Test per verificare se ci sono Problemi con lo Smartphone



Problemi con lo smartphone? Ci pensa un’app a dirvi cosa non va!

Tramite l’utilizzo di una semplice app è possibile risalire alla fonte del problema o guasto del vostro telefono iOs o Android. In più, se state per acquistare uno smartphone usato, quest’app vi eviterà grandi fregature.

Gli smartphone, come tutti di dispositivi elettronici, vanno in contro ad una normale usura che con il tempo può portare a danneggiamenti o malfunzionamenti. Se a tutto questo aggiungiamo un paio di cadute accidentali, è più che normale che il vostro dispositivo inizi ad accusare qualche problemino. Non per tutti i problemi esiste una facile diagnosi, soprattutto se si tratta di qualcosa a livello di software e non di hardware.

Nell’articolo di oggi vogliamo presentarvi un’app che consente di ispezionare il vostro telefono alla ricerca di eventuali problemi. Nello specifico, l’app di cui stiamo parlando è TestM e permette, tramite una scansione completa, di verificare il funzionamento di:



Schermo: se il vostro touchscreen fa i capricci, cimentatevi nella prova di TestM dove dovrete sfiorare ciascuna porzione del display entro un tempo prestabilito.

Suono: per questo test vi serviranno le cuffie da collegare al dispositivo. L’app vi chiederà di ascoltare una serie di numeri da memorizzare e digitare poi per verificare il corretto funzionamento. La medesima operazione è prevista per la capsula telefonica. Per la categoria “suono” è previsto anche un testo per verificare il funzionamento del microfono.

Sensori di movimento: se pensate che il vostro smartphone non calcoli più bene i passi o che la bussola non vi indichi la giusta coordinata, provate a controllare il funzionamento dell’accelerometro, bussola e giroscopio.

Connettività: test importantissimo se pensate di aver qualche problema con la connessione internet. Tramite l’app potete analizzare il funzionamento del WiFi, dati a pacchetto e GPS. Esiste anche una prova dedicata al Bluetooth.



Hardware: questo test provvede ad accertare il funzionamento dei vari componenti hardware come i sensori di luce, i tasti, il caricabatterie e così via. Tra i vari test presenti in questa categoria si trova anche quello dedicato al sensore di impronte digitali.

Fotocamera: in questo test vi verrà richiesto di inquadrarvi sia con la fotocamera interna che con quella esterna. Il test è superato se viene riconosciuto il volto umano. C’è anche una prova dedicata al flash.

Come usare TestM

Usare quest’app è davvero semplicissimo, il fatto che l’app si presenti anche in lingua italiana rende il tutto ancora più semplice e immediato. Procedete dunque al download e all’installazione dell’app:

Al primo avvio dell’app verrete accolti da un esaustivo intro di benvenuto che vi spiegherà brevemente di cosa è capace l’app:



testm app per verificare se il telefono è rotto

Una volta cliccato su “successivo” per tutte le schermate, sarete pronti ad iniziare i test. Esistono sostanzialmente due generi di diagnosi: Test Veloce e Test Completo.

Il Test Veloce eseguirà più test contemporaneamente, mentre il Test Completo richiederà più tempo per eseguire i singoli test.

Una volta completata la diagnosi, potrete condividere il rapporto con un acquirente sotto forma di screenshot o inoltrandolo sulle principali app di messaggistica. Se invece il test è solo per voi, potete tenervi uno screenshot di ricordo o concludere senza salvare o inoltrare il report.



A chi serve TestM

Come anticipato ad inizio articolo, questo servizio può servire a voi per sottoporre ad un check up completo il vostro smartphone o nel caso in cui vogliate vendere o acquistare un nuovo dispositivo.

Infatti, inviando il report del vostro telefono o facendovi inviare quello dello smartphone che vorreste comprare, avrete davanti a voi la panoramica completa dello stato di salute del dispositivo.

Inoltre, sempre su TestM è possibile sapere anche le informazioni sulla batteria e sui componenti del telefono. Tramite poi l’IMEI è possibile accertare se il telefono è stato rubato o se è un contraffatto.

L’app permette anche di scoprire i centri di riparazione più vicini a voi.




Il nostro articolo termina qui. Se non volete perdere nessuna novità, iniziate ad attivare le notifiche con il nostro blog, unitevi al nostro Canale Telegram e seguiteci sulla nostra pagina Facebook o Twitter per rimanere aggiornati con tutti i nuovi articoli. Se avete un dubbio o problema, scriveteci qui.