Le 15 caratteristiche che un sito web NON dovrebbe rispecchiare!

Una piccola lista di caratteristiche che un buon sito internet NON dovrebbe presentare!

Navigando su internet ci si accorge che non tutti i siti sono uguali, sia per genere (siti vetrina, e-commerce, blog, forum…etc) che per estetica, oggi vogliamo elencare 15 caratteristiche che un buon sito internet NON dovrebbe rispecchiare per fornire un’esperienza di navigazione positiva!

Leggi tutto “Le 15 caratteristiche che un sito web NON dovrebbe rispecchiare!”

Navigare sul web | Errori comuni da non fare!

Navigando su internet si possono commettere degli errori che possono portare a delle conseguenze importanti. In questo articolo una lista di errori da evitare assolutamente!

Abbiamo già visto gli errori da non fare con smartphone, computer e chiavette usb, ma forse la lista di “errori comuni ” di cui parleremo oggi è quella più importante. Navigare sul web può essere rischioso se non ci si attiene ad alcune accortezze.

leggere anche: computer | errori comuni da non fare

smartphone | errori comuni da non fare

chiavette usb | errori comuni da non fare

I virus, i furti di dati o di denaro sono sempre in agguato! E se, almeno per quanto riguarda i virus, esistono ottimi programmi per evitarli, per il furti di dati o di denaro l’antivirus non servirà a molto. Iniziamo subito la nostra lista di errori comuni da non fare quando si naviga sul web!

1 – NAVIGARE SENZA UN BUON ANTIVIRUS

Come anticipato prima, un buon antivirus è indispensabile per proteggere l’utente durante la navigazione. Consigliamo di consultare la nostra categoria antivirus per trovare l’antivirus adatto!


2 – NAVIGARE IN SITI NON SICURI

Avere un antivirus è fondamentale certo, ma non può fare niente se l’utente decide di continuare -nonostante avvisi di sicurezza- la navigazione in un sito. Bisogna quindi tener presente che è sempre meglio dare ascolto all’antivirus quando rileva un problema di sicurezza.


3 – FORNIRE I PROPRI DATI SENSIBILI

Evitare di divulgare i propri dati sensibili -sia su siti che su applicazioni- è sempre una buona norma, soprattutto se non si conosce l’interlocutore. Questo errore, se commesso, potrebbe portare a conseguenze anche molto gravi come furto di dati.


4 – NON FARE I LOGOUT

È importante disconnettersi dai siti (fare quindi il logout). Soprattutto se non si sta navigando dal proprio computer! Molti malware approfittano di queste distrazioni per far compiere all’utente alcune operazioni come finti like o messaggi indesiderati. Assicurarsi sempre di fare i logout quando non si finisce di usare un servizio sul web.


5 – CLICCARE SU LINK/ALLEGATI IN MAIL SOSPETTE O SIMILI

Molte volte le mail possono nascondere virus. In alcuni casi non si contrae il virus aprendo la mail, bensì cliccando su allegati o link contenuti nella mail stessa. Per aiutare a riconoscere le mail sospette consigliamo di leggere questo nostro articolo: come riconoscere mail sospette o truffe

LEGGERE ANCHE: dove si nascondono i virus informatici
come riconoscere messaggi sospetti su whatsapp

 

Chiavette USB | Errori comuni da non fare!

Le chiavette usb sono fedeli amiche e custodi di file importantissimi, rovinarle non è così impossibile come può sembrare!

Le chiavette usb sono un oggetto indispensabile per avere sempre a portata di mano programmi, documenti, immagini e in generale qualsiasi file. Le chiavette usb tornano utili per chi ha necessità di spostare dei documenti dal computer del lavoro al computer di casa o magari per passare ad un’altra persona un programma. In più bisogna tenere conto che ormai molti programmi mettono a disposizione la versione “portable” che, senza installazione, permettono di usare un programma inserendo la chiavetta usb e aprendolo semplicemente.

leggere anche: errori comuni da non fare con il Computer

errori comuni da non fare con lo smartphone

Proteggere e tenere sempre al meglio una chiavetta usb permette di non perdere i file, soprattutto se al suo interno sono stati riposti backup, documenti importanti di lavoro o ricordi affettivi.

Le chiavette usb possono non avere un costo elevato (dipende soprattutto dalla capienza) e possono presentare dei componenti in plastica, silicone o metallo ed è per questo che si pensa che siano praticamente indistruttibili…ma non è assolutamente così! Possono infatti rovinarsi con estrema facilità, ecco quindi una lista di errori comuni non da commettere per preservare al meglio la propria chiavetta usb!

chiavette usb raffiguranti i personaggi dei cartoni animati.
chiavette usb raffiguranti i personaggi dei cartoni animati

1 – SCOLLEGARE LA CHIAVETTA DAL COMPUTER SENZA FARE LA RIMOZIONE SICURA DELL’HARDWARE

Tutti sanno che è meglio rimuovere correttamente la chiavetta usb dal computer, ma molte volte per fretta o per (cattiva) abitudine non lo si fa. La chiavetta potrebbe non aver finito i processi in corso e potrebbe così non terminare le operazioni e danneggiare i file. Su Windows 10 esiste un’opzione che permette di non effettuare manualmente la rimozione sicura dell’hardware, seguirà un nostro articolo su come attivare questa impostazione.

Aggiornamento: Windows | Rimozione sicura dell’hardware automatica


2 – USARE LA CHIAVETTA USB IN UN COMPUTER NON SICURO

È molto importante sapere dove si sta per usare la propria chiavetta perchè ci si potrebbe imbattere in un computer infetto e trasferire così il virus sulla propria usb. Se la chiavetta dovesse infettarsi potrebbe non essere recuperabile e richiedere così una formattazione che ripulirebbe totalmente il dispositivo non dando però modo di salvare prima tutti i file all’interno.


3 – NON CHIUDERE CON IL PROPRIO “TAPPO” LA CHIAVETTA USB

Solitamente le chiavette presentano un “tappo” per richiudere la parte del connettore, un errore molto comune è quello di non usare il “tappo” della chiavetta e lasciare così scoperta la parte più sensibile. Se si è perso il “tappo” o la propria chiavetta non ne ha mai avuto uno, è molto importante riporle in modo corretto senza graffiare o urtare troppo la chiavetta. Una chiavetta con il connettore danneggiato non funzionerà e sarà impossibile recuperare tutti i dati all’interno.


4 – MANEGGIARE E TRASPORTARE IN MODO SCORRETTO LA CHIAVETTA USB

Come per il punto precedente, bisogna tener conto della sensibilità del connettore. È quindi da evitare di trasportare in giro la propria chiavetta usb come fosse un portachiavi o abbandonarla in un cassetto dove potrebbe rovinarsi o graffiarsi a contatto con altri oggetti. Anche se esistono chiavette pensate per essere dei portachiavi raccomandiamo di non usarle in questo modo se all’interno si custodiscono documenti e file importanti. Ricordiamo che una chiavetta con il connettore danneggiato potrebbe compromettersi e smettere di funzionare.

Computer | Errori comuni da non fare!

Ecco una lista di errori da evitare per non rischiare di rallentare il proprio computer!

Abbiamo parlato ieri di tutti gli errori da evitare con il proprio smartphone, parliamo oggi di tutti gli errori da non commettere per non rallentare o danneggiare il computer!

Leggere anche: smartphone | errori comuni da non fare

Partiamo ora con la lista di errori comuni da non fare con il proprio computer!

1 – SCOLLEGARE E RICOLLEGARE IL COMPUTER (PORTATILE) AL CARICATORE

Questo primo punto è lo stesso anche per quanto riguarda gli errori comuni da non fare con lo smartphone. Il rischio qui non è tanto quello di scalibrare la batteria del device ma quella di danneggiarne irreparabilmente la batteria. Infatti scollegare e ricollegare il computer al caricatore porta la batteria ad un danneggiamento permanente, per evitare questo spiacevole inconveniente ci sono tanti piccoli accorgimenti di cui tener conto. Un esempio? se si deve stare per un periodo prolungato di tempo con il computer a contatto con un piano (come ad esempio un tavolo) è meglio togliere la batteria del portatile e usare il computer collegandolo alla corrente. Di seguito linkiamo un nostro articolo dove spieghiamo come usare correttamente le batterie al litio.

LEGGERE ANCHE: BATTERIE AL LITIO | COME USARLE CORRETTAMENTE E AUMENTARNE LA DURATA


2 – NON PROTEGGERE IL COMPUTER CON ANTIVIRUS

Non proteggere il computer con un antivirus è un errore molto comune e molto grave. Anche se non si naviga molto su internet bisogna sapere che i virus informatici sono molto insidiosi e possono nascondersi ovunque!

LEGGERE ANCHE: DOVE SI NASCONDONO I VIRUS INFORMATICI

Proteggere il computer con un antivirus è fondamentale e indispensabile per assicurarsi protezione e privacy, in più anche se il virus può essere facilmente debellato da una persona competente, bisogna tener conto che il furto di dati sensibili e password sarà irreversibile.


3 – NON SPEGNERE MAIL IL COMPUTER

Altro errore commesso anche negli smartphone, non spegnere mail il computer porta ad un progressivo rallentamento del dispositivo sia che si parli di un Windows, Linux o Mac! Mettere sempre il dispositivo in “sospensione” o “ibernazione” non permette al computer di terminare tutti i processi, è quindi meglio assicurarsi di spegnerlo quando non si intende utilizzarlo.


4 – NON CHIUDERE I PROGRAMMI/SCHEDE DI NAVIGAZIONE

Quando si usa il pc è meglio non aprire troppi programmi (soprattutto se pensanti) perchè il computer potrebbe sovraccaricarsi e non rispondere più ai comandi!

Leggere anche: cosa fare se il computer (windows) si blocca improvvisamente

Per chi invece non usa programmi ma naviga solo sul web si consiglia di non aprire troppe schede di navigazione, il rischio è quello che il browser si blocchi improvvisamente e si chiuda senza preavviso

Leggere anche: chrome | come riavviare il browser in un secondo
chrome | come riaprire le schede chiuse inavvertitamente


5 – SOVRACCARICARE IL COMPUTER

Un po’ come il punto precedente, bisogna usare il proprio computer tenendo conto della sua potenza. Se si è acquistato un computer con delle caratteristiche base non si può pretendere di installarci sopra programmi pesanti come Photoshop e simili. Il rischio è quello di rallentare notevolmente il computer che non riuscirà ad elaborare le richieste che si presentano. Un computer dovrebbe essere sempre usato tenendo conto delle sue capacità, cercando di tenerlo pulito da file e programmi inutili che vanno solo a gravare sulla velocità del computer stesso.


6 – NON AGGIORNARE IL COMPUTER

Ogni sistema operativo rilascerà degli aggiornamenti col tempo, è molto importante assicurarsi di installare i vari aggiornamenti per non rischiare di trovarsi con un sistema operativo obsoleto. Portiamo qui di seguito l’esempio che riguarda il sistema operativo Windows 7: di recente molti programmi hanno interrotto il supporto per Windows 7, questo vuol dire che chiunque avrà installato questo sistema operativo non troverà più programmi pensati per questa versione e come conseguenza logica sarà portato ad aggiornare il proprio sistema operativo per poter usare tutti quei programmi.

Smartphone | Errori comuni da non fare!

Ci sono errori che se commessi possono portare al malfunzionamento dello smartphone e col tempo possono anche accorciarne la vita!

Per inesperienza o per -cattiva- abitudine si può incappare in qualche errore comune a tutti i possessori di smartphone, non tutti sanno che questo tipo di errori col tempo possono accorciare notevolmente la vita dello smartphone o portarlo ad un malfunzionamento cronico!

Leggere anche: i 25 oggetti sostituiti dallo smartphone

Piccole accortezze ed attenzioni rivolte al dispositivo aiutano a mantenerlo sempre veloce e pulito. Inoltre tenere costantemente al meglio il proprio smartphone può tornare utile nel caso in cui si voglia rivendere lo smartphone!

Leggere anche:

Iniziamo subito la nostra lista di errori comuni da non fare con il proprio smartphone!

1 – Scollegare e ricollegare lo smartphone al caricatore

Questo è un errore veramente comune commesso da praticamente tutti i possessori di uno smartphone, il rischio è quello di scalibrare la batteria del device. Cosa succede se la batteria del dispositivo si scalibra? Un dispositivo con la batteria scalibrata non indica il valore reale della batteria e quindi potrebbe spegnersi improvvisamente anche se nel display viene segnato un valore di carica alto. Un corretto uso della carica prevede che il dispositivo venga collegato alla corrente quando il valore si aggira intorno al 20% e che non venga scollegato prima del raggiungimento della completa carica. Una cosa da evitare categoricamente è quella di far spegnere il proprio smartphone, in alcuni casi il telefono potrebbe non riaccedersi più, quindi prestare molta attenzione e, se non si dispone di un caricatore quando il livello scendere sotto il 10% è meglio spegnere il device piuttosto che portarlo allo spegnimento automatico dovuto all’assenza totale di carica. Di seguito linkiamo un nostro articolo dove spieghiamo come usare correttamente le batterie al litio.

leggere anche: batterie al litio | come usarle correttamente e aumentarne la durata


2 – Non usare mai cleaner app/antivirus app per pulire lo smartphone

Abbiamo visto in un nostro precedente articolo quanto sia importante pulire il proprio dispositivo tramite l’ausilio di cleaner app e antivirus app! Questo tipo di applicazioni sono indispensabili per i dispositivi Android e aiutano a velocizzare il dispositivo e tenerlo lontano dai virus. Non ricorrere a questo tipo di applicazioni potrebbe portare ad un progressivo rallentamento dello smartphone.

leggere anche: cleaner app | le migliori app per pulire lo smartphone
antivirus app | le migliori app per proteggere lo smartphone


3 – Non chiudere mai le applicazioni

Altro errore comunissimo e commesso praticamente da chiunque è quello di non chiudere le applicazioni e tenerle sempre aperte in background. Questo porta lo smartphone a consumare più batteria perché le applicazioni continuano a consumare anche se non sono in uso. Per chiudere un’app il metodo è molto simile in tutti i dispositivi, basta un doppio click e sliderare, anche molte applicazioni cleaner danno la possibilità di “premere un bottone” e chiudere tutte le app contemporaneamente, ma se si usa un iPhone o non si vuole ricorrere ad una cleaner app è buona norma chiudere le applicazioni man mano che non si usano più.


4 – Non mettere nessuna protezione al dispositivo

Questo consiglio non riguarda il software ma la parte hardware. Non proteggere lo smartphone con cover, vetri o pellicole di protezione porta il dispositivo ad un naturale deterioramento dovuto all’uso, se poi si intende vendere il dispositivo bisognerà tener conto delle condizioni e dell’usura dello stesso.

leggere anche: battaglie | pellicole protettivi o vetri protettivi?
come sapere il valore del proprio smartphone


5 – Non spegnere mai il dispositivo

Altro errore frequentemente commesso è quello di non spegnere mai il dispositivo! E’ importantissimo riavviare lo smartphone di tanto in tanto per dargli la possibilità di terminare tutti i processi e riavviarsi in modo “pulito”. Se il dispositivo non viene mai spento si rischia un progressivo rallentamento dello stesso ed è possibile che si manifestino problemi fastidiosi come la mancata ricezione di notifiche di WhatsApp o di altre app simili.


6 – Scaricare applicazioni da fonti non ufficiali

Questo errore è meno comune di quelli indicati sopra, ma è comunque importante sapere che scaricare applicazioni da fonti non ufficiali (e quindi non sicure) espone il dispositivo a virus. Infatti bisogna sapere che le applicazioni presenti nei vari store ufficiali (App Store, Play Store e Windows Store) vengono controllate prima di essere immesse nello store, questo assicura una sicurezza che le fonti non ufficiali non garantiscono.

leggere anche: dove si nascondono i virus informatici