Space Invaders compie 40 anni

Space Invaders compie 40 anni

31 Gennaio 2018 0 Di Scubidu

Gli invasori spaziali della giapponese Taito conquistarono il mondo dei videogiochi di un’intera epoca!

Arrivato nelle sale giochi giapponesi nel 1978, fu il primo e più famoso degli “sparatutto”, in cui il giocatore deve rispondere colpo su colpo a un’invasione aliena che arriva dall’alto, abbattendola prima che atterri e conquisti il pianeta. All’inizio avrebbe dovuto chiamarsi Space Monster e fu il gioco che apri la cosiddetta prima “età dell’oro” dei videogame, raddoppiando in un attimo il fatturato del settore e aprendo la strada a infinite imitazioni e variazioni sul tema. Se le console e i videogame, oggi, hanno tutto questo successo, il merito è anche e soprattutto di Space Invaders.



Leggere anche: giochi in pixel art, in stile retrò

come e dove creare immagini in pixelart e 8-bit

Il successo di Space Invaders fu immediato e non solo in Giappone. Il videogame venne importato anche negli USA e in Europa. Il videogame arrivò anche sull’Atari 2600 (una delle prime console della storia) e in due anni ne fece raddoppiare le vendite.

Leggere anche: retro bit | console retrò per tutti i gusti

street fighter | da 30 anni la storia dei fighting games

Space Invaders ha avuto il merito di far arrivare al grande pubblico il mondo dei videogame, fino a quel momento rilegato a una nicchia di mercato. Nel 2016 è stata lanciata una nuova versione di Space Invaders, disponibile per negli instant game di Facebook. Buon compleanno Space Invaders!



Leggere anche: nintendo | torna il nes con classic mini

nintendo | lo snes è tornato!

nintendo playstation | la console mai arrivata sul mercato

c64 | il computer più venduto al mondo torna in versione mini