pagamento elettronico

Da Gennaio 2022 nuove regole per i pagamenti in contanti o con carta

Col nuovo anno arriverà anche un nuovo limite per pagamenti e donazioni in contanti. Ecco quali sono le regole che si applicheranno dal 1 Gennaio 2022, le sanzioni e come fare pagamenti sicuri.

Dal primo Gennaio 2022 il limite per effettuare un pagamento o una donazione in contanti scenderà da 1999,99€ a 999,99€, cioè da duemila a mille euro. Questa è la principale novità in arrivo con il nuovo anno.

   

La novità è prevista da tempo, è stata infatti inserita nel decreto fiscale collegato alla manovra 2020 del Governo Conte-bis, che già a Luglio dell’anno scorso aveva fatto scendere la soglia per il contante da 3000 a 2000 euro.

La nuova soglia, esattamente come la precedente, non si applica ai soli pagamenti per l’acquisto di beni e servizi ma a tutte le transazioni economiche, anche alle donazioni. In questo modo, aumenterà il numero di pagamenti che richiedono la SCA (Strong Customer Authentication).

Cosa si rischia con il nuovo limite contanti

La digitalizzazione dei conti correnti ha portato alla possibilità, per l’Agenzia delle Entrate, di tracciare ogni singolo movimento in entrata e in uscita. Il cittadino resta liberissimo di prelevare dal suo conto anche più di mille euro in contanti, ma tale movimento potrebbe accendere un campanello d’allarme per l’Agenzia.

   

La multa in caso di violazione del nuovo limite all’uso del contante è stata dimezzata rispetto a quella prevista con il vecchio limite di 2000€, la sanzione è di 1000€. Se però il contante viene utilizzato per pagare un professionista, superando la soglia, allora la sanzione minima di 3000€ non cambia.

Cos’è la SCA dei pagamenti elettronici

La nuova normativa sulla SCA, arrivata il primo Gennaio 2021, diminuisce i rischi di attacchi informatici ai pagamenti elettronici.

La SCA, l’autenticazione forte del cliente (Strong Customer Authentication), è una sorta di autenticazione a due fattori (già nota per gli account online) del mondo dei pagamenti, per chi paga con carta o altri metodi elettronici.

   

Per poter essere autorizzato e processato, un pagamento con SCA richiede almeno 2 di questi 3 requisiti:

  • Informazioni note solo al pagatore (es. password o PIN).
  • Si usa un oggetto di proprietà del pagatore come un token hardware o uno smartphone (es. Apple Pay e Google Pay).
  • Si usano caratteristiche uniche del pagatore (es. autenticazione biometrica).

Per autorizzare un pagamento con SCA potrà essere richiesto, contestualmente, l’inserimento di una password e di un PIN generato da un’app (ad esempio Google Authenticator, o l’app della banca), un PIN e l’impronta digitale (registrata sul telefono del pagatore), oppure una password e il riconoscimento del volto (effettuato dal telefono del pagatore). Se almeno due di questi fattori non saranno presenti, allora il pagamento non sarà autorizzato.

La SCA è obbligatoria per pagamenti con metodi elettronici sopra i 500€.

   
   
Seguici su Google News, Pinterest, Telegram, Facebook o Twitter per non perderti nessuna novità. Offerte e sconti esclusivi sul nostro canale dedicato ScubiSconti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2016-2022 Scubidu Blog (Scubidu.eu) | Sito in aggiornamento.