Le migliori app scolastiche

Ecco una lista delle migliori app scolastiche!

Esistono diverse app scolastiche: si passa da quelle per organizzare gli orari delle lezioni, quelle che aiutano nell’arduo compito di comprendere la matematica, fino ad arrivare a quelle che permettono di cimentarsi con prove di ammissioni universitarie. Oggi vedremo quelle che renderanno lo studio (e il ritorno tra i banchi) meno traumatico e più piacevole!

Ammesso.it

Iniziamo parlando di questa app che sta registrando un numero sempre più importante di download, Ammesso.it permette di cimentarsi con domande di ammissione a diverse facoltà universitarie tra cui:

  • Odontoiatria 
  • Professioni sanitarie
  • Veterinaria
  • Psicologia
  • Scienze motorie
  • Medicina e chirurgia
  • Biotecnologie
  • Farmacia e CTF

Ammesso.it afferma che, grazie all’ausilio del proprio servizio tramite pc o app, è possibile aumentare del 15% il proprio punteggio medio. Per iniziare a cimentarsi con i test di ammissioni alle varie università è necessario iscriversi al portale (o da app o da computer) e scegliere per quale facoltà prepararsi.


Uniwhere: L’App per Università

Rimaniamo sempre nel tema delle università, Uniwhere permette di tenere sotto controllo diversi aspetti della vita accademica per semplificare ed agevolare ogni studente (libretto universitario completo di voti ed esami da conseguire, tasse pagate/da pagare, esami…). Cos’altro permette di fare Uniwhere: 

  • Registrazione del proprio account universitario completo anche di mail
  • Canali dove è possibile trovare e cercare aiuto dagli studenti della stessa università e del proprio corso di studi
  • Avere tutta la propria “situazione accademica” sott’occhio
  • In base ai dati registrati è possibile ottenere la media e base di laurea
  • Possibilità di calcolare che voto è necessario prendere nei futuri esami per riuscire a raggiungere un dato obiettivo di media o base di laurea

L’applicazione supporta circa 50 università italiane.


Leggere anche:le migliori app “alternative” per imparare l’inglese…e non solo!


Diari Scolastici

App pensate per le medie/scuole superiori dove, al posto del classico diario scolastico, viene proposta l’alternativa digitale! Con questa categoria di app è possibile, generalmente, visualizzare:

  • voti e media scolastica di ogni singola materia
  • orario delle materie
  • giorni di festività
  • giorni di assenza
  • giorni di verifiche/interrogazioni

nota: qui di seguito, nella sezione link, verrà proposta un’app per ogni sistema operativo (iOs, Android, Windows Phone), le app di questo genere sono tutte simili quindi basterà cercare “diario scolastico” sul proprio store e lasciarsi guidare dall’istinto!


Photomath

Questa è un’app rivoluzione per coloro che non vanno molto d’accordo con la matematica! Baterà inquadrare con la fotocamera l’espressione matematica e Photomath provvederà a risolverla mostrando -e spiegando- tutti i passaggi. Photomath supporta:

  • aritmetica
  • numeri interi
  • frazioni
  • numeri decimali
  • radici
  • espressioni algebriche
  • equazioni/disequazioni lineari
  • equazioni/disequazioni quadratiche
  • equazioni/disequazioni assolute
  • sistemi di equazioni
  • logaritmi
  • trigonometria
  • funzioni esponenziali e logaritmiche, derivative e integrali.


Tavola periodica

Esistono diverse applicazioni che permettono di conoscere e approfondire la chimica tramite la tavola periodica! Molte di queste applicazioni sono accompagnate anche da ulteriori spiegazioni e immagini, come per il caso del “diario elettronico” linkeremo, nella sezione che segue, un’app di esempio per ogni sistema operativo (Android, iOs, Windows Phone), è possibile comunque scegliere una delle tante app cercando nel proprio store “tavola periodica”.


iMatematica

Torniamo a parlare di matematica, questa volta però la teoria viene accostata alla pratica, alla risoluzione di esercizi e allo studio di definizioni. iMatematica è una buona applicazione per lo studio della materia tanto odiata, certamente è indispensabile comprare la versione pro (al costo di 2,79€ circa) se si intende trarre un reale vantaggio da iMatematica. Dagli stessi sviluppatori è possibile provare anche iFisica e iChimica.


Per ora la nostra lista finisce qui! 

I migliori siti per ascoltare la pronuncia di frasi e parole in tutte le lingue

Ecco a voi una lista di servizi molto utile che riuscirà ad avvicinarvi alla comprensione di lingue straniere!

Estate, tempo di vacanze, tempo di viaggi…anche all’estero, se capita! Ma non tutti sono molto afferrati con le lingue e, se una volta l’incubo della “lingua straniera” sembrava così minaccioso, ora -grazie ad applicazioni, siti e servizi online- è possibile cavarsela senza troppi danni. 

leggere anche: le migliori app da portare in vacanza

Per chi non volesse farsi cogliere impreparato, esistono dei siti (completi anche di app) che permettono non solo di tradurre, ma anche di ascoltare la pronuncia di frasi e parole in diverse lingue, ottimo per chi vuole arrivare al meglio per le vacanze e non vuole farsi trovare impreparato quando dovrà ordinare al ristorante o parlare con qualcuno! Iniziamo subito la nostra lista!

Google Translate

Questo servizio è davvero fantastico, non può che essere il primo menzionato in questa lista! È conosciuto da praticamente tutti, grazie al suo ottimo servizio tramite sito ma anche app Android e iOs. Non solo permette la traduzione scritta ma anche quella istantanea bidirezionale in 32 lingue e la traduzione istantanea con la fotocamera.

tradurre-con-la-fotocamera-
esempio di traduzione istantanea inquadrando il cartello con la fotocamera dello smartphone.

Per saperne di più su come “tradurre con la fotocamera” rimandiamo a questo nostro articolo dove, insieme alle generalità e alle caratteristiche dell’app, si troveranno anche i link per i download.

Leggere anche: tracciare e rotte dei voli aerei in tempo reale

Ma parliamo della sua funzione di lettura della pronuncia, Google Translate permette di ascoltare la pronuncia semplicemente premendo un tasto. Una volta immesso il testo, basterà cliccare sull’icona dello speaker (per intenderci un’icona simile a questa ?) e si avrà modo di ascoltare la pronuncia della parola/frase appena digitata. Ovviamente è possibile ascoltarla in entrambe le lingue immesse (quella di partenza e quella in cui si è tradotto). Google Translate è completo e aggiornato costantemente, la velocità di traduzione è ottima e anche sulla qualità della pronuncia non è per niente male, uno strumento affidabile e completo


Bing Translator/Microsoft Translator

Bing Translator non può vantare lo stesso successo di Google Translate, ma rimane comunque un ottimo traduttore e un ottimo lettore di pronuncia! Il servizio offerto da Microsoft è disponibile sia dal sito che da app Android, iOs e -naturalmente- Windows Phone.

leggere anche: le migliori alternative a Google

Per iniziare a tradurre e ascoltare la pronuncia bisogna, un po’ come per tutti i servizi di questo genere, immettere a sinistra la frase (o parola) da tradurre e a destra comparirà la traduzione. Ovviamente prima bisogna scegliere le due lingue. Per ascoltare la pronuncia basterà cliccare sull’icona dello speaker (?) e si ascolterà l’esatta pronuncia. Ottima l’idea di lasciare la scelta del tono di voce (se femminile o maschile) all’utente. Anche in questo caso è possibile ascoltare la pronuncia in entrambe le lingue immesse (quella di partenza e quella in cui si è tradotto).


WordReference

Questo servizio è molto meno conosciuto dei due “giganti” sopracitati e il numero di lingue supportate è limitato in confronto, ma è comunque un buon servizio che permette di tradurre e di ascoltare le pronunce! A differenziare WordReference da gli altri servizi non è solo la popolarità ma anche la struttura del servizio stesso, invece che due riquadri in cui immettere la parola/frase da tradurre, ci si ritroverà davanti ad un semplice spazio (come succede per i motori di ricerca); bisognerà immettere le due lingue di interesse e la parola/frase da tradurre e, a quel punto, si aprirà una nuova finestra del sito in cui verrà riassunto tutto quello che il portale può fornire riguardo la parola/frase appena scritta: significato, traduzione, contesto della frase e pronuncia. Il servizio di pronuncia non è però attivo su tutte le parole/frasi, ma è comunque disponibile per quelle più comunemente usate. 


Yandex translate

Molto poco conosciuto “dalle nostre parti”, anche il motore di ricerca Yandex mette a disposizione un servizio di traduzione completo anche di lettura della pronuncia. Come per i primi due servizi della nostra lista, anche in questo caso ci si troverà davanti a due riquadri: uno dove immettere la frase da tradurre e uno dove verrà mostrata la traduzione. Le lingue supportate da questo servizio sono tantissime, ma è più che normale per Yandex che, per chi non lo sapesse, è un po’ come Google russo.

leggere anche: la scelta del browser (yandex, chrome, firefox)

Per iniziare a tradurre e ascoltare la pronuncia bisognerà, una volta immessa la parola/frase e scelte le lingue, cliccare sull’icona dello speaker (?). È possibile ascoltare la pronuncia di entrambe le lingue immesse. Yandex Translate è disponibile tramite sito, app Android e app iOs.


Per ora la nostra lista finisce qui, aggiorneremo la lista con nuovi servizi quando saranno disponibili.

Le migliori app per creare e stampare fototessere con smartphone

In questo articolo le migliori applicazioni per creare e stampare fototessere con il proprio smartphone

Leggi tutto “Le migliori app per creare e stampare fototessere con smartphone”

Instagram | Arrivano i video in diretta con gli amici

“I video in diretta ti aiutano a condividere in modo autentico, ma a volte possono intimidire se devi fare tutto tu.”

Così commenta Facebook (azienda proprietaria di Instagram) per annunciare il nuovo aggiornamento che sarà disponibile entro qualche mese. Infatti la funzione è al momento in fase di test da parte di una piccola parte della community e verrà introdotta a livello globale nei prossimi mesi. Questa nuova finzione permette di trasmettere video in diretta con la partecipazione di amici.

Come aggiungere amici al video in diretta?

È facile aggiungere qualcuno durante la trasmissione, basterà cliccare sulla nuova icona in basso a destra e poi Aggiungi per invitare una persona tra gli spettatori. Non appena accetterà, si vedrà il display diviso in due e l’amico sarà visibile nella parte inferiore del display. La Community potrà continuare a mettere Mi piace e commentare come faceva prima.

Non resta che attendere per saperne di più su questo e sui futuri aggiornamenti!

Leggere anche: instagram | arrivano gli album

instagram | ora anche offline

instagram | arrivano le collezioni

instagram | inviare foto che si autoeliminano

instagram | caricare foto senza l’ausilio dell’app

App per “fare la coda”,”prendere il numerino”

Presentiamo oggi due applicazioni per “prendere il numerino” dal proprio smartphone ed evitare così tempo in coda!

Alle poste, in ospedale, anagrafe o da qualsiasi altra parte, fare la coda e passare molto tempo in attesa del proprio turno è davvero stressante. Per alcuni di questi servizi esistono delle applicazioni che semplificano la vita e permettono di prendere il numerino semplicemente aprendo un’app! In altre parole, non c’è bisogno di attendere ore in fila, il numerino aggiudicatosi con lo smartphone ha pieno valore -come uno “reale”- e quindi non bisognerà far altro che recarsi nella sala d’aspetto solo quando si avvicina il proprio turno…perchè sì, esiste un‘app che permette anche di sapere tra quanto passerà il proprio turno basandosi su quante persone si hanno davanti e sulla velocità media con cui viene servita una singola persona. Per chi se lo stesse chiedendo, no, questa categoria di applicazioni non va a svantaggio di chi si reca fisicamente sul posto perchè, come viene specificato nella descrizione delle app, sarà possibile “prendere il numerino” solo per il giorno in cui ci si intende recare al servizio e solo al momento dell’orario di apertura dell’esercizio..proprio come funziona con i numerini cartacei!

Come abbiamo appena anticipato, non per tutti i servizi è possibile munirsi di queste utilissime app, per questi casi ci sentiamo di raccomandare un’altra app che saprà -a modo suo- alleggerire le attese.

Storie in Coda | aggirare le attese con un app

Bene, ora che abbiamo spiegato come funziona questo genere di applicazioni, passiamo ad elencare le due applicazioni facenti parte di questo meccanismo di prenotazione ticket online!

QURAMI

app-qurami-servizi-prenotazione-ticket-onlineQuesta applicazione è famosissima e funziona egregiamente, permette di “prendere il numerino” prima di arrivare in sala d’attesa e, grazie all’impostazione presente nell’app stessa, è possibile ricevere una notificha quando sta per giungere il proprio turno. In più l’applicazione permette di conoscere e monitorare l’andamento della fila per scoprire quanto tempo bisognerà aspettare. Qurami è presente a Roma, Milano, Torino, Trieste, Firenze e molte altre città. Ed è disponibile per servizi ospedalieri, anagrafe e molti altri! Come gli stessi sviluppatori affermano, è possibile richiedere che venga ampliato il servizio anche nella propria città e, ovviamente, segnalare eventuali errori o malfunzionamenti dell’app stessa.

qurami – app ios (gratuita) disponibile anche per apple watch
qurami – app android (gratuita)
qurami – app windows phone (gratuita)


Ufficio Postale

app-ufficio-postale-android-iosApp ufficiale delle poste italiane che permette di trovare gli uffici postali più vicini alla propria posizione, pagare bollettini, spedire una raccomandata (o telegramma o lettera), cercare una spedizione e…prenotare il proprio turno all’ufficio postale! L’app è in continuo aggiornamento e, anche se per alcune funzioni può apparire macchinosa, come app per “prendere il numerino” se la cava benissimo! È disponibile gratuitamente per gli utenti iOs e Android, non è stata progettata un’app per windows phone ma non è detto che non venga realizzata in quanto già altre app ufficiali delle poste italiane hanno allargato la disponibilità anche al mondo windows!

Ufficio postale – app ios (gratuita)
Ufficio postale – app android (gratuita)


 

Batterie al litio | I consigli per aumentarne la durata

Con qualche accortezza è possibile avere un telefono che conserva la carica anche dopo qualche anno di uso…Vediamo come!

Ne abbiamo parlato approfonditamente in questo articolo e abbiamo visto quali sono le migliori app per controllare lo stato della batteria. In questo articolo vedremo quali sono le principali accortezze da avere per tenere la batteria dello smartphone in piena forma!

Leggere anche:

Passiamo ora ai consigli:

Quando ricaricare
Le batterie agli ioni di litio durano più tempo se si evita di scaricarle completamente o caricarle eccessivamente. Una ricarica del 100% si può fare, ma se diventa un’abitudine potrebbe accorciarne di molto il ciclo vitale. Per aumentare la vita della batteria, la soluzione consigliata è mantenerla sempre tra a un livello del 30% e l’80%, evitando di scendere sotto il 20%. L’ideale sarebbe cercare di stare sempre attorno al 50% con piccole ricariche giornaliere.

Quando ricaricare completamente
La ricarica completa della batteria non è sempre un male, anzi, una volta al mese rappresenta il modo più efficace per ricalibrarla da zero e mantenerla in salute. Il suggerimento in questo caso è di far scaricare completamente il telefono (intorno al 20%) per poi effettuare una ricarica completa. Lo stesso principio può essere applicato ai portatili, attenzione solo a non ricaricare le batterie troppo a lungo.

Le ricariche notturne
Chiunque possieda uno smartphone è abituato a ricaricarlo almeno una volta al giorno, solitamente la sera prima di andare a letto. Certo, i telefoni moderni smettono di immagazzinare energia quando la batteria è piena, tuttavia sarebbe meglio non lasciarli collegati per troppo tempo all’alimentatore dopo aver completato la ricarica. La controindicazione in questo caso è rappresentata dalla temperatura, che potrebbe salire molto se il dispositivo restasse collegato tutta la notte col serio rischio di danneggiare la batteria. Con questo non stiamo dicendo che caricare lo smartphone di notte ne danneggia la batteria, ma è anche vero che tenerlo collegato dopo aver completato la carica è totalmente inutile e, in alcuni smartphone vecchi, potrebbe solo provocare surriscaldamento.

L’effetto memoria
Con questo nome si intende la causa che porta le batterie a “ricordare” la loro autonomia media se non vengono scaricate completamente di frequente. In teoria una batteria che non supera mai più dell’80% di carica e non scende mai sotto il 30% rischierebbe di perdere tutta l’energia che sta prima e dopo questo intervallo.
Non è questo il caso però, perchè anche se l’effetto memoria esiste, riguarda solo le vecchie batterie al nickel (NiMH e NiCd), quindi nessuna di quelle installate oggi in un dispositivo portatile, anzi, in questo caso vale esattamente il contrario, non bisogna mai farla scaricare del tutto nè caricarla troppo, se non una volta al mese.

Conservare una batteria
Le batterie agli ioni di litio (Li-ion) non sopportano le temperature eccessive e rimanere a scariche per molto tempo. Fare quindi in modo di non conservarle in luoghi troppo caldi, come il cruscotto di un’auto o la borsa sotto il sole d’agosto. Considerare che una batteria consuma tra il 5% e il 10% al mese anche se non viene utilizzata e che potrebbe non essere più in grado di immagazzinare energia se resta completamente scarica per molto tempo. Questo ovviamente è un discorso che non vale tanto per il telefono che si usa abitualmente, ma per navigatori satellitari, batterie esterne, vecchi smartphone, tablet, ereader e tutti quegli oggetti che non si usano molto e quindi non si ricaricano con regolarità.

Leggere anche:

Giochi rilassanti da scaricare sul proprio smartphone

La meditazione non fa per voi? Esistono diverse app (giochi) che attraverso il loro l’utilizzo riescono a rilassare e distendere i nervi!

Giusto oggi abbiamo pubblicato un articolo inerente alle migliori applicazioni per meditare (qui l’articolo), questa categoria di applicazioni si basa sui suoni della natura (e non solo) che, tramite l’ascolto, inducono al relax e alla calma. Le applicazioni di cui vogliamo parlare in quest’altro articolo di oggi hanno un ruolo più “attivo” nella ricerca del benessere, sono infatti dei veri e propri giochi che puntano tutto sulla tranquillità, la sensazione di pace e calma.

leggere anche: le migliori app estive

Molte di queste applicazioni puntano tutto sul lato artistico racchiuso in ogni persona, cercando così di dare sfogo alla creatività e alla fantasia, i mandala sono un’esempio di quanto appena detto. I mandala sono disegni rappresentati da un insieme di linee che si incrociano tra di loro in maniera armoniosa creando, generalmente, una figura circolare. Colorare un mandala aiuta a rilassarsi, distendere i nervi e mettersi in contatto con il proprio io artistico… 

leggere anche: le migliori app per meditare e rilassarsi

Ma non esistono solo i mandala come espediente per allontanare lo stress, vediamo quindi quali applicazione offrono i diversi store per giocare rilassandosi!

mandala coloring book – questa applicazione è l’ideale per chi vuole abbandonarsi a qualche mandala senza troppe pretese: l’applicazione fa benissimo il suo dovere, ha una buona varietà di disegni ed è gratuita (offre acquisti in app). L’applicazione mette a disposizione la lingua italian ed è disponibile unicamente per iOs

mandala coloring book – ios


mandala da colorare – simile all’applicazione precedente, anche questa mette a disposizione disegni da colorare per tutti gli adulti che vogliono concedersi un momento di spensieratezza. L’applicazione non prevedere acquisti in app, è gratuita ed è disponibile per iOs, Android e Windows Phone!

mandala da colorare – ios
mandala da colorare – android
mandala da colorare – windows phone
mandala da colorare – versione stampabile


mandala da colorare versione gatti – sì, esatto…esiste un’applicazione, anzi 2 applicazioni se si conta anche la versione “cani”, che mettono a disposizione tanti disegni da colorare di cani e gatti! Se questo può sembrare strano allora è meglio non dare uno sguardo a questo nostro articolo dove elenchiamo qualche gioco bizzarro dove come star ci sono proprio loro, gli amici a 4 zampe! Le applicazioni sono gratuite.

Cat Coloring Pages for AdultsDog Coloring Pages for Adults

mandala “gatti” – ios
mandala “gatti” – android
mandala “gatti” – windows phone
mandala “gatti” – versione stampabile

mandala “cani” – ios
mandala “cani” – android
mandala “cani” – windows phone
mandala “cani” – versione stampabile


Zen Koi – non si tratta di un’applicazione che mette a disposizione disegni da colorare, questa volta bisogna prendersi cura di coloratissime carpe koi. Questo gioco sembra avere effetti sorprenderti: rilassa e aiuta ad alleviare lo stress! L’applicazione è gratuita e disponibile per iOs e Android.

zen koi – ios
zen koi – android


Lake – questa applicazione racchiude tantissimi disegni da colorare, non si può parlare proprio di mandala ma piuttosto di veri e propri disegni – con stili e soggetti diversi – da colorare a proprio piacimento! Lake è gratuita, disponibile unicamente per gli utenti iOs.

aggiornamento del 25/08/2017: Lake è stata tradotta in italiano

Lake – iOs


Blyss – musica ambient, visuali calmanti ed un gioco-puzzle che riuscirà a risvegliare la mente e calmare! Blyss è davvero un’ottima app..ecco qui il nostro articolo dedicato all’app dove illustriamo com’è strutturato il gioco e tutti link per scaricarlo!

blyss-app-relax blyss-app-ios-android


Zen studio (pittura con le dita) – questa applicazione non è pensata per gli adulti, bensì per i bambini dai 3 anni in su. Questa app permette, grazie ad una pittura prettamente geometrica, di stimolare il lato artistico dei più piccolini fungendo anche da anti-stress. L’app è gratuita e disponibile per ios e android.

Zen studio – ios
Zen studio – android


Domino Drop – questa applicazione è tornata a pagamento dopo esser stata la protagonista dell’iniziativa “app gratuita della settimana” dell’app store ios. Il costo per aggiudicarsi questa applicazione è di 2,29€ ma li vale tutti! E’ un gioco semplice, rilassante e che stimola la logica…in più, come se non bastasse, il tutto è accompagnato da della musica jazz! Qui l’articolo dove parliamo meglio di questa applicazione e indichiamo il link per poterla scaricare.


Let’s Create! Pottery HD – grazie a questa app è possibile cimentarsi nella creazione di vasi in argilla, un ottimo passatempo rilassante e adatto a chi vuole dar sfogo al suo lato più artistico! L’app è disponibile in versione lite (gratuita) e completa (a pagamento).

Let’s Create! Potrery HD lite – ios
Let’s Create! Potrery HD full – ios (5,49€)
Let’s Create! Potrery HD lite – android
Let’s Create! Potrery HD full – android (4,29€)


Per ora la nostra lista di applicazioni-giochi rilassanti finisce qui, rimaniamo disponibili per ulteriori segnalazioni!

App | Le migliori alternative a Google Maps

Google Maps ha sicuramente il dominio sugli smartphone ma, esistono molte alternative valide…In questo articolo vedremo quali!

Se per lavoro o per piacere si è di frequente in auto sicuramente un’app per la navigazione è indispensabile per orientarsi al meglio nell’intrecciate reti stradali. Esistono molte app che offrono questo servizio, la più famosa è sicuramente Google Maps. Se per una qualsiasi ragione si ha l’intenzione di sostituirla con un’altra app, questo articolo sarà utile per raggiungere la scelta della nuova sostituta.

Premessa: esistono molte applicazioni gratuite e molte a pagamento. In questa lista elencheremo solamente applicazioni completamente gratuite.

Le migliori alternative a Google Maps:

  • TuttoCittà – Chi non si ricorda il famoso volumetto?! Questa applicazione aiuterà gli italiani ad orientarsi in auto o a piedi, proprio come, da sempre, ha fatto il suo predecessore! Disponibile per iOS e Android.
  • MAPS.ME – Quest’applicazione offre mappe gratuite, veloci, dettagliate e interamente offline con navigazione turn-by-turn, scelte da oltre 65 milioni di viaggiatori in tutto il mondo. Per maggiori info, leggere l’articolo dedicato all’app. Disponibile per iOS e Android.
  • Leggere anche: maps.me | mappe offline contro il dispendio di batteria e traffico internet
  • Waze – È molto più di un’app per la navigazione, infatti permette di evitare il traffico grazie ad una delle comunità di automobilisti più numerose al mondo. Semplicemente guidando con Waze accesa, si generano informazioni sul traffico e sulle condizioni stradali in tempo reale, aiutando la comunità di automobilisti. È possibile segnalare incidenti, pericoli, posti di blocco e altri eventi che si trovano per strada e anche ricevere informazioni su cosa sta succedendo nel proprio itinerario. Permette di trovare il distributore di benzina più economico sul tragitto grazie ai prezzi di benzina condivisi dagli altri Wazer. Disponibile per iOS e Android e Windows Phone.
  • Leggere anche: waze | bambini in sicurezza grazie alla nuova funzione
  • HERE WeGo – È un’applicazione che rende più semplice spostarsi in città. Con percorsi dettagliati, indicazioni stradali e la possibilità di scegliere come arrivare a destinazione. Disponibile per iOS e Android.
  • ViaMichelin – tutta l’esperienza di ViaMichelin in un’applicazione gratuita e senza abbonamento. Mappe Michelin, itinerari con info traffico in tempo reale, GPS con guida vocale e avvisi comunitari, mappa 3D e tutti i servizi sul percorso per offrire ben più di un semplice tragitto. Durante i preparativi o in viaggio, per i tragitti quotidiani o per le vacanze, ViaMichelin e la sua comunità accompagneranno per offrire tranquillità e per ottimizzare il percorso in funzione del traffico. Disponibile per iOS e Android e Windows Phone.
  • Mappe (Apple) – Non poteva mancare la famosa applicazione di casa Apple, preinstallata su tutti i dispositivi con la mela morsicata. Non importa se in auto o a piedi: con il navigatore vocale di Mappe e la nuova grafica ancora più chiara, si troverà la strada giusta senza problemi. Quando si arriva a un bivio, la vista si ingrandisce per mostrare esattamente dove andare. In più, durante tutto il percorso, segnali e frecce guidano evidenziando la direzione da prendere e dicono quanto manca all’arrivo, anche col display spento. Con Mappe, le informazioni sul traffico sono in tempo reale, per avere sempre una buona stima del tempo di arrivo e se il traffico è un delirio, Mappe propone itinerari alternativi per far risparmiare tempo. Disponibile solamente per dispositivi Apple.
  • MapQuest – Anche se poco conosciuta in Italia, MapQuest, oltre al classico percorso, permette anche di trovare nelle vicinanze hotel, negozi, caffetterie, distributori di benzina, stazioni per la ricarica elettrica e molto altro ancora. Inoltre, è anche possibile rimanere aggiornati in tempo reale sul traffico e ricevere segnalazioni in caso di incidenti stradali. Disponibile per iOS e Android.

Leggere anche:

Chrome | L’AdBlocker sarà integrato

Una versione beta del browser di Google introduce una funzione per il blocco delle pubblicità fastidiose!

Sembrerà controproducente, data la posizione dominante di Google nel mercato della pubblicità online, eppure è vero: anche Chrome presto avrà un suo adblocker. Non sarà un’estensione esterna, come quelle che già oggi si possono installare, ma una funzionalità di serie.

Leggere anche: chrome | installare plug-in di opera

opera | installare plug-in di chrome

Noi abbiamo già parlato di cosa pensiamo delle pubblicità online e degli adblocker in questo articolo dove presentiamo un popup blocker.

Il sistema di blocco delle pubblicità è stato già implementato su Canary per Android, una versione beta del browser destinata agli sviluppatori in cui Google sperimenta funzioni nuove che arriveranno in futuro su Chrome.
L’adblocker implementato dall’azienda si differenzia dalle tradizionali estensioni perchè è ottimizzato per bloccare solo alcune pubblicità, quelle ritenute eccessivamente invadenti o “offensive” secondo i parametri indicati dalla “Coalition for Better Ads”, un consorzio di settore di cui Google fa parte. La definizione include i popup -che già si possono bloccare su Chrome- e quei banner che coprono il contenuto di una pagina e si possono chiudere solo dopo alcuni secondi.

La funzionalità sperimentale potrebbe arrivare su Chrome in via definitiva nel 2018, in modo da dare tempo agli inserzionisti di rivedere i propri contenuti pubblicitari e renderli conformi alle nuove regole imposte dalla Coalition. Chi volesse già provare l’adblocker può farlo scaricando Chrome Canary per Android dal Play Store.

La direzione verso cui si muove Google è la stessa seguita già da qualche tempo da Opera. Il browser dell’azienda norvegese (ma di proprietà di una holding cinese) sta provando a differenziare la propria offerta per guadagnare terreno in un settore dominato dal browser di Google e da Safari (Apple). Le versioni più recenti di Opera includono inoltre una sidebar da cui si può accedere ai principali servizi di messaggistica, come Whatsapp o Facebook Messenger.

Leggere anche: battaglie | google chrome o opera?

poper blocker | addio pubblicità invadenti