VPN | Cos’è e a cosa serve

vpn

In telecomunicazioni una VPN (virtual private network) è una rete di telecomunicazioni privata, instaurata tra soggetti che utilizzano, come tecnologia di trasporto, un protocollo di trasmissione pubblico e condiviso, come ad esempio la rete internet.

L’obbiettivo delle reti VPN è quello di offrire alle aziende, a un costo minore, le stesse possibilità delle linee private a noleggio, ma sfruttando reti condivise pubbliche: si può quindi vedere una VPN come l’ingrandimento, a scala 1:30000, di una rete locale privata aziendale sicura, che collega tra loro, siti interni all’azienda stessa, sparsi su un’ampia area, sfruttando l’instradamento tramite IP per il trasporto su scala geografica e realizzando di fatto una rete WAN, detta appunto “virtuale” e “privata”, naturalmente del tutto equivalente a un’infrastruttura locale di rete (ossia con collegamenti locali) appositamente dedicata e sicura (es. protetta da Firewall e Proxy).

Tramite una VPN, utilizzando una connessione lnternet (o anche radiofonica), è ad esempio possibile collegarsi da remoto (cioè dall’esterno) alla rete informatica della propria azienda. In termini estremamente semplici: tramite una connessione VPN ci si può “collegare” a un client come se si fosse localmente (cavo di rete o intramezzo wireless) cablati.


La connessione si svolge attraverso un canale “virtuale” (protetto e sicuro) supportato da lnternet esattamente come fosse il cavo locale abituale. In questo modo si possono utilizzare le solite risorse di rete abituali: cartelle, sistemi informatici gestionali, posta elettronica aziendale e così via. A parte l’esempio aziendale, questo vale per qualsiasi applicazione dove sia necessaria una connessione di rete da remoto. Le VPN possono essere implementate attraverso i sistemi operativi comuni (Windows, Linux, Android, iOS, Mac OS MS-DOS) oppure tramite software di terze parti (esempio: Cisco VPN Client) che permette configurazioni più complesse e gestibili. Generalmente una VPN comprende due parti: una “esterna alla rete privata”, e quindi protetta, che conserva la trasmissione, e una meno affidabile e sicura che è “quella interna alla rete”, ad esempio via lnternet. Le reti VPN utilizzano collegamenti che necessitano di accesso in modo da garantire l’accesso ai soli utenti autorizzati, per garantire la sicurezza che i dati inviati in lnternet non siano intercettati o utilizzati da altri non autorizzati, le reti utilizzano sistemi di codifica. Le reti VPN sicure adottano dunque protocolli che provvedono a cifrare il traffico transitante sulla rete virtuale. Oltre alla cifratura, una VPN sicura deve prevedere nei suoi protocolli dei meccanismi che impediscano violazioni della sicurezza, come ad esempio il furto dell’identità digitale o l’alterazione dei messaggi.

Se ti è piaciuto questo articolo, sostieni SCUBIDU mettendo like alla nostra pagina Facebook, seguendoci su Twitter e su YouTube! Inoltre puoi seguire il nostro Feed Rss per sapere sempre le ultime news!



aussieparadise.it


4 pensieri riguardo “VPN | Cos’è e a cosa serve”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.