Come risparmiare batteria su iPhone

iphone-macbook

Semplici accorgimenti che permetteranno di arrivare a fine giornata con un po’ più di batteria!

Ad oggi 1 utente su 4 usa lo smartphone per più di 7 ore al giorno, ne deriva quindi un consumo elevato di batteria. Per scongiurare l’incubo dello smartphone scarico, ecco una serie di accorgimenti da attuare!


Localizzazione

La localizzazione è un dato che possiamo decidere se fornire o meno alla diverse app (si parte da WhatsApp, per arrivare a Facebook ma anche al navigatore e giochi di diverso genere). La localizzazione consuma molta batteria, è quindi meglio rimettere mano alle impostazioni per rivedere che abbiano l’accesso alla nostra posizione solo le applicazioni che davvero troviamo utili alla causa; per farlo basta recarsi in:

impostazioni > privacy > localizzazione


Una volta giunti in questa sezione apparirà, scorrendo, una lista con tutte le applicazioni che richiedono la posizione accompagnate dal permesso attualmente valido:

  • le app con la dicitura Mai indicano che non hanno mai accesso alla posizione;
  • quelle con la scritta Se in uso hanno invece accesso alla posizione solo quando viene usata l’app;
  • l’ultimo permesso è invece valido in ogni caso, sia che l’app sia in uso o meno. Le app che presentano questo genere di permesso sono accompagnate dalla scritta Sempre.

Attivare la night shift o il tema scuro

Uploaded PictureLa Night Shift permette di abbassare la luminosità del proprio schermo modificando automaticamente lo spettro dei colori dello schermo accentuandone le tonalità calde. Questa impostazione è programmabile e personalizzabile e incide positivamente non solo sui nostri occhi ma anche sul discorso della durata della batteria. Ricordiamo che, con il nuovo aggiornamento iOS 11, per attivare la Night Shift bisogna seguire pochi e semplici passi che però sono differenti dal “vecchio sistema”. Qui il nostro articolo dove spieghiamo, passo per passo, come fare per attivare la Night Shift su iOS 11. In alternativa, è possibile impostare una nuova forma di modalità notte, che renderà immediatamente tutta la gamma dei colori del sistema operativo più scura. Tramite questa modalità è possibile risparmiare molta batteria. Per sapere come attivare il tema scuro sul proprio iPhone, click qui!

Ricezione mail

La ricezione delle mail può avvenire tramite due modalità: Push e Manuale. La prima definizione si riferisce al fatto che il proprio dispositivo cercherà (ad un intervallo scelto dall’utente) le mail richiamando il server, la seconda definizione si riferisce al fatto che è l’utente a decidere quando controllare l’arrivo di nuove mail. Sicuramente la prima opzione è la più comoda e la più utile, ma se si intende risparmiare batteria allora è meglio spostare la ricezione delle proprie mail su Manuale. Come fare? semplice:

aussieparadise.it

impostazioni > account e password > scarica nuovi dati > disattivare la voce Push.

Blocco schermo

Se si tende a non bloccare lo schermo, questo rimarrà acceso per un lasso di tempo inutile, è meglio quindi attivare il blocco schermo automatico abbassando il tempo per il quale l’iPhone dovrà rimanere acceso, andando in:

impostazioni > schermo e luminosità > blocco automatico e scegliendo dopo quanto tempo di inutilizzo lo schermo dovrà mettersi in blocco.

Per risparmiare batteria è meglio impostare 30 secondi.

Altro consiglio utile: è meglio evitare di controllare più volte il proprio iPhone, molte persone continuano a sbloccare il proprio smartphone in cerca di una notifica o di qualcosa da fare. Risvegliare continuamente lo schermo contribuisce a scaricare la batteria, meglio evitare di prenderlo in mano inutilmente.

App in background

Anche se non in uso, molte applicazioni continuano a lavorare. Ad esempio, anche se WhatsApp non è “aperta” non vuol dire che sia disattivata, ne è la prova il fatto che riceviamo messaggi anche con l’app “chiusa”. WhatsApp richiede l’uso in background e “toglierle” questo permesso non è consigliato in quanto limiterebbe di molto l’app. Tante altre app, però, non vantano la stessa “utilità in background” per tutte queste app è possibile togliere il permesso di scaricare dati in automatico, anche se l’applicazione non è in uso. Per controllare e disattivare gli aggiornamenti delle app in background basta andare in

impostazioni > generali > aggiorna app in background e togliere la spunta alle app a cui si vuole negare il permesso di aggiornamento.

Togliere le notifiche dai giochi

Anche le notifiche “rubano” batteria, e siccome non tutte le app presenti sul proprio smartphone mandano notifiche utili (es: tutte le app di giochi mandano notifiche di cui si può fare a meno) è possibile disattivarle andando in:

impostazioni > notifiche e personalizzare la ricezione di notifiche.

Questi sono solo alcuni accorgimenti che vi permetteranno di arrivare a fine giornata con un po’ più di batteria, è altrettanto importante (se non di più) sapere quali app NON usare per evitare di vanificare tutti gli sforzi attuati fino ad ora, rimandiamo quindi al nostro articolo Come risparmiare batteria: le app da evitare.

Se ti è piaciuto questo articolo, sostieni SCUBIDU mettendo like alla nostra pagina Facebook, seguendoci su Twitter e su YouTube! Inoltre puoi seguire il nostro Feed Rss per sapere sempre le ultime news!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.