WhatsApp | Inviare gif animate

Come inviare gif animate con WhatsApp

Ecco un altro trucchetto della famosa app di messaggistica, in questo articolo spiegheremo passo per passo come fare per iniziare a inviare divertenti gif animate!

gif animata
esempio di gif animata

Come mandare Gif animate su WhatsApp – iOs

  1. aprire una conversazione
  2. premere il + in basso a sinistra
  3. scegliere libreria foto e video
  4. premere gif in basso a sinistra e cercare l’immagine da inviare

Come mandare Gif animate su WhatsApp – Android

  1. aprire una conversazione
  2. aprire tastiera emoji
  3. premere su GIF
  4. cercare l’immagine da inviare tramite l’icona di ricerca in basso a sinistra

Giochi da provare | Tape it up! per Android e iOS

TAPE IT UP, UN GIOCO TUTTO PIXEL DA PROVARE ASSOLUTAMENTE!

NOME: Tape it up!
SVILUPPATORE: Devsister
CATEGORIA:
 arcade
LIVELLI: infiniti
DISPONIBILITÀ: iOs e Android
COSTO:  gratis (offre acquisti in app)
ETA’: adatto a tutti
PRO: 

  • Grafica pixel coinvolgente
  • Immediatezza del gioco 

CONTRO:

  • Nessuno

COME SI GIOCA: Il gioco è molto semplice ed è veramente immediato e facile da capire: bisogna nastrare quante più scatole possibile senza far cadere il nastratore (per quanto bizzarro e assurdo sia). Il gioco inizia subito, basta un semplice tocco dello schermo per far partire il nastratore, per il resto bisognerà solo dirigerlo nella direzione giusta (destra o sinistra, con un semplice slide sullo schermo). Più scatole si nastrano perfettamente e più si accumulano punti, per nastrare correttamente una scatola bisogna partire dall’inizio fino alla fine di questa (stando attenti a non cadere). Più si avanza e più in fretta si sale di livello (il livello viene mostrato sul nastro trasportatore). La partita termina quando il nastratore cade per terra. Di seguito un video che riuscirà a prendere meglio l’idea del gioco!

Durante la partita è possibile incontrare diversi bonus:

  • la scatola azzurra che permette, se ci si cade dentro e pagando il prezzo richiesto, di avanzare al livello riportato sulla scatola stessa. La prima scatola che si incontra è quella che permette di arrivare immediatamente al livello 10, per le altre scatole sarà necessario raggiungere almeno una volta il livello per il quale è previsto il teletrasporto (ad esempio, la seconda scatola che si incontra è quella che permette, sempre pagando, di raggiungere il livello 30 ma per poterla utilizzare è necessario aver raggiunto almeno una volta -in una qualsiasi partita- il livello 30).
  • la scatola magica delle sorprese Uploaded Picture una scatola apparentemente vuota (riconoscibile dal fatto che è l’unica aperta che si incontra sul percorso) dove, se ci si tuffa dentro, si vince un premio. I premi previsti dalla scatola magica sono: punti, monete, lettere (vedere Fever sotto) e pubblicità (si, una bella trovata per inserire la pubblicità senza che questa interrompa le partite improvvisamente)
  • scatola virus Uploaded Picture quando ci si tuffa dentro al contenitore virus, l’intera catena di montaggio verrà contagiata da un virus dove le scatole saranno sostituite da blocchi scuri ad alta velocità, per ripristinare la partita bisogna saltare dentro ad un contenitore azzurro che “debellerà” il virus Uploaded Picture. Nota: nella modalità virus si guadagnano tantissimi punti, quindi è meglio non gettarsi nella prima vasca di salvataggio ma almeno di procedere verso la seconda (distante circa 5-6 scatole).
  • Fever se vengono raccolte tutte le lettere che compongono la parola Fever si diventerà immuni da qualsiasi caduta e super veloci per alcuni secondi

I modi per guadagnare punti sono:

  • nastrare correttamente quante più scatole possibili (ancor meglio se di fila, in modo tale da fare delle combo)
  • Saltando dentro la scatola magica e vincendo punti
  • Nella modalità Fever (perché si nastrano tantissime scatole perfettamente)
  • Facendo scorrere il nastratore sulla scatola (slide in avanti)

I modi per guadagnare monete sono:

  • raccogliendole sul percorso
  • Saltando dentro la scatola magica e vincendo le monete o la pubblicità (al termine del video verranno date delle monete)
  • Ritirando i premi che il gioco rilascia ogni 2 ore

Le monete servono a comprare nuovi nastratori, il costo per ogni nastratore è di 1000 monete. Ogni nastratore ha forma e nastro diverso, di seguito un’immagine riportante alcuni dei nastratori presenti nel gioco:

tape-it-up-nastratori
alcuni nastratori di Tape it Up!

CONCLUSIONI: Gioco adatto a brevi partite, per occupare qualche momento di noia o attesa, la pubblicità non è per niente invadente e non rischia di interrompere il gioco in momenti critici, la vasta gamma di nastratori spinge a comprarne sempre di nuovi, se poi si ha un debole per la grafica pixel, questo gioco è da avere assolutamente nel proprio smartphone! Tape it Up! è disponibile gratuitamente (offre acquisti in app) per gli utenti iOs e Android.

Uploaded Picture Uploaded Picture

ALTRI GIOCHI DA PROVARE:

BLYSS

DROP’D

LOVE YOU TO BITS

SUPER CAT TALES

TRAIN CONDUCTOR

PATCHMANIA

LOONEY TUNES LA CORSA

YO! LET’S UP

WhatsApp | Bloccare in alto una chat

  • Anche con Whatsapp sarà possibile bloccare in alto una chat!

Ormai solo WhatsApp era sprovvista di questa funzione che permette di fissare in alto una conversazione per tenerla sempre a portata di mano e, finalmente, la regina delle app di messaggistica sembra essersi messa al passo con le sue rivali: nella versione beta per Android, WhatsApp sta testando questa sua nuova funzione che permette di bloccare in alto una chat. Come si diventa beta tester? Click qui!

leggere anche: Whatsapp | siri legge e invia messaggi

Come detto, la possibilità di bloccare in alto una conversazione o un post è una funzionalità presente in tutti i principali social network e anche in alcune applicazioni di messaggistica istantanea. L’introduzione della funzionalità nella versione beta dimostra come lo staff di WhatsApp sia continuamente al lavoro per migliorare l’applicazione, nonostante il miliardo di utenti, l’app vuole continuare a crescere e a offrire nuovi servizi.

Come bloccare in alto una conversazione?

Ecco i passaggi da seguire per bloccare in alto una chat su un dispositivo Android.

  • L’operazione sarà molto semplice, per prima cosa bisognerà selezionare la conversazione da bloccare.
  • Successivamente si dovrà premere l’icona a forma di spillo presente nella parte in alto. L’icona sarà posizionata vicino a quella per silenziare la chat.
  • Una volta completata l’operazione, la chat si troverà in alto e quando si aprirà WhatsApp, sarà la prima conversazione della lista.

Gli utenti potranno bloccare in alto fino a tre conversazioni e, come detto, per il momento la funzionalità è presente solo nella versione beta e se supererà la fase di test sarà implementata anche nella versione ufficiale.

aggiornamento: la funzione è presente nella versione ufficiale dell’app.

Come monitorare il proprio sonno

Per sapere come (e quanto) si dorme, siete nell’articolo giusto!

Monitorare il proprio sonno è importante, soprattutto quando iniziano a manifestarsi dei problemi legati al riposo. Esistono smart device che permettono di sapere la qualità del sonno appena trascorso, indicando le ore di riposo effettivo e le ore di veglia. Oggi parleremo di come il dispositivo Mi Band 2 possa essere impostato per monitorare il sonno e dare un responso fedele alla qualità (e quantità) di sonno effettuato. Non si possiede un dispositivo Mi Band 2? Niente paura, ecco qui una lista di app per Windows Phone, iOs e Android per monitorare il sonno!

Leggi tutto “Come monitorare il proprio sonno”

Facebook Messenger | Ora anche lite

Dopo Facebook Lite, arriva Messenger Lite!

Da pochi giorni è stata rilasciata l’app di Facebook Lite per i dispositivi Android e la felicità dei suoi milioni di utenti in tutto il mondo. Arriva anche Messenger Lite disponibile sempre per i soli dispositivi Android.

Entriamo in dettaglio e vediamo cosa offre questa versione leggera della famosa app di messaggistica. L’applicazione offrirà le principali funzionalità della versione normale come la messaggistica, la condivisione di foto, link e gli adesivi, ma non disporrà di tutte le ultime funzionalità avanzate come gli effetti per la fotocamera e le app esterne, infatti l’obiettivo di questa applicazione è quella di risultare leggera per essere utilizzata anche da smartphone di basso costo e nei paesi dove la connettività è molto scarsa.

Oltre a essere leggera, consumerà poca memoria. Inoltre, funzionerà perfettamente con le reti 2G ed anche in modalità offline. Gli utenti potranno utilizzare i suoi servizi anche in assenza di una linea internet. Tutte le azioni saranno rese poi effettive quando lo smartphone si collegherà nuovamente ad una connessione ad internet.

Messenger Lite, come già detto, è disponibile solamente per dispositivi Android e funziona persino con il vecchissimo Android Gingerbread a conferma della volontà di Facebook di voler far funzionare Messenger Lite anche su smartphone molto vecchi. Originariamente questa versione dell’app era stata rilasciata per alcuni paesi in via di sviluppo ma con oltre 1,2 miliardi di utenti, per lo più fuori dai confini americani, Facebook ha deciso di espandere la disponibilità di Messenger Lite per consentire davvero a tutti di poter sfruttare i servizi di Messenger anche quando smartphone e rete non lo potrebbero consentire.

Uploaded Picture

leggere anche: whatsapp | ora anche offline

instagram | ora anche offline

twitter | ora anche lite

Windows | Attivare o disattivare ripristino configurazione di sistema

Attivare o disattivare il ripristino configurazione di sistema in Windows 10!

Microsoft ha deciso di disattivare il ripristino di sistema come impostazione predefinita su Windows 10. I motivi che hanno spinto Microsoft a prendere quasta decisione potrebbero essere basati su fattori riguardanti la sicurezza, altre motivazioni ufficiali non sono mai state rilasciate.

In questo articolo abbiamo spiegato in modo approfondito come e quanto sia importante in alcuni casi il ripristino di sistema. Se questo servizio però è disattivato, non sarà mai possibile effettuare un ripristino di sisitema. In questo articolo vedremo come attivare il ripristino di sistema per usufruirne in futuri casi di necessità.

Come attivare o disattivare il ripristino configurazione di sistema in Windows 10:

  • Per prima cosa andare in Informazioni di sistema (click destro su Start > Sistema > nella sezione a destra click su Informazioni di sistema).
  • Nella sezione a sinistra click su Protezione sistema.
  • Nella sezione Impostazione protezione si troverà l’elenco dei dischi locali presenti nel computer.
  • Selezionare il disco locale C (dove è installato Windows) e premere Configura.
  • Scegliere Attiva protezione sistema o Disattiva protezione sistema e premere OK.
  • A questo punto il servizio di ripristino configurazione di sistema è attivato o disattivato a seconda della scelta presa.

leggere anche: windows | ripristinare configurazione di sistema

Chrome | Installare plug-in di Opera

Tramite un piccolo trucchetto è possibile installare plug-in di Opera anche su Google Chrome

Nell’articolo precedente abbiamo spiegato come installare plug-in di Google Chrome su Opera, in questo articolo vogliamo spiegare come procedere nel senso contrario ovvero come installare plug-in di Opera su Chrome.

leggere anche: battaglie | Google Chrome o Opera?

L’operazione è molto facile, una specie di piccolo trucchetto che permette di rendere compatibili le estensioni (plug-in) di Opera con il browser Chrome.

COME INSTALLARE LE ESTENSIONI (PLUG-IN) DI OPERA SU GOOGLE CHROME

  • L’operazione è molto semplice, bisognerà andare nell’Opera store e cercare l’estensione che si vuole aggiungere a Chrome
  • Cliccare col tasto destro del mouse sul bottone con scritto Aggiungi a Opera e scaricare l’estensione come file
  • Rinominare il file scaricato sostituendo .nex con .crx .
  • Aprire la pagina delle estensioni di Chrome e trascinarci sopra il file scaricato e rinominato
  • Fatto!

Opera | Installare plug-in di Chrome

Opera, lo storico browser apprezzato per le sue prestazioni, permette di installare le estensioni di Google Chrome!

Molte volte abbiamo messo a confronto i due browser che da tempo si contengono il titolo di migliore in assoluto, per noi il vincitore è -senza dubbio e senza esitazione- Opera per le sue prestazioni, per la sua sicurezza e velocità.

leggere anche: Opera | il browser veloce e sicuro

Molte volte però gli utenti che vogliono provare Opera si scoraggiano pensando di non poter più usare le utilissime estensioni che il suo rivale Google Chrome mette a disposizione…un esempio di estensione utilissima? quella che permette di scaricare video da rai, mediaset, witty e molti altri.

leggere anche: Come scaricare video da Witty, Mediaset, Rai e tanti altri

Gli utenti che vogliono passare o semplicemente provare Opera devono tener conto che, contrariamente a quanto si pensa, è possibile scaricare e usare correttamente le estensioni (plug-in) di Google Chrome. Vediamo subito come procedere!

come installare le estensioni (plug-in) di Google Chrome su Opera

leggere anche: chrome | installare plug-in di opera

Torrent | Associare collegamenti magnet a un programma

Associare client torrent a collegamenti magnet.

In questo articolo sveliamo come associare i collegamenti magnet per aprirli con un client torrent senza la necessità di scaricare i file torrent.

Come abbiamo già scritto in articoli precedenti, esistono molti siti di torrent e client torrent, ma molte volte è impossibile aprire i collegamenti magnet perchè non è associato nessun programma per aprirli.

Inizialmente, avevamo elencato una serie di passaggi che, però, a causa dei vari aggiornamenti di sistema non risultavano più validi. Abbiamo così creato dei file di registro applicabili direttamente al proprio sistema operativo, in poche parole, basterà seguire i passaggi qui sotto:

nota: questo metodo funziona solo per l’associazione di collegamenti Magnet per il client torrent BitSpirit

  1. scaricare questo file compresso
  2. estrarre il file compresso (leggere: come estrarre un file compresso)
  3. all’interno vi sono due file, uno per 32 e uno per 64 bit, click due volte sul file corrispondente ai bit del proprio pc (leggere: come scoprire se il computer è 32 o 64 bit)
  4. compariranno due avviso, in entrambi i casi fare click su ok

 

App | Come ottenere un rimborso per le app acquistate

Come ottenere un rimborso per le app acquistate su play store e app store

Per avere indietro i propri soldi bastano pochi e semplici passaggi, non bisogna più preoccuparsi se per sbaglio si pagano app indesiderate.

come ottenere rimborso su iphone per app acquistate

Nel caso in cui si intenda chiedere un rimborso per un’applicazione scaricata dall’App store, le strade da intraprendere sono 2:

  1. recarsi nel sito apple, alla sezione Segnala un problema (qui il link diretto) dove, una volta immesso ID Apple e Password, sarà possibile richiedere un rimborso o assistenza per acquisti (app, film, libri, canzoni etc..) effettuati negli ultimi 90 giorni sul loro store. Dopo aver trovato il contenuto per cui si intende chiedere il rimborso bisognerà cliccare su “segnala” e successivamente scegliere l’ultima voce della tendina “il problema non è presente in questo articolo” e descrivere il proprio problema nel campo sottostante.
  2. la seconda strada per richiedere un rimborso prevede di effettuare l’accesso al proprio profilo iTunes, recarsi alla voce “informazioni account” e scorrere il menù fino a trovare la propria cronologia riguardante gli acquisti e cliccare su “vedi tutti”. In corrispondenza di ogni contenuto acquistato vi è il link per accedere direttamente alla pagina di reclamo da dove poter chiedere un rimborso.

come ottenere rimborso su android per app acquistate

Anche in questo caso le strade da intraprendere sono diverse, a seconda di quanto tempo è passato dall’acquisto.

  1. nel caso di acquisto recentissimo, al massimo 2 ore, è possibile ricevere un rimborso immediato aprendo il Google Play Store e dal menu scegliere la voce “Account” e successivamente “Cronologia Ordini”, nella finestra che apparirà si troveranno tutte le app acquistate dove sarà possibile richiedere il rimborso.
  2. nel caso siano passate più di 2 ore, bisognerà inviare un reclamo tramite il form presente sul sito web scegliendo la voce “Acquisto fatto per sbaglio” (in inglese I purchased this by accident).