possibili-cause-esplosione-batterie-galaxynote7

Samsung Galaxy Note 9, rischio di autocombustione?

in Dispositivi Android

Samsung Galaxy Note 9 come Note 7? Il Samsung Galaxy Note 9 di un’agente immobiliare prende fuoco in un ascensore.

Sembra essersi riaperto il capitolo inerente ai casi di autocombustione riguardanti l’azienda Samsung: una signora afferma che il suo Note 9 abbia preso fuoco “dal nulla”.


La notizia riportata dal New York Post richiama ovviamente la vicenda inerente al Samsung Galaxy Note 7 e i suoi problemi “strutturali” che lo portavano ad essere un potenziale pericolo esplosivo. Questo spiacevole episodio costrinse Samsung a richiamare tutti i dispositivi e ritirare definitivamente dal mercato il prodotto. Oggi, a distanza ormai di un paio d’anni, sembra ripetersi questo spiacevole e altrettanto serio inconveniente.

galaxy-note-7-esploso
Ecco il risultato dell’autocombustione di un Samsung Galaxy Note 7

Lasciatasi alle spalle il brutto episodio riguardante i Galaxy Note 7, non sembravano esserci più ostacoli per l’azienda coreana che, con l’uscita del Galaxy Note 8, ha dimostrato di voler tornare a riguadagnarsi la fiducia di tutti i suoi affezionati utenti. Il debutto del Galaxy Note 9 avrebbe dovuto portare ancora più solidità e fiducia nei confronti dell’azienda ma ecco che si torna a parlare di “Samsung esplosivi“, nonostante l’azienda abbia dichiarato, all’uscita del prodotto, di aver incrementato la sicurezza dei device e i controlli a cui questi vengono sottoposti.


Diane Chung, agente immobiliare, racconta al New York Post di aver percepito il suo Samsung Galaxy Note 9 molto caldo durante l’utilizzo, da qui la decisione di riporre lo smartphone in borsa. La signora Chung, che si trovava all’interno di un ascensore, avrebbe dopo poco iniziato a sentire uno strano suono (come un sibilo), accompagnato da del fumo proveniente proprio dalla borsa.

Dopo aver appoggiato la borsa sul pavimento dell’ascensore, la signora Chung avrebbe cercato di svuotarla bruciandosi le dita per prendere il suo nuovo Galaxy Note 9, avvolto dal fumo. Buttato il telefono sul pavimento, e con il fumo che le impediva di vedere, l’agente immobiliare è stata colta dal panico; appena arrivata al piano terra, è riuscita a calciare lo smartphone fuori dall’ascensore, con il dispositivo che ha smesso di fumare solo quando una delle persone presenti al piano lo ha gettato in un secchio d’acqua.

Diane Chung ha deciso di procedere per vie legali, per richiedere un risarcimento per i danni subiti e il blocco delle vendite di Samsung Galaxy Note 9.

aussieparadise.it

Ovviamente, se il caso dovesse essere vero, sarebbe un bel colpo per Samsung, l’ennesimo dopo i casi di esplosione del precedente Note 7.

Se ti è piaciuto questo articolo, sostieni SCUBIDU mettendo like alla nostra pagina Facebook, seguendoci su Twitter e su YouTube! Inoltre puoi seguire il nostro Feed Rss per sapere sempre le ultime news!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Latest from Dispositivi Android

Go to Top