Come trasferire ebook su Kindle

Non importa per quale Kindle, questa nostra guida è valida sia per Paperwhite che per Oasis e Voyage.

Amazon ha lanciato ormai da un po’ di anni la sua gamma di eReader. Ad oggi, i Kindle sono tra i dispositivi per la lettura elettronica più diffusi, assieme ai famosi Kobo. Nell’articolo di oggi vogliamo illustrare come passare un libro elettronico (ebook) dal computer al proprio eReader Kindle.

Leggi tutto “Come trasferire ebook su Kindle”

e-ink, cos’è e come funziona

L’e-ink è la tecnologia utilizzata in tutti i display degli e-reader: vediamo oggi come funziona

L’inchiostro elettronico (e-ink) è una speciale tecnologia inventata nel 1996 da Joe Jacobson e che imita l’aspetto dell’inchiostro “vero” su un foglio di carta. L’impiego più diffuso di questa tecnologia è presente negli e-reader, i famosi “lettori di libri in formato elettronico”. Nell’articolo di oggi vedremo come funziona l’inchiostro elettronico e quali vantaggi comporta.

Leggi tutto “e-ink, cos’è e come funziona”

I migliori siti per gli appassionati di lettura

Segnaliamo oggi alcuni siti indispensabili per gli appassionati di lettura!

In un nostro articolo risalente a qualche mese fa abbiamo elencato alcune app adatte ai lettori, dove gli amanti della lettura potevano trarre benefici cimentandosi in applicazioni che permettono di ingannare l’attesa leggendo piccoli racconti, conoscere la storia delle diverse città partendo dai libri e dagli autori che l’hanno caratterizzata o trovare un libro partendo da una citazione. Insomma, tutte applicazioni adatte a chi della lettura ha fatto la propria passione. Non esistono solo app adatte ai lettori, infatti oggi vogliamo segnalare alcuni siti che permettono non solo di leggere recensioni o interviste degli autori, ma anche di conoscere nuovi libri e di confrontarsi con altri appassionati di lettura!

Leggi tutto “I migliori siti per gli appassionati di lettura”

Le migliori app per gli appassionati di lettura

Vi avvisiamo, alcune di queste app diventeranno indispensabili!

La lettura è uno strumento potentissimo che permette veramente a chiunque di potersi lasciare tutto alle spalle e gettarsi in un mondo nuovo dove a comandare sono le emozioni. Molte volte qui sul blog abbiamo parlato di come scaricare ebooks, a quali applicazioni affidarsi per leggerli, come convertirli in altri formati e di molti altri argomenti riguardanti il mondo della lettura. Oggi, invece, vogliamo presentare una lista di applicazioni per tutti gli appassionati della lettura!

CityTeller

Questa applicazione è davvero-davvero-davvero una bella pensata: raccontare le città attraverso i libri, ricondurre quindi gli scritti dei grandi scrittori alle città, vie e paesini che li hanno ispirati. L’applicazione definisce il compito di CityTeller come un intento -ben riuscito- di creare una mappa geo-emozionale!
È così che grandi artisti e scrittori riescono a raccontare e far conoscere una città tramite le proprie opere e scritti…insomma, CityTeller mette a disposizione un grande scrittore come guida turistica!

Cityteller. Città e libri
Cityteller. Città e libri

Storie in Coda

Storie in Coda è un’app di cui abbiamo già parlato in passato (esattamente in questo articolo) che permette di “aggirare le attese” in una maniera totalmente nuova! Quando, per qualsiasi motivo, ci si ritrova a dover attendere (in posta, dal medico, sul treno…etc..) la maggior parte delle persone impugna lo smartphone e inizia a navigare sui social. Niente di sbagliato in tutto questo…ma perchè non abbandonarsi, invece, ad una piccola lettura? Storie in coda è un’app tutta da provare, noi consigliamo di scaricarla e provarla! Qui i link per il download.


Instabook

Instabook permette di trovare un libro partendo dalla citazione! Per farlo basterà digitare o pronunciare un estratto e il gioco è fatto! Instabook cercherà e troverà subito a quale libro appartiene l’estratto indicandone titolo, autore, descrizione e anche la valutazione espressa in stelline, InstaBook offre anche sezioni dedicate ai best sellers ed ai libri freschi di stampa, con informazioni utili, come prezzo e modalità di acquisto. Instabook è stata al centro di un nostro articolo, qui si troveranno più informazioni e i link per il download.


Tap

Leggere sì..ma in maniera diversa! Tap permette di tuffarsi dentro a storie movimentate e inquietanti tramite la lettura di uno scambio di sms tra i protagonisti delle vicende…interessante vero? Sicuramente un modo simpatico e diverso dal solito per trascorrere qualche momento d’attesa. L’app è disponibile gratuitamente, ma è consigliato il passaggio alla versione full se leggere “curiosando” tra gli sms vi appassiona e diverte!

Tap da Wattpad
Tap da Wattpad
Developer: Wattpad Corp
Price: Free+

e-book search

Questa applicazione è una sorta di grande raccolta di libri gratuiti disponibili per praticamente tutti gli e-Reader e in tutti i formati, l’app vanta una selezione pari a 8 milioni! L’app permette di sfogliare vasti cataloghi, trovare il libro adatto ai propri gusti e di leggerselo comodamente con la propria app preferita o con il proprio e-Reader! L’app e-book search era inizialmente disponibile solo per gli utenti iOs (che l’hanno ampiamente apprezzata), ora è disponibile anche per gli utenti Android!


Goodreads

Goodreads è più che una community di lettori, è anche un luogo dove poter tenere traccia di tutti i libri che usciranno e, cosa forse più importante, lasciarsi consigliare su nuove letture! Questa applicazione sembra davvero perfetta per chi è sempre in cerca di un libro da poter leggere ma…noi non ci siamo trovati molto bene con questa applicazione! crash continui e blocchi improvvisi dell’app hanno inciso notevolmente sulla nostra opinione dell’app che però sembra essere l’applicazione rivelazione per tanti lettori…e quindi perchè inserirla nella nostra lista? perchè il nostro potrebbe essere un caso isolato o, più semplicemente, potrebbero esserci piccoli problemi che verranno risolti con il prossimo aggiornamento!…non resta che provarla!

Goodreads: Recensioni di Libri
Goodreads: Recensioni di Libri
Developer: Goodreads
Price: Free
Goodreads
Goodreads
Developer: Goodreads
Price: Free

La nostra lista termina qui, per ulteriori suggerimenti rimaniamo disponibili!

Batterie al litio | I consigli per aumentarne la durata

Con qualche accortezza è possibile avere un telefono che conserva la carica anche dopo qualche anno di uso…Vediamo come!

Ne abbiamo parlato approfonditamente in questo articolo e abbiamo visto quali sono le migliori app per controllare lo stato della batteria. In questo articolo vedremo quali sono le principali accortezze da avere per tenere la batteria dello smartphone in piena forma!

Leggere anche:

Passiamo ora ai consigli:

Quando ricaricare
Le batterie agli ioni di litio durano più tempo se si evita di scaricarle completamente o caricarle eccessivamente. Una ricarica del 100% si può fare, ma se diventa un’abitudine potrebbe accorciarne di molto il ciclo vitale. Per aumentare la vita della batteria, la soluzione consigliata è mantenerla sempre tra a un livello del 30% e l’80%, evitando di scendere sotto il 20%. L’ideale sarebbe cercare di stare sempre attorno al 50% con piccole ricariche giornaliere.

Quando ricaricare completamente
La ricarica completa della batteria non è sempre un male, anzi, una volta al mese rappresenta il modo più efficace per ricalibrarla da zero e mantenerla in salute. Il suggerimento in questo caso è di far scaricare completamente il telefono (intorno al 20%) per poi effettuare una ricarica completa. Lo stesso principio può essere applicato ai portatili, attenzione solo a non ricaricare le batterie troppo a lungo.

Le ricariche notturne
Chiunque possieda uno smartphone è abituato a ricaricarlo almeno una volta al giorno, solitamente la sera prima di andare a letto. Certo, i telefoni moderni smettono di immagazzinare energia quando la batteria è piena, tuttavia sarebbe meglio non lasciarli collegati per troppo tempo all’alimentatore dopo aver completato la ricarica. La controindicazione in questo caso è rappresentata dalla temperatura, che potrebbe salire molto se il dispositivo restasse collegato tutta la notte col serio rischio di danneggiare la batteria. Con questo non stiamo dicendo che caricare lo smartphone di notte ne danneggia la batteria, ma è anche vero che tenerlo collegato dopo aver completato la carica è totalmente inutile e, in alcuni smartphone vecchi, potrebbe solo provocare surriscaldamento.

L’effetto memoria
Con questo nome si intende la causa che porta le batterie a “ricordare” la loro autonomia media se non vengono scaricate completamente di frequente. In teoria una batteria che non supera mai più dell’80% di carica e non scende mai sotto il 30% rischierebbe di perdere tutta l’energia che sta prima e dopo questo intervallo.
Non è questo il caso però, perchè anche se l’effetto memoria esiste, riguarda solo le vecchie batterie al nickel (NiMH e NiCd), quindi nessuna di quelle installate oggi in un dispositivo portatile, anzi, in questo caso vale esattamente il contrario, non bisogna mai farla scaricare del tutto nè caricarla troppo, se non una volta al mese.

Conservare una batteria
Le batterie agli ioni di litio (Li-ion) non sopportano le temperature eccessive e rimanere a scariche per molto tempo. Fare quindi in modo di non conservarle in luoghi troppo caldi, come il cruscotto di un’auto o la borsa sotto il sole d’agosto. Considerare che una batteria consuma tra il 5% e il 10% al mese anche se non viene utilizzata e che potrebbe non essere più in grado di immagazzinare energia se resta completamente scarica per molto tempo. Questo ovviamente è un discorso che non vale tanto per il telefono che si usa abitualmente, ma per navigatori satellitari, batterie esterne, vecchi smartphone, tablet, ereader e tutti quegli oggetti che non si usano molto e quindi non si ricaricano con regolarità.

Leggere anche:

Le migliori app per leggere ebook

Quale applicazione scaricare per leggere comodamente i libri in formato digitale sul proprio smartphone o tablet?

Torniamo a parlare di eBook, i libri in formato digitale, fedeli alleati di ogni lettore 2.0. Per prima cosa, se la domanda che sorge spontanea è “Perchè abbandonare l’esperienza di lettura classica per concedersi a quella elettronica?” allora consigliamo di leggere il seguente articolo:

leggere anche: i vantaggi della lettura elettronica

Se invece le idee riguardo la lettura elettronica sono molto chiare è bene sapere un paio di cose riguardanti la luce blu prima di procedere con la lista delle migliori applicazioni per leggere eBook:

  • la lettura tramite supporti non idonei, come ad esempio tablet o smartphone, dovrebbe essere accompagnata da alcune accortezze per evitare conseguenze come affaticamento della vista, cefalee, stress e insonnia. Per saperne di più riguardo alla cosiddetta luce blu e che cosa comporta per gli occhi, consigliamo di leggere il seguente articolo:

leggere anche: luce blu | cos’è e cosa comporta per la vista

  • Molti supporti hanno già integrate delle funzionalità per evitare di stressare la vista, ad esempio nei dispositivi iPhone esiste la modalità night shift. Con queste impostazioni non è necessario installare un’app che al suo interno abbia un filtro per la luce blu, basterà attivare la modalità night shift prima di aprire l’applicazione.
  • Anche se vengono prese tutte le precauzioni del caso, è sempre meglio evitare di usare dispositivi LCD e LED (da cui appunto viene emanata la luce blu) nelle ore serali e in particolar modo quelle notturne, dalle 22.00 in poi l’uso del telefono, tablet o pc dovrebbe essere vietato.

Finite tutte queste doverose premesse, eccoci pronti ad iniziare la lista delle migliori applicazioni per la lettura di eBook!

eReader Prestigio

Uploaded Picture

La più famosa applicazione per la lettura di eBook è proprio lei: eReader Prestigio. Questa App è molto apprezzata per la sua immediatezza e per la sua semplicità, la finestra principale è divisa in 3 schede: recenti, libreria e store. L’applicazione è quindi munita di store online che permette l’accesso diretto a più di 1 000 000 eBooks di cui 48 000 gratuiti. eReader Prestigio supporta una grande quantità di formati di testo tra cui epub, epub3, fb2, fb2.zip, mobi, pdf, html, doc, rtf, txt e Adobe DRM. L’applicazione mette a disposizione la funzione di audiolettura. L’applicazione eReader Prestigio è disponibile gratis per tutti gli utenti Android.

Uploaded Picture


video tutorial: come scaricare libri gratuitamente usando eMule


eBook Reader

Uploaded Picture

Questa applicazione fa bene il suo lavoro e permette di leggere in tutta comodità i libri comodamente da tablet o da smartphone, la grafica può risultare un po’ datata ma nel complesso l’applicazione è ben fatta. Da sottolineare la presenza della modalità notte che permette di non affaticare troppo la vista. Anche questa applicazione è provvista di uno store all’interno dell’app per cercare e scaricare libri. L’applicazione è disponibile gratuitamente per tutti gli utenti Android e iOs

Uploaded Picture Uploaded Picture


leggere anche: eBook |come convertirli in Mobi ed altri formati


Moon+ Reader

Uploaded Picture

Applicazione che punta tutto sulla possibilità di attivare la modalità notturna, con la possibilità di regolare direttamente dall’applicazione la luminosità dello schermo. Questa applicazione supporta diversi formati di testo tra cui epub, pdf, mobi, chm, cbr, cbz, umd, fb2, txt e molti altri. Esiste anche un versione a pagamento che, al costo di 5,99€, permette di eliminare la pubblicità e di usufruire di opzioni avanzate. La versione gratuita dell’applicazione -così come quella a pagamento- è disponibile unicamente per Android.

Uploaded Picture


iBooks

Uploaded Picture

Famosissima applicazione per iPhone e iPad, già presente di fabbrica in questi dispositivi. Permette di cercare, scaricare e leggere libri. iBooks mette a disposizione una modalità notturna che rende le pagine scure a contrasto con le scritte bianche, regolazione della luminosità e molto altro. Nello store è possibile trovare audiolibri, ma è anche possibile attivare l’audiolettura su ogni libro, per sapere come attivarla consigliamo di leggere questo articoloL’applicazione iBooks è disponibile unicamente per i dispositivi iOs.

Uploaded Picture


leggere anche: eBooks | siti dove scaricarli gratuitamente


Universal Book Reader

Uploaded Picture

Universal Book Reader è in grado di aprire più di 50 formati di file tramite l’importazione di ePub e PDF tra cui mobi, txt, csv, xlsx, docx, odt, pub, WPS, PSD e molti altri. Store online che mette a disposizione una vasta scelta di libri divisi per categorie, con la possibilità di scaricare anche testi gratuitamente. L’applicazione è disponibile gratuitamente per gli utenti Android.

Uploaded Picture

I vantaggi della lettura elettronica

Perchè abbandonare l’esperienza di lettura classica per concedersi a quella elettronica?

Gli eBook sono libri in formato digitale leggibili tramite lo strumento dedicato (eReader) o tramite altri supporti come smartphone o tablet. Ci siamo già occupati in maniera approfondita degli eBook e di tutto ciò che li circonda: i migliori supporti, perchè non è consigliato leggerli da smartphone (quali attenzioni porre se si vogliono comunque leggere da smartphone), quali applicazioni danno accesso a racconti, come passarli sui dispositivi, dove scaricare ebook (anche gratuitamente) e come convertire i formati. Insomma ne abbiamo parlato talmente tanto da dedicare agli eBook un’intera categoria. Quello che manca forse è la spiegazione del perchè gli eBook sono così importanti, e quale vantaggio portano con se. Ecco quindi una lista di vantaggi della lettura elettronica!

Leggi tutto “I vantaggi della lettura elettronica”

Battaglie | Ebook o libro?

Inauguriamo oggi una nuova rubrica “battaglie”, oggi si sfideranno gli ebook contro i libri!

Uploaded Picture

In breve:

Gli ebook sono libri in formato digitale, leggibili tramite lo strumento dedicato (eReader) ma anche tramite smartphone o tablet. I libri invece non necessitano di presentazioni, sono i compagni fedeli di ogni lettore da sempre.

Leggi tutto “Battaglie | Ebook o libro?”

eBook, Come convertirli in MOBI ed altri formati

Convertire eBook in tutti i formati in modo semplice e veloce è possibile, e per farlo non bisogna appoggiarsi a nessun programma!

Abbiamo già parlato in un nostro precedente articolo di come scaricare e aggiungere libri su Kobo ma non sempre il file scaricato viene letto correttamente dall’eReader. Problemi simili potrebbero capitare per chi invece possiede un Kindle ed è quindi vincolato ad un numero ristretto di formati supportati.

Online si trovano diversi programmi per la conversione, ma l’immediatezza di un servizio online rende l’operazione più semplice e agevole.

Il servizio online di cui stiamo parlando si chiama ToePub ed è completamente gratuito. Grazie al servizio offerto da ToePub sarà possibile convertire un PDF in Mobi o ePub e viceversa.

Conversione-da-PDF-ad-altri-formati-ebook-per-kobo-e-kindle

Il sito è disponibile anche in italiano, selezionando la lingua dalla tendina presente in alto a destra nel sito.

Per iniziare a convertire l’eBook in altri file compatibili bisogna seguire una semplice procedura: Selezionare il formato in cui si vuole convertire (Mobi, ePub…) premere su CARICA FILE e quindi selezionare il file da convertire, quando il file sarà pronto bisognerà premere su SCARICA. FATTO! il file sarà convertito e disponibile per essere scaricato e caricato sull’eReader nel giusto formato.

Il sito ToePub permette anche di convertire fino a 20 documenti contemporaneamente.

Batterie al litio | Come usarle correttamente e aumentarne la durata

Computer portatili, telefonini, smartphone, tablet, eReader, lettori MP3, ormai tutti i dispositivi elettronici utilizzano batterie al Litio, invece delle vecchie batterie al Nichel.

In questo articolo: come utilizzarle al meglio e farle vivere il più possibile.

Inoltre: come caricare una batteria nuova per la prima volta. Come scaricarla e ricaricarla correttamente, come conservarla in caso di inutilizzo e cose da fare e da non fare con una batteria al Litio.

Cos’è una batteria al Litio:

Le batterie agli Ioni di Litio sono solitamente formate da una o più celle a seconda della tensione nominale (3,7 V a cella) e la capacità di carica (espressa in mAh – milliamper/ora) ne determina solitamente il formato.

Le batterie di nuova generazione sono tutte agli Ioni di Litio. Le vecchie batterie erano al Nickel (NiCd o NiMH) ed il problema principale era quello della “memoria”, in pratica ricordavano la carica nel momento in cui venivano ricaricate, e poi restituivano solo quest’ultima parte di energia immagazzinata.

Era quindi necessario scaricarle e caricarle completamente.

Il problema “memoria” nelle batterie al Litio non esiste, o meglio esiste solo in parte.
Una batteria al Litio può essere ricaricata anche se è scarica solo parzialmente, senza che questo abbia nessun effetto negativo sulla salute della stessa.

L’importante però, è che ogni 20 o 30 cicli di ricarica parziale, bisogna farla scaricare completamente (si intende quando il tablet o il telefonino dà l’avviso di batteria scarica, intorno al 20%) e poi ricaricarla.

Da evitare assolutamente di farle scaricare completamente fino allo 0%.

Inizializzare una batteria al Litio:

Quando si acquista un dispositivo con batteria ricaricabile (al Litio), non si può sapere da quanto tempo è stata inserita, quindi, la prima volta bisogna fare una ricarica completa prima di cominciare ad utilizzarla.

Non è vero che bisogna tenerle in carica per moltissime ore, sono sufficienti 5 o 6 ore (anche se il dispositivo da l’avviso di batteria carica dopo 1 o 2 ore). L’avviso infatti è errato a batteria non ancora inizializzata.

Lo step successivo è quello di fare da 2 a 4 cicli di ricarica e scarica completa (sempre come detto sopra al raggiungimento del 20% circa di carica).

Dopo questa fase la batteria può essere utilizzata normalmente anche con cicli di carica parziale.

Modalità per l’esecuzione di cariche e scariche corrette:

Come detto precedentemente, la scarica e ricarica parziale della batteria al Litio, non influisce sulla “memoria” ed è conveniente ricaricarla frequentemente anche se non è del tutto scarica.

Dopo la prima inizializzazione (scritta sopra), scollegare sempre l’alimentatore quando la carica è arrivata al 100%.

Dopo 20 o 30 cicli di ricariche parziali effettuarne una completa (ricalibrazione) lasciando scaricare la batteria fin quando non compare l’avviso di batteria scarica e poi ricaricarla completamente.

Se non si effettua questo passaggio (ricalibrazione) il sensore di carica, con il tempo, diventa sempre meno preciso e la batteria perderà di efficacia.

Attenzione:

La ricarica completa non deve essere mai effettuata un ciclo dopo l’altro. Intervallare sempre cariche parziali a cariche complete come descritto.

Conservare correttamente una batteria al litio in caso di prolungato inutilizzo:

Se si ha intenzione di non utilizzare il dispositivo in cui è inserita la batteria per molto tempo, è necessario prendere alcune precauzioni.

Per prima cosa, se possibile, estrarla dal dispositivo (come nei telefonini con batteria estraibile) e conservarla in un posto fresco ed asciutto. Se non è possibile estrarla dal dispositivo (come accade quasi sempre nei tablet o negl’iPhone), spegnere il dispositivo, e conservarlo in un posto fresco ed asciutto.

La batteria deve essere conservata al 40% della carica (mai completamente scarica) e una volta che si deve utilizzare di nuovo farla ricaricare completamente prima dell’uso.

Ricordare infine che qualsiasi accortezza le si riservi, una batteria nel pieno della sua funzione non dura mai più di due anni o un numero maggiore di 300 o 500 cicli di ricarica!

Cose da fare:

  • Tenere sempre la batteria in un ambiente fresco. Essendo sensibili al calore evitare, per esempio, di lasciarla in estate in una macchina al sole!
  • Rimuoverla dal dispositivo quando è alimentato dall’elettricità.
  • Pulire periodicamente i contatti, sia della della batteria che del dispositivo, con del cotone imbevuto di alcol.
  • Se si possiedono due batterie, utilizzarne sempre una fino al suo esaurimento conservando l’altra in un posto fresco.

Cose da non fare:

  • Non fare scaricare mai la batteria completamente, sotto il 20% o quando il dispositivo avverte che è scarica. La scarica completa rovina irrimediabilmente la batteria che potrebbe non funzionare più.
  • Evitare sempre le fonti di calore. La batteria non lo tollera e più calore prende più si rovina.
  • Non comprare batterie di scorta per utilizzi futuri. Se si acquista una batteria supplementare, verificare sempre quando è stata costruita per capire da quanto tempo è stata lasciata inerte nei magazzini.

Consigli per non consumare la carica della batteria inutilmente:

Telefonini, tablet e computer portatili hanno alcune di funzioni che possono essere disattivate se non si utilizzano frequentemente. Questo permette di non consumare la batteria senza motivo.

Spegnere i dispositivi alla fine del loro uso è meglio che lasciarli in standby (per esempio di notte).

Disattivare funzioni come bluetooth, wifi, roaming, vibrazione e gps se non utilizzati.

Nei dispositivi 3G, ricordarsi che il suo utilizzo consuma molta più carica rispetto al GSM. Se non si ha bisogno del 3G, in alcune situazioni, è meglio disattivarlo.

I consigli per aumentare la vita delle batterie al litio:

tutte le indicazioni e i comportamenti suggeriti da Battery University per ottenere il massimo dalle batterie in termini di durata e vita utile.

  • Evitare di scaricare spesso e completamente la batteria, questo mette la batteria sotto “stress”.
  • Scaricare parzialmente la batteria ed eseguire frequenti ricariche. Ricaricare una batteria al Litio parzialmente carica, non causa nessun effetto memoria, a differenza di quelle al Nichel o Nichel-Cadmio.
  • La scarsa durata delle batterie nei computer portatili o Tablet è dovuta al calore, più che ai cicli di scarica e ricarica.
  • Le batterie al Litio usate nei computer portatili, tablet e telefonini, devono essere ricalibrate eseguendo un ciclo di scarica completo, ogni 30 cicli ricarica o scarica.
  • Per scaricare completamente la batteria scollegare l’alimentatore e utilizzare un’applicazione che “consuma”.
  • Se si ignora la ricalibrazione, il sensore di carica della batteria diventerà sempre meno accurato e, in qualche caso, la batteria non funzionerà più come prima.
  • Tenere la batteria al Litio in un posto fresco, evitare di lasciare il dispositivo in macchina al sole.
  • Se non si utilizza la batteria per molto tempo tenerla in un posto freddo (l’ideale sono zero gradi, già a 25 gradi la batteria perde il 16% di carica in più rispetto agli zero gradi) e con circa il 40% di carica (in modo che i circuiti interni abbiano energia sufficiente per lavorare).
  • Considerare di rimuovere la batteria dal portatile quando si lavora su scrivania con l’alimentatore, il calore generato dal portatile a piena potenza diminuisce la vita della batteria (qualche costruttore avverte che ci potrebbero essere dei problemi per l’accumulo di polvere sui contatti dove si collega la batteria).
  • Evitare di acquistare batterie al Litio di scorta per uso “futuro”, verificare sempre la data di costruzione, e non acquistate batterie vecchie, anche se vendute sottocosto.
  • Se si ha una batteria al Litio di scorta, usarne una fino alla fine, e tenere l’altra in un posto fresco con circa il 40% di carica.