Immuni: attenzione alla finta App

   

In queste ore gira una finta mail che invita a scaricare Immuni. Si tratta di un virus informatico.

Da oggi, Lunedì 01 Giugno, l’app Immuni sarà disponibile sugli store Apple e Google. Approfittando della situazione, un gruppo di hacker ha creato un ransomware e ora questo pericoloso virus viaggia dentro a delle mail apparentemente innocue.

App Immuni – Attenzione alla mail truffa

Dentro ad un’apparentemente innocua mail si cela un ransomware, ossia un virus capace di bloccarvi il computer fino a quando non provvederete ad un pagamento (non a caso questo genere di virus viene chiamato anche “virus del riscatto”). A dare l’allarme è Agid-Cert, la struttura del Governo che si occupa di cybersicurezza.

Come si presenta la mail e che effetti ha il virus

La mail si presenta come un normalissimo messaggio di posta in cui viene invitato l’utente a recarsi sul sito della Fofi, Federazione Ordini dei farmacisti italiani, per scaricare l’app Immuni.

   

Ovviamente, il sito in cui l’utente viene invitato ad accedere è finto (fofl invece che fofi) così come è finto il file IMMUNI.exe contenuto all’interno del sito web.

Se un utente dovesse cliccare sul file .exe, il virus avrebbe il via libera ed in poco tempo bloccherebbe tutti i file presenti sul sistema. Per sbloccare tutti i contenuti esiste un unico metodo: aprire il file di testo che il ransomware mostra e seguire le istruzioni per pagare il riscatto.

Si stima che il pagamento richiesto da questo particolare virus si aggiri intorno ai 300 euro in bitcoin.

La Polizia Postale sta già indagando sul malware in questione. Comunque sia, basta un po’ di furbizia per riuscire a stare alla larga da questa truffa: Immuni è un’app per smartphone ed è quindi totalmente illogico scaricarla da computer.

   

Immuni – quando arriva

L’app Immuni sarebbe dovuta arrivare il 5 Giugno anche se in molti attendono nel pomeriggio di oggi, Lunedì 1 Giugno, il suo arrivo ufficiale sugli store Apple e Google. Vi ricordiamo che sebbene l’app comparirà sull’App Store e il Play Store per tutti, solo gli abitanti di alcune Regioni d’Italia potranno effettivamente usarla, partecipando alla fase di test del servizio.

Seguiteci su Google News, su Telegram, su Facebook o su Twitter per non perdervi nessuna novità. Offerte e sconti esclusivi sul nostro canale dedicato ScubiSconti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.