Android | Come eliminare app inutili preinstallate

Non tutte le app preinstallate sullo smartphone risultano realmente utili, ecco quindi come fare per eliminarle.

Alcune volte i produttori, o la stessa Google, inseriscono sui dispositivi delle applicazioni che non verranno mai utilizzate ma che comunque occuperanno memoria del dispositivo. Per questo è consigliabile qualora non si utilizzasse una determinata app -anche se preinstallata- di eliminarla dal dispositivo, questo perchè dispositivo e relativa memoria guadagneranno spazio e leggerezza.

leggere anche:

Alcune app preinstallate non possono essere eliminate ma, possono essere almeno disabilitate. In questo modo occuperanno un po’ di spazio sulla memoria del dispositivo ma non influenzeranno le prestazioni. Per disabilitare un’app quindi andare nelle Impostazioni e cliccare sulla voce App (applicazioni in alcuni smartphone). A questo punto si aprirà una lista di tutte le applicazioni installate sullo smartphone. Premendo su un’app si aprirà la relativa scheda e da questa si dovrà disinstallare gli aggiornamenti e disinstallarla o disattivarla. Ricordiamo che alcuni servizi, come l’applicazione Impostazioni, non possono essere eliminate o disattivate, altrimenti il telefono non funzionerebbe. In alcune invece non si potranno disinstallare o disattivare (soprattutto nelle app Google e del produttore) ma sarà possibile comunque disinstallare gli aggiornamenti. Va detto, infine, che si tratta di un processo reversibile. Se un domani si volesse riattivare un’app basterà eseguire lo stesso procedimento e cliccare su Abilita. Un’app disattivata non verrà più eseguita in background e non riceverà aggiornamenti, eliminando inutili sprechi di risorse.

leggere anche:

Windows | Come eliminare app inutili preinstallate

Non tutti i programmi preinstallati nel computer risultano realmente utili, ecco quindi come fare per disinstallarli.

Quando si acquista un computer, ci si può ritrovare ad avere un dispositivo rallentato dalle molteplici applicazioni inutili che le case produttrici preinstallano nel sistema. In questo articolo spieghiamo come risolvere questo problema senza reinstallare Windows.

Sia che si acquisti un computer nuovo o che si reinstalli Windows da zero, le applicazioni preistallate nel sistema non mancheranno. Le case produttrici infatti, per contratti di marketing, preinstallano molte applicazioni che offrono funzionalità pressochè nulle. Molte persone credono che questo tipo di programmi e app siano impossibili da disinstallare proprio perchè sono presenti nativamente sul computer. niente di più sbagliato! Le app (e programmi) presenti sul computer possono essere disinstallate senza nessuna controindicazione! Passiamo subito ad elencare i passaggi.

leggere anche: computer nuovo ma lento? ecco come rimediare

Passaggio 1

Il primo passaggio consiste nel disinstallare tutti i programmi di terzi preinstallati nel sistema. Per fare questo passaggio occorre un applicazione di nome PC Decrapifier (che  non richiede nessuna installazione) scaricabile gratuitamente qui. Una volta avviata l’applicazione bisognerà cliccare su Analyze e attendere il completamento dell’analisi del sistema. Una volta completata l’analisi, ci si ritroverà davanti a tre schede: Recommended, Questionable e Everything Else. La prima elenca tutte le applicazioni inutili e consigliate per l’eliminazione. La seconda elenca tutte le applicazioni superflue per il corretto funzionamento del sistema, dove l’utente decide se utili o no. La terza scheda invece elenca tutte le altre applicazioni, quelle che bisogna conoscere bene prima di eliminarle, in quanto potrebbero essere anche fondamentali per il corretto funzionamento del sistema, come i driver ad esempio. Una volta scelte le app da eliminare (una scheda alla volta) basterà selezionarle cliccandoci sopra e poi eliminarle cliccando su Remove Selected in basso a sinistra. Le app inutili saranno immediatamente eliminate dal sistema.

Passaggio 2

Questo passaggio riguarda tutte le applicazioni Microsoft preinstallate nel sistema. Si trovano anche nei computer appena formattati con un’installazione pulita di Windows. Con questo passaggio sarà possibile eliminarle senza dover ricorrere al registro di sistema o al promt dei comandi. Occorre infatti un’applicazione gratuita che non richiede nessuna installazione, si chiama 10AppsManager e si può scaricare gratuitamente qui. Una volta scaricato l’archivio bisognerà estrarlo, all’interno si trovera l’eseguibile dell’app. Avviata l’app basterà cliccare sull’icona dell’app da eliminare e il programma chiederà se si desidera continuare oppure no.

leggere anche: i migliori programmi da installare per primi su un computer windows

windows | installare tutti i programmi in un click

disattivare effetti grafici su windows 10

windows | disattivare internet explorer in windows 10

pulire e velocizzare il computer senza programmi

windows 10 | come eliminare onedrive

iTunes | Come fare se iTunes non riconosce iPhone, iPad o iPod

Come fare se iTunes non riconosce iPhone, iPad o iPod? In questo articolo la soluzione completa!

Quando iTunes non riconosce il dispositivo collegato, è possibile che venga visualizzato un errore sconosciuto o un errore 0xE. In questo caso, provare questa procedura e riprovare a collegare il dispositivo dopo ogni passaggio:

  1. Assicurarsi di disporre della versione più recente di iTunes supportata dal computer.
  2. Assicurati che il dispositivo sia acceso.
  3. Se compare l’avviso Vuoi autorizzare questo computer?, sbloccare il dispositivo e cliccare Autorizza.
  4. Scollegare tutti gli accessori USB dal computer tranne il dispositivo. Provare tutte le porte USB per assicurarsi che funzionino. Quindi provare con un altro cavo USB Apple.
  5. Riavviare il computer e iPhone, iPad o iPod.
  6. Provare a collegare il dispositivo a un altro computer. Se il problema si ripresenta con l’altro computer, procedere con la guida sottostante, altrimenti (in caso non funzioni neanche su un altro computer) contattare il supporto Apple.

Come procedere con un Mac

  1. Tener premuto il tasto Opzione e cliccare sul menu Apple e selezionare Informazioni di sistema o Resoconto di sistema.
  2. Selezionare USB dall’elenco sulla sinistra.
  3. Se iPhone, iPad o iPod è visualizzato nella struttura dei dispositivi USB, disinstallare il software di protezione di terze parti. In caso contrario, contattare il supporto Apple.
    Uploaded Picture

Come procedere con Windows

Con questa procedura si reinstallerà Apple Mobile Device USB Driver:

  1. Scollegare il dispositivo dal computer.
  2. Ricollegare il dispositivo. Se iTunes si apre, chiuderlo.
  3. Premere i tasti Windows e R sulla tastiera per aprire il comando Esegui.
  4. Nella finestra Esegui, digita: %ProgramFiles%\Common Files\Apple\Mobile Device Support\Drivers.
  5. Cliccare su OK.
  6. Cliccare con il tasto destro del mouse sul file usbaapl64.inf o usbaapl.inf e selezionare Installa.
    Uploaded Picture
    Potrebbero essere presenti altri file che iniziano con usbaapl64 o usbaapl. Assicurati di installare il file che termina con .inf. Se non sei sicuro del file da installare, fai clic con il pulsante destro del mouse in un’area vuota della finestra Esplora file, fai clic su Visualizza, quindi su Dettagli per trovare il tipo di file corretto. Devi installare il file Informazioni di installazione.
  7. Scollega il dispositivo dal computer, quindi riavvia il computer.
  8. Ricollega il dispositivo e apri iTunes.

Se il dispositivo non viene ancora riconosciuto

In Gestione dispositivi, controlla se Apple Mobile Device USB Driver è installato. Segui questa procedura per aprire Gestione dispositivi:

  1. Premere i tasti Windows e R sulla tastiera per aprire il comando Esegui.
  2. Nella finestra Esegui, digitare devmgmt.msc e cliccare su OK. Si aprirà Gestione dispositivi.
  3. Individuare ed espandere la sezione Controller USB (Universal Serial Bus).
  4. Cercare Apple Mobile Device USB Driver.

leggere anche: iphone | scaricare e importare musica gratis su itunes

itunes | effettuare e gestire backup della libreria

itunes | come disattivare l’avvio automatico quando si connette un iphone

La macchina del tempo dei siti web

Com’era prima un sito? La macchina del tempo riesce a mostrarlo!

Esistono siti che sono online da diversi anni, ovviamente le tecnologie e le grafiche usate 20 anni fa non sono più quelle di oggi ed è per questo che è interessantissimo vedere come nel tempo un sito si è evoluto ed ha cambiato forma, colori e grafica!

La macchina del tempo non solo mostra come un sito è cambiato nel tempo (tramite una ricerca a ‘calendario’ sui cambi importanti del sito posto in esame) ma ne permette anche la navigazione! Com’è possibile navigare in un sito che non esiste più? Semplice, si tratta di una copia cache del sito. Questa copia è navigabile in ogni sua pagina. Quindi, per quanto risulti strano, è possibile navigare su un sito che non esiste più a patto che questo sia realizzato in html e non in flash (se il sito è di circa 10 anni fa allora potrebbe essere in flash e quindi non navigabile, se invece è più “vecchio” o più “giovane” di 10 anni allora aumentano le possibilità che questo sia stato realizzato in html e che sia quindi perfettamente navigabile).

COME SI VIAGGIA NEL TEMPO?

Come si accede e come funziona la macchina del tempo? Andando su questo url bisogna immettere l’indirizzo web del sito che si vuole esaminare e premere invio, a questo punto apparirà la panoramica generale del sito tramite calendario, è possibile scegliere dal calendario una data specifica. Nel calendario sono già segnate le modifiche più importanti realizzate sul sito divise anche per anni (nella parte superiore) selezionando l’anno si aprirà il calendario diviso per giorni, i giorni cerchiati e colorati indicano che in quella data è stato “immortalato” il sito (più il cerchio è grande e più si concentrano i cambiamenti in quella data). Cliccando sulla data si viene catapultati nel sito! E da qui è possibile navigare sul sito o decidere di continuare il viaggio nel tempo!

UN TUFFO NEL PASSATO…NEI SITI PIÙ INTERESSANTI

Alcuni siti interessanti da andare a vedere che, nonostante siano “vecchi”, risultano ancora funzionanti!

  • Netscape – il primo browser esistente – 1994
  • Yahoo.com – un viaggio che parte dal 1996! – 1996
  • Libero.it – irriconoscibile! – 1999
  • Wikipedia – la famosa enciclopedia online – 2001

per tutti gli altri siti basterà andare qui e digitare l’indirizzo desiderato per vedere com’era il sito.

Firefox Quantum | La nostra recensione

Tutte le caratteristiche del nuovo browser Firefox Quantum…in più la nostra recensione!

Solo ieri è stata rilasciata la nuova versione del famoso browser con la volpe e noi di Scubidu abbiamo già avuto modo di provarla a fondo! In questo articolo scriveremo tutte le caratteristiche dichiarate sul sito ufficiale Firefox e inoltre scriveremo la nostra recensione. Quantum presenta un nuovo motore di rendering, realizzato per prestazioni supersoniche e promette un caricamento delle pagine ottimizzato, più veloce e con un consumo di memoria ridotto ai minimi termini. Ma sarà davvero così? Noi abbiamo testato a fondo questa nuova versione del browser e l’abbiamo confrontato con gli altri colossi del web: Google Chrome, Microsoft Edge, Opera, Safari, UC Browser e Citrio.

Tutte le caratteristiche di Firefox Quantum

Per prima cosa partiamo con le molteplici caratteristiche del nuovo Firefox Quantum (alias Firefox 57).

Il sito ufficiale dichiara che Quantum è il più importante aggiornamento dal lancio di Firefox 1.0 nel 2004. Con queste parole ha annunciato la disponibilità di Firefox Quantum per Windows, macOS, Linux, Android e iOS. È stato scelto il nome in codice del progetto invece della tradizionale numerazione (Firefox 57) per evidenziare le importanti novità incluse in questa versione.

Alcuni miglioramenti sono stati introdotti con tre delle ultime quattro release (Firefox 53, 54 e 55), ma Firefox Quantum presenta notevoli cambiamenti dell’architettura e del design. All’avvio del browser si noterà subito la nuova interfaccia utente, denominata Photon, realizzata per sfruttare l’hardware più moderno come i display ad alta risoluzione. Gli elementi della UI variano in base al tipo di input usato (mouse o touch), le schede sono squadrate, i menu sono stati ottimizzati, la libreria permette di accedere velocemente a preferiti, cronologia, download, screenshot e schede sincronizzate.

Se si installa il browser da zero si vedrà la nuova barra unificata per indirizzi e ricerche (le due barre separate possono essere ripristinate nelle impostazioni) e un breve tour che illustra le principali novità. La read-it-later app Pocket è ora integrata, quindi nella pagina Nuova scheda verranno mostrati anche i suggerimenti di Pocket (solo in Germania, Canada e Stati Uniti). Navigando si noteranno miglioramenti sulle prestazioni dovuti al nuovo motore di rendering che sfrutta il parallelismo, suddividendo i carichi di lavoro tra i core della CPU, riducendo i consumi.

Il browser assegna inoltre una maggiore priorità alle schede in primo piano affermando che è due volte più veloce di Firefox 52 e consuma il 30% in meno di RAM rispetto a Chrome. L’ultima novità potrebbe avere qualche nota stonata. Firefox Quantum supporta unicamente le estensioni che usano le API WebExtension, quindi tutti gli add-on legacy smetteranno di funzionare. Al momento, l’unica alternativa è installare Firefox ESR.

leggere anche:chrome | installare plug-in di opera

opera | installare plug-in di chrome

Altre caratteristiche presenti in Firefox Quantum (riportate dal sito ufficiale):

  • Screenshot: adesso è davvero semplice. Catturali e condividili direttamente da Firefox. È finito il tempo delle estenuanti ricerche sul disco rigido tra file dai nomi assurdi.
  • Pocket: La funzione “salva per dopo” per eccellenza, già integrata nella barra degli strumenti, pronta all’uso. Consulta e condividi i tuoi articoli, video e contenuti preferiti da qualunque dispositivo.
  • Video game e realtà virtuale: Realizzato per essere compatibile con la nuova generazione di giochi online, Firefox integra nativamente il supporto delle tecnologie WASM e WebVR. Con Firefox non ti serve installare nient’altro.
  • Libreria: Il tuo tempo è prezioso! Cerca simultaneamente tra i contenuti salvati in Pocket, segnalibri, pagine visitate, screenshot e file scaricati, da un‘unica postazione.
  • Sincronizza i tuoi dispositivi: Accedi senza intoppi a segnalibri, password e molto altro. E ora, grazie alla nuova funzione Invia schede, puoi trasferire istantaneamente le schede aperte tra computer, smartphone e tablet.
  • Protezione antitracciamento: In alcuni annunci pubblicitari sono nascosti degli elementi traccianti che ti seguono ovunque online. È disgustoso, vero? Ecco perché la protezione antitracciamento li blocca senza pietà.
  • Caricamento delle pagine più rapido: Bloccando annunci pubblicitari e script che interferiscono con la navigazione, il caricamento delle pagine risulta più veloce del 44%. Una vittoria su più fronti.

Nel video, una sfida tra Quantum e Chrome:

La nostra recensione

Passiamo ora alla nostra recensione sul nuovo Firefox Quantum. Per prima cosa parliamo del “ridotto” consumo di memoria RAM che smentiamo assolutamente. Secondo i nostri test infatti, non consuma meno di Chrome, Opera o Edge. L’unico browser che consuma più RAM rispetto a Firefox è Safari.

Migliore gestione delle schede di navigazione? Sì, questa è migliorata assolutamente rispetto alla versione precedente e secondo i nostri test è meglio anche di Chrome e Edge ma non di Opera e Safari.

L’interfaccia minimale e pulita è approvata anche da noi. Molto meglio di prima, si avvicina a quella semplice di Chrome ed è molto più intuitiva di prima.

La protezione antitracciamoneto funziona benissimo e oltre a proteggere la nostra privacy, velocizza notevolmente la navigazione (circa il 44% più veloce). Questa funzione però è predefinita solo nella navigazione in incognito, per poter usufruirne anche in modalità normale bisogna attivarla nelle Opzioni (raggiungibile qui).

L’AdBlock non è presente nativamente ma è una funzione che viene coperta egregiamente dal sistema di protezione antitracciamento che bloccando i track esterni blocca anche la maggior parte di pubblicità.

La protezione dalle finestre popup è presente solo nelle impostazioni perchè di fatto non protegge da niente (o quasi). Per questo motivo, per navigare in tutta tranquillità senza le fastidiose finestre pubblicitarie, bisogna ricorrere alla protezione di Poper Blocker.

Firefox Quantum è disponibile per Windows, Mac, Linux, iOS e Android. Sul sito ufficiale (https://www.mozilla.org/it/firefox/) si può scaricare gratuitamente.

La nostra recensione per ora finisce qui. Per quanto riguarda le performance a confronto con gli altri browser, vi consigliamo di aspettare un nostro futuro articolo dove metteremo a confronto il nuovo Firefox Quantum, Google Chrome, Opera, Edge, UC Browser e Citrio.

leggere anche:come silenziare alcune pagine web

chrome | i migliori plug-in

browser | la scelta del browser

Scaricare film e serie tv in modo semplice e veloce (seconda edizione)

Niente programmi! Semplicemente con Google Chrome è possibile vedere in streaming e scaricare film e serie tv in modo semplice e veloce!

Abbiamo già scritto un articolo con tanto di videotutorial dove parliamo di come scaricare film e serie tv adoperando solo Google Chrome. Sia l’articolo che il videotutorial hanno avuto migliaia di visualizzazioni ma ci siamo accorti che molti utenti ancora non riuscivano a capire bene come fare o venivano raggirati dalle numerose pubblicità ingannevoli presenti nei siti di streaming. Per questo motivo abbiamo deciso di scrivere questa “seconda edizione” del precedente articolo. Noi consigliamo, se avete dimestichezza con il computer, di leggere il primo articolo e di vedere il primo videotutorial, basterà quello. Nel caso invece che veniate sempre “bloccati” dalle pubblicità allora consigliamo di seguire questo nuovo articolo. Ricordiamo inoltre che questa guida è applicabile a Windows, Mac e Linux. Tutto quello che occorre è Google Chrome.

Come impostare Google Chrome streaming e download di film e serie tv:

Per prima cosa bisogna preparare il browser (Google Chrome) e “accessoriarlo” di tutte le funzioni richieste. Serviranno solamente 3 estensioni per renderlo perfetto per streaming e download senza blocchi, fastidiose pubblicità o popup.

Il primo passo da fare è quello di eliminare qualsiasi AdBlocker presente su Google Chrome. Il motivo è semplice, la maggior parte dei siti di streaming blocca gli utenti che adoperano AdBlocker, pertanto è inutile tenerlo disabilitato (rallenterebbe il browser senza motivo), meglio eliminarlo definitivamente. Per eliminare un AdBlocker installato in Chrome basta cliccare qui e cliccare sull’icona a forma di cestino accanto all’AdBlocker.

Passiamo ora alle estensioni Chrome da installare. La prima estensione richiesta è PoperBlocker. Questa estensione eviterà l’apertura delle fastidiose finestre pubblicitarie (chiamate anche popup o popunder). Per installarla basta cliccare qui e cliccare sul bottone con scritto Aggiungi a Chrome. Fatto! L’estensione appena installata non richiede nessuna configurazione quindi, siete a posto così.

Adesso è la volta della seconda estensione richiesta, si chiama Ghostery e serve a bloccare i tracker dei siti. In poche parlole, velocizza la navigazione e l’apertura delle pagine, bloccando il tracciamento dei dati da parte di terzi, come le pubblicità presenti nei siti di streaming o i nostri dati di utilizzo. Per scaricarla basta cliccare qui e cliccare sul bottone con scritto Aggiungi a Chrome. Fatto! Questa estensione richiede una veloce configurazione che sarà fattibile cliccando qui e spuntando le voci Annunci pubblicitari, Dati analitici sui sitiAnnunci pubblicitari per adulti. Con queste tre voci spuntate siete a posto, se volete una maggiore velocità consigliamo di spuntare anche le voci Interazione con il cliente e Commenti ma non è obbligatorio per il corretto funzionamento della guida.

L’ultima estensione richiesta è ovviamente Flash Video Downloader che, come il nome suggerisce, serve a scaricare i video (film e serie tv) in streaming sui siti. Per scaricarla basta cliccare qui e cliccare sul bottone con scritto Aggiungi a Chrome. Fatto! L’estensione appena installata non richiede nessuna configurazione quindi, siete a posto così.

Flash Video Downloader
Flash Video Downloader
Developer: NextGenDev
Price: Free

Adesso Google Chrome è pronto per vedere in streaming e scaricare film e serie tv a tutta velocità!

Come vedere in streaming e scaricare film e serie tv con Google Chrome:

La prima cosa da fare è recarsi su un sito che mette a disposizione link per lo streaming o il download di film e serie tv. Per chi non sapesse cosa sono questi siti di streaming o per chi semplicemente vuole dei consigli su quale sito scegliere, consigliamo di leggere un nostro articolo dove diciamo cosa sono e quali sono i migliori siti di streaming e download di film e serie tv.

Una volta scelto il sito e il film o la serie tv da vedere o scaricare bisognerà scegliere un link per lo streaming (se avete letto l’articolo che ho consigliato poco fa saprete di cosa sto parlando), anche nel caso in cui vogliate scaricare il film o la serie tv bisognerà scegliere il link per lo streaming e non quello per il download. Una volta cliccato sul link si aprirà il sito per lo streaming del film o della serie tv. La maggior parte delle volte si presenterà una pagina con un finto video dove la maggior parte degli utenti cercherà di far partire cliccando sul tasto play ma ovviamente non partirà nessun video ma si aprirà uno o più pubblicità. Il bottone da cliccare invece sarà presente sotto il finto video e avrà una scritta simile a Continue to the video. Qui sotto, un’immagine che chiarirà ogni dubbio.
Uploaded Picture

 

 

Una volta che il video parte, si potrà decidere se vedere il video o se scaricare il file e vederlo in un secondo momento anche offline. Se si decide di scaricare il video bisognerà cliccare sull’icona a forma di freccia (è l’icona dell’estensione Flash Video Downloader) in alto a destra e scegliere il file giusto. Se dovesse esserci più di un file bisognerà scegliere il più pesante. L’immagine qui sotto chiarirà meglio le idee.
Uploaded Picture

A questo punto partirà automaticamente il download del video. Non resterà che attendere il completamento del download preparando patatine e bibite!

Leggere anche:


Disclaimer

  • I servizi non sono stati sviluppati da noi: in questo articolo ne facciamo semplicemente la recensione, come facciamo con ogni altro programma per PC Windows, Mac, smartphone e tablet Android e iOS.
  • Se usate una di queste applicazioni o uno di questi servizi per guardare illegalmente sport/film o qualsiasi altra cosa in streaming, fatelo a vostro rischio e pericolo, assumendovi le responsabilità del caso.
  • Questo articolo punta esclusivamente ad informare dell’esistenza di queste app/servizi.
  • Questo articolo non vuole in alcun modo invogliare l’utente a violare l’eventuale copyright dei contenuti, ma va inteso come una divulgazione di informazioni sul funzionamento di app/estensione/add-on già presenti e disponibili online e facilmente individuabili con una semplice ricerca su Google.
  • Sconsigliamo vivamente l’uso di queste applicazioni o servizi.

Antivirus a rischio, la quarantena non funziona

Trovata una grave vulnerabilità che consente di spostare un malware dalla quarantena di alcuni antivirus in qualsiasi posizione del file system e ottenere il controllo del computer.

Un ricercatore di sicurezza ha scoperto una grave vulnerabilità in diversi antivirus che consente ad un malintenzionato di ottenere il controllo completo del computer. AVGater, questo il nome attribuito al problema, permette di spostare un malware presente nella quarantena in qualsiasi posizione del file system.

Tutti gli antivirus hanno una quarantena, una cartella speciale, in cui vengono spostati i file infetti rilevati. L’utente può eventualmente ripristinare il file nella sua posizione originaria, senza la necessità di avere privilegi di amministratore. Una vulnerabilità presente in alcuni antivirus utilizza una funzionalità di Windows, nota come NTFS junction point, è possibile forzare il ripristino del malware in una directory diversa da quella originaria. Sfruttando un’altra funzionalità di Windows, nota come DLL Search Order, il malintenzionato può spostare il file infetto in cartelle che solitamente sono protette dalla scrittura, ad esempio C:\Program Files o C:\Windows. L’esecuzione del codice arbitrario avviene infine con l’aiuto di DLLMain entry point. Quindi utilizzando un accesso non privilegiato è possibile sfruttare la quarantena degli antivirus per guadagnare il controllo completo del sistema.

Il ricercatore ha comunicato la sua scoperta alle software house interessate. Sei noti antivirus sono già stati aggiornati. Emsisoft, Ikarus, Kaspersky, Malwarebytes, Trend Micro e ZoneAlarm hanno già rilasciato versioni aggiornate dei loro antivirus. Altri sette hanno la stessa vulnerabilità, ma non hanno ancora rilasciato una la patch. I nomi di questi antivirus non sono stati divulgati .

Nei sistemi aziendali è possibile impedire il ripristino dei file da parte degli utenti normali, ovvero senza i privilegi di amministratore. È consigliabile installare al più presto le ultime versioni degli antivirus.

leggere anche: antivirus | i migliori antivirus gratis per windows

antivirus | i migliori antivirus gratis per mac

antivirus | come scegliere l’antivirus

cosa cono i ransomeware? come difendersi?

mac | perchè proteggerlo dai virus

dove si nascondono i virus informatici

come riconoscere mail sospette o truffe

Quali iPhone e iPad supportano app e giochi in realtà aumentata?

Cos’è la realtà aumentata? Quali Tablet e smartphone Apple sono compatibili?

Sull’app store sono recentemente comparse alcune applicazioni e giochi che si basano sulla realtà aumentata ma non tutti gli iPhone e iPad possono servirsene in quanto è una tecnologia che non viene supportata da tutti i dispositivi. In questo articolo vediamo cos’è la realtà aumentata e quali iPhone e iPad ne sono compatibili.

Cos’è la realtà aumentata (AR)

La realtà aumentata (o AR) è una tecnologia implementata nel nuovo aggiornamento software (iOS11) di iPhone e iPad che permette di entrare in un nuovo mondo, molto più interattivo e quasi reale dove è possibile vedere posizionati nella propria casa mobili in vendita su Ikea per capire come starebbe quella nuova libreria o quel tavolo in sala da pranzo, oppure giocare con dinosauri e vederseli nel corridoio di casa o ancora vedere pokemon sparsi per le proprie città. La realtà aumentata permette, tramite l’ausilio della fotocamera, di vedere sul proprio smartphone oggetti, mostri e personaggi dei fumetti ambientati nella propria realtà. Come vedere se il proprio smartphone è compatibile con questa nuova, sorprendente, tecnologia?

Uploaded Picture
applicazione Ikea Place – per vedere i mobili direttamente nella propria casa
Uploaded Picture
gioco Monster Park con realtà aumentata

Aggiornare a iOS11

Come anticipato poco fa, la realtà aumentata è stata introdotta con iOS11 quindi, se il vostro smartphone o tablet Apple non può aggiornarsi a iOS11 (qui la lista dei dispositivi aggiornabili e qui tutte le principali novità), sicuramente non potrete usufruire di applicazioni e giochi in AR.

iOS11 non basta

Aggiornarsi a iOS11 non basta, infatti, anche se il vostro dispositivo risulta aggiornato potrebbe non risultare comunque compatibile con questa nuova tecnologia. Un esempio? L’iPhone 6 è compatibile con iOS11 (e quindi aggiornabile) ma non supporta la realtà aumentata.

Lista dei dispositivi compatibili con la realtà aumentata

Tutti i dispositivi con processore A9, A10 e A11. Questo si traduce in piena compatibilità con:

  • iPhone SE
  • iPhone 6s
  • iPhone 6s Plus
  • iPhone 7
  • iPhone 7 Plus
  • iPhone 8
  • iPhone 8 Plus
  • iPhone X
  • 9.7-inch iPad (versione 2017)
  • 10.5-inch iPad Pro
  • 12.9-inch iPad Pro (versione 2017)
  • 9.7-inch iPad Pro (versione 2016)
  • 12.9-inch iPad Pro (versione 2016)

leggere anche: ios 11 | funzioni nuove tutte da scoprire

ios 11 | tutte le novità

ios 11 | apple rivoluziona la navigazione con arkit

Android, come verificare se lo smartphone è aggiornato

Uno smartphone aggiornato è il primo passo per allontanarsi dalle minacce diffuse in rete…vediamo come fare!

Lo smartphone contiene tutte le nostre informazioni e i nostri contatti, conversazioni, foto, video, applicazioni, email e informazioni sulle carte di credito. Proteggere questi dati sensibili è importantissimo e il primo passo da compiere per riuscirci è quello di aggiornare il nostro smartphone Android.

Per proteggere il dispositivo da furti è necessario adottare una serie di precauzioni. Come per esempio impostare una password efficace o la verifica in due passaggi, se possibile. I pericoli però non si corrono solo in maniera fisica, con furti e manomissioni. La maggior parte dei cyber criminali agisce sfruttando la rete e gli smartphone Android non aggiornati sono quelli che presentano più vulnerabilità e quindi sono più semplici da colpire. Ecco allora come capire se lo smartphone Android è aggiornato.

Perché è importante aggiornare lo smartphone Android

Verificare che un dispositivo sia aggiornato e abbia installato tutti gli aggiornamenti sulla sicurezza è un passaggio fondamentale per la nostra sicurezza informatica. Questo vale anche per i tablet, i computer e per qualsiasi altro dispositivo che possediamo. Oltre che migliorare l’interfaccia utente e l’esperienza di utilizzo, gli aggiornamenti servono infatti a eliminare le vulnerabilità che i produttori scoprono nel corso del tempo. Si tratta di problemi nel sistema operativo e nelle applicazioni che potrebbero permettere a un cyber criminale di aggirare i controlli del dispositivo per gestirlo da remoto e rubare le nostre informazioni.

Gli aggiornamenti velocizzano lo smartphone? click qui per conoscere la risposta 

Come verificare se lo smartphone Android è aggiornato

Per verificare se lo smartphone Android è aggiornato, la prima cosa da fare è attivare la connessione Wi-Fi. A questo punto è possibile andare nelle Impostazioni del dispositivo e poi sulla voce Informazioni del dispositivo (il nome di questa sezione potrebbe variare leggermente in base allo smartphone Android). All’interno della pagina che si aprirà scegliere la voce Aggiornamento Software e poi Controlla Aggiornamenti. A questo punto bisognerà attendere qualche secondo, perché il sistema verificherà online se ci sono nuove versioni disponibili. Se dovesse esserci un aggiornamento da installare lo smartphone lo mostrerà in automatico e a noi basterà cliccare su Aggiorna per completare il processo. Nel caso in cui non ci fossero aggiornamenti apparirà la scritta “Il telefono è già aggiornato all’ultima versione disponibile“.

leggere anche: 

I migliori giochi endless run per Android, iOS e Windows Phone

Ecco i migliori giochi di corsa disponibili attualmente per Android, iOS e Windows Phone

Giochi che si distinguono per semplicità e immediatezza, la loro piattaforma run non richiedere grandi comandi…bisogna solo “saltare”, “spostarsi a destra e sinistra” e, al massimo, “abbassarsi”. Girando nello store del proprio telefono si possono trovare tantissimi giochi di questa categoria: per bambini, horror, ispirati a cartoni, personaggi dei fumetti o film. Insomma, ne esistono per tutti i gusti! Come appena anticipato, i giochi facenti parte di questa categoria sono tanti, in questo articolo vogliamo elencare i migliori!

Looney Tunes: la corsa

Aggiornamento: questo gioco non esiste più, click qui per ulteriori info.

looney-tunes-la-corsa-immagini

Iniziamo da questo gioco che è davvero, davvero, DAVVERO, ben realizzato! I livelli sono tantissimi (+ di 700) tutti con ambientazioni a tema, eventi speciali e minigiochi! Pronti a correre nei panni di titti, bugs bunny o duffy duck? Se volete saperne di più (e vi state chiedendo come mai gli screen siano numerati), consigliamo la lettura di questo nostro articolo interamente dedicato a Looney Tunes: la corsa!

Uploaded Picture Uploaded Picture


Subway Surfer

Gioco famosissimo e non nominarlo in questa categoria sarebbe stato uno grande sbaglio: Subway Surfer è un classico dei giochi endless run. L’applicazione è sempre ben seguita ed aggiornata, impossibile annoiarsi in questo gioco dove l’obiettivo è, sostanzialmente, scappare dalla polizia che vuole fermare un teppistello writer. L’applicazione è gratuita (offre acquisti in app) ed è disponibile per Android e iOS.

Uploaded Picture Uploaded Picture


Temple run 2

Uploaded Picture

Ecco un altro grande classico dei giochi endless run! Qui facciamo presente il capitolo 2, ovviamente è possibile giocare anche al primo capito che presenta le stesse caratteristiche. Il gioco Temple run (sia il capitolo 1 che 2) sono vivamente consigliati a chi cerca un endless run ben realizzato, senza troppi fronzoli è davvero avvincente! Il gioco è disponibile per iOS e Android.

Uploaded Picture Uploaded Picture


Justice leauge action run

Uploaded Picture

Per i fan della DC comics, questo gioco è imperdibile! Bisogna mettere in fuga, nei panni dei più famosi eroi del mondo DC comics (Batman, Wonder woman, flash, Superman etc…), i peggiori delinquenti sulla piazza (joker, Harley Queen, darkseid) immergendosi nei classici scenari dei famosi fumetti (gotham, metropolis, apokolips). Il gioco è disponibile per Android e iOS gratuitamente (offre acquisti in app).

Uploaded Picture Uploaded Picture


Lara croft: relic run

Uploaded Picture

Altro bel gioco che, in alcuni punti, è accostabile a Temple Run. Scenari grafici davvero coinvolgenti e tanta azione per questo gioco pronto a conquistare i nostalgici fan di Lara Croft! Gioco gratuito disponibile per iOS e Android.

Uploaded Picture Uploaded Picture


Rail rush

Uploaded Picture

Come non nominare Rail rush se si parla di endless run?! Rail rush ha fatto scoprire ed apprezzare questa tipologia di gioco a molti utenti, diffondendo così la “febbre da endless run”! Sempre aggiornato e con nuovi mondi da scoprire, Rail rush è disponibile per iOS e Android gratuitamente.

Uploaded Picture Uploaded Picture


Angry gran run

Un gioco bizzarro dove la protagonista è una simpatica nonnina sprint. Gli imprevisti e gli ostacoli sono molti e diversi…il divertimento è assicurato! Il gioco è disponibile sia per Android che per iOS, gratuitamente.

Uploaded Picture Uploaded Picture


Minion rush

Per tutti gli amanti dei simpatici minions ecco un endless run tutto a tema che, di volta in volta, si aggiorna e implementa nuovi livelli, missioni e sfide. Il gioco ha delle dimensioni importanti, bisogna prima fare un po’ di pulizia sul proprio smartphone per liberare lo spazio necessario. Minion rush è disponibile per iOS e Android gratuitamente (offre acquisti in app).

Uploaded Picture Uploaded Picture