Google blocca Huawei, niente più Android

Gli smartphone Huawei non presenteranno più il sistema operativo Android.

Google ha deciso che il proprio sistema operativo mobile Android non verrà più rilasciato sui dispositivi Huawei. Questa notizia shock è stata rilasciata da Reuters, una delle agenzie stampa più autorevoli al mondo.



La scelta di Google è netta: niente più licenze Android per i dispositivi Huawei e Honor. Questa forte decisione non sembra cogliere inaspettata l’azienda Cinese che, già da un po’ nel mirino del governo USA, sembra essersi già attrezzata per far fronte a questa difficile notizia.

Cosa cambia per i dispositivi Huawei e Honor già esistenti

Siete tra i numerosi possessori di smartphone Huawei? Vi state chiedendo quali saranno le conseguenze di questa decisione di Google? Leggere oltre.



Gli aggiornamenti di sicurezza e il Google Play Store continueranno a funzionare correttamente su tutti i dispositivi già esistenti. Quindi, se avete uno smartphone Huawei, sarete comunque in grado di scaricare applicazioni e giochi e riceverete gli aggiornamenti relativi alla sicurezza. L’unica sostanziale differenza è che non riceverete né le versioni future di Android né l’integrazione di nuove funzioni.

Cosa cambia per i dispositivi Huawei e Honor futuri

Poco sopra abbiamo visto cosa cambierà effettivamente per gli smartphone Huawei “vecchi” già presenti sul mercato, per quelli “nuovi” le conseguenze della mancata distribuzione di Android saranno invece più drastiche e pesanti. Vediamole subito.

Gli smartphone Huawei e Honor futuri non presenteranno più Android come sistema operativo. Questo vuol dire che il noto marchio cinese dovrà appoggiarsi ad un nuovo OS, sarà comunque possibile per Huawei appoggiarsi ad un sistema operativo basato su Android Open Source. In definitiva, niente Android, niente Google Play Store e niente servizi Google per gli Huawei futuri.

Il nuovo sistema operativo Huawei

Se la decisione di Google non dovesse cambiare, Huawei non potrà più presentarsi con il sistema operativo Android. L’unica alternativa a questo scenario è la creazione di un proprio OS (Sistema Operativo) basato su Android Open Source.



Huawei sembrerebbe già da tempo al lavoro per la realizzazione di un proprio sistema operativo Huawei OS che, stando sempre a quanto viene lasciato trapelare, disporrebbe anche di un proprio app store.

Se quanto descritto fosse vero, il produttore cinese Huawei dovrà impegnarsi molto per convincere gli sviluppatori a rendere compatibili le loro app anche per il nuovo universo Huawei.

Intel, Qualcomm e Broadcomm come Google

Anche Intel, Qualcomm e Broadcomm sembrerebbero sul punto di interrompere le forniture dei loro processori per Huawei. Per la nota azienda cinese, questo significa andare alla ricerca di nuovi fornitori di componenti hardware. Un ulteriore colpo che aggrava la situazione di Huawei.

USA contro Huawei: perchè?

Alla base di tutta questa chiusura degli USA verso Huawei c’è la ferma convinzione del Governo statunitense che l’azienda cinese continui a spiare e rubare e le informazioni dei funzionari governativi americani e delle grandi aziende concorrenti (come Apple).



Insomma, se il Governo statunitense non troverà un accordo con la Cina, per Huawei si prospetta un periodo molto molto difficile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.