Scaricare da smartphone qualsiasi video da Rai, Mediaset, La7, Witty e molti altri

In questo articolo un tutorial completo di video su come scaricare da portali come witty, la7, MTV, Rai direttamente dallo smartphone per rivederli comodamente quando si vuole, anche offline.

Per vedere tutte le puntante/serie presenti sui portali quali Mediaset, MTV, RaiPlay etc etc non bisogna per forza affidarsi allo streaming, è possibile anche scaricare il video per vederlo successivamente!

Utile quindi per scaricare quando si è in presenza di wifi per rivedere poi tutte le puntate comodamente quando si ha tempo, anche in assenza di connessione perché il video verrà scaricato e salvato sul proprio device android.

Di seguito il video e la spiegazione di tutti i passaggi da eseguire per poter iniziare a scaricare con il proprio smartphone android:

  1. andare sul Play Store e scaricare il browser YANDEX qui il link diretto
  2. una volta scaricato il browser, scaricare un dei plug-in qui sotto
    Flash Video Downloader
    Flash Video Downloader
    Developer: NextGenDev
    Price: Free

  3. aprire il sito d’interesse e scegliere il video da scaricare
  4. premere play sul video (aspettare la fine dell’eventuale pubblicità)
  5. quando il video partirà, recarsi nel menù del browser (in basso a destra, raffigurato da 3 puntini verticali)
  6. cliccare su ESTENSIONI
  7. cliccare su CLICK DOWNLOAD MEDIA
  8. scorrere la finestra che si aprirà fino a trovare il bottone DOWNLOAD (in caso di più file, scegliere il primo della lista)
  9. attendere il download
  10. terminato il download, andare nella gallery
  11. FATTO! il video sarà lì, pronto per essere guardato!

AGGIORNAMENTO DEL 13.08.2018

WittyTV e Rai hanno cambiato i parametri video, quindi per scaricare i video da questi due siti da smartphone, bisognerà effettuare dei passaggi diversi.

  1. Aprire il browser (anche Chrome va bene).
  2. Andare sul sito del video interessato (WittyTV o Rai).
  3. Copiare l’url (l’indirizzo in alto che inizia con https…).
  4. Andare su pasty.link.
  5. Incollare l’url copiato in precedenza.
  6. Scaricare il video con più mb.

Ecco un’immagine dimostrativa con le istruzioni:

Uploaded Picture

Leggere anche:


Disclaimer

  • I servizi non sono stati sviluppati da noi: in questo articolo ne facciamo semplicemente la recensione, come facciamo con ogni altro programma per PC Windows, Mac, smartphone e tablet Android e iOS.
  • Se usate una di queste applicazioni o uno di questi servizi per guardare illegalmente sport/film o qualsiasi altra cosa in streaming, fatelo a vostro rischio e pericolo, assumendovi le responsabilità del caso.
  • Questo articolo punta esclusivamente ad informare dell’esistenza di queste app/servizi.
  • Questo articolo non vuole in alcun modo invogliare l’utente a violare l’eventuale copyright dei contenuti, ma va inteso come una divulgazione di informazioni sul funzionamento di app/estensione/add-on già presenti e disponibili online e facilmente individuabili con una semplice ricerca su Google.
  • Sconsigliamo vivamente l’uso di queste applicazioni o servizi.

Google | Arrivano i nuovi recaptcha invisibili

I captcha servono per dimostrare di essere una persona reale e non un robot, Google reinventa il sistema e si prepara all’uso dei re-captcha invisibili.

I CAPTCHA sono a prova di robot…ma molte volte anche per l’essere umano sono un’impresa! scritte distorte, sgranate o troppo schiacciate mettono a dura prova la vista umana nonchè la pazienza!

A cosa sevono i CAPTCHA? I captcha servono a dimostrare di essere una persona reale e non un robot, vengono sottoposti all’utente nel momento in cui si sta inviando un modulo online, possono essere composti da numeri o lettere (maiuscole e minuscole) ai quali vengono applicati dei filtri per rendere il codice a prova di bot.

captcha
esempio di un captcha

Successivamente ai vecchi e fastidiosi CAPTCHA arrivarono i ReCAPTCHA (sotto una gif che rappresenta la categoria) dove tramite un semplice click si poteva affermare la propria reale esistenza. Ma ora, a prendere il posto di queste “vecchie” tecnologie arriva l’invisible ReCAPTCHA.

recaptcha
esempio di recaptcha

Questa nuova tecnologia non è ancora stata annunciata ufficialmente da parte di Google, anche se è stato messo a disposizione un sito che ne anticipa l’arrivo.

invisibile? incredibile!

Queste sono le parole che si presenteranno a chiunque si rechi sul sito dedicato a questa nuova tecnologia, ma queste parole sono accompagnate da un’immagine altrettanto significativa:

Uploaded Picture

La nuova tecnologia a prova di robot sarà silenziosa, discreta e invisibile proprio come il simpatico gatto che si cela dietro alla tenda.

Sempre sulla pagina dedicata all’invisible ReCAPTCHA è possibile, tramite un form, effettuare la richiesta per integrare questo tipo di tecnologia sul proprio sito. 

Come funziona l’invisible ReCAPTCHA? Non si sa molto su come questa nuova tecnologia lavorerà, per certo si è solo a conoscenza del fatto che si baserà su algoritmi avanzati spinti da un’intelligenza artificiale e, come spiega Google, da “un’analisi avanzata del rischio che si adatta a minacce nuove ed emergenti”.

Tablet | 10 funzioni in cui il tablet è meglio dello smartphone

10 casi in cui il tablet è meglio dello smartphone!

Dei tablet non si sente parlare moltissimo, forse perché al centro dell’attenzione finiscono sempre gli ultimi smartphone o computer usciti, ma quello di cui bisogna tenere a mente è che ci sono delle attività e delle funzioni in cui il tablet supera di tanto gli smartphone! Iniziamo subito con la nostra lista di 10 situazioni in cui il tablet è meglio dello smartphone:

1-guardare film

Sì, guardare un film su un tablet è molto meglio che guardarlo da smartphone. Le dimensioni dello schermo del tablet che superano (anche abbondantemente) le dimensioni del display dello smartphone rendono l’esperienza di visione molto meno faticosa e più piacevole.

leggere anche: scaricare film e serie tv in modo semplice e veloce

scaricare qualsiasi video da rai, mediaset, witty e altri

diretta TV | come vedere mediaset, rai, tv8 e molti altri


2-leggere libri/articoli

Sempre per una questione di display, il tablet rende più facile la lettura di libri e testi permettendo di non scorrere di continuo le pagine. I tablet vengono apprezzati anche come sostituti all’eReader per la lettura dei libri in formato digitale, anche se bisogna tener conto del fatto che la luce blu emanata dai tablet affatica la vista. Consigliamo di leggere questo nostro articolo per capire meglio il concetto di luce blu e per sapere come evitare problemi tramite accorgimenti, impostazioni e applicazioni.

leggere anche: i vantaggi della lettura elettronica

battaglie | ebook o libro?


3-Lavorare

Per lavorare a presentazioni, visualizzare slide, modificare documenti e molto altro, il tablet è imbattibile! In più grazie ai vari cloud è possibile sincronizzare i propri documenti ed averceli sempre con sé.


4-studiare

Per modificare appunti, visualizzare slide e molto altro, il tablet costituisce un vero alleato capace, tramite la matita già presente al momento dell’acquisto ( e se così non fosse è possibile acquistarne una nei negozi o online) di facilitare operazioni come sottolineare, cerchiare ed evidenziare tutto quello che serve!


leggere anche: nokia | in arrivo due tablet da 18″


5-Disegnare

I tablet sono molto apprezzati dal mondo della grafica perché permettono di disegnare, creare e studiare particolari in modo molto semplice. I tablet vengono usati come fossero fogli da disegno con in più i grandi vantaggi della tecnologia: cancellare, riscrivere e sovrapporre colori all’infinito, aggiungere o togliere particolari in un solo gesto e lavorare su livelli.


6-scrivere o editare post/articoli/commenti

A poche persone interesserà il fatto che scrivere o editare un post da smartphone è praticamente un disastro, ma comunque questa funzione entra di diritto nella lista delle cose che il tablet svolge meglio dello smartphone. Molte piattaforme (WordPress compresa) hanno una versione pensata per gli smartphone e tablet, purtroppo quelle che riguardano gli smartphone si rivelano -il più delle volte- un completo disastro, non tanto per l’assenza di funzioni e impostazioni (che, com’è giusto che sia, sono nascoste nella versione mobile a favore di un sito più libero dal punto di vista grafico) ma proprio per il fatto che incollare link, aggiungere foto o anche solo mettere una parola in grassetto diventa un incubo. Con il tablet tutto questo non succede perché, grazie alle sue dimensioni generose, sarà come scrivere o editare tramite un pc touch screen (anche se molte funzioni rimarranno più intuitive e semplici se eseguite da un normale computer).


7-effettuare videochiamate

Il tablet viene preferito allo smartphone per effettuare videochiamate, infatti le dimensioni del display permettono di vedere meglio l’interlocutore e anche di sistemare meglio il dispositivo al fine di riprendersi in maniera corretta.


8-Giocare

love-you-to-bits-gioco-ipad-tabletL’esperienza di gaming è molto più appagante se vissuta dal tablet, ovviamente il dispositivo dovrà presentare una potenza sufficientemente alta per permettere a tutti i giochi -anche i più pesanti- di girare correttamente. Esistono tanti giochi in cui anche i particolari contano, uno tra tutti: Love You To Bits dove, essendo in un gioco punta-e-clicca, è fondamentale prestare attenzione anche ai particolari più minuti che, putroppo, da smartphone potrebbero sfuggire.


9-Seguire Ricette

Cucinare richiede inventiva, e quando questa scarseggia ci si può affidare a video-ricette o simili per iniziare a stupire ai fornelli! Esistono anche supporti che aiutano a tenere in posizione il tablet per facilitare la visione, ne esistono anche da parete in cui -se si è pronti ad affidarsi a una ventosa o un nastro adesivo- è possibile posizionare il tablet su una superficie verticale.


10-Karaoke

Per passione o per divertimento, cimentarsi nel karaoke è molto semplice se ci si affida al tablet. Basterà andare su youtube (o altri portali simili) per cercare le basi musicali e il gioco è fatto! Se si vuole qualcosa di più rispetto al solito video lyric ci si può affidare ad applicazioni. Noi consigliamo QuickLyric, un’app android che saprà rendere felice ogni appassionato di Karaoke!

leggere anche: QuickLyric | app per scaricare testi dalle canzoni


La nostra lista finisce qui! 

Telegram | Sono arrivate le chiamate

Per tutti gli utenti europei è stato appena rilasciato un aggiornamento di Telegram che permette di chiamare

Telegram è in continuo aggiornamento e in continuo sviluppo, a dimostrarlo sono proprio i costanti aggiornamenti atti al miglioramento dell’app di messaggistica che da oggi può vantare anche le chiamate. L’aggiornamento in questione è il 3.18 e permette a tutti gli utenti europei di effettuare chiamate. La possibilità di effettuare chiamate sarà presto ampliata anche per il resto del mondo.

leggere anche: telegram | non tutti sanno che…

Chiamate sicure, di qualità e veloci

Sicure perché protette dalla crittografia end-to-end. In più, è stata aggiunta una simpatica chiave di sicurezza rappresentata da 4 emoji: se entrambi gli utenti visioneranno le stesse emoji sarà indice di una chiamata protetta.

Di qualità perché a supportare questa nuova funzione ci sono i migliori codec audio. 

Veloci perché l’applicazione si baserà sulla connessione più potente al momento della chiamata e, qualora ci si trovasse senza wi-fi, cercherà di connettersi al server più vicino per assicurare l’esperienza di chiamata più chiara possibile.

Come effettuare una chiamata su Telegram

Per effettuare una chiamata con Telegram bisogna aprire la chat del contatto che si vuole chiamare > cliccare poi sul nome del contatto > scegliere l’opzione “chiama”. 

E’ possibile valutare, al termine della chiamata, la qualità del servizio esprimendo un voto in stelle.

Come decidere quali chiamate ricevere

E se non si vogliono ricevere chiamate? Facilissimo! Recarsi in Impostazioni > privacy e sicurezza > chiamate vocali a questo punto si potrà scegliere chi potrà effettuare chiamate al proprio numero, scegliere dunque tra “tutti” (inteso che chiunque abbia il numero di telefono può chiamare) “i miei contatti” (solo chi è nella rubrica telegram potrà chiamare) oppure “nessuno” per disattivare le chiamate.

In questo aggiornamento, oltre che la possibilità di effettuare chiamate, è stata aggiunta un’impostazione che permette di selezionare la qualità video che più si preferisce e visualizzare un’anteprima di come il destinatario visualizzerà il video.

Samsung Galaxy S8 | E’ arrivato il nuovo top di gamma firmato Samsung

Alle 17:oo (ora italiana) si è tenuta, a New York, la presentazione ufficiale del nuovo top di gamma di casa Samsung.

Proprio così, oggi 29/03/2017 è stato presentato a New York il nuovo top di gamma di casa Samsung. Vediamo subito tutte le informazioni e tutte le specifiche che caratterizzano i nuovi Galaxy S8 e S8+.

Confermati tanti rumors che giravano intorno ai Samsung Galaxy s8 e s8+: primo tra tutti l’Infinity Display caratterizzato dall‘assenza del tasto home che rendono il design dei due smartphone davvero particolare; Samsung promette un’esperienza visiva innovativa che va oltre i confini dello smartphone e viene molto facile credere a questa affermazione quando si ha davanti uno smartphone che non solo sembra essere “tutto schermo” ma che può anche essere affiancato ad accessori come Gear VR e Gear 360.

I nuovi Samsung Galaxy s8 e s8+ si presentano in 4 colorazioni, in Italia però solo 3 di questi colori sono disponibili: Midnight Black (nero) Arctic Silver (argento) e Orchid Gray (viola).

Uploaded Picture

Come mostrano le immagini, si tratta di smartphone eleganti e raffinati ma non solo esternamente, anche l’interfaccia è altrettanto pulita ed elegante, insomma, questi smartphone sono pronti a non passar inosservati. Galaxy S8 e S8+ sono anche resistenti all’acqua e polvere grazie alla certificazione IP68.

Tornando ai rumors, confermata la possibilità di usufruire della scansione dell’iride per portare il proprio livello di privacy ad un livello ancor più alto, nonchè il riconoscimento attraverso il lettore di impronte digitali. Confermata anche la ricarica wireless, la porta USB type-c, Jack audio da 3,5 millimetri e, per finire, fotocamera frontale da 8MP e posteriore da 12MP.

Grandi performance attendono tutti gli utenti che decideranno di acquistare i nuovi smartphone di casa Samsung, grazie al primo processore da 10nm che -orgogliosamente- Samsung specifica essere il primo al mondo. Da questo grande processore derivano tempi di risposta velocissimi, applicazioni che si avviano immediatamente e giochi -anche quelli più pesanti- sempre più fluidi. 

Uploaded Picture

 

Confermata anche la presenza di Bixby, la nuova assistente personale (un po’ come Siri su iPhone) capace di interagire in ben 3 modi differenti: tramite parole, testi e inquadrature.

Cosa differenzia l’s8 dall’s8+? Le differenze tra i due Galaxy s8 sono rappresentate dallo schermo (che nella versione plus è di 6,2 pollici mentre nella versione standard è di 5,8 pollici) e dalla capacità della batteria (3.000 mAh contro 3.500 mAh).

Eccoci arrivati al prezzo, il nuovo Galaxy Samsung s8 verrà a costare, come aveva già anticipato in precedenti articoli, la somma di 829€ mentre per il Galaxy Samsung s8+ la somma da sborsare sarà di 929€. Da oggi avranno inizio le prevendite dei due smarphone, mentre l’arrivo effettivo nei negozi è previsto per il 21 aprile.

QuickLyric | App per scaricare i testi delle canzoni

QuickLyric diventerà l’app indispensabile per tutti gli appassionati di karaoke!

QuickLyric permette di scaricare i testi delle canzoni per cimentarsi nel canto! L’applicazione monitora e scarica i brani del lettore musicale e, quando una canzone è in riproduzione, il testo del brano scelto sarà lì pronto per esser cantato! Questa applicazione è molto utile sopratutto perché è possibile scaricare in massa tutti i brani di Uploaded Picturecui si dispone nella propria libreria in modo da poterli usare anche in situazioni in cui la connessione ad internet non è disponibile. QuickLyric è adatta per tutti gli appassionati di karaoke e può trovare impiego in varie occasioni come feste o tragitti in auto interminabili! Tra i punti a favore dell’app spicca il material design in linea con Play Music e i suoi colori, il supporto per più di 15 lingue (tra cui l’italiano) e la leggerezza nonché immediatezza dell’app stessa. QuickLyric è stata ben congegnata anche se sono da segnalare alcuni bug che interessano la sincronizzazione tra la canzone e il testo. L’applicazione è gratuita e disponibile -al momento-  solo per gli utenti Android.

Per vedere QuickLyric in funzione basta avviare una canzone dal proprio lettore musicale preferito e aprire l’app: in pochi istanti si visionerà il testo della canzone e tutte le indicazioni per seguire correttamente le strofe! Niente ricerca manuale quindi!

leggere anche: che canzone è? te lo dice Google!

Ma l’applicazione può essere ancora più “autonoma” di quanto già descritto: tramite la modalità “full auto” (presente nel menu alla voce preferenze) è possibile tenere l’applicazione sempre aperta in background in modo tale che, quando riconoscerà una canzone, scaricherà i testi in automatico senza la necessità di aprire l’applicazione. Non bisogna nemmeno preoccuparsi del dispendio di batteria di questa modalità perché abbiamo potuto testare quanto poco consumi in termini di carica del device.

leggere anche: riconoscimento musicale | migliori siti e app

Quali lettori musicali supporta? Play Music, Spotify e Poweramp sono gli unici portali di cui abbiamo certezza, ma in generale qualunque lettore che supporti lo “scrobbling” risulta essere compatibile con QuickLyric.

nota: nelle app in cui è presente, lo scrobbling dovrà essere attivo per permettere a QuickLyric di funzionare correttamente.

Ricordiamo che l’applicazione QuickLyric è disponibile gratuitamente solo per gli utenti Android.

Uploaded Picture

YouTube | Sottotitoli anche per gli effetti sonori

Arrivano su Youtube risate, musica e applausi sottotitolati!

Youtube viene in contro a tutti gli utenti con problemi di udito, intensificando la capienza e la capacità di sottotitolare i video.

Il progetto si trova ancora alle battute iniziali e gli effetti sonori identificati -per ora- sono 3: la risata, l’applauso e la musica. Tutto questo è possibile grazie ad algoritmi di apprendimento automatico che, tramite reti neurali, permettono al sistema di riconoscere i suoni e a tradurli automaticamente in sottotitoli. Il vocabolario di suoni è però destinato a crescere ed aumentare al fine di arrivare a tradurre e apprendere il più alto numero possibile di suoni ambientali e non.  Molto apprezzata -e utile- questa funzione che nel mese di Febbraio ha raggiunto 1 miliardo di filmati corredati da sottotitoli automatici. 

Windows | Arriva Windows 10 Creators Update e porta con sé tante novità

Dopo alcuni mesi di attesa e dopo l’Anniversary Update, arriva Windows 10 Creators Update…e porta con se tante novità!

L’aggiornamento disponibile per tutti gli utenti di Windows 10 è scaricabile in due diverse modalità. Ma prima, ecco tutte le novità del nuovo aggiornamento:

  1. Possibilità di mettere in pausa WINDOWS UPDATE (per un massimo di 7 giorni)
    Nuove migliorie per il menù start
    Possibilità di creare le cartelle
    Possibilità di nascondere la lista delle applicazioni
    Possibilità di trascinare le app nel menù start direttamente dalla lista delle applicazioni
  2. Aggiornamento di Microsoft Edge
  3. Integrata nativamente la modalità “Luce notturna”, che riduce l’emissione di luce blu durante le ore in cui gli occhi sono più a rischio 
  4. Aggiornamento del Centro Notifiche e Esplora Risorse
  5. Migliorie per la Modalità Gioco (Game DVR)
  6. Nuove voci in Impostazioni
  7. Modifica di Gestione Attività
  8. Modifica dello Store
  9. Migliorata la gestione delle batterie
  10. Aggiornamenti e migliorie di Cortana
  11. Paint3D ora è incluso anche nelle versioni non insider

Per installare la nuova versione di Windows, ci sono due modalità:

la prima modalità utilizza il tool ufficiale Microsoft scaricabile qui. È la modalità più semplice e quindi adatta ai meno esperti.

La seconda modalità prevede il download dell’immagine ISO del sistema operativo e successivamente l’aggiornamento tramite DVD o chiavetta USB. È possibile scaricare l’ISO a 32bit qui e l’ISO a 64 bit qui.

Ricordiamo che per scrivere l’immagine ISO su chiavetta USB è possibile utilizzare ISOtoUSB, mentre per scrivere l’immagine ISO su DVD è possibile utilizzare Cyberlink Power2GO.

L’installazione tramite immagine ISO inoltre permette di effettuare un’installazione pulita del sistema operativo, utile quando si vuole ripartire da zero.

Quindi, se si vuole aggiornare il sistema senza formattare e quindi eliminare i propri dati, consigliamo di utilizzare la prima modalità.

leggere anche: windows installare tutti i software in un click con ninite

iOS | Arriva iOS 10.3 e porta con sé tante novità

Apple ha avviato, dopo tante versioni beta, la distribuzione di iOs 10.3.

10.3 è la nuova versione del sistema operativo rivolto ad iPhone, iPad e iPod touch…ma quali sono le novità? Scopriamole subito!

Autenticazione a due fattori

La sicurezza è molto importante, ed Apple lo sa. E’ proprio per questo che con il nuovo aggiornamento verrà richiesto all’utente di attivare l’autenticazione a due fattori. Non appena scaricato l’aggiornamento comparirà un avviso sul display che inviterà l’utente ad attivare questa misura di sicurezza, il messaggio non scomparirà fino a quando non verrà abilitata l’autenticazione a due fattori. Per saperne di più su come funziona la verifica in due passaggi, consigliamo di leggere questo articolo.

Trova AirPods

In caso di furto o smarrimento la funzione trova i miei AirPods permetterà di rintracciare la posizione dei propri AirPods o di risalire all’ultima posizione nota, è possibile anche far suonare uno solo o entrambi gli auricolari per agevolare l’operazione di ritrovamento. Per funzionare l’opzione trova i miei AirPods necessita dell’abbinamento tra cuffie e dispositivo.

Supporto per il pagamento 

Introdotto il supporto per il pagamento -tramite Siri- di somme di denaro e per la verifica dello stato dei pagamenti tramite app compatibili, nonchè la possibilità di effettuare una prenotazione anticipata di una corsa con applicazioni che forniscono servizi di trasporto alternativi.

Hey Siri dimmi i risultati delle partite di Cricket

Anche se in Italia non se ne farà un grande utilizzo, Siri è da oggi in grado di mostrare i risultati delle partite di Cricket.

Apple File System (APFS)

Addio al vecchio HFS+ e ben arrivato APFS (Apple File System). HFS+ rappresentava il vecchio file system presente in iOS a partire dal 1998, arriva oggi l’aggiornamento che prevede il passaggio a APFS che porta con se cifratura di serie e ottimizzazioni che riguardano le unità flash e SSD e meccanismi di protezione contro la perdita dei dati.

CarPlay ottimizzato

CarPlay migliorato per quanto riguarda il passaggio da un’app all’altra, con l’introduzione di playlist aggiornate quotidianamente su Apple Music e l’opzione di scelta rapida sulla barra di stato per accedere facilmente alle ultime app utilizzate, introdotta anche la possibilità di vedere tutte le canzoni in coda.

Cambio icone facilitato

Grazie all’aggiornamento 10.3 di iOs, gli sviluppatori potranno cambiare le icone delle proprie app senza accompagnare il cambiamento grafico ad una nuova versione dell’app.

Recensioni più rapide

Gli utenti potranno lasciare recensioni…senza lasciare l’app! Niente più passaggio tra app ed App Store per recensire l’applicazione! Inoltre è stata introdotta la possibilità per gli sviluppatore di rispondere ai commenti degli utenti.

iOs 10.3 è disponibile per iPhone (dal 5 in poi), per iPad 4, iPad Air, iPad Air 2, iPad Mini 2,3,4, iPad Pro e iPod Touch 6G.

Windows | Come trovare le informazioni del computer

Avere informazioni riguardo al computer in uso è più semplice di quanto si pensi e non richiede programmi esterni!

Proprio così…esistono moltissimi programmi che permettono di leggere le informazioni riguardanti i computer in uso, ma non tutti sanno che anche Windows dispone di un tool che permette di ottenere lo stesso risultato, senza la necessità di installare programmi esterni.

Il tool in questione si chiama System Information e si trova nel menù Start (digitando System Information) oppure inserendo msinfo32.exe nell’Esegui (raggiungibile premendo i tasti Win+R).

Le informazioni rilevate sono davvero dettagliate, ma se si vogliono avere informazioni più semplificate sarà sufficiente andare in Start > Impostazioni > Sistema e, in basso nella sezione a sinistra, Informazioni su.

Le informazioni mostrate saranno molte meno ma sicuramente più comprensibili dai meno esperti. Adatte quindi per informazioni di base sul computer.

Esiste poi il tool Systeminfo avviabile solo da Promt dei comandi, raggiungibile dal menù che si apre con i tasti Win+X o dal menù Start e digitando systeminfo.exe. Le informazioni saranno sempre ridotte al minimo, non consigliato quindi se si cercano informazioni più complete sul computer.

leggere anche: