Color Binocular | L’app per i daltonici

Arriva da Microsoft l’app per i daltonici, disponibile per ora solo per iOs

Uploaded PictureParliamo di Color Binocular, l’App pensata per i daltonici che permetterebbe di distinguere con maggiore chiarezza i colori attraverso una tecnologia che aiuterebbe a percepire in maniera migliore le combinazioni cromatiche. Attraverso la fotocamera, l’applicazione sostituisce le combinazioni di colori difficilmente percepibili, come il rosso e il verde, con le combinazioni più distinguibili, come il rosa e il verde più intenso. l’App funziona esattamente come un binocolo: permette di vedere, attraverso lo smartphone, i colori nella maniera più corretta per un daltonico. Non scatta quindi ne foto e non è nemmeno possibile fare video.
Come già anticipato prima, questa applicazione -per ora- è disponibile solo per iOs è possibile trovarla qui.

Niente più raggiri con “Veicolo” l’app che ti dice tutto!

Niente più raggiri con “veicolo” l’app che fornisce decine di informazioni riguardo ad un veicolo avvalendosi solo del numero di targa.

articolo aggiornato il 02/01/2018

Cercare un veicolo usato può essere un’impresa, soprattutto perchè non sempre quanto dichiarato corrisponde al vero…ma da oggi i raggiri possono essere evitati grazie all’ausilio dell’App “veicolo” ideata da Talimac che permette non solo di controllare se le credenziali di un veicolo usato corrispondono al vero, ma anche se l’auto coinvolta in un sinistro è coperta da assicurazione RCA.

Risultati immagini per veicolo appVeicolo è disponibile sia per iPhone, iPad e Android. Per iniziare ad usarla basta scaricare l’applicazione e immettere il numero di targa. Questa tecnologia può essere usata per vari tipi di veicoli: Autoveicolo, Motoveicolo, Autocarro, Ciclomotore.
Passiamo ora alle tante funzionalità che offre quest’App:
• attraverso la targa si verrà a conoscenza di: data di immatricolazione, marca, cilindrata, alimentazione, direttiva euro e altri dati;
• si potrà controllare lo stato di copertura assicurativa RCA di qualsiasi tipo di veicolo, semplicemente con un click;
• sempre attraverso la targa si potrà vedere se risultano denunce di furto e, qualora risultassero, anche dove e quando;

Interessante e particolarmente utile la possibilità di condividere i risultati della ricerca con chi si desidera.

L’applicazione, come già anticipato sopra, è disponibile gratuitamente per i dispositivi iOS e Android

download-veicolo download-veicolo

Qui un app simile per Windows Phone

Veicolo sembra un’App molto valida, l’unico punto a “sfavore” è la presenza di pubblicità invasiva che, alla lunga, potrebbe rendere l’esperienza di utilizzo molto noiosa. Da tenere presente che esiste anche una versione priva di pubblicità, chiamata Veicolo+ che al costo di 1,99€ permette di usufruire di tutte le specifiche dell’App senza nessun tipo di pubblicità.

Per conoscere altre app simili a veicolo, click qui.

Scanbot | Scansiona documenti e QR

Scansiona veloce, in un solo tocco, documenti e tanto altro!

Scanbot, l’App che permette di scansionare in modo semplice e veloce e di condividere direttamente le scansioni con iPhone, iPad o Android. Con  Scanbot è possibile scannerizzare documenti, ricevute, codici QR, biglietti da visita, disegni e codici a barre. 

Scansiona in ALTA QUALITÀ…a prova di zoom!

Scanbot è basato sulle più recenti e più avanzate tecnologie di scansione mobile disponibili. Le scansioni saranno prodotte in altissima qualità, fino a 200 dpi, degno delle prestazioni degli scanner fissi odierni. In aggiunta l’App presenta diverse modalità di colore, l’ottimizzazione automatica e la riduzione delle sfocature che aiuteranno a ottenere il massimo dalle scansioni.

Scansiona e condividi RAPIDAMENTE

 Scanbot - PDF Document Scanner- screenshot
Screenshot Scanbot – scanner documenti

La forza di Scanbot non sta solo nel catturare immagini in HD, è infatti un’applicazione che si distingue anche per l’immediatezza e la velocità con cui i documenti vengono catturati e condivisi.
Basterà aprire l’app e con il proprio dispositivo e inquadrare il documento da scansionare, Scanbot impiegherà soltanto un secondo a scansionare una pagina e salvarla come PDF o come JPG. Grazie alla sua tecnologia, Scanbot rileva i bordi del documento in modo da non scansionare nient’altro al di fuori di questi.

UNA VOLTA SCANSIONATO?

I documenti scansionati possono essere inviati via mail, stampati o caricati sul cloud. È possibile abilitare il caricamento automatico così da permettere a Scanbot di salvare automaticamente le scansioni nel cloud nello stesso istante in cui viene creata la scansione.
Scanbot supporta tutti i principali servizi cloud e ricorda le ultime cartelle, in modo da poter caricare i documenti con un solo tocco. Oppure si può impostare un percorso in cui tutti i documenti acquisiti vengono trasferiti automaticamente.

Scanbot è presente anche nella versione PRO, a pagamento, a cui si aggiungono le seguenti specifiche:

• Estrazione testo (OCR): estrae il testo delle scansioni da copiare, ricercare, ecc.
• Fantastici temi 
• Nomi file intelligenti
• Protezione tramite codice con supporto per Touch ID (solo su iOS 8)
• Ancora più possibilità di immagazzinamento su cloud con l’utilizzo di WebDAV e sFTP
• Aggiunta di pagine alle scansioni esistenti
• Veloce ricerca a tutto testo
• Protezione password per PDF

SCANBOT E’ DISPONIBILE PER IOS E ANDROID

download-SCANBOT download-SCANBOT

leggere anche: fotoscan | digitalizza le vecchie foto

unfade | alternativa a fotoscan per digitalizzare le vecchie foto

Coop Origini | L’app che fa chiarezza

Esiste un’applicazione chiamata Coop Origini che permette di sapere da dove vengono le materie prime con cui sono fatti i prodotti a marchio Coop.

Coop Origini è un’app che fa molto discutere infatti, grazie a quest’app, è possibile sapere da dove vengono le materie prime presenti in un determinato prodotto a marchio Coop. Dove sta la bufera? Semplice, in molti -una volta testata e provata l’app- hanno potuto constatare come la maggior parte delle materie prime non arriva dall’Italia bensì da altri Paesi. Da queste “scoperte” sono nate delle polemiche riguardo il marchio Coop, arrivando a pensare che l’applicazione sia addirittura un app messa sul mercato per smascherare Coop quando invece bisogna tenere a mente che l‘applicazione è stata pensata-progettata-e lanciata proprio da Coop e che quindi dietro a tutto questo non c’è nessun tentativo di celare la provenienza delle materie prime ma bensì un tentativo di lealtà e trasparenza che finora ha avuto il “coraggio” di azzardare solo Coop. Le polemiche emerse sono frutto dell’informazione mal fatta: prima di tutto l’Applicazione è rilasciata sotto il benestare della Coop (per Android da Softec s.p.a e per iOs da Coop Italia) e successivamente è la stessa Coop a far presente, sul proprio sito, di questa opportunità invitando i propri consumatori a scaricare l’applicazione. cliccando qui si può trovare la pagina. Inoltre la possibilità di scansionare i prodotti a marchio Coop non si limita solo ai possessori di dispositivi Android e iOs, è infatti possibile usufruire del servizio direttamente dal loro sito internet (la pagina è la stessa dove viene presentato il servizio: questa)

Ora che alcuni punti sono stati chiariti, passiamo a spiegare come funziona l’applicazione Coop Origini. Inizieremo con l’uso da smartphone/tablet, per sapere come usufruire del servizio da computer, scorrere l’articolo.

Prima di tutto bisognerà scaricare l’applicazione recandosi nel proprio store.

download-app-origini-coop  download-coop-origini-android

Qui sopra abbiamo linkato le pagine -dei rispettivi store- da cui è possibile scaricare l’App, va da sé che aprendo il proprio store e cercando “Coop Origini” si troverà l’App la cui icona si presenta così:

icona app Coop Origini
icona app Coop Origini

Una volta scaricata l’Applicazione non si dovrà far altro che inquadrare o scrivere il codice EAN riportato sulla confezione del prodotto a marchio Coop che si vuole porre in esame. Cos’è il codice EAN? il codice EAN è un codice che identifica il prodotto in modo univoco e lo si trova su ogni confezione sotto il codice a barre.

Uploaded Picture

A questo punto l’Applicazione mostrerà le informazioni riguardo al prodotto indicato, specificando non solo le origini delle materie prime ma anche il paese in cui è stato prodotto. 

Come usufruire del servizio Coop Origini da Computer

Per prima cosa è necessario recarsi a questa paginaOra non si dovrà far altro che scrivere il nome prodotto il codice EAN. Cos’è il codice EAN? il codice EAN è un codice che identifica il prodotto in modo univoco e lo si trova su ogni confezione sotto il codice a barre.
Avviare quindi la ricerca del prodotto, caricherà sulla pagina una mappa con indicato i luoghi di provenienza delle materie prime del prodotto messo in esame. Scorrendo la pagina si vedrà in dettaglio tutte le informazioni riguardanti il prodotto, compreso il luogo di produzione.

come ricercare la provenienza di un prodotto a marchio coop.
come ricercare la provenienza di un prodotto a marchio coop.

L’uso da smartphone è senz’altro molto più immediato, ci si può recare al supermercato con l’app aperta per sapere in tempo reale la provenienza delle materie prime dei prodotti, ma anche il servizio offerto per l’uso da desktop non è da meno: velocissimo a caricare e molto più esplicativo attraverso l’uso della mappa.
Coop Origini è un servizio veramente valido e utile e, ricordiamo, che solo Coop ha deciso di adoperare questo sistema in maniera così estesa e chiara ed è disponibile solo per i prodotti a marchio Coop.

UC Browser | Il famoso browser cinese anche per computer

UC Browser il famoso browser della cinese Alibaba Group, nato per gli smartphone Android, Iphone e Windows Phone, è ormai molto utilizzato anche su computer!

La versione per computer ricorda molto quella per smartphone, infatti, se già si utilizza UC per smartphone, ci si troverà bene anche nella versione per pc.

ucbrowser-screen
screen UC Browser

Con un’ottima interfaccia, personalizzabile con moltissime skin, carica le pagine web davvero in fretta. Oltre al gestore download (con acceleratore e pausa), offre alcune plug-in esclusive già installate e supporta tutte qualle per Google Chrome. Inoltre è possibile sincronizzare UC mobile con la versione desktop in modo da avere sempre con se preferiti e cronologia.

È possibile scaricare la versione per computer qui.

È possibile anche scaricare UC Browser per Android, iOS e Windows Phone.

Il sito ufficiale di UC Browser è qui.

FotoScan | Digitalizza le vecchie foto

Nasce FotoScan, la nuova app firmata Google che permette di digitalizzare le vecchie foto in modo semplice e veloce!

fotoscan
logo FotoScan

 

FotoScan permette, tramite la fotocamera dello smartphone Android o iPhone, di fare una scansione delle foto tradizionali e di digitalizzarle, In più è in grado di rilevare i bordi, di raddrizzare l’immagine, di correggere l’orientamento e di rimuovere eventuali riflessi. In pratica “migliora” l’immagine quasi come fosse scattata direttamente in digitale.

FOTO PERFETTE E SENZA RIFLESSI:

  • Scansioni senza riflessi con un facile flusso di acquisizione passo-passo.
  • Ritaglio automatico basato sul rilevamento dei bordi.
  • Scansioni dritte e rettangolari con correzione della prospettiva.
  • Rotazione intelligente per ruotare correttamente le proprie foto indipendentemente da come le scansioni.

SCANSIONI IN POCHI SECONDI:

È possibile acquisire le proprie foto stampate preferite in modo semplice e veloce: si trascorrerà meno tempo a modificarle e più tempo a osservarle.

AL SICURO E RICERCABILI CON GOOGLE FOTO:

Acquisite, le foto, possono essere salvate in Google Foto (l’archivio online gratuito di Google) per poi essere organizzate, cercate, condivise e inserite in backup. Per l’occasione, il servizio, ha anche aggiunto nuovi metodi di correzione automatica delle foto, nuovi stili e strumenti di modifica.

Google Foto conta già oltre 200 milioni di utilizzatori e con questa mossa punta a crescere ulteriormente sfidando una concorrenza agguerrita, come Apple, Amazon e anche Facebook.

È possibile scaricare FotoScan per Android e per iOS.

leggere anche: unfade | alternativa a fotoscan per digitalizzare le vecchie foto

scanbot | scansiona documenti e qr

ICQ | Compie 20 anni

Il 15 Novembre 2016, ICQ ha compiuto 20 anni!

Veterana delle chat lanciata nel 1996 dalla Mirabilis, è stata la prima chat autonoma di messaggi istantanei. Già da fine anni ’90 i primi utenti del web la utilizzavano da computer, ma ICQ è ancora viva nonostante la concorrenza come WhatsApp, Telegram, Facebook Messenger, WeChat, Line e Skype.

Lanciata il 15 novembre del 1996, ICQ è passata anche per la proprietà di AOL (nel 1998) e dal 2010 è del gruppo russo Mail.Ru. Secondo dati del 2013, conta circa 11 milioni di utenti giornalieri. Una fetta minima rispetto alla concorrenza (WhatsApp è arrivata a un miliardo di utilizzatori mensili).

In due decenni di attività, spiega la compagnia sul suo blog, ICQ si è evoluta da soluzione unicamente per il web ad applicazione per più piattaforme, disponibile per smartphone Android e iOS. Diverse le novità per restare al passo con le tendenze di mercato, integrando, oltre la normale chat, la possibilità di inviare messaggi audio, effettuare chiamate, videochiamate, le Storie (opzione che “ricorda” quelle di Snapchat, a cui si è ispirata da poco anche Instagram), la gestione di foto e video sfruttando le reti neurali, i filtri interattivi.

 

WhatsApp | Videochiamate disponibili per Android, iOS e Windows Phone

Arrivano le videochiamate per tutti: l’aggiornamento tanto atteso è arrivato!

Come già anticipato in un nostro articolo, WhatsApp aveva rilasciato verso la fine di Ottobre una versione munita di videochiamata per i beta tester della piattaforma Android (se si è interessati a diventare un beta tester consigliamo di leggere qui).

Finalmente l’aggiornamento contenente le videochiamate è approdato sugli store Android, iOs e Windows Phone

L’aggiornamento sarà disponibile dal 15/11 (per alcuni dispositivi apparirà dal 16/11) e, una volta installato, permetterà le videochiamate tra i propri contatti tramite un nuovo simbolo che comparirà in alto a destra nelle conversazioni.

videochiamate whatsapp

WhatsApp promette videochiamate fluide e senza interruzioni grazie ad una tecnologia che permette di usare la rete più efficiente al momento della videochiamata passando, se necessario, tra la rete cellulare e il Wi-Fi . Questa tecnologia è molto simile a quella applicata da speedify.

L’applicazione di messaggistica più usata in assoluto si espande e si fa sempre più temibile per le sue rivali, ricordiamo infatti che WhatsApp non solo permette di chattare e – grazie a questo ultimo aggiornamento – di videochiamare, ma anche di effettuare chiamate vocali. Da questa completezza di funzioni deriva un aumento dell’importanza che questa applicazione ricopre, per questo è importante proteggersi contro i furti di password. Nell’articolo che segue spiegheremo come proteggersi in maniera efficacie dai furti di dati personali e password su WhatsApp ma anche Twitter, Facebook e molti altri:

LEGGERE ANCHE: ADDIO AI FURTI DI PASSWORD CON LA VERIFICA IN DUE PASSAGGI

proteggere-password-dati-personali-microsoft-facebook-whatsapp-libero-twitter
ADDIO AI FURTI DI PASSWORD | ECCO LA VERIFICA IN DUE PASSAGGI

Speedify: Connessioni stabili e veloci per iPhone e Android

Speedify: l’App che permette di navigare velocemente e stabilmente su iPhone e Android grazie all’uso, simultaneo, della connessione Wi-Fi unita a quella della rete mobile.

Questa App è stata pensata per dare la possibilità di navigare con il massimo della potenza, stabilmente e senza cedimenti nella qualità del segnale.
Non bisognerà preoccuparsi se, per esempio, mentre si è impegnati in una video chiamata, ci si allontana dalla portata del Wi-Fi, Speedify sposterà la connessione sulla rete mobile senza che si possa avvertire il passaggio, e quindi non verrà avvertito il cambio di rete, nessun fotogramma andrà perso ne si andrà in contro al blocco temporanero della video chiamata in corso.

Come funziona Speedify? Semplice, Speedify analizza rete mobile e Wi-Fi e permette la navigazione con la connessione più veloce al momento, alternandola di continuo qualora non risulti più la connessione più veloce e affidabile tra le due.
Di norma, Speedify sfrutta il Wi-Fi fino a quando è disponibile e al momento in cui viene registrato un calo si sposta sulla rete mobile, minimizzando così i costi. L’innovazione consiste nel fatto che non ci si accorge minimamente del passaggio. 

E’ possibile monitorare facilmente, attraverso l’App, l’utilizzo delle prestazioni e dei dati grazie ad un’interfaccia semplice e pulita.

Risultati immagini per speedify app ios

Questa Applicazione, grazie alla sua capacità di sfruttare allo stesso tempo sia la connessione Wi-Fi che i dati di connessione dello smartphone, risulta quindi molto utile per guardare film in streaming o per navigare su piattaforme social e caricare così immagini e video, ma anche per rendere più stabili le videochiamate. Speedify permette prestazioni più veloci e più affidabili di upload, download, streaming di contenuti, e molto altro ancora!

Speedify per iOs e Android: l’applicazione è disponibile sia per iOs che per Android, gratis per il primo gigabyte ottimizzato, dopodichè è richiesto l’upgrade (a pagamento) dove si potrà avere l’accesso illimitato.

Sito Ufficiale Speedify
App Store iOs
Google Play

 

Veon | La nuova app di messaggistica di Wind

Arriva Veon, la nuova app di Wind che permetterà non solo di chattare ma anche di aggiungere ogni giorno 100 MB in più al proprio piano tariffario!

messaggio che arriverà a tutti gli utenti wind
messaggio che arriverà a tutti gli utenti wind con un’offerta internet incluso

Arriva Veon, l’app di messaggistica di Wind disponibile anche per tutti gli altri operatori nazionali! Un’app molto interessante che regala ai clienti Wind con un’offerta Internet incluso un 1 GIGA ad avvenuta registrazione e 100MB in più ogni giorno al primo accesso.
Con questo “bonus giornaliero” di 100MB, Veon si prepara a fare il suo esordio nel mondo delle app di messaggistica. Ottima strategia se si pensa che il grande problema della navigazione è proprio il traffico dati: sempre troppo poco per chi vive di social e app simili.

Su Veon non si consumano Giga
i clienti Wind non consumeranno i Giga usando l’applicazione Veon. (fino al 31/03/17)

Cosa si può fare con Veon?
Con Veon è possibile chattare, fare chiamate internet, creare chat di gruppo, decidere anche se visualizzare lo stato dei messaggi attivando o disattivando la conferma di lettura, condividere foto e video utilizzando la connessione dati e se si è clienti Wind con un’offerta internet incluso non verranno consumati Giga e sarà inoltre possibile gestire la SIM, contollando consumi e ricaricandola con Carta di Credito e PayPal.

veon-app-wind
schermata di chiamata di Veon

 

Ricordiamo inoltre che Veon è per tutti gli operatori.
Veon è aperta a tutti, anche ai clienti degli altri operatori nazionali. Ovviamente se non si è Wind non si potrà usufruire della promozione WELCOME GIGA (1 GIGA ad avvenuta registrazione) e 100 MB BONUS ( 100 MB giornalieri ad ogni accesso) e il consumo sarà pari all’utilizzo di qualsiasi altra App di messaggistica.

Veon è un App gratuita, le offerte riguardanti i clienti Wind (1 GIGA alla registrazione e il bonus giornaliero di 100 MB) avranno scadenza il 31/03/17.
Per tutte le informazioni e i dubbi, Wind mette a disposizione una pagina dedicata proprio a Veon, dove illustra tutti i vantaggi e tutte le offerte previste dall’App. La pagina in questione qui.

E’ possibile scaricare Veon gratuitamente da Google Play™ e App Store™
LINK DOWNLOAD VEON – GOOGLE PLAY
LINK DOWNLOAD VEON – APP STORE