WhatsApp, Come inviare foto in alta risoluzione

   

WhatsApp comprime automaticamente le foto inviate ma, con un semplice trucchetto si potranno inviare foto in alta risoluzione!

Dopo gli ultimi aggiornamenti che permettevano di inviare gif animate  e qualsiasi genere di file arriva la possibilità -tramite un semplice trucchetto- di inviare foto in alta risoluzione, senza quindi comprimerle e perdere qualità.

È proprio così, nonostante sia possibile condividere qualsiasi genere di file, la condivisione delle foto con WhatsApp ha un problema: la risoluzione. L’immagine trasferita attraverso WhatsApp perde in termini di qualità. La ragione è molto semplice, l’applicazione prima di inviare una foto la comprime automaticamente. Il servizio è molto utile perchè permette di ridurre il peso del file e anche il traffico dati consumato. Inoltre, garantisce che l’invio e la ricezione sia molto più veloce rispetto ad una foto in risoluzione originale. Rimane il problema della risoluzione, se non si vuole rinunciare alla qualità dell’immagine, è possibile risolvere questo problema. Inviare foto in alta risoluzione con WhatsApp è davvero molto semplice. È sufficiente trasferire il file come un normale documento.

Come inviare foto in alta risoluzione con WhatsApp?

Ecco come fare:

Trasferire un’immagine come documento consente di inviarla con la sua risoluzione originale. Anche se la funzionalità è pensata per inviare PDF e altri file testuali, è possibile con facilità condividere anche una o più foto salvate in memoria.

Per prima cosa è necessario individuare il contatto e aprire la chat. A questo punto, cliccare sull’icona a forma di graffetta in basso a destra. Premere su Documento e successivamente su Sfoglia altri documenti. Si aprirà un’altra finestra, selezionare Immagini. Infine, non bisogna far altro che individuare la foto e inviarla. Tutto qua.
Il sistema ha un unico svantaggio, è un po’ macchinoso per l’invio delle immagini, rispetto al trasferimento tradizionale, rimane comunque molto utile per condividere i file senza rinunciare alla qualità. Per ora è possibile attuare questo semplice trucchetto solo con i dispositivi Android.

   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.