Google Chrome si aggiorna alla versione 86

   

L’aggiornamento a Chrome 86 porta con sé nuove funzioni per aumentare velocità e sicurezza. L’aggiornamento è già stato rilasciato ed è disponibile per tutti i dispositivi Windows, Mac, Linux, Android e iOS.

Google ha rilasciato Chrome 86, la nuova versione del famoso browser multipiattaforma. Oltre ai soliti miglioramenti tecnici, Google Chrome 86 verifica se le password salvate sono compromesse e aiuta eventualmente a cambiarle. Inoltre, impedisce ai siti web di consumare troppe risorse della CPU (e la carica della batteria) in background.

Novità: unisciti al nostro Canale Telegram delle offerte Amazon! Click qui!

Reimpostazione delle password compromesse in un lampo

   

La nuova versione di Google Chrome verifica se le password salvate sono state compromesse e avvisa al riguardo. Inoltre, con il nuovo tasto “Cambia password” presente nel gestore delle password di Chrome è possibile sostituire le password vulnerabili.

Questa funzione è disponibile solo per i siti web che supportano il formato “URL per la modifica delle password”, introdotto da Apple in Safari.

Limitazione delle risorse per le schede in background

Originariamente pianificata per essere integrata nella versione 85 di Chrome, la limitazione delle schede in background è disponibile in Chrome 86. Con questa nuova funzionalità le schede aperte in background vengono limitate a un massimo dell’1% del tempo della CPU dopo essere rimaste inattive per cinque o più minuti. Le schede possono riattivarsi una volta al minuto mentre sono in background. Questa nuova funzione dovrebbe migliorare le prestazioni e diminuire il consumo di batteria quando si hanno molte schede aperte contemporaneamente.

   

Avvisi per i moduli non sicuri nelle pagine HTTPS

Anche se la crittografia sicura HTTPS è già ampiamente utilizzata, i contenuti che utilizzano il protocollo non sicuro HTTP appaiono ancora in molte pagine di siti web. Chrome 86 inizierà ad avvisare gli utenti quando si stanno per inserire informazioni su un sito non sicuro. In precedenza, Chrome mostrava solamente un’icona di lucchetto nella barra degli indirizzi quando si navigava su un sito HTTPS. I siti HTTPS che utilizzavano moduli HTTP non visualizzavano l’icona del lucchetto, ma Google ha deciso che questo era un modo poco chiaro per mostrare l’avviso. Chrome ora visualizzerà un messaggio molto più evidente “Questo modulo non è protetto” con testo rosso direttamente sotto i campi del modulo. Prima di inviare i dati in un modulo non protetto, apparirà una pagina di conferma che avvisa che “Le informazioni che state per inviare non sono sicure” e incoraggerà a tornare indietro.

Altre novità di Chrome 86

Icone uniformi: Un’altra piccola novità riguarda Chrome OS 86 che renderà le icone delle app più omogenee. Tutte le icone delle app, siano esse app Android, Chrome o app Web progressive, saranno di forma rotonda. Qualsiasi app che non ha uno sfondo verrà automaticamente posizionata su un’icona bianca rotonda. Questo cambiamento renderà l’ambiante di Google più coerente e in linea con gli smartphone Pixel.

Nuovo menu overflow per Android: Nuovo e migliorato menu di Chrome nella versione per dispositivi Android. Tutte le voci del menu avranno le icone e saranno divise in quattro sezioni raggruppando le opzioni simili, rendendo tutto più intuitivo. Inoltre, le scorciatoie nella parte superiore del menu, che sono rappresentate solo da icone, avranno uno sfondo grigio più scuro, dividendolo dalle altre voci.

   

Novità per gli sviluppatori

Chrome 86 include molte altre novità con le quali gli sviluppatori potranno lavorare. Ecco le più importanti:

  • API WebHID: L’API WebHID consente ai driver di un dispositivo di accedere a dispositivi di interfaccia umana (HID) vecchi e non comuni.
  • Meta tag per il risparmio della batteria: Consente a un sito di consigliare all’utente delle misure da applicare per risparmiare la durata della batteria e ottimizzare l’utilizzo della CPU.
  • API del file system nativo: gli sviluppatori possono creare web app che interagiscono con i file sul dispositivo locale dell’utente, come IDE, editor di foto e video, editor di testo e altro.

Come aggiornare Chrome alla versione 86

Chrome 86 è attualmente in fase di rilascio. Per verificare e installare l’aggiornamento da PC Windows o Mac, basterà aprire il browser Google Chrome, cliccare sul menu con i tre puntini verticali (come questo ⁝ ), recarsi sulla voce Guida e scegliere Informazioni su Google Chrome.

Per smartphone iOS e Android bisognerà procedere come per qualsiasi altra app, recandosi nello store.

   
Seguiteci su Google News, su Telegram, su Facebook o su Twitter per non perdervi nessuna novità. Offerte e sconti esclusivi sul nostro canale dedicato ScubiSconti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.