Il modem è ora senza vincoli

AGCOM ha approvato il regolamento sulla libertà di scelta del modem.

Attraverso la delibera 348/18/CONS sarà possibile scegliere le apparecchiature terminali per l’accesso a internet (modem) slegati dalle imposizioni degli operatori. L’autorità ha confermato che sarà il consumatore stesso a poter decidere che modem utilizzare per navigare su internet. Il tutto senza rallentamenti, oneri aggiuntivi per i servizi e nessun genere di discriminazione per chi non possiede il modem dell’operatore.

AGCOM ha anche indicato specifici obblighi per gli operatori, i quali dovranno garantire trasparenza di servizio ed informazioni a tutti gli utenti finali. Nei contratti di fornitura di connettività non dovranno esserci condizioni che limitino il diritto dell’utente ad utilizzare un dispositivo specifico.

Qualora gli operatori offrano il terminale in abbinamento con servizi di connettività ne devono specificare chiaramente le condizioni di fornitura nonché garantire che il consumatore possa scegliere un proprio terminale fornendo tutte le specifiche necessarie al suo funzionamento. In particolare, nel caso vi sia una cessione a titolo oneroso, gli operatori dovranno indicare trasparentemente eventuali costi di installazione, il numero e il valore delle rate di noleggio e le condizioni di riscatto della proprietà del terminale. Qualora invece il terminale sia fornito a titolo gratuito, il consumatore dovrà poter conoscere le condizioni economiche e tecniche aggiuntive collegate a tale fornitura e ogni altra informazione utile a distinguere le condizioni contrattuali relative al servizio di accesso ad Internet rispetto all’uso del terminale e i servizi correlati. Inoltre nel caso di recesso, la mancata restituzione di un’apparecchiatura terminale non utilizzata dall’utente, ancorché ceduta a titolo non oneroso, non dovrà generare oneri aggiuntivi per l’utente.

Il modem è quindi “libero”, niente più rallentamenti, niente più distinzione di servizio tra gli utenti. Sarà possibile comprare qualsiasi modem (purché rispetti le caratteristiche tecniche minime necessarie per il corretto funzionamento del servizio internet) e non aver più paura di nulla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.