google play music

Come trasferire musica da Google Play Music a YouTube Music senza perdere brani, playlist e preferenze

Google Play Music è alla fine dei suoi giorni, presto – per fine anno – cesserà di esistere e per tutti gli appassionati di questo servizio non rimane molto da fare se non spostare tutta la propria musica preferita su un altro servizio. Google invita tutti i suoi utenti a puntare su YouTube Music. In questo articolo vedremo cosa c’è da sapere prima di effettuare il passaggio e come avviare il processo.

Quando chiude Google Play Music

La chiusura del servizio Google Play Music, prevista per fine 2020, non avverrà tutta in un giorno: dalla fine di Agosto non è già più possibile caricare musica tramite Music Manager, ad Ottobre il servizio in streaming smetterà di funzionare a livello globale e a Dicembre inoltrato avverrà la chiusura definitiva del servizio con l’eliminazione dei dati, raccolte e playlist.

Come potete notare, il processo di chiusura è già avviato ed è bene iniziare a trasferire tutte le playlist, i “mi piace/non mi piace” e tutti i podcast prima che il servizio risulti inutilizzabile.

Cosa verrà incluso nel trasferimento

Temete di perdere tutte le playlist che avete composto e creato alla perfezione nel tempo? Non temete, lo strumento messo a disposizione da Google garantisce un trasferimento completo di:

   
  • Tutti i brani (anche quelli acquistati) – attenzione: alcuni brani, per problemi di licenza o diritti, potrebbero non risultare presenti dopo il trasferimento
  • Playlist, album e stazioni
  • mi piace” e “non mi piace

Nel trasferimento verranno inclusi i consigli personalizzati in base alla cronologia di ascolto, ai Mi piace e ai Non mi piace di Google Play Music. Nota: potreste dover creare un canale YouTube per iniziare il processo di trasferimento.

Inoltre, l’abbonamento a Google Play Music si trasformerà automaticamente in un abbonamento YouTube Music Premium o YouTube Premium (in base ai vantaggi dell’abbonamento attuale).

Nota: se intendete rimanere al fianco del vostro adorato Google Play Music fino a quando non sarà più disponibile, tenete presente che potrete trasferire la musica tutte le volte che lo desiderate fino alla chiusura (ma per sicurezza non spingetevi oltre la fine di Settembre 2020).

   

Come trasferire tutta la musica da Google Play Music su YouTube Music in modo semplice e veloce

Esistono due metodi per poter trasferire tutti i dati da Google Play Music a YouTube Music:

Metodo 1: collegarsi https://music.youtube.com/transfer, fare l’accesso con l’account Google e cliccare sul tasto bianco “Trasferisci“. Apparirà un messaggio che vi informa che il processo potrebbe richiedere ore, in base alla quantità di musica da trasferire.

Metodo 2: scaricare l’app YouTube Music (iOS – Android), cliccare sull’immagine profilo posta in alto a destra (icona simile a questa ), cliccare su Impostazioni > Trasferisci da Google Play Musica. Anche in questo caso il processo potrebbe richiedere qualche ora.

   

Al termine del processo, riceverete una mail che vi informa dell’avvenuto trasferimento.

trasferire musica da google play music a youtube music

A trasferimento completato, tutta la vostra musica preferita (brani piaciuti/mi piace) si troverà nella Playlist “i tuoi Mi Piace” all’interno dell’app YouTube Music. Questa playlist si raggiunge andando in Raccolta (icona in basso a destra) > Playlist.

   

Nonostante YouTube Music organizzi la musica in modo leggermente diverso da Google Play Music, non ci metterete molto ad orientarvi all’interno del servizio.

Altre alternative

YouTube Music non vi convince proprio? Esistono tanti altri servizi da provare come alternativa a Google Play Music e non temete, grazie a siti come TuneMyMusic, potrete trasferire le vostre raccolte e playlist in un attimo.

Come trasferire podcast da Google Play Music

YouTube Music non potrà ospitare i vostri podcast, ma Google Podcasts sì. Si tratta di un player dedicato disponibile gratuitamente per Android e iOS e accessibile anche dall’assistente Google, Ricerca Google, Google Home e altro.

   

Anche questo trasferimento risulterà “poco traumatico”: i vari podcast, comprese le iscrizioni e l’avanzamento nelle puntate, andranno a finire ordinatamente su Google Podcasts.

Per far ciò, Google ha predisposto uno strumento dedicato raggiungibile a questa pagina per iniziare il trasferimento dei podcast in un’unica soluzione.

   
Seguici su Google News, Pinterest, Telegram, Facebook o Twitter per non perderti nessuna novità. Offerte e sconti esclusivi sul nostro canale dedicato ScubiSconti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2016-2022 Scubidu Blog (Scubidu.eu) | Sito in aggiornamento.