hdd-ssd

Controllare lo stato di salute del proprio disco fisso è importante per prevenire guasti improvvisi e conseguenti perdite di dati come documenti, foto, video e molto altro.

In questo articolo illustreremo come controllare e monitorare lo stato di salute di HDD e SSD in pochi e semplici passaggi.

La salute di un disco fisso può essere compromessa quando il disco in questione è datato, usurato o quando il pc si surriscalda. Monitorarne lo stato di salute è fondamentale e può servire a prevenire arresti anomali e perdite improvvise di dati importanti e irrecuperabili.

Controllare lo stato di salute di HDD e SSD su Windows 10

Per i computer con il sistema operativo di Microsoft esistono diversi programmi che permettono di controllare o monitorare lo stato e la vita di un disco locale. In questo articolo ne presenteremo due: uno a pagamento e uno gratuito.

Hard Disk Sentinel – Partiamo con il primo dei due software per il monitoraggio di HDD e SSD: Hard Disk Sentinel. Questo programma, acquistabile al prezzo di 18€ (versione Standard), presenta un’interfaccia in italiano molto semplice e intuitiva. Noi abbiamo acquistato e provato questo programma in versione PRO (28€), qui sotto trovi l’immagine che mostra lo stato di salute del nostro HDD.

hdd sentinel

Al primo avvio, il programma effettuerà un’analisi del disco fisso presente nel PC. Come si può notare nell’immagine qui sopra, terminato il processo di analisi, apparirà un piccolo specchietto che riassume in poche e semplici parole lo stato di salute dell’hard disk. Come puoi notare, il nostro è PERFETTO. Inoltre, il programma mette a disposizione molte schede informative sulla salute del disco: sommario, temperatura, SMART, caratteristiche, eventi e prestazioni. Ognuna di queste schede mostra nel dettaglio tutte le informazioni utili per conoscere al meglio quello che riguarda il vostro disco locale.

CrystalDiskInfo – Passiamo ora al secondo programma per PC Windows: CrystalDiskInfo. Questo programma gratuito è disponibile in versione installablie e portable (senza installazione). Anche in questo caso abbiamo provveduto a scaricare e testare il programma. Qui sotto, un’immagine che mostra lo stato di salute del nostro HDD e l’interfaccia del programma.

crystaldiskinfo

Come si può notare nell’immagine qui sopra, le informazioni disponibili sono molto ridotte rispetto al software precedentemente illustrato. È comunque possibile sapere se la salute del disco è buona oppure no. Se, come nell’immagine qui sopra, i colori mostrati sono blu, allora anche il disco è “sano”. Se, invece, noti dei “bollini” gialli o rossi, vuol dire che il disco potrebbe avere dei problemi.

Controllare lo stato di salute di HDD e SSD su macOS

Se hai un Mac non devi preoccuparvi di installare nessun software, tutto quello che ti occorre è già presente nel tuo computer Apple.

Per controllare le condizioni del disco locale del Mac ti basterà aprire il menu  e premere su Informazioni su questo Mac. A questo punto si aprirà una finestrella nella quale dovrai premere su Resoconto di sistema presente in basso nella finestrella. Si aprirà un’altra finestra nella quale dovrai premere prima su Hardware e poi su Archiviazione. Ora dovrai prestare attenzione alla parte a destra. Cerca la voce S.M.A.R.T. e controlla cosa c’è scritto a fianco: se trovi la scritta Verificato vuol dire che l’hard disk è in buono stato, in caso contrario dovrai procedere con un backup dei dati e poi alla sostituzione del dispositivo di archiviazione.

apple macos stato hdd ssd