aggiornare app android

Aggiornare le app sul tuo dispositivo Android è essenziale per garantire il corretto funzionamento, la sicurezza e l’ottimizzazione delle tue applicazioni preferite.

In questo articolo, vedremo passo dopo passo come aggiornare le app su Android, sia manualmente che automaticamente. Scoprirai i vantaggi degli aggiornamenti regolari, i metodi per controllare e gestire gli aggiornamenti delle app e alcuni utili consigli per assicurarti di avere sempre le ultime versioni delle tue app preferite.

Senza perdere altro tempo, entriamo subito nel vivo della nostra guida.

Come aggiornare le app su Android

aggiornare app android

Indipendentemente dalla marca del tuo smartphone o tablet Android, i passaggi da seguire per aggiornare una o tutte le app sono gli stessi.

Per prima cosa, apri il Play Store, ovvero il negozio virtuale contenente tutte le applicazioni disponibili per il tuo dispositivo Android. L’icona del Play Store è una sorta di triangolo colorato che puoi trovare nella home page o nel cassetto app del dispositivo.

Una volta aperto lo store, tocca l’icona profilo (tua iniziale o immagine avatar) che trovi nell’angolo superiore destro, seleziona la voce Gestisci app e dispositivo dal menu apertosi ed infine premi su Aggiornamenti disponibili. Ora, se vuoi aggiornare tutte le app, premi sul tasto Aggiorna tutto presente in cima; al contrario, se vuoi aggiornare una sola app, individuala nell’elenco e premi sul tasto Aggiorna posto in corrispondenza.

La durata degli aggiornamenti varia in base al contenuto dell’aggiornamento stesso. Durante l’operazione di aggiornamento non potrai usare l’app, ma appena sarà terminato potrai riprendere il solito utilizzo.

Un altro metodo semplice e veloce per aggiornare un’app su Android consiste nell’aprire il Google Play Store, cercare l’applicazione desiderata servendosi del campo di ricerca in alto, aprire il risultato corrispondente e premere sul tasto Aggiorna presente nella pagina di presentazione dell’applicazione.

Come leggere il contenuto dell’aggiornamento

Non tutti gli sviluppatori lasciano un commento dettagliato per ogni aggiornamento che rilasciano, Facebook, ad esempio, riporta sempre la dicitura “Aggiorniamo l’app regolarmente per renderla sempre migliore ecc.” senza specificare il contenuto o le migliorie apportate. Tuttavia, ci sono molte altre app che forniscono dettagli esaustivi sul contenuto di ogni aggiornamento.

Il modo migliore per scoprire le novità di un aggiornamento è recarsi nella scheda dell’app sul Play Store ed espandere il box Novità. Assicurati di controllare anche il box Info sull’app per scoprire tutte le informazioni necessarie sull’ultimo upgrade rilasciato.

Un altro sistema per sapere in cosa consiste un aggiornamento è premere sulla piccola “v” accanto alla dicitura Aggiorna presente nella sezione Aggiornamenti disponibili (dove trovi l’elenco di app in attesa di aggiornamento). Apparirà così una sezione contenente varie ed eventuali note che gli sviluppatori assegnano ad ogni aggiornamento rilasciato.

Ora che sai come si aggiornano le app su Android, ricordati di effettuare questa operazione manualmente con una certa periodicità: non solo otterrai nuove funzionalità appena rilasciate, ma anche i miglioramenti per quanto riguarda la sicurezza. In alternativa, puoi attivare gli aggiornamenti automatici. Di seguito troverai come fare.

Come attivare gli aggiornamenti automatici delle app Android

aggiornare automaticamente app android

Per attivare gli aggiornamenti automatici delle app su Android, apri come prima cosa il Play Store, premi sull‘avatar del tuo profilo (immagine o tua iniziale) che trovi in alto a destra e tocca la voce Impostazioni dal menu apertosi. Espandi il menu Preferenze di Rete toccando su questa voce, dunque premi su Aggiorna automaticamente le app e scegli l’opzione a te più gradita tra Tramite qualsiasi rete e Solo tramite Wi-Fi. Tocca Ok per rendere effettiva la modifica.

In questo modo, il tuo dispositivo provvederà a scaricare e installare in background gli aggiornamenti rilasciati dagli sviluppatori servendosi di qualsiasi rete (WiFi e rete dati) o solo tramite WiFi, in base alla tua scelta.