Tradurre con la fotocamera…ora si può!

Tradurre con la fotocamera? Con Google Translate è possibile! Un’app indispensabile per chi si cimenta -per lavoro o per piacere- con una lingua diversa dalla propria!

Le funzioni che colpiscono di più di questa applicazione sono indubbiamente 2: la modalità istantanea fotocamera e la modalità conversazione.

La modalità istantanea fotocamera

permette di tradurre il testo ripreso dalla fotocamera dello smartphone, ed è così che i cartelli e le avvertenze non sono più un mistero: basterà inquadrarli con la fotocamera e si vedranno immediatamente le scritte comparire nella lingua scelta per la traduzione. È possibile anche scattare una foto e selezionare il testo da tradurre. Questa funzione è disponibile -per ora- per la traduzione in 37 lingue.

tradurre-con-la-fotocamera-
esempio di traduzione istantanea inquadrando il cartello con la fotocamera dello smartphone.

Noi abbiamo provato la funzione istantanea fotocamera inquadrando un cartello -come si vede nell’immagine sopra- che riporta la scritta “Maltese On Duty”, istantaneamente sul display si vedrà la traduzione del testo sottoposto. Bisogna dire che le traduzioni non sempre sono molto chiare, ma l’applicazione è in continuo aggiornamento e quindi non sono da escludere miglioramenti.

La modalità conversazione

altra grande e sorprendente funzionalità di quest’app che permette, come specificato nelle caratteristiche dell’app, la traduzione istantanea bidirezionale di testo in 32 lingue. Ma cosa vuole dire? Vuol dire semplicemente che, una volta impostate le lingue, si potrà parlare nella propria lingua e vedere direttamente comparire sullo schermo la traduzione (che non sarà solo scritta ma anche vocale). In poche parole, si potrà sostenere una conversazione in una lingua che non si conosce perché l’app -essendo pensata per una conversazione- non tradurrà solo quello che diciamo in -ad esempio- inglese, ma tradurrà anche quello che l’interlocutore inglese risponderà alla nostra domanda e così via.

Ovviamente l’applicazione è disponibile anche per la traduzione scritta, le lingue supportate sono ben 103. Inoltre è possibile anche scrivere a mano libera e l’applicazione tradurrà in automatico quanto scritto. Come se non bastasse è possibile usare l’applicazione anche in modalità offline, basterà scaricare il pacchetto della lingua che interessa in modo tale da poter usare tutti i servizi dell’app anche senza connessione ad internet, molto utile quindi per recarsi all’estero. Insomma questa applicazione è da avere, ed è proprio per questo che noi l’abbiamo inserita nelle applicazioni da installare per prime sullo smartphone.

L’applicazione Google Translate è disponibile gratuitamente, in tutte le sue funzioni, per i dispositivi iOS e Android


Se ti è piaciuto questo articolo, sostieni SCUBIDU, mettendo like alla pagina Facebook!

Le migliori app da installare per prime su uno smartphone Android e iOS

Smartphone nuovo? non si sa quale app installare per prima? ecco una lista delle applicazioni più utili da installare su uno smartphone Android o Ios!

1) applicazioni di messaggistica
la prima/le prime app da installare sono loro: le app di messaggistica. Fondamentali per tenersi in contatto con i propri contatti attraverso messaggi, videochiamate, chiamate vocali e molto altro. Le più famose applicazioni di messaggistica sono: WhatsApp, Telegram, Wechat, Viber ecc…ecc.

applicazioni-messaggistica-più-diffuse
alcune applicazioni di messaggistica più diffuse: whatsapp, line, telegram, viber, wechat

2) applicazioni social
come per le app di messaggistica, per i social non è possibile indicare una sola applicazione da scaricare perchè, come si può facilmente capire, sarà necessario installare le app dei social dove si è registrati o di interesse. Le più famose applicazioni social sono: Facebook, Instagram, Twitter ecc…ecc…

alcune applicazioni social più diffuse: twitter,instagram,pinterest,youtube,snapchat
alcune applicazioni social più diffuse: twitter, instagram, facebook, pinterest, youtube

3) applicazioni antivirus
proteggere lo smartphone è importantissimo, ed è per questo che esistono diverse applicazioni pensate per gli smartphone Android capaci di difendere lo smartphone da virus di vario genere. In questo articolo sono elencate le applicazioni più valide per iniziare a proteggere il proprio smartphone Android.


4) applicazioni cleaner app
proteggere lo smartphone, come abbiamo appena detto, è importante ed eviterà al device di contrarre i virus, ma ogni tanto sarà comunque necessario dare una bella rinfrescata allo smartphone ed è proprio a questo che servono le cleaner app: velocizzano, puliscono, sistemano e correggono errori di registro. In questo articolo sono elencate le applicazioni più valide per pulire e velocizzare il proprio smartphone Android.

alcune delle cleaner app più valide: 360 security, du cleaner, clean master, ccleaner
alcune delle cleaner app più valide: 360 security, du cleaner, clean master, ccleaner

5) applicazioni torcia
sembrerà una banalità, ma l’applicazione torcia -che permette di attivare il flash in modo tale da avere una vera e propria fonte di luce- risulta essere un’applicazione utilissima. Bisogna scaricarla il prima possibile per non rischiare di restare senza proprio nel momento del bisogno.


6) applicazioni per stare meglio
esistono diverse applicazioni che trasformano lo smartphone in uno strumento di relax o di motivazione, per concedersi dei momenti per rilassarsi e allontanarsi da social network e affini.

Se si è molto attenti allo sport e alla salute del fisico si possono scaricare diverse applicazioni per il monitoraggio dell’attività fisica: contapassi, fitness tracker e molto altro! Ma esistono anche applicazioni che, tramite esercizi di respirazione, aiutano a sentirsi meglio. Se si sta cercando pace e la tranquillità e si vogliono allontanare pensieri negativi e riposare meglio consigliamo di provare queste applicazioni: Calm, Headspace: Guided Meditation and Mindfulness, Relax Melodies, Smiling Mind ecc…ecc…

alcune applicazioni relax più diffuse: white-noise-calm-smiling-mind-head-space-relaxmelodies
alcune applicazioni relax più diffuse: white noise, calm, smilingmind, headspace, relaxmelodies

In questa categoria includiamo anche l’applicazione “storie in coda” che permette di ritagliare dei momenti di relax mentre si è in treno, in coda allo posta o in situazioni simili. Questa applicazione è gratuita e disponibile per gli utenti Android e Ios, se si è interessati a questa applicazione consigliamo di leggere questo nostro articolo dove ne parliamo più approfonditamente.


7) Google Translate
ottima applicazione che permette la traduzione in 103 lingue (digitando) ma anche istantaneamente attraverso la fotocamera inquadrando il testo che si vuole tradurre, ed ancora con la scrittura a mano libera! Per saperne di più di questa incredibile app, vi consigliamo di leggere questo nostro articolo.


8) FotoScan
ne abbiamo già parlato in un precedente articolo, questa applicazione è veramente un’innovazione: permette, attraverso la fotocamera dello smartphone, di digitalizzare tutte le vecchie foto. No, non fa solo una semplice foto, ma digitalizza l’immagine in modo da poterla trasferire dove si vuole. Niente riflessi, niente bordi, niente colori sfalsati, tutto sarà perfettamente come l’originale…se non meglio! Ottima applicazione da avere, anche se non tutti gli smartphone risultano compatibili.


9) App Filtro Luce Blu
La cosiddetta Luce blu è la principale causa dei problemi derivanti dall’utilizzo di dispositivi elettronici. La luce blu è una luce artificiale a cui i nostri occhi non sono naturalmente abituati e che metterebbe i nostri occhi sotto sforzo. Se si vuole approfondire l’argomento, vi invitiamo a leggere questo articolo. Dall’iPhone 6 in poi, con l’ultimo aggiornamento, è stata inserita night shift, un’impostazione molto utile che, se attivata, modifica automaticamente lo spettro dei colori dello schermo accentuandone le tonalità calde. Questa impostazione è programmabile e personalizzabile. Per sapere come attivare questa impostazione vi rimandiamo a questo nostro articolo. Se si dispone invece di un device Android, esistono diverse applicazioni che permettono di regolare l’intensità della luce blu: F.LuxFiltro luce blu-modalità notte sono alcune applicazioni facilmente trovabili nel playstore.

I migliori siti per giocare online ai giochi classici

I migliori siti per giocare online con il browser ai giochi DOS, Amiga, Atari, SNK, Nintendo, Playstation e tutti i giochi classici.

Grazie a questa lista, sarà possibile giocare di nuovo ai classici giochi che hanno fatto la storia dei videogames.

  • GAME-OLDIES.COM – Sicuramente il miglior sito per giocare online con i giochi classici Nintendo, Amiga, Atari, SNK e Playstation. I comandi sono visibili nella pagina del gioco in alto a sinistra.
  • SNESFUN.COM – Il miglior sito per giocare con i giochi dello storico Super Nintendo. Divisi per genere. I comandi sono visibili nella pagina del gioco.
  • CLASSICGAMESARCADE.COM – Moltissimi giochi classici divisi per genere. I comandi sono visibili nella pagina del gioco.
  • PLAYR.ORG – Il miglior sito per giocare con i giochi del Nintendo Gameboy, divisi per genere. è possibile personalizzare i comandi nella pagina del gioco.
  • CLASSICDOSGAMES.COM – Il miglior sito per giocare con i giochi DOS. Richiede Internet Explorer, Firefox o Safari e Java.
  • 2600ONLINE.COM – Il miglior sito per i giochi Atari. Comandi non specificati e sito poco comprensibile.
  • EPICPORT.COM – Quattro famosissimi giochi classici da giocare online con il browser.

Altri siti, non tra i migliori e poco comprensibili, ma che comunque vogliamo segnalare:

  • VGMUSEUM.COM – Moltissimi giochi classici. Divisi per piattaforma.
  • DOSVIDEOGAMES.COM – Sito con moltissimi giochi DOS. I comandi non si trovano in nessuna pagina, bisogna “intuirli”.
  • PLAYRETROGAMES.COM – Moltissimi giochi Nintendo. I comandi non si trovano in nessuna pagina, bisogna “intuirli”.
  • RETRONINTENDOGAMES.COM – Sito con giochi Nintendo. I comandi non si trovano in nessuna pagina, bisogna “intuirli”.

Adesso elenchiamo quattro siti dove è possibile scaricare gratuitamente giochi DOS:

  • ABANDONIA.COM
    Questo sito raccoglie una serie di videogame i cui diritti d’autore sono scaduti o quelli che non sono più supportati dalla casa produttrice. In pratica è specializzato in “abandoware”. Ovvero software “abbandonati”, cioè non aggiornati e venduti da chi li ha realizzati, che sono diventati disponibili per il download gratuito. Il sito è stato fondato nel 1999 e dopo alcuni anni di anonimato ha iniziato a riscuotere davvero un grande successo, tanto che ad oggi Abandonia raccoglie più di mille titoli di videogame differenti e conta oltre 100 mila utenti iscritti. Il sito si concentra sui giochi DOS che possono essere scelti in base a nome, data di uscita, valutazione o categoria.
  • ABANDONWAREDOS.COM
    Anche questo sito si concentra sui cosiddetti “abandonware”. Anche questo si è specializzato su titoli DOS. Inoltre ha anche un buon archivio di vecchi videogame per Windows. Ma, ovviamente, niente di recente. Il sito è molto attivo e ha recensito ogni titolo al suo interno per aiutare l’utente nella scelta giusta. È possibile sfogliare i giochi in base al titolo, al voto o alla data di uscita. Inoltre è possibile vedere delle informazioni specifiche e delle anteprime del gioco prima di scaricarlo. Per ogni titolo, dove reperibili, ci sono anche vecchi articoli e opinioni di esperti, scritte all’epoca del rilascio del videogame.
  • CLASSICDOSGAME.COM
    Questo sito dispone di una vasta gamma di classici giochi DOS, anche titoli inediti, e non mancano persino alcuni titoli DOS “moderni”, ovviamente sempre datati se paragonati ai videogiochi degli ultimi tempi. L’obiettivo del sito è quello di conservare i giochi realizzati in passato per sistemi operativi ora non più disponibili, come CP/M-86, OS/2, Win16 e Win9x, per fare alcuni esempi. Anche su questo sito è possibile vedere delle anteprime dei giochi prima di procedere al download. Inoltre, la libreria di titoli presente è filtrabile attraverso parole chiave, sistema operativo, anno di rilascio e nome del gioco.
  • REMAININPLAY.COM
    In questo sito è possibile  sfogliare i titoli partendo dalle classifiche fatte dal sito, oppure usando parole chiave come nome, anno di rilascio e genere.

Accettiamo altre segnalazioni di siti per giocare online ai giochi classici.

WordPress | Trasferire blog su nuovo hosting

WordPress è il CMS più usato al mondo, e come si sa, richiede molte risorse per funzionare velocemente e senza rallentamenti. Per quasto motivo, potrebbe essere necessario cambiare il proprio hosting con uno più veloce.

Oggi scriviamo passo passo come trasferire/spostare un blog in WordPress in modo semplice e veloce.

  • Il primo passo è quello di scaricare tutti i file del sito presenti nella cartella di installazione WordPress, solitamente in public_html. è possibile usare un client FTP o il file manager nel cPanel dell’hosting.
  • Il secondo passo è quello di scaricare un backup del database MySQL, per fare ciò bisogna recarsi sul phpMyAdmin, selezionare tutti i file del database in questione e cliccare su Esporta e poi su Esegui. Sarà sufficiente scaricare il file in SQL lasciando le impostazioni così come sono impostate.
  • Il terzo passo è quello di modificare (con il blocco note) il file wp-config.php con le nuove impostazioni:define(‘DB_NAME’, ‘vecchio_nome_db’)
    sostituire “vecchio_nome_db” con il nuovo nome del databasedefine(‘DB_USER’, ‘vecchio_nome_utente_db’)
    sostituire “vecchio_nome_utente_db” con il nuovo nome utente del databasedefine(‘DB_PASSWORD’, ‘vecchia_password’)
    sostituire “vecchia_password” con la nuova password del database

    define(‘DB_HOST’, ‘vecchio_host’)
    sostituire “vecchio_host” con il nuovo host del database (solitamente è localhost)

    salvare il file e chiudere.

  • Il quarto passo è quello di caricare i file salvati dall’FTP sul nuovo hosting. Anche in questo caso, è possibile usare un client FTP o il file manager nel cPanel dell’hosting.
  • Per effettuare il quinto passo bisognerà accedere al nuovo phpMyAdmin e caricare il file SQL salvato dal vecchio database. Scegliere Importa e poi su Esegui. Attendere l’importazione del database
  • Il sesto e il settimo passo sono opzionali e vanno effettuati in caso in cui oltre all’hosting, è cambiato anche il dominio o la destinazione (cartella) del blog.
    Aprire (con il blocco note) il file SQL del vecchio database e cercare e sostituire tutte le voci con il vecchio dominio o destinazione e sostituirle con il nuovo dominio o destinazione.
    Aprire (con il blocco note) il file .htaccess e cercare le istruzioni comprese tra #BEGIN WordPress e #END WordPress e sistemare le condizioni riportate nel RewriteRule, indicando il nome della cartella (o togliendola in caso contrario):
    es. da RewriteRule ./index.php a RewriteRule ./nomecartella/index.php (e viceversa).
  • Fatto!

Se ti è piaciuto questo articolo, sostieni SCUBIDU, mettendo like alla pagina Facebook!

Migliori soluzioni per creare calendari personalizzati

Creare un calendario personalizzato non è difficile e anzi, grazie all’ausilio di programmi e siti internet, il risultato sarà veramente professionale.

attenzione! abbiamo creato un altro articolo aggiungendo altri servizi! Click qui.

Un ottimo regalo e un ottimo modo per risparmiare soldi, il calendario personalizzato è facilissimo da realizzare e richiede davvero poco tempo.
Di seguito proporremo una lista di programmi e siti per creare un calendario personalizzato, ma prima di tutto bisogna procurarsi delle foto di buona qualità. Non importa se non sono foto professionali, l’importante è che abbiano una risoluzione sufficientemente alta da permettere una buona stampa, senza sgranature. Se si intende creare un calendario mensile bisognerà procurarsi 12 foto di buona qualità, se invece si intende fare un calendario annuale, va da sé che una sola foto basterà.

rocksland Sito per la creazione online di un calendario personalizzato mensile, annuale (orizzontale e verticale) e da tavolo. Per quanto il sito sia veramente semplice e intuito, va sottolineata l’aria un po’ datata.
PUNTI A FAVORE:
intuitivo
veloce
semplice
disponibile in diverse versioni
PUNTI A SFAVORE:
il sito risulta un po’ macchinoso e datato


calendarlabs La creazione del calendario è molto veloce: bisognerà scegliere una foto da caricare, l’anno, il mese, il giorno di inizio settimana e lo stato. Con questo sito sarà quindi possibile creare un calendario mensile, ma anche altre versioni di calendario come quello astrologico, scolastico, fiscale…
PUNTI A FAVORE:
intuitivo
veloce
semplice
disponibile in diverse versioni
possibilità di includere/escludere le festività
PUNTI A SFAVORE:
anche se si imposta “italia” il nome dei giorni e delle festività rimarrà in inglese


calme si tratta di un programma, scaricabile dal sito, dove è possibile creare un calendario in tutta semplicità. Il sito, come il programma, è in inglese ma non sarà molto difficile capire i diversi passaggi che serviranno per creare un calendario personalizzato. Anche se il programma è in inglese, i nomi dei giorni saranno in italiano, in quanto presi dal calendario di Windows.
PUNTI A FAVORE:
intuitivo
veloce
semplice
disponibile in diverse versioni
possibilità di includere/escludere le festività
personalizzazione dei font/tema/colore/margini
PUNTI A SFAVORE:
il programma potrebbe risultare un po’ macchinoso e datato


pically sicuramente il sito migliore, facile e molto modernonon si tratta di programma ma di un sito, nel quale è possibile creare online un calendario. In questo caso la traduzione è “reale”, impostando “italiano” si vedrà immediatamente la lingua del calendario cambiare. È possibile aggiungere manualmente le festività, molto utile se si vogliono segnare eventi importanti e compleanni. Inoltre è possibile decidere quale porzione della foto si desidera “inquadrare” nel calendario, quindi, come mostra l’immagine sottostante, non bisognerà preoccuparsi prima di centrare la foto.

ridimensionare-foto-calendario-personalizzato
PUNTI A FAVORE:
intuitivo
veloce
semplice
traduzione in italiano
possibilità di aggiungere manualmente le festività
disponibile in diverse versioni
personalizzazione font
PUNTI A SFAVORE:
il migliore tra tutti i siti che abbiamo provato, non ci risultano punti a sfavore.


Noi di Scubidu abbiamo testato questi siti e questi programmi, accettiamo nuove ed ulteriori segnalazioni.

Windows | Ripristinare configurazione di sistema

Ripristino configurazione di sistema. Una funzione molto utile, presente in Windows e semplice da usare.

Oggi scriviamo come ripristinare una configurazione di sistema (Windows) in semplici passi. La funzione di ripristino, offre la possibilità di “tornare indietro nel tempo”, nel senso che riporta il sistema esattamente come era prima di un’installazione di un programma, di un aggiornamento o di aver preso un virus. L’unica cosa che non cambierà, saranno i documenti e i file personali, quelli resteranno esattamente dove sono, quindi non si correrà il rischio di perdere foto o documenti importanti.

Qui sotto, i semplici passi da effettuare, con tanto di screen, per ripristinare una configurazione di sistema:

  • Aprire Start > Sistema Windows > Pannello di controllo.
    Uploaded Picture
  • Cambiare l’impostazione di visualizzazione in icone.
    Uploaded Picture
  • Aprire Ripristino.
    Uploaded Picture
  • Cliccare su Apri Ripristino configurazione di sistema.
    Uploaded Picture
  • Cliccare su Avanti.
    Uploaded Picture
  • Scegliere un punto di ripristino.
  • Cliccare su Avanti.
  • Cliccare su Fine.
  • Il sistema verrà riavviato e ripristinato.

leggere anche: windows | attivare o disattivare ripristino configurazione di sistema

iPhone | Lettura vocale dello schermo

Esiste un’opzione da abilitare su iPhone che permette la lettura a voce della schermata dello smartphone, utile anche per la lettura di ebook, ma anche di pagine web e di messaggi.

Questa funzione “leggi schermata” disponibile per i dispositivi iOS permette, come già anticipato, la lettura delle pagine web, messaggi, ebook e altro. La funzione “leggi schermata” è stata progettata per chi ha problemi nella lettura dello schermo.

A cosa serve la funzione “leggi schermata” di iPhone?

Attivando la funzione “leggi schermata” verrà pronunciato il testo posto in esame, ma anche mail, messaggi, siti web e ebook.


Come si abilita la funzione “leggi schermata” su iPhone?

  • aprire impostazioni
  • scorrere fino alla voce generali
  • cliccare su accessibilità
  • cliccare successivamente su voce
  • abilitare la funzione leggi schermata

Come funziona “leggi schermata” su iPhone?

Uploaded PictureCome scritto sotto il pulsante di abilitazione “leggi schermata“, la funzione viene attivata scorrendo con due dita dall’alto verso il basso dello schermo. Quindi, una volta abilitata la funzione, basterà recarsi nella pagina/mail/messaggio/ebook che si vuole leggere e scorrere con due dita dall’alto verso il basso dello schermo, comparirà così una tenda con dei controlli: la velocità della voce, modulabile cliccando sulla tartaruga per diminuirla o sulla lepre per aumentarla, l’opzione per evidenziare il testo mentre viene letto, e i pulsanti per passare oltre nella lettura o interromperla.

Il sito per testare la sicurezza di una password

Molte volte ci si chiede se la password che si adopera per diversi servizi online risulti, alla fine, veramente sicura ed efficace. Oggi vi proponiamo un sito nel quale è possibile capire quanto è sicura una password e quanto tempo ci vorrebbe per “crackarla”.

Il sito in questione è howsecureismypassword.net ed è in grado di testare e verificare quanto è sicura la password che poniamo in esame. 

leggere anche: come spiegare ai bambini come comportarsi su internet e come creare password sicure

Il sito è in lingua inglese ma è davvero molto semplice ed intuitivo da usare quindi anche se non si è molto afferrati in questa lingua non bisogna preoccuparsi infatti, basterà aprire il sito e ci si troverà davanti ad una schermata dove verrà chiesto di immettere la password.

Uploaded Picture

una volta immessa la password il sito darà subito il suo responso:
rosso in caso di password debole, facile da crackare.
arancione in caso di password normale, nella media.
verde in caso di password sicura, a prova di crack.

testare-sicurezza-di-una-password-
password debole: il sito si colorerà di rosso
testare-sicurezza-password
password nella norma: il sito si colorerà di arancione
testare-password-sicura-forte
password forte: il sito si colorerà di verde

Oltre a sapere se la password immessa è sicura o meno, howsecureismypassword.net indica anche quanto tempo occorrerebbe per crackarla, indubbiamente un bel modo per far capire quanto è sicura in quel momento la password immessa.

Come scegliere una buona password?

Con pochi accorgimenti è possibile scegliere delle password molto forti a prova di crack:

  • non mettere nome seguito dall’anno di nascita
  • non mettere il nome/nomignolo di un animale domestico
  • non mettere il numero di telefono
  • non mettere la targa dell’automobile
  • non mettere qualsiasi data di compleanno o di una ricorrenza speciale
  • non mettere parole di uso comune
  • non mettere in generale informazioni personali

dopo la lista delle cose da non fare, ecco invece la lista dei consigli da seguire per comporre una password sicura:

  • mettere delle maiuscole
  • mettere dei segni di punteggiatura
  • mettere dei numeri
  • mettere almeno uno spazio
  • la password dovrebbe comporsi di almeno 12 caratteri

Come creare una buona password?

Ovviamente una volta letti questi punti sembrerà impossibile creare da zero una password sicura, ecco quindi alcuni accorgimenti per creare una password sicura senza creare una stringa di caratteri e simboli senza senso:

noi di Scubidu prenderemo ad esempio la frase: la password sicura

primo passo: inserire le maiuscole, verrà abbastanza semplice capire che è meglio inserire le maiuscole per ogni parola, è possibile però attribuire le maiuscole ad una vocale o consonante:

LaPasswordSicura o lApAsswordsicurA

secondo passo: segni di punteggiatura

LaPasswordSicura! o lApAsswordsicurA!

arrivati a questo punto la nostra password sarà già molto sicura (secondo il sito howsecureismypassword.net ci vorrebbero 9 trilioni di anni per crackarla) ma proseguiamo oltre…

terzo passo: mettere dei numeri, possiamo decidere sia di metterli all’inizio/fine o sostituire delle lettere con dei numeri:

1LaPasswordSicura! o lApAsswordsicurA!1

LaPasswordS1cura! o lApAsswords1curA!

quarto ed ultimo passo: mettere almeno uno spazio (siccome siamo partiti da una frase sarà molto comodo mettere lo spazio tra le diverse parole)

1La Password Sicura! o lA pAssword sicurA!1

La Password S1cura! o lA pAssword s1curA!

Vediamo subito com’è la password che è stata appena creata, secondo il sito howsecureismypassword.net:

Uploaded Picture

La password appena creata è sicura e forte

I migliori motori di ricerca torrent

Motori di ricerca Torrent, i migliori siti in questo articolo!

Ad oggi, il P2P (Peer to Peer) è quasi totalmente inteso con il protocollo BitTorrent, che ha raggiunto tutto il mondo. Per poter adoperare questo protocollo per scaricare film, musica, software, ebook e molto altro, occorrerà un client torrent e il file torrent di ciò che si vuole scaricare. Una volta scaricato il file torrent, sarà sufficiente aprirlo con il client torrent per avviare il download vero e proprio di ciò che si vuole scaricare.

Ma dove si trovano i file torrent?

Semplice! Ci sono molti motori di ricerca che permettono di cercare e scaricare i file torrent e oggi vogliamo elencare i migliori:

Lista aggiornata al 09.11.2018

  • talki.tk – Non presenta la stessa grafica dell’originale Torrentz ma presenta una grafica più attuale e responsive (adatta anche ai dispositivi mobili) e offre una vastità di ricerca paragonabile all’originale Torrentz. Presenta pubblicità ma nessun link ingannevole o virus. Sicuramente il miglior motore di ricerca torrent. Se un torrent esiste…Su Talki.tk si trova! Gli abbiamo dedicato un articolo qui.
  • bitbt.org – Uno dei migliori motori di ricerca Torrent. Trova praticamente tutto. Non più attivo.
  • bteye.org – Quello che per noi è il clone/erede del precedente bitbt.org. Stessa grafica, stesse funzioni.
  • torrentz2.eu – Un clone del famoso torrentz.eu con oltre 60 milioni di file indicizzati. Pubblicità poco invasiva.
  • torrentzeu.to – Altro clone di Torrentz che presenta la stessa grafica dell’originale ma con un database di ricerca più limitato rispetto ai precedenti, in compenso non presenta alcuna pubblicità o link ingannevole. Non più attivo.
  • limetorrents.info – Altro sito molto completo e ben funzionante. Il sito è raggiungibile anche qui historrents.com e qui limetorrents.asia.
  • 1337x.to – Motore di ricerca torrent, divisi per categorie e classifiche dei più scaricati. Pubblicità abbastanza invasiva. Il sito è raggiungibile anche qui x1337x.se.
  • tntvillage.scambioetico.org – Più che un motore di ricerca è un forum, ma con moltissimi torrent italiani di tutte le categorie. Per cercare e scaricare file qui, è necessaria la registrazione gratuita. Pubblicità poco invasiva.
  • thepiratebay.org – Il più famoso motore di ricerca torrent del mondo. Chiuso e riaperto decine di volte, resta un punto di riferimento nel mondo dei torrent.
  • btdb.to – Il nome dice tutto…”bittorrent database”, è così che si chiama questo nuovo motore di ricerca torrent con oltre 50 milioni di torrent.
  • digbt.org – Ottimo motore di ricerca torrent, molto simile al precedente btdb.to sia per quanto riguarda la grafica che le funzioni.
  • katcr.co – Famoso sito ( raggiungibile anche qui kickass.cd , qui top-cr.com e qui katcrs.fun ) per la ricerca di torrent anche italiani, vanta un ricco database di torrent.
  • torrent.cd – Ottimo motore di ricerca Torrent con un ricco database diviso per categorie.
  • idope.se – Motore di ricerca Torrent che rende omaggio al famoso KickTorrent e dal quale prende anche il database.
  • magnet4you.me – Semplice motore di ricerca Torrent con oltre 4 milioni di link magnet.
  • itorrenton.eu – Ricchissimo sito tutto italiano dove si possono trovare film, serie tv, programmi, musica, giochi e libri.
  • magnlink.download – Motore di ricerca con database limitato ma ben funzionante. Non più attivo.
  • solotorrent.net – Ottimo sito italian per la ricerca di torrent. Si trovano molti film, serie tv e giochi.
  • tparser.org – Questo motore di ricerca torrent è in lingua russa ma è talmente facile da usare che non ce ne si accorgerà neanche. Inserendo i termini di ricerca compariranno i risultati ottenuti da diversi siti torrent.

Quindi non resta altro che installare un client torrent e cercare il file desiderato su un di questi motori di ricerca!


Leggere anche:


Disclaimer

  • I servizi non sono stati sviluppati da noi: in questo articolo ne facciamo semplicemente la recensione, come facciamo con ogni altro programma per PC Windows, Mac, smartphone e tablet Android e iOS.
  • Se usate una di queste applicazioni o uno di questi servizi per scaricare illegalmente film, giochi, musica, programmi o qualsiasi altra cosa, fatelo a vostro rischio e pericolo, assumendovi le responsabilità del caso.
  • Questo articolo punta esclusivamente ad informare dell’esistenza di queste app/servizi.
  • Questo articolo non vuole in alcun modo invogliare l’utente a violare l’eventuale copyright dei contenuti, ma va inteso come una divulgazione di informazioni sul funzionamento di app/estensione/add-on già presenti e disponibili online e facilmente individuabili con una semplice ricerca su Google.
  • Sconsigliamo vivamente l’uso di queste applicazioni o servizi.