il web senza paroloni

virus-cuffie

Speake(a)r | Il malware che spia dalle cuffie

in News by

Un malware creato da ricercatori universitari che funziona trasformando altoparlanti e auricolari in microfoni!

Se si pensava che del nastro adesivo sulla webcam bastasse a mettersi al sicuro dalle spie, ci si sbaglia, o meglio, può funzionare per quanto riguarda la privacy “video”.

Anche un semplice paio di cuffie o altoparlanti può essere trasformato in un dispositivo “spia”. Due ricercatori universitari hanno presentato uno studio, in cui mostrano come sia possibile trasformare le cuffie (o altoparlanti) normalmente utilizzate per ascoltare la musica, in microfoni capaci di intercettare qualunque voce, anche a 6 metri di distanza.

Il malware utilizzato, soprannominato Speake(a)r, sfrutta una caratteristica del codec del chip audio RealTek per convertire il canale di uscita dei suoni in un canale di entrata, consentendo così di registrare tutto quello che viene detto nei dintorni del computer a cui sono collegate le cuffie (o altoparlanti). I chip RealTek, sono così comuni che questo attacco è in grado di funzionare praticamente su ogni computer fisso, sia Mac che Windows, e anche sulla maggior parte dei portatili. L’audio registrato viene poi spedito via internet.
Non è un caso, come viene sottolineato nello studio, che negli ambienti ad alta sicurezza l’utilizzo di cuffie e casse del computer sia esplicitamente vietato.

Come ci si difende allora?

Il metodo più semplice è quello di disabilitare l’hardware audio direttamente dalle impostazioni BIOS, in modo da impedire al malware di accedere al chip (ovviamente, così, non si potrà usare l’audio del tutto).
Speake(a)r, comunque, è solo l’ultima di una numerosa serie di minacce alla privacy, che riguardano qualunque dispositivo connesso nella Internet of Things (dalle smart-tv alle telecamere). Senza dimenticare, ovviamente, in quanti modi si possa essere spiati attraverso il più comune di questi oggetti: lo smartphone.

Se ti è piaciuto questo articolo, sostieni SCUBIDU mettendo like alla nostra pagina Facebook, seguendoci su Twitter e su YouTube! Inoltre puoi seguire il nostro Feed Rss per sapere sempre le ultime news!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from News

Go to Top