Come usare al meglio Microsoft Defender

   

Microsoft Defender è l’antivirus integrato in ogni computer con sistema operativo Windows. Questo antivirus, da solo, può bastare come livello di protezione per la maggior parte degli utenti. Usarlo al meglio è dunque importante e di seguito vi sveleremo come sfruttarlo in tutto il suo potenziale.

Microsoft Defender (conosciuto precedentemente come Windows Defender) è uno dei migliori antivirus gratis per Windows del 2020. Ecco qualche dritta per sfruttarlo al meglio ed evitare di spendere soldi per acquistare la licenza di qualche altro antivirus.

Come attivare e disattivare Microsoft Defender

Quando compriamo un pc con sistema operativo Windows 10, Microsoft Defender risulta già attivo e funzionante all’interno del computer. Capita a volte di doverlo disattivare per poter istallare programmi o per provare un nuovo software di protezione, ecco dunque come attivarlo/disattivarlo.

   

Aprire il menu Start, digitare “Sicurezza di Windows” e premere Invio. Recarsi in “Protezione da virus e minacce” e, sotto la voce “Impostazioni di Protezione da virus e minacce“, cliccare su “Gestisci impostazioni“. Nella schermata successiva ci saranno due interruttori: uno corrispondete a “Protezione in tempo reale” e uno corrispondente a “Protezione fornita dal cloud”. Il primo interruttore attiva o disattiva Windows Defender, il secondo attiva o disattiva l’accesso in tempo reale ai server di Microsoft per scaricare le definizioni più recenti dei virus. Per interrompere il funzionamento di Windows Defender spegnere entrambi gli interruttori.

Come gestire le eccezioni con Microsoft Defender

È necessario a volte inserire un file, una cartella o un programma nelle eccezioni di Windows Defender perché quest’ultimo ne impedisce il corretto funzionamento. Se questo è il caso vostro potete creare una nuova eccezione e poi rimuoverla quando non vi servirà più.

Per aggiungere un’eccezione bisogna andare in “Impostazioni di Protezione da virus e minacce“, scorrere la pagina fino a trovare “Esclusioni” e cliccare su “Aggiungi o rimuovi esclusioni“. Nella pagina successiva cliccare sul tasto per aggiungere un’eccezione scegliendo tra un’app, un file, una cartella o un processo. Dalla stessa schermata sarà possibile rimuovere le esclusioni precedentemente impostate.

Come scegliere quale scansione fare con Microsoft Defender

Quando si va ad eseguire una scansione in Sicurezza di Windows > Protezione da virus e minacce, è possibile scegliere tra ben quattro diverse scansioni premendo su “Opzioni di analisi“: “Analisi veloce“, “Analisi completa“, “Analisi personalizzata” e “Analisi di Microsoft Defender Offline“. Ecco come funzionano le diverse scansioni di Windows Defender:

   
  • Analisi veloce: Windows Defender controllerà solo i file più a rischio infezione.
  • Analisi completa: Windows Defender controllerà tutti i file del computer.
  • Analisi personalizzata: si potrà scegliere quali file e cartelle controllare.
  • Analisi di Microsoft Defender Offline: Windows Defender scollegherà il computer da Internet, lo riavvierà e procederà a cercare i virus offline. Quest’ultima opzione è quella da scegliere in caso di virus particolarmente ostici da scovare e rimuovere perché accedono costantemente ai server remoti per scaricare altro materiale infetto.

Come pianificare una scansione con Microsoft Defender

È possibile pianificare una o più scansioni in un tempo prestabilito o con una certa frequenza, per pianificare una scansione bisogna aprire la sezione Utilità di pianificazione di Windows, cliccare su “Libreria Utilità di pianificazione” ed espandere la sezione delle cartelle fino a Microsoft > Windows > Microsoft Defender. Nella finestra centrale, bisogna cliccare su “Windows Defender Scheduled Scan” e poi su “Attivazione” e “Nuovo“. A questo punto bisogna avviare l’attività “In base a una pianificazione” scegliendo se eseguire la scansione una volta, ogni giorno, ogni settimana o ogni mese. Impostare data e orario e premere su “Ok”.

Seguiteci su TelegramTwitter e Facebook per non perdervi nessuna guida o novità sul mondo Microsoft.