Arrivano i SupererRoRi per la privacy online

supererrori

Arriva la miniserie promossa da Generazioni Connesse per sensibilizzare i giovani a navigare sicuri!

Noi di Scubidu teniamo molto alla sicurezza in rete, soprattutto per i giovani navigatori, infatti in passato abbiamo parlato di come rendere sicura la navigazione per i bambini. Abbiamo anche parlato di alcune app per bambini per imparare divertendosi. Nell’articolo di oggi invece parliamo di una nuova miniserie promossa da Generazioni Connesse che aiuterà i più piccoli -e i genitori- a prestare attenzione ai pericoli della rete.
Se questo meccanismo non sembra nuovo è perchè altri servizi, come ad esempio Google, si sono mobilitati nello stesso modo per sensibilizzare i giovani e le famiglie. Google ha messo a disposizione un gioco dove, livello dopo livello, aiuta a capire quali sono gli errori da evitare e quali conseguenze comporta il web.

leggere anche: navigare su internet | arriva il gioco di google che insegna ai piu piccoli a navigare


La serie tratta argomenti seri ma in modo divertente, avvalendosi di 7 personaggi: Chat Woman, l’Incredibile Url, l’Uomo Taggo, la Ragazza Visibile, Silver Selfie, Tempestata e il Postatore Nero. La miniserie durerà sei settimane, nelle quali saranno trasmesse le avventure, o meglio le disavventure, dei protagonisti. L’obbiettivo del SIC, il Safe Internet Centre di Generazioni Connesse, è mettere in luce i comportamenti sbagliati commessi in rete, cercando di fornire utili consigli su come evitarli. Le puntate della miniserie sono state trasmesse dal 25 settembre al 5 Novembre 2017 sui canali social e sul sito di Generazioni connesse, dove sono attualmente disponibili.


La campagna di sensibilizzazione

La campagna “Sei settimane per un web sicuro“, partita giovedì 28 settembre, è arrivata anche in televisione. Le puntate della miniserie, infatti, sono state trasmesse sulle reti RAI, Mediaset, Sky e La7.

leggere anche:

Al centro dell’iniziativa ci sono i più giovani, molte volte vittime dei pericoli del web. Negli episodi sono stati trattati molti temi sensibili, come ad esempio la privacy online, le fake news, l’utilizzo delle immagini su internet o altri problemi che colpiscono soprattutto gli adolescenti. La miniserie punta a far capire a giovani e genitori quali sono i rischi da evitare online. Gli errori in rete sono approfonditi con l’aiuto di personaggi divertenti, appunto i Supererrori, in modo tale da suscitare maggior interesse nel giovane pubblico. La campagna mette a disposizione dei docenti del materiale didattico, scaricabile dal sito del SIC, relativo a ogni argomento trattato, che potranno usare in classe per approfondire questi temi ( http://www.generazioniconnesse.it/site/it/le-tematiche/ ). Internet rappresenta una risorsa che al tempo stesso, se non conosciuta in profondità, rischia di trasformarsi in un pericolo. A farne le spese sono soprattutto i più giovani, che molte volte utilizzano la rete con superficialità.

Ricordiamo che è possibile guardare tutti gli episodi della miniserie sul sito ufficiale ( http://www.generazioniconnesse.it/site/it/la-miniserie/ ).

leggere anche:

Se ti è piaciuto questo articolo, sostieni SCUBIDU mettendo like alla nostra pagina Facebook, seguendoci su Twitter e su YouTube! Inoltre puoi seguire il nostro Feed Rss per sapere sempre le ultime news!



aussieparadise.it

3 pensieri riguardo “Arrivano i SupererRoRi per la privacy online”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.