I migliori siti per gli appassionati di lettura

Segnaliamo oggi alcuni siti indispensabili per gli appassionati di lettura!

In un nostro articolo risalente a qualche mese fa abbiamo elencato alcune app adatte ai lettori, dove gli amanti della lettura potevano trarre benefici cimentandosi in applicazioni che permettono di ingannare l’attesa leggendo piccoli racconti, conoscere la storia delle diverse città partendo dai libri e dagli autori che l’hanno caratterizzata o trovare un libro partendo da una citazione. Insomma, tutte applicazioni adatte a chi della lettura ha fatto la propria passione. Non esistono solo app adatte ai lettori, infatti oggi vogliamo segnalare alcuni siti che permettono non solo di leggere recensioni o interviste degli autori, ma anche di conoscere nuovi libri e di confrontarsi con altri appassionati di lettura!

Leggi tutto “I migliori siti per gli appassionati di lettura”

Le migliori app per leggere ebook

Quale applicazione scaricare per leggere comodamente i libri in formato digitale sul proprio smartphone o tablet?

Torniamo a parlare di eBook, i libri in formato digitale, fedeli alleati di ogni lettore 2.0. Per prima cosa, se la domanda che sorge spontanea è “Perchè abbandonare l’esperienza di lettura classica per concedersi a quella elettronica?” allora consigliamo di leggere il seguente articolo:

leggere anche: i vantaggi della lettura elettronica

Se invece le idee riguardo la lettura elettronica sono molto chiare è bene sapere un paio di cose riguardanti la luce blu prima di procedere con la lista delle migliori applicazioni per leggere eBook:

  • la lettura tramite supporti non idonei, come ad esempio tablet o smartphone, dovrebbe essere accompagnata da alcune accortezze per evitare conseguenze come affaticamento della vista, cefalee, stress e insonnia. Per saperne di più riguardo alla cosiddetta luce blu e che cosa comporta per gli occhi, consigliamo di leggere il seguente articolo:

leggere anche: luce blu | cos’è e cosa comporta per la vista

  • Molti supporti hanno già integrate delle funzionalità per evitare di stressare la vista, ad esempio nei dispositivi iPhone esiste la modalità night shift. Con queste impostazioni non è necessario installare un’app che al suo interno abbia un filtro per la luce blu, basterà attivare la modalità night shift prima di aprire l’applicazione.
  • Anche se vengono prese tutte le precauzioni del caso, è sempre meglio evitare di usare dispositivi LCD e LED (da cui appunto viene emanata la luce blu) nelle ore serali e in particolar modo quelle notturne, dalle 22.00 in poi l’uso del telefono, tablet o pc dovrebbe essere vietato.

Finite tutte queste doverose premesse, eccoci pronti ad iniziare la lista delle migliori applicazioni per la lettura di eBook!

eReader Prestigio

Uploaded Picture

La più famosa applicazione per la lettura di eBook è proprio lei: eReader Prestigio. Questa App è molto apprezzata per la sua immediatezza e per la sua semplicità, la finestra principale è divisa in 3 schede: recenti, libreria e store. L’applicazione è quindi munita di store online che permette l’accesso diretto a più di 1 000 000 eBooks di cui 48 000 gratuiti. eReader Prestigio supporta una grande quantità di formati di testo tra cui epub, epub3, fb2, fb2.zip, mobi, pdf, html, doc, rtf, txt e Adobe DRM. L’applicazione mette a disposizione la funzione di audiolettura. L’applicazione eReader Prestigio è disponibile gratis per tutti gli utenti Android.

Uploaded Picture


video tutorial: come scaricare libri gratuitamente usando eMule


eBook Reader

Uploaded Picture

Questa applicazione fa bene il suo lavoro e permette di leggere in tutta comodità i libri comodamente da tablet o da smartphone, la grafica può risultare un po’ datata ma nel complesso l’applicazione è ben fatta. Da sottolineare la presenza della modalità notte che permette di non affaticare troppo la vista. Anche questa applicazione è provvista di uno store all’interno dell’app per cercare e scaricare libri. L’applicazione è disponibile gratuitamente per tutti gli utenti Android e iOs

Uploaded Picture Uploaded Picture


leggere anche: eBook |come convertirli in Mobi ed altri formati


Moon+ Reader

Uploaded Picture

Applicazione che punta tutto sulla possibilità di attivare la modalità notturna, con la possibilità di regolare direttamente dall’applicazione la luminosità dello schermo. Questa applicazione supporta diversi formati di testo tra cui epub, pdf, mobi, chm, cbr, cbz, umd, fb2, txt e molti altri. Esiste anche un versione a pagamento che, al costo di 5,99€, permette di eliminare la pubblicità e di usufruire di opzioni avanzate. La versione gratuita dell’applicazione -così come quella a pagamento- è disponibile unicamente per Android.

Uploaded Picture


iBooks

Uploaded Picture

Famosissima applicazione per iPhone e iPad, già presente di fabbrica in questi dispositivi. Permette di cercare, scaricare e leggere libri. iBooks mette a disposizione una modalità notturna che rende le pagine scure a contrasto con le scritte bianche, regolazione della luminosità e molto altro. Nello store è possibile trovare audiolibri, ma è anche possibile attivare l’audiolettura su ogni libro, per sapere come attivarla consigliamo di leggere questo articoloL’applicazione iBooks è disponibile unicamente per i dispositivi iOs.

Uploaded Picture


leggere anche: eBooks | siti dove scaricarli gratuitamente


Universal Book Reader

Uploaded Picture

Universal Book Reader è in grado di aprire più di 50 formati di file tramite l’importazione di ePub e PDF tra cui mobi, txt, csv, xlsx, docx, odt, pub, WPS, PSD e molti altri. Store online che mette a disposizione una vasta scelta di libri divisi per categorie, con la possibilità di scaricare anche testi gratuitamente. L’applicazione è disponibile gratuitamente per gli utenti Android.

Uploaded Picture

Battaglie | Ebook o libro?

Inauguriamo oggi una nuova rubrica “battaglie”, oggi si sfideranno gli ebook contro i libri!

Uploaded Picture

In breve:

Gli ebook sono libri in formato digitale, leggibili tramite lo strumento dedicato (eReader) ma anche tramite smartphone o tablet. I libri invece non necessitano di presentazioni, sono i compagni fedeli di ogni lettore da sempre.

Leggi tutto “Battaglie | Ebook o libro?”

Come usare un vecchio smartphone

Sarà capitato a tutti di avere un ‘vecchio’ smartphone nel cassetto, che – seppur funzionante – ha dovuto lasciare il posto al nuovo arrivato. Vediamo in questo articolo come usare un vecchio smartphone in maniera alternativa e utile nella vita di tutti i giorni.


Importante: Presenteremo i diversi usi e faremo seguire un piccolo riassunto di quello che è necessario sapere e avere per trasformare in maniera alternativa un vecchio smartphone.


1) Telecamera di sicurezza

Il primo uso che ci viene in mente è quello di telecamera di sicurezza, infatti per controllare a distanza e in tempo reale cosa succede in casa basterà avere a disposizione il “vecchio” smartphone e scaricare un’applicazione sia sul device che riprende (appunto il vecchio smartphone) che sul device da cui si vuole controllare tutto (lo smartphone principale, quello che viene usato abitualmente). Per saperne di più consigliamo la lettura di questo articolo dove noi di Scubidu abbiamo provato e testato uno smartphone come telecamera di sicurezza.

come-utilizzare-un-vecchio-smartphone
Trasformare lo smartphone in una telecamera di sicurezza…GRATIS!

IMPIEGO:

  • telecamera di sicurezza
  • baby monitor
  • pet monitor

REQUISITI MINIMI DELLO SMARTPHONE:

  • funzionamento generale dello smartphone, le fotocamere e il microfono devono funzionare bene

SISTEMA OPERATIVO DELLO SMARTPHONE:

  • Applicazione presente su Android e iOS gratuita, non abbiamo avuto modo di provare nessuna applicazione per Windows phone.

2) Mouse wireless

Anche di questo impiego avevamo già parlato ampiamente in passato, precisamente in questo articolo. Adatto a presentazioni, usare uno smartphone come mouse wireless risulta utilissimo come controller, per mandare diapositive, immagini o presentazioni.

Mouse-Wireless-come-comandare-il-pc-dallo-smartphone
Trasformare lo smartphone in un mouse wireless…GRATIS!

IMPIEGO:

  • Gestire delle diapositive o delle presentazioni
  • Avviare la musica e tanti altri programmi

REQUISITI MINIMI DELLO SMARTPHONE:

  • funzionamento generale dello smartphone, il touch screen deve funzionare bene.

SISTEMA OPERATIVO DELLO SMARTPHONE:

  • Applicazione presente su Android e iOS gratuita, non abbiamo avuto modo di provare nessuna applicazione per Windows phone.

3) Smartphone degli esperimenti!

Non stiamo parlando di esperimenti di scienza o di chimica, bensì quelli che riguardano la tecnologia: scaricare app, nuovi sistemi operativi, crackare il sistema operativo…insomma tutti i tentativi che non si vogliono fare sul nuovo smartphone possono essere effettuati sullo smartphone “cavia”.

utilizzare-il-vecchio-smartphone-per-esperimenti

IMPIEGO:

  • Scaricare qualsiasi app, anche da store non ufficiali
  • Crackare il sistema operativo

REQUISITI MINIMI DELLO SMARTPHONE:

  • funzionamento generale dello smartphone.

SISTEMA OPERATIVO DELLO SMARTPHONE:

  • E’ possibile usare un dispositivo sia AndroidiOS che Windows Phone

4) Navigatore offline

Usare lo smartphone come navigatore offline offre diversi vantaggi: non scarica la batteria del telefono principale, non consuma il traffico dati, può essere utilizzato anche all’estero, può essere lasciato in macchina e usarlo all’occorrenza. Per utilizzare il ‘vecchio smartphone’ come navigatore offline, bisognerà recarsi nello store, cercare “navigatore offline” e scaricare l’app che sembrerà più adatta. Leggere anche: MAPS.ME | MAPPE OFFLINE CONTRO IL DISPENDIO DI BATTERIA E TRAFFICO INTERNET

IMPIEGO:

  • Navigatore offline

REQUISITI MINIMI DELLO SMARTPHONE:

  • funzionamento generale dello smartphone.

SISTEMA OPERATIVO DELLO SMARTPHONE:

  • E’ possibile usare un dispositivo sia AndroidiOS che Windows Phone cercando nello store.

5) Lettore MP3

Già in tutti gli smartphone è presente di sistema un’applicazione per la lettura dei file MP3, non sarà quindi necessario installare nessuna app sul ‘vecchio telefono’ anche se ne esistono parecchie sia per Android, Windows Phone e iOS. Ma perché usare un vecchio smartphone come lettore mp3? Semplice, per non occupare memoria e per non scaricare la batteria dello smartphone principale (quello che viene usato abitualmente). In più il telefono può essere sistemato in casa con delle casse e trasformarlo in uno stereo hifi con tanto di radio!

IMPIEGO:

  • Lettore MP3
  • Stereo Hi Fi
  • Radio

REQUISITI MINIMI DELLO SMARTPHONE:

  • funzionamento generale dello smartphone, l’uscita cuffie deve essere funzionante.

SISTEMA OPERATIVO DELLO SMARTPHONE:

  • Applicazioni presente su Android e IOS e Windows Phone gratuitamente, anche se già negli smartphone sono presenti app per la lettura di file MP3.

6) Sveglia

Anche questo utilizzo è molto semplice, l’applicazione sveglia è già presente in tutti gli smartphone, indipendentemente dal sistema operativo. Esistono però app che permettono di personalizzare la sveglia (con una canzone scelta, con dei rumori rilassanti, con la radio, ma anche in maniera graduale o con ripetizioni) per trovarle basterà andare nello store del proprio smartphone e cercare l’app Sveglia e sceglierne una.

utilizzare-lo-smartphone-come-sveglia

IMPIEGO:

  • Sveglia

REQUISITI MINIMI DELLO SMARTPHONE:

  • funzionamento generale dello smartphone.

SISTEMA OPERATIVO DELLO SMARTPHONE:

  • Applicazioni presente su Android e iOS e Windows Phone gratuitamente, anche se già negli smartphone è presente l’applicazione sveglia.

7) Lettore di audio libri 

È possibile impiegare il proprio smartphone come un lettore di audio libri grazie ad alcune applicazioni o impostazioni presenti nello smartphone, sconsigliamo l’uso di uno smartphone come lettore di eBook perché, come spiegato in questo articolo, questo tipo di dispositivi sottopongono gli occhi alle frequenze di luce blu, che risultano dannose per l’occhio se esposto di frequente e per molto tempo. E’ da tener presente però che alcuni dispositivi permettono di abbassare la quantità di luce blu che viene emanata dallo schermo, sarà così possibile leggere – senza affaticare gli occhi – un libro comodamente dallo smartphone. Questo utilizzo può essere applicato anche ai tablet.

come-trasformare-smartphone-tablet-lettore-ebook-e-audiolibri

IMPIEGO:

  • Lettore di audio libri
  • Lettore eBook (sconsigliata se nel dispositivo non è possibile abbassare l’immissione di luce blu)

REQUISITI MINIMI DELLO SMARTPHONE:

  • funzionamento generale dello smartphone, lo schermo deve essere intatto (niente crepe o perdite di cristalli liquidi)

SISTEMA OPERATIVO DELLO SMARTPHONE:

  • Applicazioni presente su Android e iOS gratuitamente, anche se già negli smartphone di ultima generazione potete trovare app e impostazioni per trasformare lo smartphone in un lettore di audio libri e le EBook , non abbiamo avuto modo di provare nessuna applicazione per Windows phone.

8) Contapassi

Sono molti gli smartphone che riescono a registrare l’attività fisica, in particolare il numero dei passi effettuati in una giornata. Ma perché usare un vecchio smartphone come contapassi? Ovviamente per non ‘rischiare‘ cadute o incidenti del telefono principale. Sarà capitato a tutti di sentirsi poco sereni a correre con uno smartphone da 800-900€ situato in una bustina di plastica appesa al braccio e magari nemmeno di buona fattura…basterà portarsi dietro il vecchio smartphone e lasciare a casa il nuovo arrivato, in modo tale da riuscire a svolgere attività fisica più serenamente! Per trasformare il vecchio dispositivi in un contapassi bisognerà scaricare un’applicazione o usare quella nativa (come nel caso degli iPhone tramite l’app Salute). Non tutti gli smartphone possono essere adatti per questo impiego, bisognerà quindi fare una prova.

IMPIEGO:

  • Contapassi
  • Fitness tracker

REQUISITI MINIMI DELLO SMARTPHONE:

  • funzionamento generale dello smartphone.

SISTEMA OPERATIVO DELLO SMARTPHONE:

  • Applicazioni presente su Android e iOS gratuitamente, anche se già negli smartphone di ultima generazione potete trovare app e impostazioni per trasformare lo smartphone in un contapassi o fitness tracker, non abbiamo avuto modo di provare nessuna applicazione per Windows Phone.

9) Agenda

Anche questo impiego non è nulla di particolarmente ingegnoso e di ricercato, ma usare il vecchio smartphone come agenda può risultare utile in alcuni casi. Ad esempio, se è necessario passare da un Sony Xperia a un Windows Phone sarà praticamente impossibile copiare la lista contatti:  nessun programma, app o software riesce a passare i contatti dal Sony ad un Windows Phone. Questo fastidioso inconveniente può capitare anche con altri dispositivi, e il problema si complica se non ci si vuole affidare ai cloud, ed è qui che lo smartphone “vecchio” entra in azione: farà lui da agenda, giusto il tempo di trovare un’altra soluzione o giusto il tempo di copiarsi i contatti uno ad uno.

Uploaded Picture

IMPIEGO:

  • Agenda

REQUISITI MINIMI DELLO SMARTPHONE:

  • funzionamento generale dello smartphone.

SISTEMA OPERATIVO DELLO SMARTPHONE:

  • Applicazione già presente su AndroidiOS e Windows Phone.

10) Scanner

Usare uno smartphone come scanner può essere molto utile se si scansionano diversi documenti ed immagini, in più può essere lasciato a casa per dare a tutti i componenti della famiglia la possibilità di avere uno scanner in tutta comodità. Come trasformare il vecchio smartphone in uno scanner? semplice, basterà scaricare un’applicazione, come ad esempio Scanbotche permette di effettuare scansioni in altissima qualità, fino a 200 dpi, eguagliando così le prestazioni degli scanner fissi odierni.

utilizzare-uno-smartphone-come-scanner
Scansiona Veloce, in un solo tocco, documenti e tanto altro!

IMPIEGO:

  • Scanner

REQUISITI MINIMI DELLO SMARTPHONE:

  • funzionamento generale dello smartphone, la fotocamera deve funzionare bene

SISTEMA OPERATIVO DELLO SMARTPHONE:

  • L’Applicazione Scanbot è presente per Android e iOS, ma girando nello store windows è possibile trovare applicazioni anche per Windows Phone.

11) Calcolatrice

Un altro uso semplice ed elementare: usare un vecchio smartphone come calcolatrice. Non è richiesta nessuna applicazione, dato che di fabbrica ogni smartphone presenta l’applicazione calcolatrice. Se non si è soddisfatti dell’app nativa, sui diversi store sono presenti diversi tipi di calcolatrici che sapranno incontrare i gusti e le necessità di tutti.

Trasformare-il-vecchio-telefono-in-una-calcolatrice

IMPIEGO:

  • calcolatrice

REQUISITI MINIMI DELLO SMARTPHONE:

  • funzionamento generale dello smartphone.

SISTEMA OPERATIVO DELLO SMARTPHONE:

  • Applicazioni presente su Android e iOS  e Windows Phone gratuitamente, anche se già negli smartphone è installata l’applicazione calcolatrice.

12) Smartphone di scorta

L’ultimo utilizzo alternativo di cui parliamo in questo articolo è l’uso dello smartphone come telefono di scorta, nel caso in cui quello principale dovesse rompersi. In questo caso, dove lo smartphone potrebbe rimanere per molto tempo chiuso in un cassetto, bisognerà fare molta attenzione a come si terrà il telefono, per evitare danneggiamenti alla batteria. In questo articolo parliamo di come tenere le batterie al litio per non danneggiarle e aumentarne la durata.

Batterie al litio | Come usarle correttamente e aumentarne la durata

Computer portatili, telefonini, smartphone, tablet, eReader, lettori MP3, ormai tutti i dispositivi elettronici utilizzano batterie al Litio, invece delle vecchie batterie al Nichel.

In questo articolo: come utilizzarle al meglio e farle vivere il più possibile.

Inoltre: come caricare una batteria nuova per la prima volta. Come scaricarla e ricaricarla correttamente, come conservarla in caso di inutilizzo e cose da fare e da non fare con una batteria al Litio.

Cos’è una batteria al Litio:

Le batterie agli Ioni di Litio sono solitamente formate da una o più celle a seconda della tensione nominale (3,7 V a cella) e la capacità di carica (espressa in mAh – milliamper/ora) ne determina solitamente il formato.

Le batterie di nuova generazione sono tutte agli Ioni di Litio. Le vecchie batterie erano al Nickel (NiCd o NiMH) ed il problema principale era quello della “memoria”, in pratica ricordavano la carica nel momento in cui venivano ricaricate, e poi restituivano solo quest’ultima parte di energia immagazzinata.

Era quindi necessario scaricarle e caricarle completamente.

Il problema “memoria” nelle batterie al Litio non esiste, o meglio esiste solo in parte.
Una batteria al Litio può essere ricaricata anche se è scarica solo parzialmente, senza che questo abbia nessun effetto negativo sulla salute della stessa.

L’importante però, è che ogni 20 o 30 cicli di ricarica parziale, bisogna farla scaricare completamente (si intende quando il tablet o il telefonino dà l’avviso di batteria scarica, intorno al 20%) e poi ricaricarla.

Da evitare assolutamente di farle scaricare completamente fino allo 0%.

Inizializzare una batteria al Litio:

Quando si acquista un dispositivo con batteria ricaricabile (al Litio), non si può sapere da quanto tempo è stata inserita, quindi, la prima volta bisogna fare una ricarica completa prima di cominciare ad utilizzarla.

Non è vero che bisogna tenerle in carica per moltissime ore, sono sufficienti 5 o 6 ore (anche se il dispositivo da l’avviso di batteria carica dopo 1 o 2 ore). L’avviso infatti è errato a batteria non ancora inizializzata.

Lo step successivo è quello di fare da 2 a 4 cicli di ricarica e scarica completa (sempre come detto sopra al raggiungimento del 20% circa di carica).

Dopo questa fase la batteria può essere utilizzata normalmente anche con cicli di carica parziale.

Modalità per l’esecuzione di cariche e scariche corrette:

Come detto precedentemente, la scarica e ricarica parziale della batteria al Litio, non influisce sulla “memoria” ed è conveniente ricaricarla frequentemente anche se non è del tutto scarica.

Dopo la prima inizializzazione (scritta sopra), scollegare sempre l’alimentatore quando la carica è arrivata al 100%.

Dopo 20 o 30 cicli di ricariche parziali effettuarne una completa (ricalibrazione) lasciando scaricare la batteria fin quando non compare l’avviso di batteria scarica e poi ricaricarla completamente.

Se non si effettua questo passaggio (ricalibrazione) il sensore di carica, con il tempo, diventa sempre meno preciso e la batteria perderà di efficacia.

Attenzione:

La ricarica completa non deve essere mai effettuata un ciclo dopo l’altro. Intervallare sempre cariche parziali a cariche complete come descritto.

Conservare correttamente una batteria al litio in caso di prolungato inutilizzo:

Se si ha intenzione di non utilizzare il dispositivo in cui è inserita la batteria per molto tempo, è necessario prendere alcune precauzioni.

Per prima cosa, se possibile, estrarla dal dispositivo (come nei telefonini con batteria estraibile) e conservarla in un posto fresco ed asciutto. Se non è possibile estrarla dal dispositivo (come accade quasi sempre nei tablet o negl’iPhone), spegnere il dispositivo, e conservarlo in un posto fresco ed asciutto.

La batteria deve essere conservata al 40% della carica (mai completamente scarica) e una volta che si deve utilizzare di nuovo farla ricaricare completamente prima dell’uso.

Ricordare infine che qualsiasi accortezza le si riservi, una batteria nel pieno della sua funzione non dura mai più di due anni o un numero maggiore di 300 o 500 cicli di ricarica!

Cose da fare:

  • Tenere sempre la batteria in un ambiente fresco. Essendo sensibili al calore evitare, per esempio, di lasciarla in estate in una macchina al sole!
  • Rimuoverla dal dispositivo quando è alimentato dall’elettricità.
  • Pulire periodicamente i contatti, sia della della batteria che del dispositivo, con del cotone imbevuto di alcol.
  • Se si possiedono due batterie, utilizzarne sempre una fino al suo esaurimento conservando l’altra in un posto fresco.

Cose da non fare:

  • Non fare scaricare mai la batteria completamente, sotto il 20% o quando il dispositivo avverte che è scarica. La scarica completa rovina irrimediabilmente la batteria che potrebbe non funzionare più.
  • Evitare sempre le fonti di calore. La batteria non lo tollera e più calore prende più si rovina.
  • Non comprare batterie di scorta per utilizzi futuri. Se si acquista una batteria supplementare, verificare sempre quando è stata costruita per capire da quanto tempo è stata lasciata inerte nei magazzini.

Consigli per non consumare la carica della batteria inutilmente:

Telefonini, tablet e computer portatili hanno alcune di funzioni che possono essere disattivate se non si utilizzano frequentemente. Questo permette di non consumare la batteria senza motivo.

Spegnere i dispositivi alla fine del loro uso è meglio che lasciarli in standby (per esempio di notte).

Disattivare funzioni come bluetooth, wifi, roaming, vibrazione e gps se non utilizzati.

Nei dispositivi 3G, ricordarsi che il suo utilizzo consuma molta più carica rispetto al GSM. Se non si ha bisogno del 3G, in alcune situazioni, è meglio disattivarlo.

I consigli per aumentare la vita delle batterie al litio:

tutte le indicazioni e i comportamenti suggeriti da Battery University per ottenere il massimo dalle batterie in termini di durata e vita utile.

  • Evitare di scaricare spesso e completamente la batteria, questo mette la batteria sotto “stress”.
  • Scaricare parzialmente la batteria ed eseguire frequenti ricariche. Ricaricare una batteria al Litio parzialmente carica, non causa nessun effetto memoria, a differenza di quelle al Nichel o Nichel-Cadmio.
  • La scarsa durata delle batterie nei computer portatili o Tablet è dovuta al calore, più che ai cicli di scarica e ricarica.
  • Le batterie al Litio usate nei computer portatili, tablet e telefonini, devono essere ricalibrate eseguendo un ciclo di scarica completo, ogni 30 cicli ricarica o scarica.
  • Per scaricare completamente la batteria scollegare l’alimentatore e utilizzare un’applicazione che “consuma”.
  • Se si ignora la ricalibrazione, il sensore di carica della batteria diventerà sempre meno accurato e, in qualche caso, la batteria non funzionerà più come prima.
  • Tenere la batteria al Litio in un posto fresco, evitare di lasciare il dispositivo in macchina al sole.
  • Se non si utilizza la batteria per molto tempo tenerla in un posto freddo (l’ideale sono zero gradi, già a 25 gradi la batteria perde il 16% di carica in più rispetto agli zero gradi) e con circa il 40% di carica (in modo che i circuiti interni abbiano energia sufficiente per lavorare).
  • Considerare di rimuovere la batteria dal portatile quando si lavora su scrivania con l’alimentatore, il calore generato dal portatile a piena potenza diminuisce la vita della batteria (qualche costruttore avverte che ci potrebbero essere dei problemi per l’accumulo di polvere sui contatti dove si collega la batteria).
  • Evitare di acquistare batterie al Litio di scorta per uso “futuro”, verificare sempre la data di costruzione, e non acquistate batterie vecchie, anche se vendute sottocosto.
  • Se si ha una batteria al Litio di scorta, usarne una fino alla fine, e tenere l’altra in un posto fresco con circa il 40% di carica.

eReader | Come scaricare e aggiungere libri su Kobo

SCARICARE UN EBOOK (UN LIBRO IN FORMATO DIGITALE) E AGGIUNGERLO SU KOBO IN MODO SEMPLICE E VELOCE: ECCO COME FARE!

Per scaricare un eBook esistono diverse alternative, in questo articolo vedremo come scaricare un eBook direttamente dal Kobo (1) e come scaricare un eBook da PC (2) e trasferirlo su Kobo avvalendosi dell’uso di siti per il download gratuito di eBook, dello store ufficiale e di eMule.


1. scaricare un ebook direttamente dal Kobo

E’ possibile acquistare libri direttamente dal dispositivo eReader Kobo avvalendosi del Kobo store, per farlo sarà necessario seguire i seguenti passaggi:

  1. accendere il dispositivo
  2. andare nella schermata Home.
  3. recarsi nella sezione Store.
  4. scegliere la categoria di libri che si vuole esplorare e trovare l’eBook che si vuole acquistare.
  5. a questo punto sarà necessario premere sul bottone Acquista (accanto al libro che si è scelto di acquistare).
  6. passare al punto 9 se sono già stati effettuati acquisti con Kobo e i dati di fatturazione sono già stati salvati, altrimenti proseguire al punto 7
  7. Utilizzare la tastiera per inserire le credenziali, ovvero l’indirizzo di fatturazione e i dati della carta di credito.
  8. Premere Fatto per continuare.
  9. Controllare l’ordine.
  10. A questo punto si possono usare gift card o codici promozionali, selezionando Aggiungi gift card o Aggiungi codice promozionale e fornendo tutte le informazioni necessarie. Non per tutti i libri è possibile usare i codici promozionali.
  11. Premere Acquista adesso.
  12. Premere Continua gli acquisti per acquistare altri libri o per tornare alla schermata Home. FATTO!  Potrebbe essere necessario effettuare manualmente la sincronizzazione del Kobo per vedere il libro appena aquistato, premere quindi sul simbolo  Sincronizzazione.

2. scaricare un libro dal PC e trasferirlo su Kobo

Come già anticipato ad inizio articolo, esistono diversi portali da cui è possibile scaricare un Libro: da Kobo store, da siti per il download di ePub e da eMule.

♦ come scaricare libri dal Pc utilizzando Kobo store ♦

  1. recarsi sul sito ufficiale Kobo.com
  2. andare nel menù alla voce eBook oppure digitare il titolo che si vuole acquistare (in questo caso è possibile saltare il punto seguente e passare al 4)
  3. scegliere la categoria di libri che si vuole esplorare e trovare l’eBook che si vuole acquistare.
  4. aggiungere al carrello il libro scelto
  5. continuare con l’acquisto o andare nel carrello tramite l’icona situata in alto a destra raffigurante un carrello rosso
  6. cliccare sulla voce pagamento
  7. effettuare il login o creare un account e procedere al pagamento
  8. a questo punto il libro scelto sarà scaricato sul computer.
  9. per sapere come passare sul Kobo il libro appena scaricato, passare oltre nell’articolo.

♦ come scaricare libri dal Pc utilizzando siti per il download gratuito di ePub ♦

  1. recarsi su un sito per il download di ePub, noi prenderemo ad esempio il sito HiBooks (qui il nostro articolo)
  2. inserire il titolo o l’autore del libro che vogliamo cercare e, se presente, automaticamente apparirà il risultato cercato.
  3. cliccare sul risultato per scaricare il file e salvarlo.
  4. per sapere come passare sul Kobo il libro appena scaricato, passare oltre nell’articolo.

questo metodo non è ritenuto legale in quanto è possibile scaricare anche i libri coperti da copyright

♦ come scaricare libri dal Pc utilizzando eMule ♦

  1. avviare e connettere eMule
  2. recarsi nella scheda ricerca
  3. inserire il titolo del libro
  4. avviare la ricerca
  5. cercare tra i risultati i file ePub e scaricarli
  6. per sapere come passare sul Kobo il libro appena scaricato, passare oltre nell’articolo.

Di seguito un video dove viene illustrato passo per passo come procedere per scaricare ebook tramite emule

questo metodo non è ritenuto legale in quanto è possibile scaricare anche i libri coperti da copyright


passare sul Kobo il libro appena scaricato

Che sia dallo store ufficiale, dai siti per il download gratuito di eBook o da eMule il passaggio da fare è lo stesso:

  1. Collegare l’eReader al computer usando il cavo Micro USB.
  2. Nell’eReader apparirà una schermata, cliccare su Connetti. 
  3. Windows aprirà una finestra di dialogo, cliccare dunque su Apri cartella per visualizzare i file. Si aprirà una finestra che mostrerà i contenuti dell’eReader.
  4. Andare nella cartella dove sono stati salvati i libri precedentemente scaricati. 
  5. Copiare il libro scaricato e incollarlo nell’eReader. attenzione: non incollare il libro in una cartella presente dell’eReader ma direttamente nella finestra dei contenuti, fuori da ogni cartella.
  6. Espellere l’eReader al termine dell’operazione.
  7. FATTO! Prendere l’eReader e controllare che il libro sia stato aggiunto, potrebbe essere necessario effettuare manualmente la sincronizzazione del Kobo premendo sul simbolo  Sincronizzazione.

Luce blu, Cos’è e cosa comporta per i nostri occhi

In questo articolo chiariamo tutto quello che c’è da sapere sulla luce blu e come evitare i danni attraverso accorgimenti (1), impostazioni (2) e applicazioni (3) sui nostri device.

Leggi tutto “Luce blu, Cos’è e cosa comporta per i nostri occhi”

eBooks | Dove scaricarli gratuitamente

Gli eBooks sono libri in formato digitale, oggi presentiamo un sito dal quale è possibile scaricarli in maniera totalmente gratuita.

Gli eBooks possono essere letti da un tablet, uno smartphone, da un computer ma è sempre meglio avvalersi del device giusto: l’eReader, studiato apposta per la lettura degli eBooks, permette infatti di leggere i libri in formato digitale senza affaticare gli occhi e in tutta comodità.

Oggi vogliamo presentare i migliori siti dai quali è possibile scaricare eBooks in modo gratuito e in diversi formati: mobi, fb2, pdf, txt e epub.

 

 

Wattpad – un app gratuita disponibile per Android e iOS che permette di leggere milioni di libri gratuitamente. Tra le preferenze impostabili, come il carattere del testo o simili c’è anche la possibilità di sincronizzare l’app con tutti i nostri dispositivi in modo da continuare la lettura da qualsiasi nostro dispositivo.

PDF-giant – mette a disposizione migliaia di riviste anche italiane e aggiornate giornalmente.

edicola-online.net – mette a disposizione ogni giorno, quotidiani e riviste. Per scaricare l’ebook, sarà necessario passare col mouse sopra alla copertina dell’ebook da scaricare e cliccare su download. A questo punto si aprirà la pagina dedicata all’ebook scelto, dove a sinistra della copertina, sotto il bottone download, ci saranno uno o più link per il download. Scegliere il link desiderato a procedere con il download gratuito dell’ebook.

libertyland.co – oltre a ebook, mette a disposizione anche film, serie tv, giochi, programmi, anime e molto altro, tutto però in lingua francese. È comunque un’alternativa quando non si trova in nessun altro modo un determinato ebook.

ebooks-gratuits.me – è un sito francese che offre la possibilità di trovare un numero consistente di ebook, questa volta però, non c’è il limite della lingua francese, perchè il sito trova ebook internazionali.

booksee.org – in questo sito si troveranno moltissimi libri in formato ebook. Sia in italiano che in lingua originale. Tutti da scaricare gratuitamente.

issuu.com – come il precedente, mette a disposizione numerosi libri in formato elettronico. A differenza del sito precedente però il suo funzionamento è leggermente più “macchinoso”.

magazinelib.com – sito dedicato alla pubblicazione di riviste italiane come Gioia, Grazia, Chi e Oggi.

downmagaz.com – anche questo sito contiene link per il download di numerose riviste. Molto utile la sidebar sulla sinistra che permette di filtrare i risultati per genere della rivista.

marapcana.live – all’interno di questo sito è possibile trovare di tutto, dalla musica ai film e alle app. Inoltre si possono trovare anche numerosi libri e riviste in italiane.

worldmags.net – in questo sito si possono trovare numerose riviste e fumetti, italiane e straniere.

freemagspot.me – siti simile al precedente per quanto riguarda i contenuti ma con grafica più “minimale”, quasi obsoleta.

magazines-pdf.com – ottimo sito per trovare riviste e fumetti internazionali. Dispone anche di contenuti italiani ma si parla di numeri davvero bassi. Questo sito è da tener presente prevalentemente per i contenuti internazionali.

scribd.com – questo sito mette a disposizione numerosi libri e riviste in italiano e in lingua straniera. Oltre che per il download gratuito di questi contenuti, offre anche la possibilità di “sfogliare” online gli articoli delle riviste online.

megasearch.co – questo sito è un motore di ricerca di file in generale. Cerca allinterno dei principali siti di file hosting e si possono trovare numerosi libri e riviste anch in italiano.


Leggere anche:

eReader | Kobo Glo HD e Kindle Paperwhite

La battaglia tra eReader continua con Kobo Glo HD e Kindle Paperwhite

l’eReader sono strumenti dedicati per la lettura degli eBook, i libri in formato digitale. I principali produttori del settore sono loro: Kobo e Amazon che continuano a immettere novità sul mercato.

I vantaggi di un eReader? tutti i libri che vogliamo sempre con noi, il device infatti occupa pochissimo spazio, può essere messo in valigia e in borsa, leggerissimo e maneggevole. Questo ci permette di trasportare centinaia o addirittura migliaia di eBook. Inoltre l’esperienza di lettura continua in ogni nostro dispositivo, esistono infatti app (sia per Kobo che per Kindle) che ci permettono di continuare a leggere da tablet o smartphone e senza perdere il segno, grazie ai segnalibri sincronizzati. E’ da considerare anche l’immediatezza con il quale potrete acquistare un eBook, comodamente da casa e senza recarsi in libreria e magari aspettare che arrivi il libro ordinato. Anche il risparmio è da prendere in considerazione, infatti il costo degli eBook è nettamente inferiore al costo del libro cartaceo. Questo permette di osare molto di più rispetto a prima, cimentandosi magari nella lettura di testi in lingue straniere o di generi che non sono tra le nostre corde.

In questo articolo metteremo a confronto 2 eReader, di due marche differenti: il Kobo Glo HD e Kindle PaperWhite. Questi due eReader hanno riscosso molto successo, i primi con un alta risoluzione (da 300 ppi) ad un prezzo davvero accessibile (da 129€). 

 

kindle-kobo-confronto

Come si percepisce dall’immagine i due eReader sono molto simili anche esteticamente, vantano lo stesso schermo da 6 pollici e, come già detto precedentemente, una definizione da 300 ppi, l’ago della bilancia molte volte sembra essere rappresentato dai formati supportati. Infatti Kobo supporta diversi formati, EPUB compreso, è quindi possibile scaricare eBook da diversi store, mentre Kindle supporta solo gli eBook dell’Amazon store.

nella tabella seguente metteremo a confronto le specifiche tecniche dei due eReader.

Uploaded Picture Uploaded Picture
schermo Touchscreen HD Carta E Ink da 6″, risoluzione 1448 x 1072, 300 pixel per pollice Schermo 6″ con tecnologia Carta e-paper, 300 ppi, tecnologia per la riproduzione dei caratteri ottimizzata, 16 gradazioni di grigio. 
peso 180 g Wi-Fi: 205 g; Wi-Fi + 3G gratuito: 217 g
dimensioni 157 x 115 x 9.2mm 169 mm x 117 mm x 9,1 mm
memoria 4 GB di memoria integrata, in grado di contenere fino a 3.000 eBook Può contenere migliaia di libri.
formati supportati 14 formati di file supportati, tra cui EPUB e EPUB3
Leggi gli eBook presi in prestito da una biblioteca
Formato Kindle 8 (AZW3), Kindle (AZW), TXT, PDF, MOBI non protetto, PRC nativo; HTML, DOC, DOCX, JPEG, GIF, PNG, BMP con conversione.
durata della batteria Fino a 2 mesi (a seconda dell’uso personale) Una sola carica permette di leggere mezz’ora al giorno con wireless disattivato e luce regolata a 10 fino a sei settimane. La durata della batteria varia in base all’uso del wireless e della luce.
connettività Wi-Fi Wi-Fi 802.11 b/g/n, Micro USB Supporta reti Wi-Fi pubbliche e private o hotspot che usano gli standard 802.11b, 802.11g, o 802.11n con sistema di autenticazione tramite password WEP, WPA e WPA2 o reti Wi-Fi protette (WPS).
3G Risultati immagini per x icon Risultati immagini per true icon
luce frontale ComfortLight integrata completamente regolabile, con un rivestimento ultrasottile per offrire durata e distribuzione uniforme della luce Luce integrata regolabile per leggere di giorno e di notte
antiriflesso Risultati immagini per true icon Risultati immagini per true icon
app dedicata Risultati immagini per true icon Risultati immagini per true icon
prezzo  129€  da 129,99€

Del Kindle Paperwhite esistono diverse opzioni, per ogni opzione corrisponde un prezzo:

connettività   configurazione  prezzo
Wi-Fi con offerte speciali 129,99€
Wi-Fi senza offerte speciali 139,99€
3G gratuito + Wi-Fi con offerte speciali 189,99€
3G gratuito + Wi-Fi senza offerte speciali 199,99€

Cosa sono le offerte speciali? le offerte speciali sono pubblicità che appariranno sul vostro dispositivo quando quest’ultimo sarà in standby, verranno quindi visualizzati sfondi sponsorizzati e offerte per l’acquisto di eBook da Amazon direttamente sul tuo dispositivo.


il Kobo Glo HD  e il Kindle  Paperwhite sono due dispositivi davvero molto simili e meritano di essere in competizione tra loro. La scelta di uno rispetto all’altro può dipendere da fattori minori, come ad esempio il fatto che il Kindle Paperwhite non supporti il formato EPUB (quello maggiormente diffuso) oppure il fatto che il Kobo non abbia l’opzione 3G. Entrambi i device sono degli ottimi dispositivi e qualunque sia la vostra scelta vi ritroverete con un eReader efficiente, valido e che vi permetterà di leggere migliaia di libri senza nessuna fatica.