iphone-ipad

Come fare aggiornamenti di sistema iPhone o scaricare app senza wifi

Dovete aggiornare il sistema operativo o scaricare un’app sul vostro iPhone e iPad? Ecco come fare anche senza connessione WiFi.

Per chi non lo sapesse, iPhone e iPad necessitano di una connessione ad internet per completare e avviare delle operazioni. Per alcune di queste operazioni basterà il traffico dati (i giga compresi nella propria tariffa telefonica), per altre invece potrebbe non bastare. Vediamo in quali casi è obbligatorio accedere ad una connessione WiFi e come aggirare il problema.

   

Partiamo dal principio: Apple, per tutti coloro che hanno un dispositivo aggiornato a iOS 11, impone un limite per il download senza WiFi di app o aggiornamenti di sistema pari a 150mb. Limite non disattivabile in nessun modo. Per coloro che non hanno potuto aggiornare lo smartphone il limite è di 100mb. Quindi, entrando nello specifico e riportando esempi, il WiFi è assolutamente necessario…:

Novità: unitevi al nostro Canale Telegram delle offerte Amazon!
  • Per scaricare applicazioni che superano i 150mb, sia che si tratti di giochi che di app utility;
  • Per scaricare aggiornamenti di sistema che superano i 150mb, praticamente tutti i più importanti aggiornamenti di sistema rilasciati da Apple;
  • Alla configurazione iniziale dei un iPhone/iPad, soprattutto se si devono passare dati o backup;

Questi sono gli esempi più comuni e ricorrenti dove è d’obbligo l’uso del wifi. Molti utenti arrivati a questo punto si domandano come si fa ad aggiornare l’iPhone senza wifi o come si può scaricare un’app pesante (come ad esempio Facebook) in mancanza di questa connessione. In questo articolo vi mostreremo ben due metodi per riuscire a portare a termine queste operazioni.

   

Come aggiornare iPhone senza WiFi

Per aggiornare l’iPhone senza una rete WiFi esistono sostanzialmente due metodi: il primo richiede un secondo smartphone iOS o Android e i passaggi li trovate leggendo oltre in questo articolo, il secondo metodo, invece, non richiede nessun altro dispositivo.

Passiamo quindi a spiegare quest’ultimo metodo: per prima cosa andare nelle Impostazioni dell’iPhone, aprire la voce Generali e poi andare in Data e ora. A questo punto spegnere l’interruttore corrispondente a Automatiche e impostare la data manualmente, precisamente di sei mesi avanti rispetto a quella attuale. Fatto ciò, procedere normalmente ad aggiornare iOS, l’iPhone vi chiederà se volete procedere utilizzando la rete dati e voi dovrete confermare per iniziare l’aggiornamento. Una volta aggiornato l’iPhone potrete risistemare la data accendendo nuovamente l’interruttore che avete spento.

Nota: questo metodo funziona solo per aggiornamenti di sistema. Per scaricare un’app pesante occorre procedere come segue.

Come connettersi al WiFi anche senza la connessione WiFi in casa

Ok, superiamo le ovvietà come andare in un bar con il WiFi accessibile o recarsi a casa di qualcuno con il WiFi, e arriviamo a spiegare come usare un altro smartphone come hotspot personale. La funzione di hotspot personale permetterà di far diventare uno smartphone un piccolo modem WiFi. Di seguito i procedimenti da attuare sul dispositivo iOS (iPhone o iPad) che si intende far diventare un piccolo modem:

   
    1. andare in Impostazioni;
    2. cliccare su cellulare;
    3. scegliere la voce hotspot personale;
    4. cliccare sul tasto ‘accensione’ alla voce hotspot personale.

nota: dopo aver eseguito questa operazione, se in futuro si intende usare la funzione hotspot personale basterà seguire questo percorso:

    1. andare in Impostazioni;
    2. cliccare hotspot personale;
    3. cliccare sul tasto ‘accensione’ alla voce hotspot personale.

Sempre in questa schermata troverete una password, quella è la password del “modem WiFi” appena creato, bisognerà quindi fornire questa password all’iPhone o iPad che vorrà connettersi andando in:

    1. andare in impostazioni;
    2. scegliere la voce WiFi;
    3. selezionare la rete che riporta il nome “iPhone di nomeutente”;
    4. immettere la password presente sull’altro dispositivo.

Facendo così il dispositivo si connetterà e risulterà connesso come in una qualsiasi rete WiFi e potrà quindi iniziare a scaricare un’app pesante o l’aggiornamento di sistema. Ovviamente questa funzione richiedere la disponibilità di due dispositivi per essere attivata, quindi è possibile fare da hotspot ad un amico che ricambierà il favore, oppure, se si possiede un iPad 3g (quelli con la scheda sim, per intenderci) è possibile usare l’iPad come hotspot e, nel caso si debba aggiornare anche l’iPad, usare poi l’iPhone come hotspot per l’iPad. Questo è l’unico modo per aggirare il problema e iniziare a scaricare qualche app pesante o, più comunemente, gli aggiornamenti più importanti di sistema in assenza di wifi.

È possibile anche usare uno smartphone non iOS (quindi non un iPhone, ma ad esempio un Android come un Samsung o Huawei) per fare da hotspot WiFi, basterà cercare nelle impostazioni come attivare la modalità hotspot e fornire poi la password al proprio iPhone o iPad che dovrà cercare tra le reti disponibili quella con il nome del dispositivo Android che gentilmente starà fornendo la propria connessione. Purtroppo non possiamo elencare i passaggi esatti perché ogni dispositivo Android ha un’interfaccia diversa, bisognerà quindi cercare nelle impostazioni la voce hotspottethering.

   
Seguiteci su Google News, su Telegram, su Viber, su Facebook o su Twitter per non perdervi nessuna novità. Offerte e sconti esclusivi sul nostro canale dedicato ScubiSconti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.