episodi della miniserie sul sito ufficiale ( http://www.generazioniconnesse.it/site/it/la-miniserie/ ).

leggere anche:

I migliori server DNS

DNS, abbiamo già visto quanto siano importanti per navigare in velocità e sicurezza…Ma quali usare? In questo articolo i migliori!

Per navigare su internet in maniera sicura e veloce occorre aver impostato correttamente i server DNS. In questo articolo abbiamo già visto cosa sono e come si impostano, in questo invece vedremo quali sono i migliori.

Leggi tutto “I migliori server DNS”

Chrome | L’AdBlocker sarà integrato

Una versione beta del browser di Google introduce una funzione per il blocco delle pubblicità fastidiose!

Sembrerà controproducente, data la posizione dominante di Google nel mercato della pubblicità online, eppure è vero: anche Chrome presto avrà un suo adblocker. Non sarà un’estensione esterna, come quelle che già oggi si possono installare, ma una funzionalità di serie.

Leggere anche: chrome | installare plug-in di opera

opera | installare plug-in di chrome

Noi abbiamo già parlato di cosa pensiamo delle pubblicità online e degli adblocker in questo articolo dove presentiamo un popup blocker.

Il sistema di blocco delle pubblicità è stato già implementato su Canary per Android, una versione beta del browser destinata agli sviluppatori in cui Google sperimenta funzioni nuove che arriveranno in futuro su Chrome.
L’adblocker implementato dall’azienda si differenzia dalle tradizionali estensioni perchè è ottimizzato per bloccare solo alcune pubblicità, quelle ritenute eccessivamente invadenti o “offensive” secondo i parametri indicati dalla “Coalition for Better Ads”, un consorzio di settore di cui Google fa parte. La definizione include i popup -che già si possono bloccare su Chrome- e quei banner che coprono il contenuto di una pagina e si possono chiudere solo dopo alcuni secondi.

La funzionalità sperimentale potrebbe arrivare su Chrome in via definitiva nel 2018, in modo da dare tempo agli inserzionisti di rivedere i propri contenuti pubblicitari e renderli conformi alle nuove regole imposte dalla Coalition. Chi volesse già provare l’adblocker può farlo scaricando Chrome Canary per Android dal Play Store.

La direzione verso cui si muove Google è la stessa seguita già da qualche tempo da Opera. Il browser dell’azienda norvegese (ma di proprietà di una holding cinese) sta provando a differenziare la propria offerta per guadagnare terreno in un settore dominato dal browser di Google e da Safari (Apple). Le versioni più recenti di Opera includono inoltre una sidebar da cui si può accedere ai principali servizi di messaggistica, come Whatsapp o Facebook Messenger.

Leggere anche: battaglie | google chrome o opera?

poper blocker | addio pubblicità invadenti

Poper Blocker | Addio pubblicità invadenti

Finestrelle e pop-up che si aprono e non danno tregua? ecco la soluzione

Prima di presentare Poper Blocker vogliamo precisare che: noi di Scubidu siamo contrari agli adblocker in quanto pensiamo che la pubblicità sia un modo per offrire siti o servizi gratuiti senza richedere iscrizioni o pagamenti. Siamo però altrettanto contrari alle pubblicità invadenti o dannose, infatti su Scubidu si troveranno solamente annunci pubblicitari di Google Adsense, sicuri e approvati da Google. Consigliamo infatti a tutti gli utenti che utilizzano un adblocker di aggiungere www.scubidu.eu alle eccezioni (whitelist) dell’adblocker in modo da permettere la visualizzazione delle pubblicità solo su Scubidu che, come abbiamo detto, sono pubblicità sicure e approvate da Google.

Ma siamo a conoscenza del fatto che alcuni siti (come del resto alcune app/giochi) sono pieni di pop-up invadenti e che rischiano di far cliccare dove non si vuole, se non di iscriversi/registrarsi a servizi di cui non si ha interesse. E’ per questo che approviamo l’uso di plugin come Poper Blocker che bloccano tutte le pubblicità invadenti e dannose. Ricordiamo che la maggior parte dei Pop-up sono ingannevoli e potrebbero indurre in inganno utenti giovani o meno esperti.

Finalmente una navigazione pulita e senza popup!

Il blocco popup più potente su Chrome. Poper Blocker rimuove automaticamente tutti i popup, i popunder e gli overlay per un’esperienza di navigazione più pulita.

Questa fantastica plugin per Chrome bloccherà qualsiasi genere di pubblicità invadente come quelle popup, popunder o overlay. In questo modo sarà possibile navigare in tutta sicurezza e velocità perchè non si rischierà più di aprire siti web dannosi o di installare programmi pericolosi.

leggere anche: dove si nascondono i virus informatici?

Ovviamente sarà possibile aggiungere delle eccezioni (whitelist) a Poper Blocker per permettere l’apertura dei popup sui siti che riteniamo sicuri (es. sito della banca, sito personale etc.. etc..).

Non ci sarà più nessun popup o popunder a interrompere la navigazione!

È possibile scaricare Poper Blocker dallo store ufficiale Google Chrome o cliccando su questo link diretto.

Navigare sul web | Errori comuni da non fare!

Navigando su internet si possono commettere degli errori che possono portare a delle conseguenze importanti. In questo articolo una lista di errori da evitare assolutamente!

Abbiamo già visto gli errori da non fare con smartphone, computer e chiavette usb, ma forse la lista di “errori comuni ” di cui parleremo oggi è quella più importante. Navigare sul web può essere rischioso se non ci si attiene ad alcune accortezze.

leggere anche: computer | errori comuni da non fare

smartphone | errori comuni da non fare

chiavette usb | errori comuni da non fare

I virus, i furti di dati o di denaro sono sempre in agguato! E se, almeno per quanto riguarda i virus, esistono ottimi programmi per evitarli, per il furti di dati o di denaro l’antivirus non servirà a molto. Iniziamo subito la nostra lista di errori comuni da non fare quando si naviga sul web!

1 – NAVIGARE SENZA UN BUON ANTIVIRUS

Come anticipato prima, un buon antivirus è indispensabile per proteggere l’utente durante la navigazione. Consigliamo di consultare la nostra categoria antivirus per trovare l’antivirus adatto!


2 – NAVIGARE IN SITI NON SICURI

Avere un antivirus è fondamentale certo, ma non può fare niente se l’utente decide di continuare -nonostante avvisi di sicurezza- la navigazione in un sito. Bisogna quindi tener presente che è sempre meglio dare ascolto all’antivirus quando rileva un problema di sicurezza.


3 – FORNIRE I PROPRI DATI SENSIBILI

Evitare di divulgare i propri dati sensibili -sia su siti che su applicazioni- è sempre una buona norma, soprattutto se non si conosce l’interlocutore. Questo errore, se commesso, potrebbe portare a conseguenze anche molto gravi come furto di dati.


4 – NON FARE I LOGOUT

È importante disconnettersi dai siti (fare quindi il logout). Soprattutto se non si sta navigando dal proprio computer! Molti malware approfittano di queste distrazioni per far compiere all’utente alcune operazioni come finti like o messaggi indesiderati. Assicurarsi sempre di fare i logout quando non si finisce di usare un servizio sul web.


5 – CLICCARE SU LINK/ALLEGATI IN MAIL SOSPETTE O SIMILI

Molte volte le mail possono nascondere virus. In alcuni casi non si contrae il virus aprendo la mail, bensì cliccando su allegati o link contenuti nella mail stessa. Per aiutare a riconoscere le mail sospette consigliamo di leggere questo nostro articolo: come riconoscere mail sospette o truffe

LEGGERE ANCHE: dove si nascondono i virus informatici
come riconoscere messaggi sospetti su whatsapp