Svelato il codice sorgente di Windows XP: conseguenze e rischi

   

Il codice sorgente di Windows XP è apparso sul forum 4chan per circa quattro ore, con la possibilità di scaricarlo via torrent o via Mega. Ecco con cosa Microsoft deve fare i conti.

Rivelato il codice sorgente di Windows XP

Per circa 4 ore il codice sorgente di Windows XP è rimasto disponibile al download per chiunque si trovasse nel forum 4chan. Attualmente il thread è stato cancellato ma ormai il danno è fatto: è impossibile calcolare quanti utenti l’abbiano scaricato e quanti di questi, a loro volta, l’abbiano ricaricato su altre piattaforme di file sharing.

Novità: unisciti al nostro Canale Telegram delle offerte Amazon! Click qui!

Sull’autenticità del codice non ci sarebbero dubbi secondo quanto dichiarato da alcuni ricercatori di sicurezza che hanno potuto analizzare i file apparsi sul forum.

   

Codice sorgente di Windows XP in rete: rischi e conseguenze

Windows XP, non più supportato dal 2014 dalla stessa Microsoft, non è molto diffuso (è attualmente in uso solo sull’1,26% dei PC) ed è dunque da escludersi il rischio di attacchi diretti. Ciò che preoccupa è piuttosto un altro aspetto: all’interno del codice di XP potrebbero esserci tracce dei sofisticati algoritmi e sistemi di Microsoft ancora in uso sulle release più moderne come Windows 10.

Il rischio è dunque quello di aver fornito del materiale valido ad hacker e pirati informatici per lanciare attacchi potenzialmente devastanti su tutti i computer Windows, anche quelli più moderni e al passo con gli aggiornamenti.

La risposta di Microsoft

Per il mondo della Rete è stato subito scompiglio: in molti temono per la sicurezza del sistema operativo mentre altri sono certi che questa “fuga di codice” non comporti nessun rischio reale.

Quel che è certo è che il commento molto stringato di Microsoft “Stiamo indagando sull’accaduto” non risulta molto d’aiuto in questo momento.

   

Bisogna dunque aspettare per saperne di più.

Il tema Windows che imita Mac

microsoft windows xp tema caramella

Analizzando il codice trapelato in Rete di Windows XP è emerso un elemento piuttosto curioso: Microsoft aveva creato un tema per Windows XP basandosi sull’estetica di Apple.

Il tema di Windows era stato chiamato “Candy” (caramella) ed imitava prepotentemente il tema “Acqua” presente sui primi Mac. Il tema di Windows 10 non è mai stato completato e gli utenti non ne hanno mai potuto usufruire.

   
Seguiteci su Google News, su Telegram, su Facebook o su Twitter per non perdervi nessuna novità. Offerte e sconti esclusivi sul nostro canale dedicato ScubiSconti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.